Comprare Monero: come fare e se conviene [2020]

In questa guida cercheremo di capire come fare a comprare Monero e se è una criptovaluta sui cui puntare per il futuro.

Conviene investire in Monero? Monero è una delle tante criptovalute, ormai in circolazione da qualche anno e che fa parte da tempo stabilmente della Top 10 in termini di market cap. Alias, capitalizzazione di mercato delle criptovalute.

Monero si è sempre contraddistinta per l’altissimo livello di privacy che garantisce ai suoi contraenti. E per un certo periodo ha anche insidiato il podio alle tre stabili da tempo: Bitcoin, Ethereum e Ripple.

Sebbene il terzo posto sia stato occupato per diverso tempo anche da Litecoin e nel momento della scrittura vede accasarsi Tether. Criptovaluta che ha la particolarità di essere agganciata al valore del Dollaro.

Detta così, sembra un gran premio di Formula Uno. Eppure, i dati sulla capitalizzazione di mercato e sull’andamento del prezzo delle criptovalute, offre una radiografia importante sul loro andamento. E su quali conviene investire in un certo momento.

Anche perché le criptovalute vivono fasi diverse e sono altamente volatili. Si calcola, per esempio, che possono cambiare in rialzo o in ribasso fino a 200 volte il loro prezzo nel giro di un giorno. Mentre le azioni lo fanno mediamente nel giro di un anno.

La soluzione migliore per operare sulle criptovalute rimane quella dei CFD. Ricordiamo che le migliori piattaforme di trading consentono il trading con i CFD sul prezzo delle criptovalute. Ad esempio eToro (trovi qui il sito ufficiale) permette di negoziare sulle migliori critptovalute in circolazione, non solo su Bitcoin. Per saperne di più su questa piattaforma ti consiglio di visitare il sito ufficiale.

75% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

Vediamo dunque se conviene comprare Monero e con quali Broker.

Monero cos’è

Cos’è Monero? Si tratta di una criptovaluta di tipo open source nata nel 2014. La quale ha tre caratteristiche principali:

  • fungibilità
  • privacy
  • decentralizzazione

Come detto nell’incipit, questa criptovaluta ha da sempre una caratteristica propria: un sistema basato su un’alta privacy, che mantiene l’anonimato di chi compra e di chi vende. Così come l’importo della transazione.

Il che ha suscitato anche aspre critiche, poiché potrebbe essere utilizzata anche per scopi illegali: come la compravendita di armi, l’evasione fiscale o il finanziamento di gruppi terroristici o fuorilegge. Una critica, a dire il vero, mossa un po’ a tutte le criptovalute.

Non a caso, Monero è stata utilizzata quando è stato mosso l’attacco hacker Wannacry o per l’acquisto di sostanze illegali sul cosiddetto dark web (il mercato nero digitale).

Monero si basa su una blockchain basata a sua volta su un meccanismo Proof of Work. Al fine di emettere nuove criptomonete e incentivare i miners a proteggere la rete e convalidare le transazioni. In cambio ovviamente di un compenso.

Monero: le domande frequenti

Che cos’è Monero?

Si tratta di una delle 15 criptovalute più importanti, un progetto nato anni fa che ha puntato tutta sulla privacy.

Dove si può comprare Monero?

Attualmente ci sono piattaforme molto note come eToro che permette di comprare Monero in completa sicurezza e senza commissioni.

Come si può comprare Monero?

Attualmente ci sono due modalità per acquistare Monero (XMR). Si può utilizzare un exchange di criptovaluta oppure sulle piattaforme regolamentate CFD.

Monero origini

Nel 2014, sul forum Bitcointalk un utente dal nick thankful_for_today, ha creato una Fork di Bytecoin denominandola BitMonero. Composta da Bit (dal suffisso di Bitcoin) e Monero (che significa “moneta” in Esperanto). Successivamente diventato solo Monero.

La Fork era nata, come sempre avviene, per rispondere alle mancate risposte del team di sviluppatori ad alcune problematiche di Bytecoin. Quali:

  • miglioramenti al tempo di blocco
  • implementazione dell’emissione di coda
  • incrementi alla ricompensa del blocco

Così, i dissidenti hanno creato un gruppo a parte capeggiato da un utente: Johnny Mnemonic (che avrà preso spunto dal film cult anni 2000) e dopo 5 giorni ha pure modificato il nome definitivo della criptovaluta in quello attuale.

Monero come funziona

Come funziona Monero? La criptovaluta si basa sull’algoritmo hash proof-of-work CryptoNight, derivante dal protocollo CryptoNote.

Spiegato in parole povere, su questa blockchain le firme ad anello mettono insieme l’input dello spender con altri. Cosicché è quasi impossibile collegare le transazioni successive.

