Comprare azioni Ford (F): analisi, come investire e previsioni [2021]

Conviene comprare le azioni Ford (F)? Quali sono i migliori broker per investire in azioni Ford (F)?

Il marchio Ford non ha bisogno di presentazioni. “L’ovale blu” come anche viene chiamato produce auto da oltre un secolo, ha rivoluzionato il modo di produrre le auto con il fordismo (applicazione della teoria di Taylor di utilizzare la catena di montaggio e il nastro trasportatore per velocizzare la produzione e ridurre i costi), si contende con Volkswagen il primato delle auto più vendute (per ora ottenuto da Toyota con la Corolla).

Tuttavia, la crisi del 2008 l’ha messa a dura prova, costretta a vendere tutti i marchi controllati eccetto Lincon. Altra batosta è arrivata dalla Pandemia Covid-19, che ha colpito l’intero comparto automobilistico.

Detto questo, analizziamo le azioni Ford.

Una situazione di cui approfittare per investire sul titolo. Attualmente la soluzione migliore è quella di utilizzare il broker eToro. Si tratta di un broker autorizzato con servizi innovativi come quello del social trading che permettono di ricevere consigli per orientare con successo le proprie operazioni.

Per saperne di più sui servizi di eToro clicca qui per visitare il sito ufficiale .

67% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

Azioni Ford in breve

Ford è stata fondata il 16 giugno 1903 a Dearborn, rilevando una vecchia fabbrica di vagoni ferroviari. Costituita con un capitale sociale di soli 28mila dollari, raccolti da Henry Ford ed altri 11 soci.

Il primo modello di successo fu la Ford T, lanciata il primo ottobre 1908 con l’intento di dare una auto a tutti i cittadini americani. Prima di essa, erano state lanciate vetture denominante in ordine alfabetico.

La Ford T fu ribattezzata “Lizzie” e nella primavera del 1927 sfiorava i 15 milioni e mezzo di unità vendute. Il successo era dovuto anche al prezzo molto economico: 260 dollari.

Come detto, il marchio Ford fu il primo ad introdurre, nel 1913, la catena di montaggio e il nastro trasportatore per produrre il modello T. Riversando nell’industria concreta i dettami di Frederick Winslow Taylor, suggeriti per la prima volta nella sua monografia del 1911: The Principles of Scientific Management. Dando così vita al fordismo, applicazione pratica del taylorismo.

Occorrerà attendere cinquant’anni per avere un’altra rivoluzione nella produzione di auto: il toyotismo, che applicava la regola del “just in time”. Ossia produrre solo ciò che viene ordinato, senza creare costose rimanenze di magazzino. Come intuibile, ad applicarlo fu la giapponese Toyota, da fine anni ‘80.

Il Modello T venne usato anche nel Cinema. Come non ricordare Stanlio e Ollio nella mitica scena della falsa partenza, quando devono partire con la propria famiglia ma trovano sempre qualche intoppo. Fino a finire in una voragine. O la sigla de Le simpatiche canaglie, dal titolo “Al comando di una Ford”. Quando i simpatici protagonisti, bambini combina guai, si mettono a guidare un Modello T. Con risultati prevedibili.

Il modello T è anche uno dei più venduti modelli di auto della storia.

Il 7 aprile 1947 muore lo storico fondatore Henry Ford, ma ciò non scalfisce il modus operandi del marchio. Che continua a produrre modelli di successo. Ciò grazie alla gestione dei figli Henry Ford II e William Clay Ford, Jr.

Ecco alcuni modelli di successo prodotti negli anni successivi:

  • Thunderbird, 1955
  • Falcon, 1960
  • Mustang
  • Fiesta, 1976 (anche essa nella Top 10 delle auto più vendute)
  • Sierra, 1983
  • Mondeo, 1993
  • Ka, 1996
  • Focus, 1998

Negli anni, Ford ha rilevato altri marchi importanti. Come Land Rover, Jaguar, Aston Martin, Volvo e circa il 33 per cento della giapponese Mazda.

La crisi che ha investito il settore automobilistico a partire dal nuovo Millennio, non ha ovviamente risparmiato la Ford. Che ha dovuto rivedere il proprio personale, cedere la Mazda ma anche la Volvo. Ma comunque mitigando la situazione grazie al piano strategico “The Way Forward”.

L’unico marchio controllato oggi è così la Lincon.

Già a partire dal 2009, la Ford Motor Company è tornata in attivo. Essendo stata peraltro anche l’unica società automobilistica americana a non chiedere prestiti al governo.

Facendo registrare un utile netto di 2,7 miliardi di dollari. Diventati 10 volte di più nel 2011, grazie ad una imponente dislocazione d 164mila dipendenti in vari Paesi.

