Migliori azioni Uranio: ecco i migliori 5 titoli del 2022

Come investire sull’uranio? Quali sono le migliori azioni da comprare sull’uranio? Scopriamolo di seguito.

Infatti, l’uranio non è solo l’elemento chimico di numero atomico 92, il cui simbolo è U. Ma è anche una materia prima sulla quale si può provare a fare trading CFD.

Lo scopo di questa guida completa sulle migliori azioni uranio è proprio quello di indicarvi come fare e se conviene.

Attualmente la soluzione migliore per fare trading sulle materie prime è quella di sfruttare le piattaforme CFD. Ad esempio una ottima è quella del broker Capital.com. Si tratta di un broker autorizzato con servizi innovativi come App formativa, corsi online e guide al trading. Per saperne di più su Capital.com clicca qui per visitare il sito ufficiale

Cos’è l’Uranio?

Oltre alle caratteristiche già dette in precedenza, aggiungiamo che l’uranio è un metallo bianco-argenteo, tossico e radioattivo; appartiene alla serie degli attinidi ed il suo isotopo ²³⁵U viene impiegato nella combustibile nei reattori nucleari e nella realizzazione di armi nucleari.

Senza entrare troppo nei particolari tecnici, diciamo anche che si presenta come un metallo bianco-argenteo, debolmente radioattivo e poco più tenero dell’acciaio. Si lascia preferire anche per il suo essere malleabile, duttile e debolmente paramagnetico.

E’ stato anche il primo elemento fissile scoperto in natura e ciò lo rende la principale materia prima per la bomba nucleare, spesso impropriamente detta “atomica”. Nonché per la realizzazione e l’alimentazione di reattori nucleari.

Per le sue caratteristiche, l’uranio è anche fortemente nocivo per l’essere umano. Se viene inalato o ingerito, nella sua forma naturale o impoverita, si verifica di fatti una contaminazione interna al corpo. Tra gli organi più esposti agli effetti negativi dell’uranio troviamo i reni, che potrebbero essere danneggiati manifestandosi così delle forme di infiammazione (nefriti).

Per quanto riguarda i paesi che ne sono più ricchi, basta considerare che tre soli paesi (l’Australia, il Canada e il Kazakistan) contengono circa il 52% delle riserve note economicamente estraibili attualmente. E sono anche i principali produttori di uranio.

Negli ultimi anni, la crescente domanda di energia elettrica e la ancora scarsa alternativa offerta dalle rinnovabili, ha portato anche una crescita della domanda di uranio. Soprattutto da parte di paesi quali Cina, India, Corea del Sud, Russia, Giappone e Stati Uniti.

Gli altri principali paesi estrattori sono la Russia (10% delle riserve mondiali e 3 564 tonnellate estratte nel 2009), la Namibia (5%), il Niger (5%), l’Uzbekistan (2%) e gli Stati Uniti (6%).

In Italia un giacimento di uranio è stato rinvenuto dall’Eni (poi Agip) nei pressi di Novazza (a circa 40 km a nord est di Bergamo). Ma non è stato sfruttato perché considerato poco consistente.

❓ Cosa sonoAzioni che investono nel settore energetico relativo all’uranio.
💰Caratteristiche ETFGestione Passiva / Commissioni basse / Rischio medio-basso
✅ Migliori Azioni UranioDuke Energy Corp / Cameco Corp
💰 Migliori piattaforme per investire in azionieToro / Degiro
📚 Migliore piattaforma per commoditiesCapital.com

Broker per comprare azioni Uranio

Qui si seguito vi presentiamo alcuni broker per investire in azioni, utilizzati in Italia:

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGI 
Broker consigliato
Valutazione
commissioni basse
Copy trading e conto demo
Copy Portfolio

68% di utenti perdono denaro con questo provider facendo trading di CFD.

