Broker zero commissioni: i migliori per 5 investire senza costi

Uno dei trend più forti nel mondo del trading online degli ultimi anni è l’ascesa dei cosiddetti “broker zero commissioni“, piattaforme che permettono di investire senza pagare fee sulle operazioni.

Un modello in rapida crescita, capace di attrarre soprattutto traders attivi che eseguono molte operazioni. Azzerare i costi fissi consente infatti di risparmiare parecchio, a patto di scegliere il giusto intermediario.

Ma esistono veramente i broker a zero commissioni?

In questo articolo analizzeremo quali sono i migliori broker con zero commissioni, come funzionano, su cosa investono e i pro e contro di questo approccio.

👇 SUGGERIMENTO 👇

Scalable Capital è una delle piattaforme più interessanti per investire sugli ETF grazie all’ampia offerta e alle condizioni vantaggiose.

Oltre 1700 ETF sono disponibili sulla piattaforma Scalable Capital, coprendo tutte le principali asset class e aree geografiche. Si spazia da ETF azionari sui mercati globali a obbligazionari con diverse tipologie di emittenti e scadenze.

Scalable Capital offre anche molti ETF a commissioni zero, permettendo di contenere i costi di negoziazione.

Clicca qui per iniziare ad investire in ETF con Scalable Capital.

Come funzionano i broker zero commissioni

I broker zero commissioni, come suggerisce il nome stesso, sono piattaforme di investimento online che non applicano costi fissi sulle operazioni di trading eseguite dai clienti.

Broker senza commissioni

Ciò significa che non vengono addebitate fee per ogni acquisto o vendita di strumenti finanziari come azioni, ETF, criptovalute. Questo modello si differenzia da quello tradizionale in cui il broker faceva pagare un compenso per ogni ordine eseguito.

L’assenza di costi fissi sul trading rende questi intermediari particolarmente adatti per traders molto attivi, che eseguono un elevato numero di operazioni. In questo modo il risparmio sulle commissioni di trading può essere anche molto consistente.

Certo, i broker devono comunque generare profitto e coprire i costi operativi. Quindi spesso applicano commissioni su altri servizi come prelievi, conversione valute, interessi sui margini. Inoltre possono risparmiare su spese come assistenza clienti, piattaforme avanzate, materiale formativo.

❓ Cosa sonoPiattaforme di investimento online che non applicano costi fissi sulle operazioni di trading eseguite dai clienti.
✅ Tipi di ETFSpot / Sintetici / A leva
💰 Migliori piattaforme per investire in ETFScalable Capital / Fineco
📚 Broker ETF con commissioni più basseInteractive Brokers

I migliori broker senza commissioni in Italia” (circa 200 parole):

In Italia stanno rapidamente prendendo piede nuovi broker che puntano sul modello zero commissioni per attrarre clienti. Analizziamo brevemente i principali.

BROKER
CARATTERISTICHE
VANTAGGI
ISCRIZIONE
Broker consigliato
Valutazione
commissioni basse
Copy trading e conto demo
Smart Portfolio

76% di utenti perdono denaro con questo provider facendo trading di CFD.

Forex, azioni, criptovaluteEbook / Trading automatico
Corso trading gratisSocial trading
Demo gratuitaGruppo Whatsapp / Numerosi asset
Strumenti professionaliDemo
Deposito minimoConti Zero spread!
Valutazione
broker premiato
demo gratuita
Migliori spread del mercato
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.

Degiro è uno dei primi ad aver proposto un’offerta free trade, con un listino di oltre 200 ETF negoziabili senza pagare fee. Ottimo rapporto qualità-prezzo.

Scalable Capital offre diverse opzioni di abbonamento mensile che azzerano i costi per il trading.

eToro non prevede commissioni sul trading di criptovalute. Presente anche il social trading.

XTB ha reso popolare il trading in azioni reali ed ETF a zero commissioni. Fino a 100.000 euro mensili non si pagano fee.

Trade Republic si distingue per i piani di risparmio automatici senza costi di gestione. Minimo 1 euro di commissione per singola operazione.

Questi sono solo alcuni esempi di broker attivi in Italia che stanno riscuotendo successo puntando sulla leva delle zero commissioni sul trading. Ovviamente è bene studiare con attenzione tutti i servizi offerti prima di scegliere.

