Squid game (SQUID) perde il 99% del prezzo, truffa annunciata?

Squid game è una serie Netflix di origini sudcoreane, che sta riscuotendo un enorme successo. Parla di una gara con 6 prove alquanto violente e spietate, dove i concorrenti mettono in gioco la propria vita per vincere un cospicuo montepremi finale.

Si tratta di tutte persone con gravi problemi finanziari e una vita molto difficile. Quindi, anche quando si rendono conto che il gioco in realtà è violento e rischiano di morire e lo abbandonano, vi fanno ritorno perché offre loro l’ultima occasione di riscatto.

La serie, oltre ad aver lanciato un nuovo costume da prendere in prestito in caso di rivolte, un simbolo inquietante come l’enorme bambola del primo gioco “un, due, tre stella” e una nuova pericolosa moda tra gli adolescenti, sembra aver ispirato anche una criptovaluta. Un po’ come accaduto per il Dogecoin ormai quasi dieci anni fa.

Se volete,invece, investire su progetti crypto seriamente potete usare ad esempio la popolare piattaforma di eToro (clicca qui per attivare un conto demo gratuito).

E’ un broker che può essere utilizzato anche sfruttando la funzionalità di Copy Trading, cosa che permette di copiare le posizioni di altri trader automaticamente. Per attivare un conto demo sono poi sufficienti 50€ per iniziare subito.

Per saperne di più sulle criptovalute su eToro vai qui sul sito ufficiale.
67% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

SQUID, il token che si ispira a Squid game

Il token in questione si chiama SQUID, una moneta che si autodefiniva come un “gioco per guadagnare” criptovaluta. Lunedì scorso, il token ha raggiunto un massimo di poco più di $ 2.860, prima di precipitare quasi a zero. Come possiamo vedere nel grafico sottostante di CoinMarketCap:

si configura il classico schema di Rug Pull o Exit scam utilizzato in molte delle truffe legate alle criptovalute. Grazie a questo meccanismo i creatori raccolgono liquidità facendo crollare il prezzo senza dare possibilità ai poveri ignari di recuperare il loro denaro.

A quanto pare, i creatori anonimi del token hanno raccolto almeno 3,4 milioni di dollari in fondi degli investitori. L’ecosistema cripto è pieno di cosiddetti schemi “rug pull” in cui i fondatori di token abbandonano bruscamente il loro progetto e portano con sé i fondi degli investitori scambiando la moneta del progetto con denaro contante.

Ecco come si sono giustificati: “Squid Game Dev non vuole continuare a gestire il progetto perché siamo preoccupati dai truffatori e sopraffatti dallo stress”. Lo hanno scritto in un post tramite il loro canale Telegram. Che ormai viaggia verso i 90.000 membri.

Da allora il white paper e il sito Web del token sono scomparsi, sebbene le copie archiviate della sua landing page ufficiale e del white paper siano ancora online. Twitter ha temporaneamente limitato il suo account a causa di “attività sospette”.

E le piattaforme che hanno aggiunto SQUID alla loro lista, tra cui Binance, ne hanno preso le distanze.

Eppure, di persone che hanno creduto nel progetto ce ne sono molte. In gergo, si utilizza il termine FOMO per indicare la paura di perdere qualcosa. Un sentimento comune tra i trader di criptovalute che investono in altcoin in fase iniziale, desiderosi di avere la possibilità di ottenere grandi e rapidi ritorni sul loro investimento.

Del resto, la speranza è sempre quella di entrare in un progetto quando il prezzo del token è molto basso, per poi beneficiare a pieno della sua crescita.

SQUID, la criptovaluta che sa di truffa

Sul web si stanno già raccogliendo le storie di diversi trader, pure esperti, che sono cascati nelle lusinghe di SQUID. Come quella di Saurabh Dubey, interessato alle criptovalute dal 2016. Ora lavora per una società di contabilità negli Stati Uniti e, nel suo tempo libero, scambia regolarmente nuove altcoin.

Appena passata la mezzanotte ogni giorno, Dubey guarda le nuove monete quotate su CoinMarketCap e CoinGecko, cercando di identificare le tendenze in base ai grafici. Solitamente piazza scommesse di circa $ 100 su monete che secondo lui sembrano promettenti nei loro movimenti di prezzo iniziali.