Valutazione
CFD su azioni
Conto demo gratis
Servizi di intelligenza artificiale
Valutazione
Corso trading gratis Social trading
Demo gratuitaCommissioni basse su Azioni
Valutazione
Deposito minimoConti Zero spread!
Valutazione
Servizio CFD su azioni e indici
Strumenti avanzati
Conto demo illimitato
Valutazione
Forex, azioni, criptovaluteSocial trading
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 67-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.

Investire sull’uranio

Se è ovviamente impensabile acquistare uranio e tenerlo in casa – già è scomodo e sconveniente farlo con l’oro, figuriamoci con un metallo nocivo – si può pensare di investire in uranio per esempio puntando agli ETF che ne replicano il valore o che incorporano le società che lo estraggono, lo lavorano e lo producono.

Oppure investire sulle azioni delle società quotate in borsa che si occupano di questo settore. O, ancora, speculare sui movimenti di prezzo della materia prima.

Migliori azioni Uranio

Tutto ciò è possibile con i Contract for difference, contratti derivati che replicano il valore di un sottostante. Quindi, investiresti in uranio senza possederlo direttamente, ma limitandoti a speculare sulle oscillazioni delle azioni, degli ETF, o del prezzo della materia prima.

Essendo una materia prima, occorre non solo però analizzare le variazioni di prezzo nel tempo tramite l’analisi tecnica. Ma anche analizzare altri fattori che possono incidere su di esso, come le dinamiche geopolitiche dei paesi che lo possiedono, il clima, la scarsità o l’abbondanza della materia, la sua richiesta sul mercato, ecc.

Nel caso dell’uranio, per esempio, bisogna tenere conto dei paesi che principalmente lo possiedono. Così come i paesi che lo richiedono maggiormente. Seguire le dinamiche politiche interne, se ci sono crisi o guerre in corso. O anche colpi di stato. Un paese può diventare ostico e decidere di aumentare i prezzi dell’uranio.

Anche la domanda è molto importante. Quella di uranio è cresciuta a partire dagli anni 2000, perché, se è vero che dopo il disastro di Chernobyl il mondo stava vivendo una certa dissuasione rispetto al nucleare, ora le cose sono cambiate. La tecnologia è in effetti diversa e c’è maggiore richiesta di energia elettrica. L’illusione che le rinnovabili potessero da solo bastare è ormai un dato di fatto.

Per approfondimenti potete consultare la nostra guida su come investire in commodities.

Piattaforme per investire in azioni Uranio

Per fortuna, oggi come oggi, investire sull’uranio non è così difficile. Ovviamente, serve sempre una formazione iniziale e tanta dedizione, perché investire comporta dei seri rischi e non è una cosa a portata di tutti.

Tuttavia, con i tanti broker che ci sono in circolazione, investire sull’uranio col trading CFD è diventato meno difficile. Ed è possibile farlo anche tramite app per poter seguire le proprie posizioni ovunque ci si trovi o aprirne di nuove. Fermo restando che la scelta del broker deve essere oculata, puntando a quelli con regolari licenze per farlo e tanti servizi in favore del trader.

Per facilitarvi la selezione, di seguito vi indichiamo alcune caratteristiche di tre broker interessanti.

eToro

Il broker eToro propone le seguenti caratteristiche:

  • Deposito minimo: 50 euro
  • Conto demo: 100mila euro virtuali
  • Commissioni e spread: commissioni ridotte e spread-only
  • Servizi: copy trading, social trading, eToroX, smart portfolios
  • Licenze: CySEC, ASIC, FCA
Puoi creare il tuo conto demo su eToro cliccando qui.

