Tron USDD diventerà sovracollateralizzata per evitare i problemi di Terra

Dopo la fine di Terra ed il collasso della sua stablecoin algoritmica UST molti analisti temono un effetto contagio. Sotto gli occhi dei riflettori è finita USDD, la stablecoin algoritmica lanciata da Tron Dao.

USDD ha un funzionamento simile a quello di Terra, ovvero c’è un processo di minting che punta a generare la stablecoin bruciando il token di Tron ovvero TRX. L’APY di oltre il 30% su pool di liquidità Defi che racchiudono USDD ha fatto emergere potenziali similitudini con quanto accaduto su Anchor Protocol.

In Tron però sembrano voler fare le cose diversamente. E’ per questo motivo che la DAO sta mettendo a disposizione nuovi collaterali per rendere più stabile la sua stablecoin. Cerchiamo di capirne di più.

USDD stablecoin sovracollateralizzata

Tron è una delle criptovalute di cui si è parlato molto in questo periodo. E’ possibile fare trading su TRX anche sfruttando la piattaforma regolamentata di eToro (clicca qui per attivare un conto demo gratuito).

E’ un broker che può essere utilizzato anche sfruttando la funzionalità di Copy Trading, cosa che permette di copiare le posizioni di altri trader automaticamente. Per attivare un conto sono poi sufficienti 50€ per iniziare subito, oltre al conto demo gratuito.

Per saperne di più sulle criptovalute su eToro vai qui sul sito ufficiale.
51% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando opera con questo fornitore di CFD. Dovreste valutare se potete permettervi di correre il rischio elevato di perdere il vostro denaro.

USDD: la prima stablecoin sovracollateralizzata

Ma come funziona USDD? Come sapete le stablecoin possono essere di vari tipi:

  • backed: sono quelle che hanno un controvalore depositato di 1$ per ogni $ di stablecoin, quindi in un rapporto 1:1
  • pegged: il valore viene mantenuto stabile ad 1$ tramite un algoritmo
  • sovra-collateralizzate: per ogni 1$ di stablecoin vngono depositate garanzie in altri token per un valore superiore a 1$ in modo da mantenersi stabili se i prezzi oscillano

La stablecoin introdotta da Tron è sia algoritmica che sovra collateralizzata. Almeno questo è quanto dichiarato proprio ieri in un tweet che vedete qui sotto:

dal team di Tron USDD è la prima stablecoin ad essere collateralizzata per più del 200% ed in grado di mantere un rapporto minimo garantito del 130%.

Quello che si vuole evitare è quanto accaduto al caso di Terra Luna col crollo della stablecoin algoritmica.

Tron ha quindi annunciato il suo piano per aumentare le sue riserve da mettere a collaterale per garantire la stabilità di USDD. La supply attuale è superiore ai 700 milioni di dollari. Come si legge sul sito della Tron DAO attualmente Tron ha le riserve in Bitcoin, USDT e TRX dunque circa 1,4 miliardi di dollari che rappresentano il doppio della supply.

Il fondatore di Tron, Justin Sun, ha annunciato che USDD diventerà sovra collateralizzata in modo da lasciare gli utenti liberi e più tranquilli di operare sui mercati.

Basterà questo a spingere in alto l’adozione di questa stablecoin? Intanto vediamo alcuni dati su TRX e USDD:

Per saperne di più potete consultare la nostra guida su come comprare Tron.

Stablecoin algoritmiche: quali rischi?

Come sapete una stablecoin non è altro che una criptovaluta dal valore stabile, legato ad esempio una valuta FIAT.

Le criptovalute sono usate soprattutto come investimento anziché valuta di pagamento per il loro essere estremamente volatili. Dopo aver effettuato una transazione, però, potrebbe capitare che il loro valore possa crescere di molto rispetto a quando le possedevamo noi e quindi creerebbe transazioni disequilibrate oppure accadere il contrario.

Le stablecoin risolvono proprio questo problema: avendo un valore stabile, rendono le transazioni molto più sicure, proprio perché vincolate a un mezzo di scambio stabile.

Il crollo di Terra USD (UST) ha portato alla luce tutte le criticità delle stablecoin algorimiche. Non avendo collaterale a supporto sono facilmente attaccabili. In questo periodo di Bear Market abbiamo assistito a scostamenti piuttosto significativi (es: Neutrino) mentre quelle backed come USDC si sono rivelate più affidabili.

E’ per scongiurare i problemi di depeg come accaduto a Terra che il team di Tron sta puntando ad un modello ibrido che contempla sia la parte algoritmica che la riserva tramite la DAO. L’obiettivo è quello di mettere a collaterale più di 10 miliardi di dollari in varie coin per evitare problemi.

Quello che non convince sono degli APY che sembrano essere troppo elevati per essere sostenibili su alcune piattaforme. Questo meccanismo di sovra collateralizzazione era probabilmente il piano studiato Terra che però non avuto tempo di attuare prima del crash.

Non ci resta che attendere per capire come si comporterà USDD.

Conclusioni

Continueremo ad occuparci di tutti gli aggiornamenti sulle criptovalute gli ultimi aggiornamenti con le previsioni sul prezzo. Naturalmente seguiremo in prima linea lo sviluppo di Tron e della sua stablecoin USDD.

Vi ricordiamo che le previsioni degli analisti non devono essere considerate come un consiglo finanziario, ognuno deve fare le proprie valutazioni in tema di investimenti.

Se volete fare trading sulle principali criptovalute vi consigliamo il broker eToro che consente anche fare social trading e disporre di strumenti di trading professionali.

Apri subito il tuo account demo su eToro cliccando qui.
51% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando opera con questo fornitore di CFD. Dovreste valutare se potete permettervi di correre il rischio elevato di perdere il vostro denaro.