Dubey afferma di aver utilizzato i proventi di una recente scommessa di successo su un’altra moneta meme per investire $ 250 in SQUID. In quel momento, SQUID veniva scambiato a circa 4 centesimi, ben prima che iniziasse tutto il clamore dei media.

Dubey afferma di aver investito in SQUID perché era il secondo token nell’elenco di CoinMarketCap delle monete elencate più di recente.

“L’ho preso perché aveva già una certa quantità di volume e aveva già una certa quantità di guadagno, e se guardi il grafico, vedrai che è molto simile a SafeMoon, ha detto Dubey, riferendosi a un altcoin lanciato a marzo che si è apprezzato rapidamente e viene ancora scambiato. Quindi, la speranza è che SQUID potesse emularne le gesta.

Ha notato che il suo investimento è stato più che altro una mossa istintiva. “Non era scientifico.”

Ma poi Dubey ha iniziato a notare tutte le bandiere rosse, molte delle quali sperava non fossero un grosso problema. “La bandiera più grande è che non ha mai avuto un ritracciamento”, ha spiegato Dubey. “Ogni moneta deve averne uno. Non è possibile che una moneta salga costantemente per cinque giorni… L’unica cosa che sembrava un calo era quando rimaneva allo stesso livello”.

Il livello di apprezzamento dei prezzi è stata un’altra grande preoccupazione. “Quando ha raggiunto $ 1, ero tipo, ‘Ok, 20 volte è ragionevole. Può succedere.’ Quando è arrivato a $ 10, è stato allora che ho iniziato a pensare che c’era qualcosa che non andava”, ha detto.

“La maggior parte delle monete che hanno effettivamente un prodotto dietro di loro sono a malapena in grado di raggiungere quel punto”, ha continuato Dubey.

Un’altra bandiera rossa: nessuno dei fondatori del token è stato trovato su LinkedIn, inoltre il suo sito Web e il white paper erano pieni di errori grammaticali e di ortografia.

Bernard, che non vuole rivelvare il cognome, ha invece scommesso tutti i suoi risparmi su questa criptomoneta. Ben 28mila dollari, tutti persi.

Bernard, che è stato proattivo nel contattare le autorità statunitensi, afferma che ha le mani legate per intraprendere ulteriori azioni, perché non può presentare una denuncia alla polizia locale cinese dato che vive a Shangai. Dove scambiare criptovalute come noto non è legale, quindi verrebbe comunque ritenuto dalla parte del torto.

Conviene investire sulla criptovaluta SQUID?

Assolutamente no. Alla luce di queste storie, che sono solo 2 tra tante, suggeriamo che credere in progetti come quello della criptovaluta SQUID sia molto rischioso.

Certo, tutte le criptovalute inizialmente sono un potenziale rischio, giacché si basano su white paper senza alcuna certezza che diventino qualcosa di realmente concreto e che corrispondano alla realtà.

Molte criptovalute sono create al solo scopo di raccogliere fondi degli investitori per poi sparire poco dopo.

Il consiglio, quindi, è di investire somme molto limitate su un progetto agli inizi. E, se le cose stanno andando realmente per il verso giusto, di passare subito all’incasso. Perché un trend non può essere costantemente rialzista.

Inoltre, è sempre bene utilizzare broker con regolari licenze e di fama. Che selezionano accuratamente le criptovalute da proporre.

eToro, per esempio, offre il vantaggio sia di investire sulle criptovalute tramite CFD, sia di farlo acquistandole direttamente tramite Exchange. La piattaforma sceglie solo criptovalute che hanno un solido programma alle spalle e che già sono attive da mesi.

Squid Game Token : conclusioni

Su Webeconomia siamo sempre attenti a scovare le truffe. Abbiamo parlato più volte desgli schemi Ponzi e di cone individuarli.

Continueremo ad occuparci di tutti gli aggiornamenti sulle criptovalute gli ultimi aggiornamenti con le previsioni sul prezzo. Raccomandiamo sempre di investire su progetti crypto validi che hanno tutti i riferimenti ed un seguito di mesi o anni con documenti e road map. Dal sito di questo token e dalla rapida ascesa era facile capire che qualcosa non andasse.

Se volete fare trading sulle principali criptovalute vi consigliamo il broker eToro che consente anche fare social trading e disporre di strumenti di trading professionali.

Apri subito il tuo account demo su eToro cliccando qui.
67% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro