Criptovalute: 10 blockchain Carbon Neutral su cui investire nel futuro

In questa guida parliamo di criptovalute ecologiche, ovvero di quelle blockchain sostenibili dal punto di vista ambientale, le cosiddette chain Carbon Neutral. Negli ultimi mesi abbiamo assistito ad un forte dibattito anche in Europa sulla sostenibilità delle chain ed i loro meccanismi di consenso.

In particolare l’Unione Europea sembra voler regolamentare il settore ed ha in particolare Bitcoin come indiziato principale nei consumi energetici. Come sappiamo tutti Bitcoin utilizza un modello di consenso Proof Of Work che implica l’utilizzo di componenti hardware per l’estrazione delle monete.

Attraverso calcoli complessi i miner sono obbligati a grandi sforzi computazionali e consumi di energia per poter risolvere i calcoli matematici alla base dell’estrazione di Bitcoin e alla seguente convalida dei blocchi sulla blockchain, il grande registro distribuito che governa l’intera rete Bitcoin.

Naturalmente stiamo semplificando al massimo questi aspetti ma vogliamo far capire quanta attenzione ci sia oggi nel cercare di ridurre i consumi delle blockchain rendendole “carbon neutral” ovvero sostenibili dal punto di vista ambientale.

Oltre a Bitcoin anche la seconda chain più capitalizzata ovvero Ethereum utilizza il Proof Of Work anche se ancora per poco. A settembre è previsto il “merge”, una operazione che dovrebbe portare Ethereum ad utilizzare il consenso Proof Of Stake e dunque a renderla più sostenibile energeticamente.

Gli investitori stanno sempre di più abbandonando questi progetti in favore di opzioni più “ecologiche”. Ma quali sono i migliori progetti?

In questa guida vi presenteremo quelle che secondo noi sono le 10 Criptovalute più ecologiche e dunque le blockchain destinate ad essere adottate nel prossimo futuro.

AGGIORNAMENTI: Prima di proseguire vogliamo sottolineare che aggiungeremo di volta in volta altre blockchain che riteniamo interessanti se queste dovesse soddisfare i nostri requisiti. Naturalmente questo post non vuole essere un consiglio finanziario ma rispecchia delle nostre opinioni personali. Fate dunque le vostre ricerche e valutazioni personali.

Che cos’è una Blockchain Carbon Neutral?

La blockchain è considerata da molti esperti una tecnologia del futuro. In effetti grazie alla blockchain è possibile risolvere un problema fondamentale, ovvero il trasferimento di “valore” tra due soggetti senza alcuna intermediazione e con la massima trasparenza.

Se non l’avete ancora fatto vi invitiamo a consultare il nostro canale YouTube ed in particolare il video relativo al funzionamento della blockchain, che spiega le basi di questa tecnologia.

La Blockchain consente l’esecuzione delle applicazioni Web3, quelle applicazioni che porteranno ad un connubio tra il web tradizionale e la vita reale.

Queste applicazioni, però, devono essere progettate nel modo giusto dal punto di vista energetico puntando alla “carbon neutrality”

Blockchain "green" e carbon neutral

Come sappiamo ogni aspetto della nostra vita reale è legato all’ambiente. Il modo in cui consumiamo e produciamo energia è legato all’uso di combustibili fossili come petrolio, gas, carbone e lascia una “impronta negativa” sul pianeta.

Il concetto di carbon neutrality punta a ridurre l’impatto negativo sull’ambiente per ottenere un risultato netto di zero emissioni di CO2 (anidride carbonica).

Questo può essere ottenuto in vari modi:

  1. riducendo il consumo energetico
  2. migliorando l’efficienza della produzione di energia
  3. investendo su tecnologie a basse emissioni
  4. investendo su fonti di energia rinnovabili
  5. diminuendo il consumo di combustibili fossili

Le Blockchain “carbon neutral” sono dunque delle reti efficienti dal punto di vista energetico in grado di ottenere l’obiettivo di neutralità attraverso la riduzione delle emissioni, o attraverso l’acquisto di crediti (i cosiddetti carbon credits) in grado di compensare l’emissione di CO2 del network.

Cerchiamo di spiegare in parole semplici questo concetto.

Il meccanismo dei carbon credits è stato introdotto dal programma Cap and Trade relativo alla riduzione degli effetti climatici.

Un credito di carbonio (carbon credit) rappresenta il permesso di emettere un certo quantitativo di CO2 (anidride carbonica), ad esempio 1 tonnellata. Le aziende che applicano una politica energetica sostenibile possono così vendere questi crediti ad altre aziende private.

