Trading bitcoin: tutto quello che c’è da sapere

Sempre più persone oggi parlano del Bitcoin, ma tuttavia sono ancora in pochi a conoscere questo nuovo strumento di investimento/pagamento.

Vediamo quindi insieme tutto quello che c’è da sapere sul mondo del Bitcoin.

Bitcoin: cos’è e come funziona

Il Bitcoin è senza dubbio la valuta virtuale più famosa al mondo, che può essere usata per comprare oggetti reali, oppure automobili o ancora il cibo. La caratteristica principale del Bitcoin è che si tratta di una valuta che non è controllata dallo stato o dalle banche.

Il 2017 è sicuramente l’anno del Bitcoin, che ha visto moltiplicare il suo prezzo da pochi euro di qualche anno fa fino alle migliaia di euro necessarie per acquistare un singolo Bitcoin.

Le ragioni di questo aumento di valore nel prezzo del Bitcoin, sono sicuramente molteplici. La crisi economica e del lavoro ha sicuramente portato il Bitcoin a diventare sempre più celebre. Il Bitcoin continua a svilupparsi attraverso la rete, diventando sempre più importante nel mondo. Sempre più grandi aziende stanno adottando il bitcoin e/o la tecnologia legata ad esso.

Il Bitcoin è una valuta di tipo elettronico, nata nel 2009 dalla mente di Satoshi Nakamoto. Satoshi in realtà non esiste, in quanto è uno pseudonimo. L’inventore del Bitcoin ha preferito rimanere in incognito.

Attraverso il Bitcoin è possibile comprare e vendere beni reali, ma è anche possibile venderla in cambio di altre valute, come ad esempio gli euro oppure i dollari USA. Esistono moltissimi negozi che accettano Bitcoin, che può anche essere usato non solo online ma anche in negozi fisici.

Il Bitcoin è presente in quantità “finita”. Esiste un limite preciso, che quando verrà raggiunto non potrà essere superato. Stiamo infatti parlando di 21 milioni di unità, che molto probabilmente verranno raggiunte intorno al 2140.

Il Bitcoin è una valuta completamente decentralizzata, questo significa che le transazioni avvengono attraverso una rete peer-to-peer tramite internet, senza intermediari. Tutti i Bitcoin, girano quindi grazie alla potenza di calcolo delle migliaia e migliaia di computer che “minano” il Bitcoin, e che vengono premiati in base alle difficili formule matematiche che risolvono per mantenere la rete Bitcoin sicura.

Come fare trading con il Bitcoin

In quanto nuovo utente, è possibile iniziare con il Bitcoin senza la necessità di dover conoscere i suoi complicati funzionamenti “dietro le quinte”.

Il modo migliore è quello di iniziare con una piattaforma di trading che consenta di commerciare il Bitcoin al rialzo oppure al ribasso (tramite i Contratti per Differenza), in modo da poter fare trading sul BTC come se fosse un mercato finanziario azionario o valutario. Questo aspetto lo vedremo in maniera più approfondita tra poco.

Tuttavia, è possibile anche “complicarsi la vita” tramite l’apertura di un portafoglio Bitcoin, in modo da poter comprare e vendere i Bitcoin “fisicamente”. In questo modo sarà possibile possedere realmente i Bitcoin, e non solo speculare sul ribasso o rialzo come con il trading CFD. Ecco una serie di broker con cui fare trading di bitcoin:

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGI 
24optionTrading CFD e opzioni su BitcoinRendimenti elevatiPROVA>>
plus500Trading bitcoinPiattaforma di qualitàPROVA>>
xmConti Zero spreadGuide e tutorialPROVA>>
etoroSocial tradingTrading Bitcoin, criptovalutePROVA>>

A cosa serve il Bitcoin?

Il Bitcoin è il primo prototipo di Criptovaluta, che ha poi portato alla proliferazione di valute elettroniche come Ethereum, Ripple, Litecoin e molte altre ancora. È una sorta di “precursore” delle valute elettroniche, e rimane ad oggi la criptovaluta più importante, con più alta capitalizzazione e con il più alto prezzo unitario.

La rete Bitcoin consente essenzialmente di possedere e trasferire “anonimamente” le monete Bitcoin. I propri Bitcoin sono essenzialmente una serie di codici segreti. I Bitcoin possono sia essere salvati tramite il proprio portafoglio digitale sul computer oppure tramite servizi di portafoglio esterni.

I Bitcoin possono quindi essere trasferiti tramite la rete, a qualunque persona che possegga un portafoglio Bitcoin (che è sempre gratuito).

La mancanza di una banca centrale, consente al Bitcoin di avere numerosi vantaggi, tra cui le commissioni pressoché inesistenti e la grande sicurezza delle transazioni, per non parlare dell’apprezzamento della valuta nel tempo. Basti pensare che oggi la Blockchain, la tecnologia che sta dietro al Bitcoin, è stata adottata da colossi come Visa, Orange, Nasdaq e Citi, i quali hanno investito nella piattaforma basata su tecnologia blockchain. Anche Goldman Sachs ha investito svariati milioni di dollari nella blockchain per ridurre i costi e gli intermediari. Persino Toyota sta studiando un metodo per condividere le informazioni sulla guida autonoma tra i guidatori, attraverso un sistema basato sulla Blockchain.