Oggi Ford è attenta alle nuove esigenze della mobilità. Nel 2016 Ford ha creato Smart Mobility, al fine di sviluppare il car-sharing e il self drive. Oltre ad investire maggiormente nelle auto elettriche.

Nel settembre 2018, però, Ford ha annunciato che avrebbe soppresso alcuni modelli poco profittevoli. Al fine di concentrarsi maggiormente su su pickup, SUV e crossover. Ecco i modelli che saranno soppressi:

  • Ford Mondeo
  • Ford C-Max
  • Ford S-Max
  • Ford Galaxy

Il Covid-19 ha colpito duramente Ford, così come la crisi globale dei semiconduttori.

❓Dati societariMultinazionale americana che produce auto da oltre un secolo, ha rivoluzionato il modo di produrre le auto con il fordismo (applicazione della teoria di Taylor di utilizzare la catena di montaggio e il nastro trasportatore per velocizzare la produzione e ridurre i costi), si contende con Volkswagen il primato delle auto più vendute.
🚘 SettoreAutomotive
🏢 SedeDearborn negli Stati Uniti
📊 QuotazioneBorsa di New Yotk
👍 TickerF
👍 Come iniziareUtilizzando i conti demo delle piattaforme CFD.
🥇Migliore piattaforma con conto demoeToro
🥇Miglior broker per azioniCapital.com

Broker per investire in azioni Ford

Se siete interessati agli investimenti in azioni potete utilizzare i seguenti broker per investire in azioni:

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGI 
Copy trading, CFD azioni
*67% dei trader perde soldi
Copy PortfolioISCRIVITI
Servizio CFD su azioni e indiciConto demo illimitatoISCRIVITI
Corso trading gratis, CFD azioniSegnali gratisISCRIVITI
CFD su azioni, demo gratisServizi di intelligenza artificialeISCRIVITI
Bonus 25€Conti Zero spread!ISCRIVITI
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 67-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.

si tratta di piattaforme registrate in Consob e dunque sono tra le più sicure da utilizzare.

Dati societari Ford

Vediamo i principali dati societari di Ford.

Contatti

  • Indirizzo: Dearborn, MI 48126-2701, United States
  • Telefono: +1-313-3223000
  • Fax: 302-6555049
  • Sito internet: www.ford.com

Management

  • Kimberly Ann Casiano, età 64, anno: 2003, ruolo: Independent Director
  • John Lawson Thornton, età 67, anno 1996, ruolo: Independent Director
  • Jon M. Huntsman, età 61, anno 2020, ruolo: Vice Chair of Policy & Director
  • Henry Ford, età 40, anno 2021, ruolo: Director
  • William Clay Ford, età 64, anno 1988, ruolo: Executive Chairman
  • James D. Farley, età 59, anno 2007, ruolo: President, CEO & Director
  • William W. Helman, età 63, anno 2011, ruolo: Independent Director
  • Lynn Vojvodich Radakovich, età 53, anno 2017, ruolo: Independent Director
  • Beth E. Mooney, età 66, anno 2019, ruolo: Independent Director
  • William E. Kennard, età 64 , anno 2015, ruolo: Independent Director
  • John B. Veihmeyer, età 66, anno 2017, ruolo: Independent Director
  • John S. Weinberg, età 64 anno 2016, ruolo: Independent Director
  • Anthony F. Earley, età 72, anno 2009, ruolo: Lead Independent Director
  • Alexandra Ford English, età 33, anno 2021, ruolo: Director of Corporate Strategy & Director

Utili e bilancio

Per quanto riguarda il 2020, Ford Europa ha registrato un EBIT di 414 milioni di dollari nel quarto trimestre – l’utile trimestrale più alto nella regione in oltre quattro anni – e un margine EBIT del 5,8%.

Nella sua prima fase di trasformazione, Ford Europa ha ridotto i suoi costi strutturali annui di 1,1 miliardi di dollari Tutte e tre le pricipali aree di attività – veicoli commerciali, vetture e import – hanno prodotto profitti nel quarto trimestre.

Ford ha rafforzato la sua posizione di leadership nei veicoli commerciali, con uno share record nel 2020 del 14,6% (0,7 punti in più rispetto al 2019)

Ford prevede di raggiungere gli obiettivi di CO2 sia per le vetture sia per i veicoli commerciali tanto nell’Unione Europea quanto nel Regno Unito nel 2021, senza la necessità di accordi di pooling.

Ford Motor Company ha chiuso il 2020 con forza, migliorando non solo le attività automobilistiche e creditizie nel quarto trimestre, ma anche mostrando nuovi veicoli indispensabili progettati per deliziare i clienti.