Vediamo i migliori nel dettaglio.

Scalable Capital

Scalable Capital è una piattaforma tedesca che sta riscuotendo crescente successo anche in Italia, grazie ad un approccio innovativo e trasparente sul fronte delle commissioni di trading.

Il broker infatti non applica il modello tradizionale di costi fissi su ogni singola operazione. Propone invece diversi piani di abbonamento mensile, che consentono di investire in azioni, ETF e fondi pagando un canone flat indipendente dal numero di operazioni.

Azioni ed ETF
Scalable Capital Valutazione

Deposito minimo
1€
Scalable Capital

Mercati: Italia, Europa, USA, Asia

La piattaforma per azioni ed ETF

Zero commissioni

Pac a partire da 1€

Ad esempio, con il piano Prime Broker da 2,99€ al mese è possibile fare trading senza limiti e commissioni aggiuntive su un’ampia gamma di oltre 7.000 azioni e 1.700 ETF.

Anche il piano Free Broker di base è gratuito, seppur con una commissione di 0,99€ applicata ad ogni ordine eseguito. In ogni caso, non vengono addebitati costi di custodia o per periodi di inattività.

Uno dei punti di forza di Scalable Capital sono poi i piani di risparmio automatici a zero costi di gestione, perfetti per chi ha un orizzonte d’investimento di lungo periodo.

La piattaforma proprietaria si caratterizza per un’interfaccia moderna e intuitiva, adatta sia ad investitori alle prime armi che esperti. Completa il quadro un’assistenza clienti di qualità, disponibile anche in lingua italiana.

Per iscriverti su Scalable Capital clicca qui.

Per maggiori informazioni puoi consultare la recensione completa su Scalable Capital.

eToro

eToro è uno dei broker che ha contribuito a rendere popolare il trading online presso il grande pubblico. Fondata nel 2007 con sede a Cipro, la piattaforma conta oggi oltre 27 milioni di utenti.

Un punto di forza di eToro è certamente la vasta offerta di asset negoziabili. Oltre ad azioni, ETF e criptovalute, sono presenti anche materie prime, indici, forex e altri strumenti. Il tutto con spread competitivi e zero commissioni sul trading.

Broker
eToro Valutazione

Deposito minimo
50€
eToro

Mercati: Italia, Europa, USA, Asia

La piattaforma di Social trading più apprezzata

Trading azioni (commissioni disponibili sul sito)

Copy Trading e SmartPortfolios

Il 76% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando opera con questo fornitore di CFD. Dovreste valutare se potete permettervi di correre il rischio elevato di perdere il vostro denaro.

eToro si distingue inoltre per l’integrazione con il copy trading. Gli utenti possono interagire tra loro, scambiarsi opinioni e stratgie, e anche copiare automaticamente le operazioni dei traders più performanti. Un modo per ampliare le proprie conoscenze ed eventualmente delegare la gestione.

Tra le funzionalità più apprezzate, anche gli Smart Portfolios, pacchetti di asset e traders raggruppati per strategia, che permettono di diversificare con un solo click.

La piattaforma proprietaria di eToro risulta moderna e user-friendly, adatta sia a principianti che traders esperti. Disponibili versioni web, mobile e tablet. Il tutto corredato da un’assistenza multilingue di qualità.

Per iscriverti su eToro clicca qui.
76% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando opera con questo fornitore di CFD. Dovreste valutare se potete permettervi di correre il rischio elevato di perdere il vostro denaro.

Per maggiori informazioni puoi consultare la recensione completa su eToro.

Interactive Brokers

Con oltre 40 anni di storia alle spalle, Interactive Brokers rappresenta uno dei player più solidi ed affermati per il trading online anche in Europa. Il suo punto di forza è certamente la vastissima offerta, con oltre 100 tra mercati e prodotti disponibili.

Si spazia da azioni ed ETF fino a strumenti più complessi come futures, forex e criptovalute. Una gamma professionale senza eguali.

Sul fronte commissionale, pur non rientrando a pieno nel modello zero fee, Interactive Brokers vanta una struttura estremamente competitiva. Ad esempio per le azioni il costo è di soli 0,005 USD ad ordine.

La piattaforma proprietaria si caratterizza per completezza di analisi, strumenti e funzionalità avanzate, come l’accesso diretto ai mercati elettronici. L’ideale per traders istituzionali e professionisti del settore.

