Comprare criptovalute: guida per cominciare a investire [2021]

Comprare criptovalute conviene? E’ una domanda che si pongono in molti, incuriositi dalla ribalta che le valute virtuali hanno conquistato negli ultimi tempi. Prima di decidere se investire o meno nelle criptovalute, però, è bene informarsi sulle dinamiche che le regolano, sulle reali opportunità di guadagno e sulle modalità con le quali è possibile operare.

Di seguito affrontiamo questi temi, fornendo una panoramica quanto più estesa del mondo delle criptovalute. Daremo una definizione “tecnica” di criptovalute, forniremo qualche spunto per comprendere la reale appetibilità per gli investitori retail. Successivamente parleremo delle piattaforme che consentono il trading con questo interessante asset e analizzeremo alcune delle più importanti criptovalute.

Infine, tireremo le fila del discorso, facendo esplicito riferimento al rischio truffa, che purtroppo è ancora in agguato.

Se volete investire sulle criptovalute, la soluzione più conveniente è quella dei contratti CFD. Con i broker regolamentati si può, infatti, negoziare sull'andamento del prezzo. Ad esempio OBRinvest (trovi qui il sito ufficiale) permette di negoziare sulle migliori critptovalute in circolazione, non solo su Bitcoin.

Per saperne di più su questa piattaforma ti consiglio di visitare il sito ufficiale.

Criptovalute: cosa sono

Fornire una definizione di criptovaluta è allo stesso tempo facile e difficile. E’ facile perché il meccanismo che sta alla base è tutto sommato comprensibile. E’ difficile perché, in ogni caso, fanno riferimento a tecnologie complesse, caratterizzate da tratti assolutamente innovativi.

Dal punto di vista meramente formale, la criptovaluta è un mezzo di pagamento decentralizzato le cui transazioni sono sostenute da una tecnologia crittografica. La decentralizzazione è data dall’assenza di una istituzione in grado di modificare l’offerta (in stile banca centrale). La tecnologia spesso e volentieri corrisponde alla blockchain, un sistema in cui ogni possessore di criptovaluta assume la qualifica di nodo, in modo tale che per violare una transazione si debbano violare tutti i nodi, impresa quasi impossibile.

Conviene comprare criptovalute?

L’emissione di criptovalute, pur non essendo gestita da una istituzione, fa riferimento a dei meccanismi regolatori. Tra questi spicca il mining, ovvero l’estrazione tramite calcolo informatico del codici dietro a ogni unità di valuta.

Nella pratica, almeno stando alla forma attuale, le criptovalute sono asset di investimento, più che mezzi di pagamento. La totale decentralizzazione, infatti, nonché la mancanza di un riferimento reale (es. un’economia nazionale) determina una volatilità spiccata. Tale caratteristica si addice più alla speculazione che all’acquisto di beni e servizi.

Broker per investire in criptovalute

Prima di proseguire con questa guida vi segnaliamo un elenco di broker regolamentati per investire in criptovalute:

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGI 
CFD su Bitcoin e CriptovaluteSegnali gratuitiISCRIVITI
Social trading
*67% dei trader perde soldi
Trading Bitcoin, criptovaluteISCRIVITI
CFD trading su BitcoinPiattaforma di qualitàISCRIVITI
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 67-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.

Perché comprare criptovalute oggi

Vi sono dei reali motivi per comprare criptovalute, venderle, insomma… Investire su di esse? La risposta è sì, nonostante tutte le riserve del caso.

Infatti, presentano alcuni tratti specifici che le rendono appetibili, soprattutto per chi manifesta una attitudine speculativa.

In primis, sono volatili. Le frequenti oscillazioni di prezzo porgono il fianco alla creazione di surplus a stretto giro, benché richiedano un’attività supplementare in termini di monitoraggio e analisi.

In secondo luogo, le criptovalute si sono evolute, passando da asset “esotico” a una delle realtà più fulgide del mercato. Dunque, da un lato vantano una discreta liquidità e dall’altro sono oggetto dell’attenzione di broker e intermediari. In definitiva le occasioni di investimento, anche user-friendly, non mancano.

Migliori Piattaforme per investire in criptovalute

Esistono due modi distinti e separati per fare trading con le criptovalute. Il primo è quello più intuitivo, ma non necessariamente il più adatto ai trader speculativi.