Come ha spiegato Jim Farley, presidente e CEO di Ford: “Ora stiamo assegnando un capitale combinato di 29 miliardi di dollari e un talento straordinario a queste due aree. Stiamo portando ai clienti SUV elettrici connessi ad alto volume, furgoni commerciali e camioncini”.

I clienti negli Stati Uniti nel quarto trimestre hanno iniziato a prendere in consegna la Mustang Mach-E completamente elettrica. Senza contare gli innesti del Bronco Sport e del pick-up F-150. Questi dovrebbero contribuire in modo significativo ai risultati del 2021.

Nel quarto trimestre del 2020, la società ha generato 1,9 miliardi di dollari di flusso di cassa libero rettificato. E ha concluso l’anno con una liquidità progressiva di quasi 31 miliardi di dollari e totale di quasi 47 miliardi di dollari.

Ford ha prodotto EBIT trimestrale rettificato dell’azienda (guadagni prima di interessi e tasse) per 1,7 miliardi di dollari, da 485 milioni di dollari e un margine EBIT rettificato del 4,8%. Il margine EBIT automobilistico è stato del 3,8%. I guadagni sono stati di ampia portata in gran parte dovuti a prezzi migliori e costi strutturali inferiori.

Piattaforme CFD per fare trading sul titolo Ford

Vediamo quali sono i migliori broker per investire sulle azioni Ford, presentando le loro principali caratteristiche.

Investire sul titolo Ford con eToro

Partiamo dal broker eToro e in fondo non a caso. Parliamo infatti di una piattaforma che vanta quasi 7 milioni di trader iscritti provenienti da oltre 150 paesi.

  • Conto demo: 100mila euro
  • Deposito minimo: 50 euro
  • Servizi principali: copy trading, social trading, copyportfolios e l’Exchange eToroX
  • Spread e commissioni: inferiori alla concorrenza
  • Licenze per operare: CySEC, FCA e ASIC
Apri ora il tuo account gratuito su eToro cliccando qui.
67% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

Comprare azioni Ford con OBRinvest

Il broker OBRinvest è ideale invece per formarsi, tra ebook da scaricare e webinar da seguire.

  • Conto demo: 100mila euro
  • Deposito minimo: 250 euro
  • Servizi principali: ebook gratuiti, webinar gratuiti, segnali di trading di Trading central, intelligenza artificiale Buzz
  • Spread e commissioni: inferiori alla concorrenza
  • Licenza: CySEC
Apri ora il tuo account gratuito su OBRinvest cliccando qui.
78,15% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

Fare trading sul titolo Ford con Plus500

Il broker Plus500 è attivo da circa 15 anni e si distingue per il fatto che è sponsor di diverse società sportive, tra le quali l’Atalanta.

  • Conto demo: 40mila euro e si ricarica quando si sta esaurendo
  • Deposito minimo: 100 euro
  • Servizi principali: assistenza clienti in Live chat, +2.500 asset disponibili, alert mail sui prezzi
  • Spread e commissioni: inferiori alla concorrenza
  • Licenze: CySEC e FCA
Apri ora il tuo account gratuito su Plus500 cliccando qui.
72% dei conti al dettaglio CFD perde denaro. Prima di fare trading dovresti cercare di capire come funzionano i CFD ed i rischi di perdita di denaro che comportano.

Trading sul titolo Ford con Capital.com

Il broker Capital.com riceve invece spesso premi per i servizi avanzati che offre.

  • Conto demo: da verificare
  • Deposito minimo: 20 euro
  • Servizi principali: +70 tra indicatori ed oscillatori di trading, app Investmate per fare pratica, intelligenza artificiale integrata nella piattaforma
  • Spread e commissioni: inferiori alla concorrenza
  • Licenze per operare: CySEC e FCA
Apri ora il tuo account gratuito su Capital.com cliccando qui.
67.7% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

Ford nel Mondo

Il marchio Ford ha sempre avuto un occhio globale. Ha infatti creato marchi come Ford Europe, Ford Australia, Ford India e Ford China. Realizzando modelli specifici per il mercato estero. Con alterne fortune.

Per esempio, la Taurus fu un flop in Giappone e Australia, mentre la Ka andò molto bene in Europa ma non in Giappone. La Mondeo venne ritirata in Australia, dove il mercato preferiva la Falcon, avendo dimensioni più grandi.

Tra le poche vetture ad andare bene sia negli Usa che in Europa, troviamo la Focus. Ancora oggi prodotta. Mentre la Fiesta, giunta alla sua settima serie, è stata l’auto che ha permesso al colosso americano di sfondare nel vecchio continente.