Meno indicata invece per investitori retail alle prime armi, dati gli elevati standard professionali richiesti per padroneggiare l’interfaccia.

Per creare il tuo account gratuito su Interactive Brokers clicca qui.

Per maggiori informazioni puoi consultare la recensione completa su Interactive Brokers.

Degiro

Degiro rappresenta una delle migliori soluzioni low cost per investire in ETF ed azioni direttamente dall’Italia. La piattaforma olandese si distingue per una struttura commissionale estremamente conveniente.

In particolare, Degiro vanta una selezione di oltre 200 ETF completamente esenti da commissioni di negoziazione. Strumenti su cui è possibile operare senza pagare alcuna fee grazie ad accordi strette con i principali emittenti europei.

Oltre a questo segmento azzerato, sono disponibili più di 1000 ulteriori ETF al prezzo ultra competitivo di 1€ per operazione in acquisto e vendita. L’ideale per impostare PAC automatici a costi ridotti.

Anche sul fronte azionario le commissioni partono da soli 2€ per mercati come Italia e Germania. E sono assenti balzelli come quelli di custodia o per periodi di inattività.

La piattaforma proprietaria si caratterizza per stabilità e semplicità d’uso, pur con materiali formativi limitati. Supporta comunque oltre 50 borse mondiali.

Nel complesso Degiro risulta tra le scelte migliori, in termini di rapporto qualità-prezzo, per investire strategicamente in ETF ed azioni contenendo al massimo le commissioni. Un broker low cost completo e affidabile.

Per iscriverti su Degiro clicca qui e visita il sito ufficiale

Per maggiori dettagli puoi consultare la recensione su Degiro

Trade Republic

Tra i broker che stanno riscuotendo crescente successo in Italia grazie ad un’offerta conveniente spicca Trade Republic. La piattaforma tedesca si distingue per la possibilità di investire in PAC in ETF ed azioni completamente gratuiti.

Sono presenti inoltre i piani di accumulo programmabili, con versamenti a cadenza mensile o trimestrale, che permettono di investire con costanza nel tempo senza sostenere alcun costo di gestione.

Anche l’acquisto e vendita di singoli titoli azionari ed ETF è conveniente, con una commissione fissa di 1€ ad operazione. Sono disponibili oltre 7.000 azioni e 1.500 ETF sulle principali borse globali.

Un altro plus è rappresentato dal tasso di interesse del 2% annuo applicato sulla liquidità depositata, che genera extra-rendimenti.

L’app di Trade Republic risulta moderna e user-friendly, adatta sia a principianti che investitori esperti. Unica pecca l’assenza di piattaforma desktop e supporto solo via email.

Clicca qui per registrarti su Trade Republic e creare un conto.

Ci sono davvero broker a zero commissioni?

Negli ultimi anni sempre più intermediari pubblicizzano trading e investimenti “senza commissioni”.

Ma esistono davvero broker che azzerano totalmente i costi per i clienti?

In realtà è bene fare chiarezza sul fatto che broker completamente privi di qualsiasi commissione in assoluto non esistono. Anche chi propone il modello “zero fee” deve comunque generare profitto e coprire i costi operativi in qualche modo.

Ciò che di solito viene azzerato dai broker cosiddetti “zero commission” sono i costi fissi sulle operazioni di trading vero e proprio. Quindi non si pagano fee per acquistare o vendere titoli come azioni, ETF o criptovalute.

Tuttavia rimangono comunque altre potenziali voci di spesa. Ad esempio interessi sui margini, commissioni per il prelievo di fondi, costi di conversione valutaria, spread tra prezzi di acquisto e vendita.

Inoltre i broker senza commissioni di trading tendono ad offrire un servizio più scarno in termini di materiale formativo, assistenza tempestiva, strumenti avanzati sulla piattaforma.

Ecco un confronto tra alcuni broker con le commissioni più basse:

BrokerCommissione per OperazioneCommissione di ManutenzioneCommissioni ExtraDove iscriversi
Scalable Capital0,99€ per operazioneNessunaNessunaIscriviti
Interactive Brokers0,1% del valore (min 4€)NessunaCosti conversione valutaIscriviti
Trade Republic1€ per operazioneNessunaNessunaIscriviti

Quindi possiamo affermare che il modello zero commissioni va analizzato con attenzione, perché il risparmio su un fronte potrebbe tradursi in costi superiori su un altro aspetto.

La Struttura delle commissioni di un broker

Le commissioni costituiscono uno dei principali costi che un investitore deve sostenere utilizzando un broker online. Esistono diverse tipologie di commissioni che gli intermediari possono applicare:

  • Commissioni di negoziazione: sono i costi fissi per ogni operazione di acquisto o vendita di strumenti finanziari. Possono essere una cifra fissa (es. 5 euro a trade) o una percentuale sul controvalore negoziato (es. 0,1%).
  • Commissione di custodia: è una fee periodica per la custodia e gestione dei titoli e del conto. Può essere annuale o mensile.
  • Commissione di inattività: applicata da alcuni broker se il conto non viene utilizzato per un certo periodo, per coprire i costi di gestione.
  • Commissione su prelievi: importo pagato per trasferire denaro dal conto del broker alla propria banca.
  • Spread: differenza tra prezzo di acquisto e vendita di uno strumento, che rappresenta il guadagno del broker.
  • Tassi d’interesse: applicati per operazioni di marginazione o posizioni overnight.

E’ importante conoscere tutte queste voci per capire il costo totale del trading online e poter confrontare le proposte dei broker.

Trading senza commissioni: i vantaggi

Il modello di trading online senza costi fissi sulle operazioni presenta diversi vantaggi, soprattutto per traders attivi che effettuano molte negoziazioni:

  • Permette di risparmiare notevolmente sui costi complessivi. Per un investitore che esegue decine o centinaia di trade al mese, anche commissioni di pochi euro possono tradursi in migliaia di euro risparmiati ogni anno.
  • Consente di essere più flessibili nelle strategie operative, senza dover “ammortizzare” ogni singolo trade. Ad esempio è possibile chiudere velocemente una posizione in perdita, oppure aprire e chiudere uno swing trade nel giro di pochi minuti o ore.
  • Favorisce l’esecuzione di piccoli investimenti anche con capitali ridotti, poiché ogni operazione ha un impatto pari a zero sul conto. Utile per chi è agli inizi e ha un capitale limitato.
  • La struttura commissionale conveniente di questi broker li rende adatti anche per investimenti di lungo termine, come i PAC. È possibile ribilanciare periodicamente senza costi aggiuntivi.

Broker a zero commissioni: le domande frequenti (FAQ)

Posso fare trading di ETF e azioni senza commissioni?

Sì, molti broker online offrono la possibilità di fare trading di ETF e azioni senza commissioni. Controlla sempre le condizioni offerte dal broker prima di iniziare.

I broker zero commissioni sono sicuri e regolamentati?

I migliori broker zero commissioni sono solitamente regolamentati da enti di vigilanza finanziaria affidabili, come la CySEC, la FCA o la CONSOB, garantendo un’esperienza di trading sicura.

Ci sono costi nascosti nei broker zero commissioni?

Anche se i broker offrono trading senza commissioni, possono applicare costi come spread, commissioni di inattività o per il prelievo di fondi. È sempre importante leggere con attenzione le commissioni specificate sul sito ufficiale del broker.

Broker senza commissioni: riepilogo

Conclusioni

I broker a zero commissioni hanno certamente portato una ventata di novità nel mondo degli investimenti online.

Consentono di risparmiare parecchio, specie per chi opera frequentemente. Ma attenzione a non farsi ingolosire solo dall’assenza di costi sul trading: è bene valutare con cura anche sicurezza, qualità della piattaforma, assistenza.

Solo così è possibile investire con successo e tranquillità anche approfittando dei vantaggi delle zero fee.

Per concluder questa guida vi segnaliamo qui sotto alcuni dei migliori broker con commissioni basse per operare sui mercati:

Per iniziare è fondamentale partire a fare pratica con le demo. Vi lasciamo con i link ufficiali che sono mediati dal server di WebEconomia in modo da garantire l’accesso sicuro:

Sono le migliori piattaforme con conti demo illimitati e sopratutto gratuiti per sempre.

Digital marketing specialist | Blockchain enthusiast | Mi occupo di temi legati alla finanza personale, investimenti e trading sulle criptovalute.