Insomma, non stiamo parlando di un qualcosa condiviso da pochi “nerd” o appassionati di informatica, ma di una tecnologia che sta diventando di dominio pubblico, presente persino sul territorio con ATM dedicati al Bitcoin.

Come investire in bitcoin

Investire in Bitcoin conviene? Considerando che il prezzo è passato da poche decine di dollari a svariate migliaia nel giro di poco e gli “early adopters” sono riusciti persino a comprarsi macchine e case con i rendimenti fatti, possiamo affermare tranquillamente che investire in Bitcoin conviene.

Come abbiamo accennato poc’anzi, è possibile investire in Bitcoin 2017 in due modi:

  • Investire in Bitcoin Senza Comprarli
  • Investire in Bitcoin Comprandoli

Investire in Bitcoin senza comprarli

Investire in Bitcoin senza comprarli è la modalità più semplice e profittevole per investire nei Bitcoin. È sufficiente aprire un conto di trading online attraverso una delle piattaforme regolamentate in Italia. Fatto ciò, sarà possibile decidere se acquistare oppure vendere allo scoperto i Bitcoin, senza commissioni.

Questo significa che è possibile speculare sia sul rialzo che sul ribasso del Bitcoin.

Investire in Bitcoin Conviene?

Investire in Bitcoin conviene? Come abbiamo già detto poco fa, gran parte delle persone che hanno investito in Bitcoin, sono diventate ricche. Il motivo? Basta vedere il seguente grafico:

Non è un segreto che negli anni il Bitcoin sia riuscito a creare una generazione di “nuovi ricchi”: persone che si sono arricchite grazie alle loro conoscenze nel settore delle criptovalute, che sono state coraggiose abbastanza da acquistare Bitcoin quando era ancora poco conosciuto e valeva solo qualche dollaro.

Tuttavia è ancora oggi un momento propizio per salire a bordo del treno Bitcoin. Secondo gli analisti infatti il prezzo è destinato a continuare a salire verso l’alto.

Tuttavia, con i broker di trading CFD, è possibile investire sia al rialzo che al ribasso sul Bitcoin. È quindi possibile ipoteticamente strutturare il proprio portafoglio con una posizione long “da cassettista” sul Bitcoin e magari fare scalping con posizioni a brevissimo termine “short”: in questo modo sarà possibile guadagnare in qualsiasi condizione di mercato.

Bitcoin investimento sicuro

Che il Bitcoin sia un investimento sicuro, non lo diciamo soltanto noi, ma anche i più celebri analisti del mondo.

Secondo una previsione del World Economic Forum, entro il 2025 ci saranno attività che genereranno oltre il 10% del PIL del mondo funzioneranno su tecnologie che si basano sui principi della blockchain del Bitcoin.

Il Blockchain è il futuro della finanza, e molto probabilmente anche dell’automobilismo e di molti altri settori. Per fare un esempio, è recente la notizia che la Toyota Research Institute ha annunciato l’inizio degli esperimenti sulla Blockchain e sulla Distributed Ledger Technology (BC/DL) in collaborazione con il MIT, per promuovere un ambiente digitale dove gli utenti possano condividere in sicurezza i dati sulla guida diretta e guida autonoma sui veicoli in fase di test.

Bitcoin è un investimento sicuro, che rappresenta il futuro dei pagamenti ma anche della tecnologia mondiale, grazie appunto alla tecnologia Blockchain. Un’accoppiata perfetta, disponibile oggi da acquistare (o vendere) senza commissioni e vantaggiosissime condizioni di trading, tramite una piattaforma di trading online CFD con un semplice tap sul proprio touchscreen.

Responsabilità: L'autore dell'articolo pubblicato su webeconomia.it esprime le sue libere opinioni in merito alle analisi in oggetto. Dichiara che tutte le considerazioni fatte all'interno del post e le eventuali altre analisi sugli strumenti finanziari (valute, azioni, criptovalute, materie prime) sono soggettive e non devono essere considerate come incentivi e raccomandazioni di investimento. Le analisi e le quotazioni degli strumenti finanziari sono mostrate al solo scopo di informare e non per incentivare le attività di trading o speculazione sui mercati finanziari. Lo staff di webeconomia.it e gli autori degli articoli non si ritengono dunque responsabili di eventuali perdite di denaro legate ad attività di invstimento. Lo staff del sito e i suoi autori dichiarano di non possedere quote di società, azioni o strumenti di cui si parla all'interno degli articoli. Leggendo i contenuti del sito l'Utente accetta esplicitamente che gli articoli non costituiscono "raccomandazioni di investimento" e che i dati presentati possono essere non accurati e/o incompleti. Tutte le attività legate agli strumenti finanziari e ai mercati come il trading su azioni, forex, materie prime o criptovalute sono rischiose e possono comportare perdita di capitali. L'Utente, quindi, solleva lo staff di webeconomia.it e i suoi autori dalla responsabilità di qualunque perdita o danno subito legato ad attività di investimento che scaturisce dalla consultazione dei dati contenuti nel sito.

LEAVE A REPLY