In questo contesto le aziende sono così incentivate a ridurre i loro consumi energetici. Possono infatti come prima cosa guadagnare vendendo quote in eccesso. In secondo luogo dovrebbero spendere soldi per acquistare crediti extra nel caso in cui le loro emissioni superassero la quota limite consentita.

Nel contesto delle criptovalute, la blockchain può essere uno strumento molto utile per tracciare le emissioni di gas serra. Può aiutare a fornire dati accurati e trasparenti sulle emissioni di carbonio, ad esempio attraverso gli smart contract in grado di calcolarli e tracciarli.

E’ evidente che molte istituzioni finanziarie e fondi di investimento saranno sempre più concentrati nell’investire e promuovere le tecnologie fornite dalle blockchain più sostenibili dal punto di vista energetico.

Vediamo allora quali sono le criptovalute e le blockchain che potrebbero beneficiare di questo trend diventando un punto di riferimento nel settore nel prossimo futuro.

👍 Cosa sonoBlockchain efficienti dal punto di vista energetico in grado di ottenere l’obiettivo di neutralità attraverso la riduzione delle emissioni, o attraverso l’acquisto di crediti (i cosiddetti carbon credits.
✅ CaratteristicheRiduzione emissioni / Efficienza energetica / No dipendenza dal carbone
💰Esempi di blockchain eco-friendlyAlgorand / Solana / Hedera Hashgraph / Near Protocol / Stellar
🥇Migliore piattaforma per fare trading su cryptoeToro
🥇Miglior exchange per comprare cryptoBinance

Migliori piattaforme per investire in criptovalute ecologiche

Prima di vedere quelle che sono le caratteristiche principali delle blockchain sostenibili dal punto di vista energetico vi segnaliamo alcune delle piattaforme certificate per investire sulle criptovalute:

BROKER
CARATTERISTICHE
VANTAGGI
ISCRIZIONE
Broker consigliato
commissioni basse
Copy trading e conto demo
Trading Bitcoin, criptovalute

79% di utenti perdono denaro con questo provider facendo trading di CFD.

broker premiato
demo gratuita
Migliori spread del mercato
Conto demo gratisServizi di intelligenza artificiale
Corso di trading / Commissioni basseAzioni frazionate
CFD trading su BitcoinPiattaforma di qualità

Criteri ESG per le criptovalute

Per quanto riguarda i servizi finanziari, l’Unione Europea ed altri stati si stanno muovendo nella direzione della sostenibilità ambientale.

Col termine ESG, acronimo di Environmental Social Governance si fa riferimento ad una serie di criteri che riguardano gli aspetti sociali, di governance e di ambiente degli investimenti. Si parla sempre più di finanza sostenibile.

Le normative ESG variano da Paese a Paese ma sono comunque importanti per capire dove sta andando il mercato.

E’ quindi probabile che anche in Europa dove si punta alla regolamentazione delle criptovalute, verranno privilegiate tutte quelle blockchain in grado di rispettare i criteri ESG.

Un mancato rispetto di questi criteri potrebbe comportare una scarsa fiducia in quei progetti che dovessero venire etichettati come dannosi per l’ambiente.

Dal punto di vista delle criptovalute è possibile che in futuro sia gli investitori che gli enti regolatori tendano a scegliere blockchain carbon neutral in grado di rispettare i requisiti ESG.

Quindi coin e token che rispettano queste norme potrebbero essere preferiti a quelli non ESG, o addirittura subire ban, con una influenza diretta sul prezzo e sullo sviluppo futuro di alcuni progetti.

10 Criptovalute e Blockchain sostenibili ed eco friendly

Molte criptovalute emergenti rispettano i requisiti di neutralità rispetto al carbonio. Alcune di esse sono partite già con progetti efficienti, altre invece stanno operando per compensare le loro emissioni attraverso crediti.

Naturalmente per crypto poco capitalizzate o poco utilizzate è facile ottenere questo obiettivo in quanto comportano un numero di transazioni molto inferiore a reti come quella di Bitcoin che processa migliaia di transazioni al giorno.

Bitcoin come altre blockchain utilizza la Proof Of Work come algoritmo di consenso e dunque consuma molto energia, pertanto non verrà incluso in questa lista.

Altre blockchain come quelle basata sul Proof of Stake, invece, consumano molto meno energia e sono pertanto quelle che soddisfano maggiormente questi criteri.