Col tempo, Monero però si è differenziata da CryptoNote per alcune caratteristiche:

Privacy forzata

Questa funzione sulla Blockchain è data in default su tutte le transazioni, per rendere gli utenti non rintracciabili. Difendendo totalmente la privacy.

Effettua transazioni riservate (RingCT)

Definita RingCT questa funzione serve per non rendere nota la somma inviata, usando range proofs e cryptographic commitments.

Bulletproofs

Si tratta di una non-interactive zero-knowledge proof, la quale consente di verificare le transazioni senza conoscere i dati principali di una transazione ovvero mittente, destinatario o importo.

I Bulletproof sono stati introdotti nell’ottobre 2018, richiedendo molti meno dati per ciascuna transazione, in particolare per le transazioni con più output (ossia ricevitori).

Indirizzi Stealth (una tantum)

Monero usa indirizzo unico pubblico del destinatario. Sebbene tutte le transazioni verso un determinato indirizzo pubblico finiscano nello stesso portafoglio centrale di criptovaluta, una parte esterna non può mai sapere se due transazioni sono state inviate allo stesso indirizzo pubblico.

Ring signatures

Il mittente “firma” crittograficamente la transazione con un input di sua proprietà e altri 10 input per fornire un totale di 11 input che potrebbero essere stati utilizzati per generare una determinata transazione.

Ciò fornisce una plausibile negabilità per i mittenti poiché un osservatore esterno non può conoscere con esattezza quale indirizzo ha inviato una determinata transazione.

Mining

Monero è progettato per resistere all’application-specific integrated circuit (ASIC), usato per il mining della maggior parte delle criptovalute.

Il mining di Monero può essere effettuato su molti hardware di tipo comune come x86, x86-64, ARM e GPU. E ciò è una ottima notizia per i miners e mette in pratica quella che è la vera decentralizzazione.

Inoltre, Monero ha introdotto l’algoritmo RandomX Proof of work nel novembre 2019 come parte di questo progetto.

Monero e le accuse di falle nel sistema

Nell’aprile 2017, sono emerse tre criticità della blockchain Monero:

  • nullo sfruttamento della dimensione della ring signature, così come la nulla capacità di visualizzare gli importi di una transazione
  • il “Leveraging Output Merging”, vale a dire il monitoraggio delle transazioni, dove 2 output sono collegati allo stesso utente. Si pensi al cosiddetto “churning”
  • “Analisi temporale”: l’output corretto in una ring signature potrebbe essere facilitata ancora di più rispetto a quanto si pensi

In realtà, il team che cura Monero, aveva già affrontato la prima problematica ad inizio 2017 mediante il Ring Confidential Transactions (RingCT). Oltre ad imporre una dimensione minima delle rings signatures nel marzo dell’anno precedente.

Inoltre, il team di sviluppatori di questa criptovaluta, mediante il loro Monero Research Labs, avevano pubblicato due documenti di ricerca pubblici nella quale ammettevano questa criticità nel 2014 e nel 2015.

Comprare Monero con i CFD

Come comprare Monero? E’ possibile farlo tramite i Contract for difference, meglio noti con l’acronimo CFD. Di cosa si tratta?

Tramite i CFD, è possibile acquistare Monero o venderlo allo scoperto. Rispettivamente, per guadagnare al rialzo o al ribasso. Quindi, se la prima modalità è alquanto nota poiché logica, la seconda un po’ meno. Ed invece, è possibile guadagnare su Monero tramite CFD anche quando il prezzo scende.

I CFD possono essere sottoscritti tramite Broker autorizzati e regolamentati. E ciò vi metterà a riparo dalle truffe.

Per esempio, tali piattaforme devono detenere un minimo di fondo di garanzia, non possono proporre formule di trading troppo facili ed accattivanti, non possono elargire bonus che spingano i trader ad investire di più, non possono effettuare un marketing aggressivo con lo stesso scopo.

Inoltre, le piattaforme di trading CFD in Italia sono sottoposte anche al beneplacito della Consob.

Le piattaforme CFD, rispetto alle banche che impongono commissioni elevate giacché offrono un servizio di consulenza per movimentare i fondi, usano un moderato spread come costo. Il quale corrisponde alla differenza tra il prezzo a cui è possibile comprare e quello a cui è possibile vendere.

I Broker CFD impongono anche delle commissioni per i servizi che offrono. Ed è qui che pure si gioca la concorrenza tra loro. A chi li offre più ribassati.

Spread e commissioni sono voci importanti da non sottovalutare, poiché andranno a sottrarre il vostro profitto. Quindi, alla lunga, se troppo alti, rischiano di inficiare il vostro guadagno pesantemente.

L’altra modalità è quella degli Exchange di criptovaluta.

Migliori Piattaforme per comprare Monero

Quali sono le migliori piattaforme per investire in Monero? Lo vediamo di seguito.