Capital.com

Il broker Capital.com si contraddistingue per le seguenti caratteristiche:

  • Deposito minimo: 20 euro
  • Conto demo: 10mila euro virtuali
  • Commissioni e spread: commissioni ridotte e spread-only
  • Servizi: intelligenza artificiale, grafici con oltre 70 indicatori ed oscillatori di trading, app Investmate, segnali di trading offerti da Refinitiv
  • Licenze: CySEC, ASIC, FCA
Per iscriverti gratis su Capital.com vai qui.
79.17% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

FP Markets

Veniamo infine al broker FP Markets. Ecco cosa offre:

  • Deposito minimo: 100 euro
  • Conto demo: 100mila euro virtuali
  • Commissioni e spread: commissioni ridotte e spread-only
  • Servizi: Portale clienti, Server Virtuali Avanzati ( VPS), soluzioni per Expert advisors (EAs), scalping e auto-trading
Apri ora il tuo conto demo su FP Markets cliccando qui.
71.2% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

Migliori Azioni uranio: i titoli del 2022

Vediamo quali sono le migliori azioni uranio del 2022.

Duke Energy Corp

Duke Energy Corporation è una holding americana di energia elettrica con sede a Charlotte, nel North Carolina.

📊 QuotazioneBorsa di New York 🇺🇸
💻 SettoreCommodities
🏢 Capitalizzazione81.66B
👍 TickerDUK
🥇Dove comprareeToro / Capital

Fa parte dei seguenti indici azionari:

  • NYSE: DUK
  • DJUA Component
  • S&P 100 Component
  • S&P 500 Component

Duke Energy possiede 58.200 megawatt di carico di base e picco di generazione negli Stati Uniti, che distribuisce ai suoi 7,2 milioni di clienti. L’azienda vanta circa 29.000 dipendenti.

Controlla le seguenti società:

  • Duke Energy Carolinas
  • Duke Energy Ohio
  • Duke Energy Kentucky
  • Duke Energy Indiana
  • Duke Energy Florida
  • Duke Energy Progress
  • Duke Energy Renewables
  • Duke Energy Retail
  • Duke Energy International

Duke Energy è stata scelta come uno dei 50 migliori datori di lavoro in America da Business Insider. Nel 2002, Duke Energy ha ricevuto il Premio Ig Nobel per l’economia per “aver adattato il concetto matematico di numeri immaginari per l’uso nel mondo degli affari“.

Ecco i settori in cui è specializzata:

  • Produzione di energia elettrica
  • Trasmissione di energia elettrica
  • Distribuzione di energia elettrica
  • Gas naturale

Cameco Corp

Cameco Corporation (ex Canadian Mining and Energy Corporation) è la più grande compagnia di uranio quotata in borsa, con sede a Saskatoon, Canada. E’ stato spesso consideranto il secondo produttore mondiale di uranio, con un quinto della produzione mondiale totale.

📊 QuotazioneBorsa di New York 🇺🇸
💻 SettoreCommodities
🏢 Capitalizzazione10.76B
👍 TickerCCJ
🥇Dove comprareeToro / Capital

Fa parte dei seguenti indici azionari:

  • TSX: CCO
  • NYSE: CCJ
  • S&P/TSX 60 component

Cameco gestisce miniere di uranio in Nord America e Kazakistan, tra cui McArthur River-Key Lake, il più grande produttore mondiale di uranio. Nonché di Cigar Lake, la miniera di uranio di grado più alto del mondo, entrambi nel Saskatchewan.

Negli Stati Uniti, Cameco gestisce miniere di uranio negli stati del Nebraska e del Wyoming attraverso la sua sussidiaria statunitense Cameco Resources Inc.

Nella provincia dell’Ontario, Cameco gestisce una raffineria di uranio a Blind River e un impianto di conversione dell’uranio a Port Hope. Fornisce uranio a Bruce Power che fornisce il 30% dell’elettricità dell’Ontario attraverso la sua centrale nucleare.

Possedeva parte di Bruce Power, ma ha venduto la sua partecipazione nel 2014.

Dominion Energy Inc

L’azienda vanta oltre 17.000 dipendenti in 13 stati, fornendo energia pulita, affidabile e conveniente a quasi 7 milioni di clienti. Si sta impegnando anche nella transizione verso l’energia pulita, con una chiara strategia per ottenere emissioni nette di carbonio e metano pari a zero.