Bene passiamo ora all’elenco delle 10 blockchain carbon neutral che potrebbero attirare l’attenzione degli investitori nel prossimo futuro. Non si tratta di una classifica ed il loro ordine è casuale.

1. Algorand (ALGO)

Algorand è una blockchain innovativa che utilizza il consenso Proof of Stake. E’ una rete scalabile ed efficiente che supporta lo sviluppo di smart contract.

👍 AlgorandRete di criptovalute specializzata sui pagamenti e sugli smart contract. Che vanta anche un importante background nel mondo scientifico.
✅ CaratteristicheSistemi di pagamento / Smart Contracts / Scalabilità
💰TokenALGO
🥇Migliore piattaforma per criptovaluteeToro
🥇Miglior exchange per ALGOBinance

La mainnet di Algorand è partita nel giugno 2019 ed è stata in grado di gestire quasi 1 milione di transazioni al giorno a partire da dicembre 2020.

Dietro il progetto c’è Silvio Micali, docente di informatica al Massachusetts Institute of Technology. Il quale aveva già ricevuto il Turing Award nel 2012.

La velocità delle transazioni sulla piattaforma Algorand e le sue basse commissioni di transazione ne stanno decretando una forte adozione. La convinzione degli analisti è che sia un delle chain su cui puntare per il futuro.

Il token del network è ALGO.

Algorand ha raggiunto lo status di chain carbon neutral grazie alla collaborazione con la società ClimateTrade, che aiuta aziende a diventare sostenibili attraverso la compensazioni di emissioni di CO2 e progetti innovativi legati all’ambiente e ai cambiamenti climatici.

Per approfondimenti potete consultare la nostra guida su Algorand.

2. Solana (SOL)

Solana si presenta come la blockchain più veloce al mondo e l’ecosistema con la crescita più rapida nelle cripto, con oltre 400 progetti tra DeFi, NFTs, Web3 ed altri.

Solana è stato ideata per migliorare la scalabilità, per consentire agli sviluppatori di creare applicazioni decentralizzate (dApp) dalle alte prestazioni.

👍 SolanaSolana è una blockchain ideata per migliorare la scalabilità, per consentire agli sviluppatori di creare applicazioni decentralizzate (dApp) ad alte delle prestazioni.
✅ CaratteristicheScalabilità / Velocità transazioni / Decentralizzazione

💰TokenSOL
🥇Migliore piattaforma per criptovaluteeToro
🥇Miglior exchange per comprare SOLBinance

Solana ha lanciato un nuovo sistema di timestamp, che va oltre la Proof of Work e la Proof of Stake. Vale a dire Proof-of-History (PoH), che consente transazioni ordinate automaticamente.

Il token del network è SOL.

Nel 2021 la Solana Foundation ha annunciato di aver raggiunto la neutralità rispetto al carbonio. Finanzierà dei progetti innovativi in modo da compensare le emissioni della rete che sono comunque basse e permettono un futuro sostenibile per applicazioni Web 3.

Secondo il team una transazione su Solana consuma meno della quantità di energia necessaria per completare due ricerche su Google., quindi un consumo estremamente ridotto.

La Foundation si impegnerà a fornire dei report di trasparenza regolari per certificare l’impatto del network sull’ambiente.

Per approfondimenti potete consultare la nostra guida su Solana.

3. Polygon (MATIC)

Polygon è il principale layer 2 costruito su Ethereum. E’ un progetto nato con lo scopo di superare i limiti di Ethereum, progetto inizialmente innovativo ma ora risultante lento e articolato.

👍 PolygonLayer 2 basato su Ethereum che sfrutta la sicurezza di Ethereum per processare transazioni veloci e a costi accessibili.
✅ CaratteristicheDecentralizzazione / Layer 2 su Ethereum / Ideale per NFT
💰TokenMATIC
🥇Migliore piattaforma per criptovaluteeToro
🥇Miglior exchange per comprare MATICBinance

Polygon fornisce una tecnologia scalabile per elaborare le transazioni al di fuori della blockchain principale, per poi utilizzare la sicurezza della rete Ethereum. Le commissioni di Polygon sono estremamente basse.

Il token di Polygon si chiama MATIC.

Inoltre il progetto è stato inserito nel programma di accelerazione per startup di Disney e sta sviluppando progetti interessanti e collaborazioni innovative.

Nel suo “Green Manifesto” inoltre Polygon ha annunciato che raggiungerà lo stato addirittura di “carbon negative” nel 2022. Investirà oltre 20 milioni di dollari in iniziative di finanziamento di progetti in grado di combattere i cambiamenti climatici.