Ford vanta una presenza di impianti in tutti i continenti del Mondo (in Europa ha stabilimenti in Regno Unito, Germania e Spagna).

La divisione Ford Motor Credit Company si occupa invece dei servizi finanziari sempre legati alla vendita di auto.

Azioni Ford (F): quotazione in tempo reale

Vediamo qual è il grafico della quotazione in tempo reale delle azioni Ford;

Competitors di Ford

Vediamo quali sono i principali concorrenti di Ford:

Di seguito trovate un approfondimento sulle migliori azioni estere da comprare.

Previsioni e target Price Ford

Un punto di forza della Ford è che fa parte delle compagnie cosiddette Integrators, poiché il loro modello è basato sul controllo dell’intero processo produttivo:

  • progettazione e ingegneria
  • produzione
  • vendita
  • marketing

Ciò è possibile grazie a delle solide partnership con importanti fornitori che contribuiscono allo sviluppo delle singole parti di ogni modello. In questo modo, oltre che una riduzione dei costi non dovendo esternalizzare i vari procedimenti, si garantisce anche una maggior attenzione ai dettagli che non viene delegata. E, di conseguenza, una qualità impeccabile, mentre l’azienda può concentrarsi sull’assemblaggio e sulla promozione dei prodotti.

Nel 2019, il gruppo Ford aveva annunciato un progetto di produzione e vendita di auto elettriche che avrebbe dovuto avere inizio nel 2020. rimandato, inutile dirlo, causa Coronavirus Covid-19.

Ford conta di rilanciare il progetto tra il 2021 ed il 2022, oltre ad intensificare il progetto sulle vetture autonome, sulle quali l’azienda sta lavorando da tempo.

Dunque, Ford non vuole restare indietro sui nuovi temi che riguardano l’auto, sebbene la concorrenza sia agguerrita e in parte anche più in avanti.

Con l’arrivo della Pandemia, le azioni Ford hanno visto dimezzare il proprio prezzo, passato da poco oltre i 9 euro di gennaio 2020 per stock a circa 4.50 ad aprile 2020. Poi la lenta ripresa, riprendendo il prezzo pre-crisi appena dopo un anno e conoscendo anche un discreto rally.

Le azioni Ford hanno infatti violato la resistenza dei 15 euro per poi gradualmente ribassarsi intorno ai 12 euro al momento della scrittura. Il titolo potrebbe conoscere un ulteriore ribasso ipotizzabile intorno ai 10 euro entro la fine del 2021, ma anche un rialzo che riteniamo difficilmente sfonderà quota 15 euro conosciuta a giugno.

Tutto dipenderà dagli annunci che il gruppo farà in una direzione o l’altra. E comunque entrambe le direzioni sono sfruttabili col trading CFD.

Comprare azioni Ford: FAQ

Cos’è Ford?

Una multinazionale americana dedita alla produzione e vendita di auto, fin dal 1913. Autentico simbolo dell’America, è anche un marchio che ha fatto epoca nella cultura di massa.

La crisi del 2008 prima e quella del 2020 poi, ha costretto Ford a pesanti ridimensionamenti e rinvii di progetti. Sebbene il marchio internalizzi tutti i procedimenti industriali e ciò facilita la ripresa.

Conviene investire in azioni Ford?

Le azioni Ford hanno conosciuto un discreto rialzo post-Covid19, seppur frenato ancora dall’incertezza imperante.

Il marchio ha comunque in programma di diventare protagonista anche nelle nuove sfide del mercato dell’auto: il self-driving e le auto elettriche.

Dove comprare azioni Ford?

Puoi provare con Broker come eToro e OBRinvest.

Comprare azioni Ford

Conclusioni

Il marchio Ford è un simbolo americano e vanta diversi modelli nella Top 10 delle auto più vendute di sempre.

Ford fa parte delle compagnie cosiddette Integrators, poiché il loro modello è basato sul controllo dell’intero processo produttivo. E ciò aiuta soprattutto nei periodi di crisi, sebbene il marchio sia stato costretto a pesanti ridimensionamenti dalle crisi del 2008 e del 2020.

Il futuro delle azioni Ford è ancora incerto e potrebbero oscillare tra i 10 e i 15 dollari per azione per la fine del 2021.

Puoi provare ad investire sulle azioni Ford con broker che forniscono un conto demo.

Per iniziare è fondamentale partire a fare pratica con le demo. Vi lasciamo con i link ufficiali che sono mediati dal server di WebEconomia in modo da garantire l’accesso sicuro:

Sono le migliori piattaforme con conti demo illimitati e sopratutto gratuiti per sempre.