Comprare Monero con eToro

Il broker eToro (clicca qui per maggiori informazioni) lo consigliamo sempre con piacere. Perché ha tre licenze per operare:

  • CySEC
  • FCA
  • ASIC

eToro offre vari servizi interessanti. Se non avete dimestichezza del trading di criptovalute, né tanto meno di Monero, niente paura. Questo Broker offre il Copy trading, per copiare cosa fanno i trader migliori.

Inoltre, riguardo le criptovalute, eToro offre anche un wallet per contenerle: eToroX.

Riguardo Monero, però, dobbiamo dirvi che eToro non la prevede. In compenso, però, avete la possibilità di scegliere tra ben 16 criptovalute diverse. Probabilmente un numero introvabile altrove:

  • Bitcoin
  • Ethereum
  • Bitcoin cash
  • Ripple
  • Dash
  • Litecoin
  • Ethereum Classic
  • Cardano
  • IOTA
  • Stellar
  • EOS
  • NEO
  • Tron
  • ZCASH
  • Binance Coin

Per iniziare a investire in criptovalute con eToro clicca qui.

75% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

Comprare Monero con ForexTB

Il broker ForexTB (clicca qui per maggiori informazioni) pure non manca mai nel novero dei Broker che consigliamo. Si tratta di una piattaforma di trading con regolare licenza CySEC e ben 4 account tra cui scegliere.

Per investire su Monero nel migliore dei modi, ForexTB offre i segnali di trading (che trovi qui) del colosso del settore Trading Central.

Non solo Monero però. Su ForexTB troviamo anche:

  • Bitcoin
  • Litecoin
  • Ethereum
  • Ethereum Classic
  • Dash
  • Ripple
  • Stellar
  • Bitcoin Gold

Per comprare Monero ed altre criptovalute su ForexTB clicca qui.

Fare trading su Monero con Plus500

Il Broker Plus500 (clicca qui per maggiori informazioni) ha doppia licenza, sia Cysec che FCA. La società che gestisce questo Broker è anche quotata sulla London Stock Exchange. E ciò fa sì che sia molto controllata.

Plus500, come eToro, non offre Monero nel suo elenco di criptovalute. Almeno per ora.

In compenso, però, ci troverete:

  • Bitcoin
  • Ethereum
  • Litecoin
  • NEO
  • Ripple
  • IOTA

Inoltre, per perseguire la tanto consigliata diversificazione del portafoglio titoli, è possibile scegliere su oltre 2.500 asset.

Per iniziare a fare trading di criptovalute con Plus500 clicca qui.

76.4% dei conti al dettaglio CFD perde denaro. Prima di fare trading dovresti cercare di capire come funzionano i CFD ed i rischi di perdita di denaro che comportano.

Monero: quotazione in tempo reale

Qual è la quotazione di Monero? Il portale Coingecko, fonte di riferimento per il calcolo del market cap e della quotazione in tempo reale delle criptovalute, ci dice che Monero ha un prezzo di 120,85 USD al momento della scrittura.

E si posiziona quindicesima per capitalizzazione di mercato, movimentando 2.148.654.305 USD. Con un volume di 301.316.754 USD. Binance è il mercato al momento più attivo nel trading di questa criptovaluta.

Monero ha vissuto un ottimo momento tra il 2017 e il 2018, quando si trovava a ridosso del podio. O comunque stabilmente tra le prime 7 posizioni.

Poi un graduale scivolamento verso il basso, uscendo da un po’ dalla Top 10. Resta comunque una criptovaluta dal progetto solido alle spalle e dalla storia importante.

Molte criptovalute, infatti, vivono un momento di gloria passeggero, per poi sparire dal radar delle prime 20 criptovalute definitivamente.

Penso, per esempio, a cryptocurrency come:

  • NEO
  • DASH
  • IOTA
  • Binance USD
  • ZCash

Comprare Monero: opinioni finali

Conviene investire in Monero? Concludiamo questa guida completa su Monero rispondendo a questa domanda che tanto interessa i trader.

Per quanto l’interesse intorno a questa criptovaluta sia calato, e che troppe volte abbia perso l’occasione di insidiare le cripto più importanti, disattendendo le aspettative, si può dire che Monero resta ancora una criptovaluta molto interessante. Anche perché, offre come poche una privacy al 100 percento sulle transazioni.

Inoltre, resta ancora a ridosso della Top 10, benché esista da ormai 6 anni. Un lasso di tempo che per una criptovaluta non è certo stretto.

Inoltre, le criptovalute sono dotate come già detto nell’incipit, di una alta volatilità.

Ed acquistare ora Monero con un prezzo tutto sommato discreto (né basso ma neppure esoso), può far guadagnare in caso di rialzi futuri. Anche operando tramite Exchange.