Al momento della scrittura Polygon Network ha acquisito 400.000 dollari di crediti di carbonio per essere comunque carbon neutral.

Per approfondimenti potete consultare la nostra guida su Polygon.

4. Near Protocol (NEAR)

Near Protocol è uno degli altri progetti interessanti che offre una piattaforma molto efficiente dal punto di vista delle transazioni al secondo. Tutto questo è reso possibile dalla proof of stake e dalle soluzioni di sharding.

Consente lo sviluppo di applicazioni decentralizzate , NFT , Web3 e di gaming in modo semplice e veloce.

👍 Near ProtocolNear Protocol è una blockchain decentralizzata di tipo layer-1 che consente lo sviluppo di app scalabili tramite un nuovo meccanismo di sharding che si chiama NightShade.
✅ CaratteristicheThresholded Proof of Stake / Scalabilità / Sharding di nuova generazione
💰TokenNEAR
🥇Migliore piattaforma per criptovaluteeToro
🥇Miglior exchange per comprare NEARBinance

Near Protocol è una piattaforma di sviluppo che gestisce uno smart contract sharded, PoS, layer one. La rete funziona con i linguaggi di programmazione Rust e AssemblyScript.

Nel 2021 Near Protocol ha ottenuto la certificazione carbon neutral dalla società South Pole, una azienda che si occupa di progetti a basse emissioni di carbonio.

Questo è stato reso possibile grazie al fatto che NEAR ha compensato le emissioni del suo protocollo investendo in progetti innovativi per neutralizzare anche consumi diretti come l’elettricità, l’hardware e i servizi di cloud.

Per approfondimenti potete consultare la nostra guida su Near Protocol.

5. Hedera Hashgraph (HBAR)

Hedera Hashgraph è una delle reti più efficienti sia dal punto di vista energetico che di transazioni al secondo, tanto da superare colossi come VISA.

E’ una blockchain carbon negative basata su un proprio meccanismo di consenso (hashgraph consensus) che le consente di consumare pochissimo come larghezza di banda.

👍 Hedera HashgraphBlockchain efficiente e scalabile in grado di processare 100.000 TPS e smart contract efficienti. 10 volte più veloce delle tradizionali blockchain.
✅ CaratteristicheVelocità / Sicurezza / Stabilità
💰TokenHBAR
🥇Migliore piattaforma per criptovaluteeToro
🥇Miglior exchange per comprare HederaBinance

Hedera Hashgraph supporta fino a 100.000 transazioni al secondo dunque è in grado di competere con i sistemi di pagamento tradizionali. E’ una rete molto promettente che viene utilizzata per i micro pagamenti in quanto ha delle commissioni di transazione estremamente basse.

Il progetto è supportato da molti istituzionali. A bordo troviamo infatti nomi importanti come Google, IBM, LG Electronics, WorldPay, Deutsche Telekom ed altre istituzioni che potete trovare sul sito.

Il token di governance è HBAR.

Hedera fa della sostenibilità ambientale il proprio cavallo di battaglia. E’ infatti un progetto che mira a diventare carbon negative attraverso l’acquisto di crediti ogni trimestre. Già sul sito è possibile trovare tabelle comparative con altre criptovalute che mostrano anche i consumi in watt della rete.

Ogni trimestre vengono fatte delle valutazioni sulle emissioni con report per capire se acquistare crediti in compensazione. I rapporti sono generati da Terrapass. Sul sito potete trovare tutti i rifermenti con i repor per ogni trimestre.

Per approfondimenti potete consultare la nostra guida su Hedera Hashgraph.

6. Stellar (XLM)

Stellar è un protocollo di tipo open source allo scopo di consentire lo scambio di valute, fondata all’inizio del 2014 da Jed McCaleb e Joyce Kim.

La rete Stellar è stata lanciata per connettere due mondi ovvero quello delle istituzioni finanziarie e le criptovalute. La rete può essere usata infatti in modo gratuito tanto da essere considerata una seria alternativa a Paypal.

Il protocollo Stellar è supportato da una organizzazione no profit: l’omonima Stellar Development Foundation.

La criptovaluta è il Lumen, ed il suo simbolo è XLM.