Esso consiste nella “semplice” compravendita di criptovalute reali, al fine di ricavare un surplus. In buona sostanza, si acquista basso e si vede alto. Questa modalità è offerta dagli Exchange, ovvero le piattaforme di scambio delle criptovalute.

La compravendita diretta ha i suoi limiti. Le transazioni infatti richiedono commissioni spesso elevate e tempi molto lunghi. Non esattamente il massimo, per chi è abituato al trading veloce. Inoltre, porgono il fianco ad attacchi hacker e ai furti di account.

Per questo motivo, è emersa una modalità alternativa, che prevede l’utilizzo delle criptovalute non già come asset diretto, bensì come sottostante. Il riferimento è al trading con i CFD.

Chi pratica questo metodo non possiede valute virtuali, ma può comunque guadagnare dalle oscillazioni di prezzo. I CFD sono apprezzati per la velocità, le commissioni molto basse e per la loro accessibilità. Molti broker, infatti, offrono il trading con i CFD di criptovalute. Di seguito, ne presentiamo alcuni tra i migliori.

Fare trading di criptovalute con Plus500

Plus500è uno dei broker più famosi in assoluto. La fama, in effetti, è giustificata da un ottimo livello di qualità. A partire dall’offerta, che è anche molto vasta e comprende parecchi CFD. Abbondante, ovviamente, la sezione riservata alle criptovalute.

Plus500 si fa apprezzare per un approccio ai costi molto accomodante. Il deposito minimo iniziale è basso, le commissioni sono azzerate, sostituite da degli spread tutto sommato sostenibili.

Chi sceglie Plus500 per il trading CFD di criptovalute è sostenuto da una infrastruttura tecnica di qualità, che punta all’efficacia e all’accessibilità.

Puoi iniziare a fare trading CFD sulle criptovalute con Plus500 cliccando qui.
72% dei conti al dettaglio CFD perde denaro. Prima di fare trading dovresti cercare di capire come funzionano i CFD ed i rischi di perdita di denaro che comportano.

Comprare criptovalute con Capital.com

Capital.com è un altro grande nome del trading. Si caratterizza per un’offerta molto ampia, che vede come protagonisti i CFD sulle criptovalute. Tra i suoi pregi, la possibilità di scegliere tra numerosi account, i quali si differenziano per le barriere all’entrata e per alcuni servizi aggiuntivi. In questo modo, il trader può trova immediatamente a suo agio, e non corre il rischio di fare il passo più lungo della gamba.

Tra l’altro, il conto meno costoso impone un deposito minimo iniziale, pari a 20 euro. Con queste cifre, tutti possono iniziare a fare trading.

Puoi iniziare a fare trading CFD sulle criptovalute con Capital.com cliccando qui.
67.7% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

Comprare criptovalute con eToro

eToro è un altro broker piuttosto famoso. Lo è soprattutto per il suo atteggiamento pioneristico, che qualche anno fa ha dato il là a un servizio davvero innovativo, a tratti rivoluzionario: il Copy Trading. Questo servizio permette ai trader di copiare le mosse di un altro trader a sua scelta. Potenzialmente, con eToro è possibile guadagnare senza alcuno sforzo (posto che scegliere l’account da copiare è più difficile di quanto sembra).

eToro offre un trading misto CFD – asset reali. Tuttavia, partecipa al mercato delle criptovalute con i soli CFD. L’offerta è più che soddisfacente, e consta anche di valute decisamente esotiche.

Puoi iniziare a fare trading CFD sulle criptovalute con eToro cliccando qui.
67% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

Exchange per comprare criptovalute

Abbiamo accennato alle criticità degli Exchange. Tuttavia, il metodo in sé – il trading diretto – non è affatto da buttare. Anzi, può risultare utile a determinate tipologie di trader, soprattutto coloro che preferiscono un ritmo molto compassato e abbracciano gli orizzonti di lungo periodo.

Tra l’altro, alcuni Exchange offrono un servizio efficiente, che riduce al minimo i rischi. Tra questi spiccano Binancee Coinbase.

Prima di abbracciare l’idea di operare a mezzo Exchange, è bene conoscere i tre tipi di Exchange attualmente in circolazione.

