Social trading: cos’è e come funziona

Cos’è il social trading? Come funziona il Social trading? Come abbiamo più volte avuto modo di dire, il Social trading è una ottima possibilità di guadagnare. Purché si scelgano broker affidabili, trasparenti, che offrano una pluralità di servizi. E non si insegua la chimera di ottenere facili e cospicui guadagni senza sforzo. In tal caso, al 99% stiamo solo perdendo tempo e denaro, perché siamo cascati in una truffa. Varie sono le piattaforme affidabili, che offrono un conto demo iniziale che permetta di spratichirsi quando si ha ancora poca dimestichezza col trading online. Ma anche un servizio clienti sempre disponibile, tante informazioni e suggerimenti. Si pensi a 24Option, Plus500 ed eToro.

Proprio eToro offre interessanti e uniche funzioni per investire al meglio senza correre particolari rischi. Si stima infatti che tramite il broker eToro l’80% dei trader sia in attivo. Una percentuale altissima, se si considera che in generale la maggioranza dei trader è in perdita.

Etoro offre infatti il Social trading e il Copyfunds trading (oltre ad una Comunity che funge da Social network per i trader). Se quest’ultimo si basa sul fatto che ad essere copiato è un intero paniere che contiene più strumenti di investimento, così che non si è mai in perdita e tra loro si riequilibrano, il primo si basa sul fatto che ad essere copiato è un singolo trader di successo. E ciò è utilissimo per gli utenti alle prime battute. Ma anche lo stesso trader “copiato” ci va a guadagnare, visto che si ritroverà sul suo conto un 20% del guadagno del trader copiante. Ma vediamo meglio di seguito il Social trading cos’è, come funziona, se è una truffa, le opinioni e le recensioni a riguardo, ecc.

Social trading cos’è

Prima di vedere meglio da vicino il social trading di eToro cos’è, occorre premettere che anch’esso vi potrà far subire delle perdite, poiché nel Trading non esistono investimenti a zero rischi. Anche il trader copiato può sbagliare, poiché, per quanto esperto possa essere, è comunque un essere umano. Il Social trading si basa sul copy trading.

Di cosa si tratta? Come suggerisce il nome stesso, il copy trading è un’operazione che permette di “copiare” direttamente le posizioni assunte da un altro trader e collegare una parte del tuo portafoglio con il trader “seguito”. Immaginate una delle tante scene viste a SuperQuark di Piero Angela, di un cucciolo di scimpanzé che si tiene abbracciato alla madre e si lascia trasportare. Copiando un altro trader, imposterete un’istruzione di copia di parte o tutte le sue posizioni sul mercato. Per effetto di ciò, se il trader scelto apre una nuova posizione, anche voi aprirete una nuova posizione. Viceversa, se la chiuderà, anche voi lo farete. Così come se otterrà un profitto la otterrete anche voi e di contro se otterrete una perdita.

Abbiamo semplificato un po’ così, ma occorre anche dire che la copia di un trader non è quasi mai assoluta, quindi avrete sempre un margine di manovra sul vostro portafoglio. Ad esempio, se volete chiudere prima una posizione mentre il trader la tiene ancora aperta. Sarà altresì possibile impostare dei limiti minimi e massimi, scegliere come distribuire il rischio nel vostro portafoglio (poiché molto importante è la diversificazione degli investimenti), ecc. Ciò lo rende ancora più accattivante.

Quindi si può dire che tramite social trading e copy trading, voi non investirete direttamente su Forex, azioni, materie prime o criptovalute, bensì sul trader. Colui che investirà per voi. Già, ma allora come scegliere il “cavallo vincente”? Vale a dire, come scegliere il miglior trader per il copy trading? Lo vediamo di seguito.

Come funziona il social trading: le basi

Per capire come funziona il Social Trading di eToro, possiamo sintetizzare il tutto in pochi punti chiari:

  • è possibile copiare fino a 20 trader iscritti alla Community
  • è possibile investire un capitale massimo del 40% del proprio portafoglio
  • è possibile investire solo massimo il 20% del proprio portafoglio su un solo trader, così da diversificare i propri investimenti
  • l’investimento minimo richiesto è di soli 100 euro
  • è imposto un limite sull’importo massimo da investire per la copia
  • il capitale minimo per investire in un singolo trade è di 1 euro

Dunque, da questi punti si evince come il Social trading sia accessibile a tutti, conveniente, non abbia particolari rischi.