👍 Stellar LumensBlockchain efficiente e scalabile in grado di consentire lo scambio di criptovalute a costi ridotti.
✅ CaratteristicheApp di pagamento / Scalabilità / Scambio token
💰TokenXLM
🥇Migliore piattaforma per criptovaluteeToro
🥇Miglior exchange per comprare StellarBinance

Proprio durante il corso del 2022 la Stellar Foundation ha incaricato una società esterna (PwC US) per valutare le emissioni ed i consumi della rete al fine di misurare l’impatto sull’ambiente.Queste analisi considerano il consumo di elettricità oltre alle emissioni di gas serra e i rifiuti.

Grazie a queste analisi è stato appurato che Stellar ha dei consumi di carbonio molto bassi e consuma pochissimo in termi di di elettricità. Tutto anche grazie al suo meccanismo di consenso che si chiama Stellar Consensus Protocol (SCP) e che si stima consumi quanto circa 34 abitazioni negli Stati Uniti in 1 anno.

Nonostante questi dati già positivi, la foundation ha redatto un piano per rimuovere le emissioni di carbonio in linea con la sua politica energetica e di sviluppo del Network.

Per approfondimenti potete consultare la nostra guida su Stellar.

7. Cardano (ADA)

Cardano è un progetto del 2017 che nasce dal cofondatore di Ethereum, Charles Hoskinson.

Si tratta di un progetto open source legato alle criptovalute per realizzare una piattaforma blockchain pubblica utile per la gestione degli smart contract. ADA è invece il suo token.

Cardano può raggiungerne 1000 transazioni al secondo ed è sicuramente più efficiente di Ethereum, tuttavia sembra essere indietro rispetto a progetti e blockchain di nuova generazione.

👍 CardanoPiattaforma per lo sviluppo e la gestione di di smart contract, simile ad Ethereum.
✅ CaratteristicheSmart contract / Commissioni basse / Transazioni veloci
💰TokenADA
🥇Migliore piattaforma per criptovaluteeToro
🥇Miglior exchange per comprare CardanoBinance

Cardano è più efficiente dal punto di vista energetico rispetto alle tradizionali blockchain Proof of Work. Supporta infatti la Proof of Stake e secondo il team consuma circa 6 giga watt di energia all’anno.

Cardano Foundation ha annunciato nel 2021 la collaborazione col gruppo Climate Neutral Cardano con investimenti e partnership esclusive con Veitree per campagne di riforestazione trasparenti e verificabili da tutti.

L’obiettivo è quello di ridurre di 4 volte l’emissione di carbonio del network per puntare alla sostenibilità energetica.

Per approfondimenti potete consultare la nostra guida su Cardano.

8. Avalanche (AVAX)

Avalanche è una di quelle piattaforme che ha contribuito alla crescita del settore di finanza decentralizzata (Defi).

Si tratta di una piattaforma per smart contract che utilizza il consenso Pos ed un token di governance (AVAX) per l’utilizzo della rete. E’ una blockchain efficiente ed in grado di supportare più di 4000 transazioni al secondo a costi inferiori.

👍 AvalanchePiattaforma per l’esecuzione di smart contract e lo scambio di token in Defi
✅ CaratteristicheDefi / Smart Contract / NFT
💰TokenADA
🥇Migliore piattaforma per criptovaluteeToro
🥇Miglior exchange per comprare AVAXBinance

Avalanche è stato lanciato nel settembre 2020, con il token AVAX che permette al sistema di funzionare, ed è anche utilizzato come sistema di token di ricompensa per gli utenti.

Per quanto riguarda le emissioni, il Crypto Carbon Ratings Institute (CCRI), una società che si occupa delle ricerche sull’impatto ambientale delle criptovalute ha pubblicato un ricerca in cui sottolinea che Avalanche utilizza solo lo 0,0005% della quantità di energia di Bitcoin.

Naturalmente l’impegno di Avalanche è quello di arrivare ad essere completamente a emissioni zero, pertanto lo riteniamo uno dei progetti più interessanti da seguire.

Per approfondimenti potete consultare la nostra guida su Avalanche.

9. Mina Protocol (MINA)

Mina Protocol è uno dei progetti emergenti del 2022. E’ una blockchain estremamente leggera che utilizza tecnologia come la zero knowledge per la costruzione di una infrastruttura utile a sviluppare zkApps e smart contracts.

👍 Mina ProtocolPiattaforma per l’esecuzione di smart contract e lo scambio di token in Defi
✅ CaratteristicheZero knowledge technology / Dimensioni di pochi Kb / Scalabile
💰TokenMINA
🥇Migliore piattaforma per criptovaluteeToro
🥇Miglior exchange per comprare MINABinance

Altre criptovalute come Bitcoin ed Ethereum utilizzano centinaia di gigabyte di dati e sono destinate ad aumentare di dimensioni. Mina Protocol, invece, indipendentemente dalla sua adozione e dalla crescita della sua blockchain ha una dimensione di poche decine di kilobytes (circa 22kb).

