Bitcoin (+8%) risale a 42.000 dollari, ordine esecutivo di Biden

Nella notte, verso le 04.00, il prezzo di Bitcoin è risalito da circa 39.000 dollari fino a toccare i 42.000 dollari. Qual è la causa di questa impennata?

E’ un movimento sicuramente non legato ai mercati asiatici che hanno aperto in forte ribasso. Gli stessi titoli di Stato del Tesoro USA non hanno avuto grosse variazioni, dunque Bitcoin ha realizzato un movimento rialzista indipendente dagli altri asset finanziari.

C’è stata però una notizia importante, ovvero ci sarebbe stato un ordine esecutivo del presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, che ha ordinato di studiare delle nuove normative in ambito finanziario che coinvolgerebbero in modo più “morbido” anche le criptovalute. E dopo le incertezze legate alla guerra tra Ucraina e Russia sembrerebbe essere tornato il sereno sui mercati.

La capitalizzazione del mercato è arrivata a 1,8 trillioni di dollari. Inoltre la Defi ha fatto registrare un +5% con il TVL (total value locked) che è tornato sopra i 200 trillioni di dollari. La dominance di Bitcoin si attesta invece attorno al 41,5% circa del mercato. In risalita anche la privacy coin come Monero. Ma vediamo cosa sta accadendo a Bitcoin.

Bitcoin - Ordine esecutivo Biden

Bitcoin è la criptovaluta più importante del mercato. E’ una criptovaluta fondamentale perché è la base della rivoluzione digitale a cui stiamo assistendo. Tra l’altro è possibile trovarla anche sulla piattaforma regolamentata di eToro (clicca qui per attivare un conto demo gratuito).

E’ un broker che può essere utilizzato anche sfruttando la funzionalità di Copy Trading, cosa che permette di copiare le posizioni di altri trader automaticamente. Per attivare un conto sono poi sufficienti 50€ per iniziare subito, oltre al conto demo gratuito.

Per saperne di più sulle criptovalute su eToro vai qui sul sito ufficiale.

Bitcoin: cosa contiene l’ordine esecutivo di Biden?

Nelle ultime 24 ore il prezzo di Bitcoin è tornato sopra i 40.000 dollari per poi volare stabilmente verso i 42k, naturalmente vedremo come chiuderà la giornata. Nel grafico sottostante possiamo vedere il rimbalzo avvenuto nella notte:

BTC/USD time frame 1h - 09 Marzo 2022

Molte importanti sono state in questo senso le dichiarazioni di Janet Yellen, il segretario del Tesoro americano (precedentemente alla FED) che ha rivelato come ci sia un ordine esecutivo di Biden per l’imminente regolamentazione degli asset digitali tra cui anche le criptovalute ovviamente.

I mercati hanno reagito in modo molto positivo in quanto sembra che l’ordine esecutivo vada nella direzione di responsabilità e discussione costruttiva, cosa che ha fatto rimbalzare tutto il settore. La paura delle regolamentazioni è che possano arrivare delle forti restrizioni.

Ma è impensabile che un paese come gli Stati Uniti, molto attento all’innovazione, spinga su norme restrittive o addirittura sul ban delle crypto come sosteneva qualche analista. La rivoluzione digitale è ormai iniziata, il mercato delle criptovalute è robusto e maturo e dunque solo una amministrazione “cieca” non si accorgerebbe delle grandi opportunità che gli asset digitali possono creare.

Il mercato rimane dunque in attesa della conferma di Biden dell’ordine esecutivo ed il sentiment sembra essere positivo, alla luce delle ultime indiscrezioni che sembrano essere portate più all’innovazione che alla restrizione.

Grande soddisfazione è stata espressa in un tweet da Cameron Winklevoss, il leader di Gemini (uno dei più importanti exchange di criptovalute) che ha dichiarato di voler lavorare insieme a tutte le parti in causa per garantire che gli Stati Uniti siano all’avanguardia nella crittografia e nel settore dei crypto asset.

Vediamo nel dettaglio la reazione di Bitcoin sui mercati:

Per saperne di più potete consultare la nostra guida su come comprare Bitcoin.

La reazione dei mercati: esplodono le privacy coin

Come abbiamo detto il prezzo di Bitcoin è rimbalzato dell’8% circa nella giornata oggi dopo un periodo di incertezza. Le ultime notizie potrebbero portare nuova linfa al mercato delle crypto con la Casa Bianca che potrebbe spingere sulle regolamentazioni per contrastare riciclaccio di denaro e terrorismo.

Non sorprende che questa attenzione al mercato avvenga proprio in questo periodo di conflitto in cui molti hanno capito l’importanza di Bitcoin per l’intera economia.

Non a caso, oltre a Bitcoin sono risalite tutte quelle coin che danno molta importanza alla privacy. Al momento della scrittura Monero (XMR) è in salita del 17%, Zcash (ZEC) a +11% fino ad arrivare a Secret Network (SCRT) del mondo Cosmos che si porta a casa un +15% fra le criptovalute emergenti.

Conclusioni

Continueremo ad occuparci di tutti gli aggiornamenti sulle criptovalute gli ultimi aggiornamenti con le previsioni sul prezzo. Naturalmente seguiremo in prima linea lo sviluppo di Bitcoin e tutte le notizie che lo riguardano.

Naturalmente le previsioni degli analisti non devono essere considerate come un consiglo finanziario, ognuno deve fare le proprie valutazioni in tema di investimenti.

Se volete fare trading sulle principali criptovalute vi consigliamo il broker eToro che consente anche fare social trading e disporre di strumenti di trading professionali.

Apri subito il tuo account demo su eToro cliccando qui.