📊 QuotazioneBorsa di New York 🇺🇸
💻 SettoreCommodities
🏢 Capitalizzazione66.67B
👍 TickerD
🥇Dove comprareeToro / Capital

Punta a raggiungere le zero emissioni nette di gas serra, sia anidride carbonica che metano, per tutte le sue attività elettriche e di gas naturale entro il 2050.

Dominion spinge molto sull’energia eolica offshore, vantando il più grande progetto eolico offshore in fase di sviluppo negli Stati Uniti. Una volta completate nel 2026, circa 180 turbine eoliche al largo della costa della Virginia alimenteranno fino a 660.000 case dei clienti di Dominion Energy Virginia.

La sua flotta solare, già la terza più grande tra le holding di servizi pubblici statunitensi, crescerà da una produzione attuale di 396 megawatt a circa 16.000 megawatt entro il 2035. Sta investendo anche in soluzioni per i veicoli elettrici plug-in (EV).

Particolare interesse viene rivolto all’idrogeno, non solo per l’energia all’interno delle abitazioni, ma anche per ridurre le emissioni di altri settori come i trasporti e la produzione.

L’azienda è quotata nei seguenti indici azionari:

  • NYSE: D
  • DJUA component
  • S&P 500 component

Paladin Energy

Paladin Energy Limited è un’importante compagnia di estrazione e esplorazione di uranio. Partecipa per il 75% alla miniera di Langer Heinrich, importante a livello mondiale, in Namibia. Le sue operazioni di lunga durata hanno già prodotto oltre 40 milioni di libbre di U3O8 fino ad oggi.

📊 QuotazioneBorsa Australiana
💻 SettoreCommodities
🏢 Capitalizzazione2.16B
👍 TickerPDN.AX
🥇Dove comprareeToro / Capital

Oltre a Langer Heinrich, Paladin possiede anche un ampio portafoglio globale di risorse per l’esplorazione e lo sviluppo dell’uranio. Questi si trovano in Canada e Australia. Sono tecnicamente avanzati e mostrano un eccellente potenziale per il recupero delle risorse richieste.

Paladin è quotata all’Australian Securities Exchange (ASX) e alla Namibian Stock Exchange (NSX) con il simbolo PDN.

Paladin ha anche una partecipazione di controllo dell’82,08% in Summit Resources Limited, il partner della joint venture di Valhalla a Mount Isa e detentore di altri promettenti titoli di esplorazione nella regione.

E’ stata invece sospeta l’attività mineraria in Malawi, altro importante centro estrattivo della compagnia. Per le accuse di sfruttamento e scarsa attenzione alla salute verso i lavoratori.

Exelon Corp

Exelon è riconosciuto come leader del settore con operazioni best-in-class, con le utility che raggiungono il quartile più alto o prestazioni migliori in termini di soddisfazione dei clienti, frequenza di interruzione ridotta e ripristino del servizio più rapido. Questo forte record di affidabilità e soddisfazione del cliente è rafforzato da sostanziali investimenti infrastrutturali in tutta la flotta.

📊 QuotazioneBorsa di New York 🇺🇸
💻 SettoreCommodities
🏢 Capitalizzazione66.67B
👍 TickerEXC
🥇Dove comprareeToro / Capital

Exelon è la più grande società di servizi pubblici della nazione, che serve oltre 10 milioni di clienti attraverso sei servizi di trasmissione e distribuzione completamente regolamentati:

  1. Atlantic City Electric (ACE)
  2. Baltimore Gas and Electric (BGE)
  3. Commonwealth Edison (ComEd)
  4. Delmarva Power & Light (DPL)
  5. PECO Energy Company (PECO)
  6. Potomac Electric Power Company (Pepco)

Exelon è inserita nei seguenti indici azionari:

  • Nasdaq: EXC
  • DJUA Component
  • Nasdaq-100 Component
  • S&P 100 Component
  • S&P 500 Component

Il comitato di azione politica (PAC) di Exelon è EXELONPAC. Da quando ha disinvestito dal carbone, l’azienda è in una posizione migliore rispetto a molti dei suoi concorrenti per beneficiare della fissazione del prezzo del carbonio nell’ambito di un piano cap and trade per la riduzione delle emissioni di anidride carbonica.