  • Fiat to Crypto. Permettono di scambiare direttamente valuta tradizionale con valuta virtuale. In genere l’offerta è minima e le transazioni sono piuttosto lente.
  • A gestione centralizzata. La piattaforma è gestita da un ente terzo. Il grado di sicurezza è buono ma inferiore alle altre tipologie, le transazioni moderatamente veloci. L’offerta di valute virtuale è media.
  • A gestione decentralizzata. La piattaforma opera in automatico a mezzo blockchain. L’offerta è in genere ampia, il grado di sicurezza discretamente alto. Le transazioni sono abbastanza lente.

Comprare criptovalute in Banca: è possibile?

La risposta è no, almeno per ora. Le criptovalute non possono essere acquistate in banca, nonostante abbiano intrapreso ormai da qualche anno un percorso di stabilizzazione e di riconoscimento (esistono persino dei Future con sottostante Bitcoin).

E’ lecito pensare che in futuro tale possibilità sia implementata. I candidati migliori sono quelle criptovalute che già ora si configurano come mezzi di pagamento, più che come asset di investimento. Pensiamo a Ripple, per esempio. Per il Bitcoin, invece, la strada potrebbe essere ancora molto lunga.

Nel nostro sito potete trovare le quotazioni aggiornate sulle criptovalute o in siti specializzati come Coinmarketcap.

Come comprare criptovalute con PayPal

In realtà, esiste un’eccezione alla questione banche – criptovalute: Paypal. D’altronde, Paypal può essere considerata una banca, o comunque un intermediario istituzionalizzato, dal momento che offre servizi di pagamento.

Dunque, è possibile comprare criptovalute con Paypal? La risposta è sì…. In certi casi. Il riferimento è a due condizioni in particolari: se si possiede un account Paypal Cash e si risiede negli Stati Uniti. Esatto, per ora questa possibilità è concessa solo agli americani. Tale servizio è in fase sperimentale, dunque non è affatto da escludere che, qualora andasse a buon fine, esso venga implementato anche dalle nostre parti.

Comprare Bitcoin

Bitcoin è la criptovaluta più famosa. Inoltre, funge da benchmark per tutte le altre. D’altronde, è quella con la maggiore capitalizzazione e con le migliori quotazioni. La struttura tecnica è abbastanza classica, con la blockchain e il mining a farla da padrone.

La storia del Bitcoin ruota attorno a due eventi particolari: la corsa del 2017-2018, e quella del 2021. In entrambi i casi, si è resa protagonista di un trend rialzista come mai se ne sono visti nella storia della finanza, arrivando a moltiplicare il modo considerevole il suo valore nel giro di pochi mesi.

Attualmente, visti i riflettori puntati su di essa, è la valuta virtuale più leggibile, più reattiva, che meglio si presta ad attività di analisi convenzionale. Per approfondimenti potete consultare la nostra guida su come comprare Bitcoin.

Comprare Ethereum

Ethereum, più propriamente Ether, è la criptovaluta inventata dal genio informatico Vitalik Buterin. Nata parecchi anni dopo il Bitcoin, si era promessa fin da subito di correggere le storture della celebre criptovalute. Nello specifico, proponendo transazioni più rapide e una dinamica di domanda-offerta tale da favorire una certa stabilità.

Tuttavia, ad oggi Ether è considerata più un mezzo di investimento che un mezzo di pagamento. Il suo successo è comunque planetario, la sua tecnologia apprezzata e fonte di ispirazione per gli altri creatori di criptovalute. Nel corso di questi anni ha seguito il Bitcoin nelle oscillazioni di prezzo, ma di tanto in tanto ha saputo distaccarsene, rivelando una identità propria. Di norma, le sue oscillazioni sono meno violente rispetto a quelle di Bitcoin.

Per approfondimenti potete consultare la nostra guida su come comprare Ethereum con il trading.

Comprare Ripple

Di nuovo, Ripple è il sistema e XRP è la criptovaluta. Dunque, a essere oggetto di compravendita è XRP.

Ad ogni modo, parliamo di una criptovaluta moderna, che gode di una infrastruttura tecnica molto interessante, tale da porre in essere – almeno in germe – la possibilità di un uso quale mezzo di pagamento. Non è un caso che sia considerata in modo unanime la candidata principale per una integrazione nei tradizionali meccanismi di trasmissione monetaria,

Ripple, anzi XRP, è una delle criptovalute più stabili. Certo, segue il Bitcoin esattamente come tutte le altre, ma lo fa con maggiore moderazione, con oscillazioni meno radicali. Per approfondimenti potete consultare la nostra guida su come comprare Ripple.