E’ evidente che le operazioni di transazioni e sincronizzazioni sono estremamente veloci. Questo è possibile grazie alla crittografia zk-SNARK che permette ai nodi di memorizzare una piccola quantità di dati per validare le transazioni piuttosto che l’intera chain. E’ quindi estremamente scalabile.

E’ dunque evidente che queste dimensioni contenute dei blocchi consentono a Mina Protocol di essere estremamente efficiente e di consumare pochissima energia, molta meno di una tradizionale PoW.

Per approfondimenti potete consultare la nostra guida su Mina Protocol.

10. Elrond (EGLD)

Elrondè un progetto basato sulla scalabilità. Propone una piattaforma blockchain sicura, veloce e scalabile tramite molte applicazioni. Non la inseriamo all’ultimo posto in quanto a importanza, anzi è un progetto da tenere in grande considerazione.

La rete Elrond è fatta di alcuni elementi chiave come i nodi, i validatori e lo sharding come tecnologia che rende questo network estremamente scalabile grazie al fatto di poter processare in parallelo una frazione di ogni singola transazione.

👍 ElrondPiattaforma blockchain sicura, veloce e scalabile.
✅ CaratteristicheSicurezza / Scalabilità / Commissioni basse / Sharding
💰TokenEGLD
🥇Migliore piattaforma per criptovaluteeToro
🥇Miglior exchange per comprare EGLDBinance

Molte applicazioni costruite su blockchain hanno delle implementazioni estremamente inefficienti dal punto di vista energetico. Elrond invece supporta 15.000 TPS e può essere scalata fino a 100 mila transazioni per secondo.
Per garantire la neutralità rispetto alle emissioni, il team di Elrond ha stretto partnership con Offsetra per tenere sotto controllo le emissioni di carbonio della sua blockchain.

Questa società di occupa di certificare il consumo di energia dei server di Elrond distribuiti in oltre 30 paesi. Le emissioni rilevate sono state compensate rendendo Elrond una delle prime blockchain in Europa ad essere carbon negative, anche grazie ad una serie di investimenti green.

Per approfondimenti potete consultare la nostra guida su Elrond.

Blockchain carbon neutral: le domande frequenti

Cosa sono le blockchain carbon neutral?

Sono reti efficienti dal punto di vista energetico in grado di ottenere l’obiettivo di neutralità attraverso la riduzione delle emissioni, o attraverso l’acquisto di crediti (i cosiddetti carbon credits).

Cosa sono i crediti di carbonio o carbon credits?

Un credito di carbonio (carbon credit) rappresenta il permesso di emettere un certo quantitativo di CO2 (anidride carbonica), ad esempio 1 tonnellata. Le aziende che applicano una politica energetica sostenibile possono così vendere questi crediti ad altre aziende private.

Quali sono le criptovalute più sostenibili dal punto di vista dell’ambiente?

Ci sono progetti molto interessanti carbon neutral o addiritura carbon negative che stanno crescendo molto. Tra i più utilizzati possiamo citare Algorand, Solana, Stellar e Near Protocol.

Blockchain carbon neutral: riepilogo

Conclusioni

In questa panoramica abbiamo introdotto il concetto di sostenibilità ambientale per le criptovalute presentando quelle che sono le blockchain carbon neutral più promettenti.

L’analisi ha preso in esame i progetti che secondo lo staff di Webconomia si stanno muovendo meglio sia in termini di impegno a contrastare l’emissione di carbonio, sia in termini di sviluppo di progetti ed adozione.

I criteri adottati sono personali, rispecchiano la nostra visione e non vogliono essere assolutamente un incentivo ad investire in questi progetti. Probabilmente abbiamo tralasciato alcuni progetti interessanti che prenderemo in esame nei futuri aggiornamenti.

Per iniziare a investire in criptovalute potete utilizzare gli exchange regolamentati o le piattaforme per negoziare sul prezzo.

Per iniziare è fondamentale partire a fare pratica con le demo. Vi lasciamo con i link ufficiali che sono mediati dal server di WebEconomia in modo da garantire l’accesso sicuro:

Sono le migliori piattaforme con conti demo illimitati e sopratutto gratuiti per sempre.