Exelon ha anche erogato molteplici contributi a organizzazioni politiche senza scopo di lucro, il più grande dei quali è stato di $ 290.000 donati all’American Energy Alliance.

Perché investire in azioni uranio?

L’uranio è un minerale il cui utilizzo sta crescendo fortemente, poiché molti paesi stanno riconsiderando l’incremento dell’utilizzo dell’energia nucleare. Anche perché le nuove tecnologie hanno dimostrato che sia molto meno inquinante di altre fonti. Soprattutto il carbone, il principale indiziato per l’inquinamento insieme al petrolio.

Inoltre, l’uranio viene utilizzato anche per scopi militari, con l’uranio impoverito, usato nelle munizioni anticarro, proiettili anticarro e nelle corazzature di alcuni sistemi d’arma. Risultando molto efficace contro le corazzature e più economico dell’altrettanto efficace tungsteno monocristallino.

Non mancano ovviamente critiche e polemiche per il suo utilizzo, molto pericoloso per l’essere umano se non si utilizzano tutti gli standard di sicurezza richiesti. Abbiamo visto il caso di Malawi, ma noi italiani ricordiamo anche lo scandalo dell’uranio impoverito utilizzato nell’esercito, che ha avvelenato diversi militari.

I prezzi dell’uranio stanno beneficiando indirettamente anche dell’impennata di quello dei combustibili per gli impianti energetici, come il gas naturale o il carbone. I quali stanno toccando costanti massimi ormai da tempo, con un’accelerata dovuta alla guerra in Ucraina esplosa a fine febbraio 2022.

Una prima avvisaglia che il prezzo dell’uranio stesse crescendo in modo esponenziale si era avuta a settembre 2021, quanto aveva toccato i 25 dollari a libbra. Arrivati a 45 al momento della scrittura. Il tutto, dopo un crollo dovuto al disastro nucleare di Fukushima del 2011, che ne ha abbattuto la domanda per alcuni anni.

ETF Uranio

Gli ETF possono essere una buona soluzione per investire in Uranio, per i minori rischi e gli altrettanti minori costi di gestione.

Vediamo quali sono i migliori ETF Uranio:

  1. Global X Uranium ETF: il più grande ETF sull’uranio, creato al fine di replicare l’indice Solactive Global Uranium & Nuclear Components Total Return Index. Che a sua volta include aziende coinvolte nell’esplorazione di giacimenti, estrazione e nella produzione di uranio, nonché di altri componenti nucleari destinati alla raffinazione per la produzione di apparecchiature dedicate alle industrie nucleari.
  2. North Shore Global Uranium Mining ETF: traccia l’andamento dell’omonimo indice North Shore Global Uranium Mining Index. Il quale offre un’esposizione in società coinvolte nell’esplorazione, estrazione, sviluppo e produzione di uranio. Ma anche in aziende che detengono stock di uranio fisico o altri beni legati a questa industria.
  3. VanEck Vectors Uranium Nuclear Energy ETF: replica l’andamento dell’indice MVIS®Global Uranium & Nuclear Energy Index, creato al fine di offrire un’esposizione su società coinvolte nell’estrazione di uranio e nel settore nucleare in genere, come aziende impegnate nell’ingegneria e manutenzione degli impianti nucleari e dei reattori. Così come quelle che si dedicano alla fornitura di attrezzature, tecnologie e servizi legati al settore dell’energia nucleare.

Ecco un confronto tra i migliori ETF:

Conviene investire in Uranio? Vantaggi e svantaggi

Cerchiamo ora di capire se investire in Uranio conviene davvero, tracciandone i vantaggi e gli svantaggi. La premessa è che questa è una fotografia del momento in cui si sta scrivendo l’articolo. Le cose possono cambiare repentinamente.

Basta considerare come veniva considerato l’uranio il giorno dopo il disastro di Chernobyl o, in tempi più recenti, quello di Fukushima. E come viene invece considerato oggi, quasi un baluardo contro il climate change.

Investire in Uranio: i vantaggi

  • Crescita del prezzo: l’uranio sta vivendo una straordinaria crescita del prezzo. Il combustibile nucleare ha fatto un sorprendente ritorno a settembre2021, con prezzi in aumento del 24%, mai registrato dalla fine del 2008.
  • Ottime prospettive future: le centrali nucleari sono tornate in auge negli ultimi anni, come strumento importante nella lotta ai cambiamenti climatici, sostituendo gli inquinanti combustibili fossili. Diversi paesi stanno pensando di tornare al nucleare o di aumentare le centrali.
  • Grosse multinazionali alle spalle: le aziende che trattano Uranio sono principalmente aziende molto solide, spesso americane.
  • Largamente presente in natura: sebbene la domanda sia in costante crescita, la natura è molto generosa e ne assicura ancora per molto.

Svantaggi:

  • Futuro incerto: se è vero che ci sono ottime prospettive future, è anche vero che mancano certezze che ciò si realizzi davvero. Può anche accadere che il nucleare venga ancora visto come pericoloso e ciò rimandi per anni ancora una espansione del suo utilizzo.
  • Concentrato in pochi paesi: se è vero che c’è abbondanza, è anche vero però che i giacimenti sono concentrati per poco più della metà in soli tre paesi. Tra cui il Kazakistan, proprio a settembre 2021 protagonista di scontri e instabilità politica. Il che ha contribuito a far impennare i prezzi. Un 10% è detenuto poi dalla Russia, paese sempre più ostracizzato dall’occidente, che sta sempre più vendendo care le sue risorse. Inoltre, ci sono paesi come Cina e India che da soli stanno assorbendo una grossa fetta di domanda per la loro fame energetica

Azioni Uranio: le domande frequenti

Cos’è l’Uranio?

L’elemento chimico di numero atomico 92, il cui simbolo è U. E’ anche un metallo bianco-argenteo, tossico e radioattivo; appartiene alla serie degli attinidi ed il suo isotopo ²³⁵U viene impiegato nella combustibile nei reattori nucleari e nella realizzazione di armi nucleari. Si presenta di colore bianco-argenteo, debolmente radioattivo e poco più tenero dell’acciaio. E’ malleabile, duttile e debolmente paramagnetico.

Conviene investire nelle azioni Uranio?

L’uranio è tornato in auge a fronte dell’aumento dei costi degli idrocarburi, ma anche perché è stato valorizzato nella lotta ai cambiamenti climatici.
Come tutte le materie prime, però, occorre tener presente le dinamiche geopolitiche e la sua esistenza in natura.

Dove investire in azioni Uranio?

Puoi provare con il trading CFD su broker come eToro, Capital.com e FP Markets.

Azioni Uranio: Riepilogo

Conclusioni

Dopo il disastro di Fukushima, l’uranio ha subito un netto calo di prezzo, dovuto al fatto che si sentisse l’opportunità di fare a meno del nucleare.

Invece, negli ultimi anni è tornato in auge poiché ci si è resi conto che le energie rinnovabili non bastano contro i cambiamenti climatici e gli obiettivi postisi entro il 2050.

Per investire in Uranio, occorre tener presente quali sono i paesi che ne detengono di più, quelli che ne consumano di più, l’utilizzo industriale, le prospettive future.

Al netto di vantaggi e svantaggi, è consigliabile utilizzare broker con regolare licenza.

Per iniziare è fondamentale partire a fare pratica con le demo. Vi lasciamo con i link ufficiali che sono mediati dal server di WebEconomia in modo da garantire l’accesso sicuro:

Sono le migliori piattaforme con conti demo illimitati e sopratutto gratuiti per sempre.