Comprare Binance Coin

Binance Coin è una valuta interessante, anche perché ha una utilità che va oltre il semplice trading speculativo. E’ infatti una valuta funzionale, di scambio potremmo dire. E’ fondamentale per gli equilibri di Binance, uno degli Exchange migliori del mondo. Dunque, ha un sottostante, e questo le dona stabilità e la mette al riparo da una domanda asfittica.

Non è un caso che, persino nei periodi di magra delle criptovalute, il Binance Coin abbia sempre mantenuto la barra a dritta, oscillando solo lievemente (per gli standard delle altre criptovalute, si intende).

Comprare Polkadot

Polkadot è una piattaforma basata sulla Web3 Foundation, per semplificare lo scambio di informazioni e le transazioni attraverso la Relay chain di Polka. Lo scopo finale è realizzare una rete internet che sia davvero decentralizzata.

Polkadot va vista come una blockchain che facilita la comunicazione di altre blockchain. Le quali, mantengono la loro indipendenza, ma possono comunicare senza ingolfare il sistema.

Ad oggi il prezzo di Polkadot è ancora abbordabile, ma presenta grandi potenzialità per spiccare il volo domani.

Per approfondimenti: Comprare Polkadot.

Truffe criptovalute: come evitarle

E’ utile affrontare in questa sede un argomento spinoso, che suscita sempre molte polemiche: il rischio di incorrere in truffe nel tentativo di fare trading con le criptovalute. Mettiamo le cose in chiaro: il rischio esiste e non è affatto trascurabile. Il motivo è intuitivo: il mondo delle criptovalute è ancora poco regolamentato, sicché vi è lo spazio per i malintenzionati di inserirsi e attirare i trader meno esperti.

Ma c’è una buona notizia. E’ relativamente facile evitare le truffe o, per meglio dire, riconoscerle. In primis, occorre guardare ai feedback con occhio critico, cercando di isolare quelli “comprati”. In genere, se un feedback non entra nel dettaglio o elogia con troppo zelo, è sempre falso.

In secondo luogo, è sufficiente rivolgersi a realtà affermate, siano esse Exchange o broker. In quel caso, si va semplicemente sul sicuro.

Ecco alcune delle truffe più famose da cui stare alla larga:

Comprare criptovalute: le domande frequenti

Cerchiamo infine di rispondere alle domande più frequenti sulle criptovalute.

Conviene comprare criptovalute?

In questo momento le criptovalute vivono una fase molto bullish e dunque ci sono molti rialzi ma bisogna fare attenzione all’estrema volatilità controllando i fondamentali. Investire in criptovalute può dare molte soddisfazioni ma bisogna usare gli strumenti giusti e le piattaforme regolamentate studiando sempre.

Meglio usare un Exchange o una piattaforma CFD?

Non c’è una risposta univoca che soddisfi tutte le esigenze. C’è da dire che spesso molti exchange sono soggetti ad attacchi hacker oltre ad avere delle commissioni molto elevate. Meglio dunque puntare su piattaforme spread only che non hanno commissioni per negoziare.

Quali sono le migliori criptovalute da comprare?

Partendo dalle due regine ovvero Bitcoin ed Ethereum su cui si basano molti progetti Defi, ci sono tante altre criptovalute e progetti interessanti cone Polkadot, Polygon Matic, Elrond che hanno dietro progetti ed applicazioni. Diffidate dell’ultima criptovaluta che non ha alcun progetto dietro o di quelle di cui si parla sui social, spesso nascondono truffe.

Comprare criptovalute

Conclusioni

Quali conclusioni si possono trarre? Ebbene, comprare criptovalute, venderle, insomma farci del buon trading… E’ possibile. Certo, presentano dei tratti di complessità, dati soprattutto da una struttura tecnica diversa rispetto agli altri asset, che porge il fianco a una difficoltà nel leggere i movimenti.

Come al solito, la scelta se fare o no trading con questo asset è demandata ai trader. Chi crede di avere le caratteristiche giuste, un’attitudine speculativa e voglia di imparare, può considerare il mondo delle criptovalute come una opportunità da sfruttare, come un’attività degna di interesse. Magari non in via esclusiva, ma certamente in un’ottica di diversificazione.

Se siete agli inizi conviene partire da un exchange serio come può essere ad esempio Binance e da broker sicuri come eToro che permettono di operare con una piattaforma efficiente e facile da usare, oltre che poter copiare dai migliori investitori grazie alle funzionalità di copia.