Queste sono le tre fasi principali del Social trading:

Osservazione

Quando ci stiamo approcciando a qualcosa, la prima cosa che facciamo è quella di osservarla. Al fine di analizzarla al meglio e prendere le migliori decisioni. Nel caso del Social trading, osserveremo quindi le azioni compiute dagli altri trader in una giornata. Osservando i loro movimenti e contestualizzandoli nel momento in cui vengono effettuati. Così apprenderemo il trading nel senso lato del termine, ma quanto meno inizieremo a capire logiche, tecniche e strategie del trading. Almeno una prima infarinatura.

Follow

Se è vero che il termine utilizzato è quello di Followers, non è come li intendiamo sui Social a carattere ludico come Facebook o Twitter. Un followers di un trader ne segue le operazioni, ne apprenderemo le strategie, comprenderemo quali sono i loro trend e le loro potenzialità, così come i loro punti deboli, ecc. Perchè, come detto, per quanto siano esperti, possono commettere degli errori. Per fare ciò dobbiamo cliccare sul tasto “Segui” di fianco al nick del trader che ci interessa. Proprio come facciamo generalmente sui principali Social (Facebook, Twitter e Instagram). In questo modo, se dobbiamo chiedergli qualcosa, non dobbiamo ogni volta fare la caccia al tesoro sulla piattaforma, ma cliccheremo su “Followings”, dove apparirà l’elenco di tutti i trader che appunto seguiamo.

Copy

E siamo alla terza e ultima fase. Dopo averli scrutati e monitorati, adesso possiamo sceglierli se ci hanno convinto. In genere i broker più rinomati permettono di copiare automaticamente i vari trader più esperti impostando dei valori relativi all’investimento minimo o massimo. E magari scegliendo altresì una percentuale del capitale che si è disposti a puntare su quel determinato trader, e così via. Per copiare un trader dobbiamo cliccare sul tasto “Copy”. Come detto, comunque, la copiatura può essere personalizzata, modificando i settaggi, o interrompendo o riprendendo le attività di copia in qualsiasi momento della giornata.

Limitarsi a copiare un trader non è però mai cosa utile. Dovremo analizzare per bene le sue operazioni, per capire ad esempio qual è l’errore che commette più spesso. Quali sono le scelte che determinano le sue perdite. In questo modo affineremo la sua tecnica. Insomma, l’allievo supererà il maestro. E ci andrà a guadagnare pure lui: come detto guadagnerà a sua volta il 20% sul guadagno di ogni copy. Quindi più è un trader di successo ed ha molti “copy”, più si arricchirà. Ovviamente, una volta che saprete camminare, o meglio investire sulle vostre gambe, potrete anche togliere il copy.

Social trading come scegliere trader migliore

Per scegliere il trader migliore da copiare tramite il copy trader, eToro mette a disposizione alcuni dati: il loro nick con cui si sono registrati alla piattaforma, il loro Nome e Cognome anagrafico, la foto del profilo, il livello di rischio indicato da un numerino e la percentuale di guadagno negli ultimi 12 mesi. Ma anche i grafici che indicheranno in maniera chiara il loro storico e il numero di Followers. Prima però abbiamo già accennato all’importanza di diversificare i propri investimenti. E ciò vale anche per la scelta del trader. Non dobbiamo affidarci ad uno solo ma suddividere il rischio per più trader. Occorre comunque dire che gli stessi broker hanno come tetto massimo di investimento su un trader solo il 20%. Una ottima percentuale, che consentirà di non mettere il vostro destino nelle mani di un solo trader.

Social trading e copy trading differenze

Sebbene si tenda a confondere social trading e copy trading ritenendoli due sinonimi, in realtà ci sono delle differenze e non sono dei sinonimi come molti pensano e come erroneamente fanno altri portali. Social trading è un termine più ampio e ingloba più funzioni “social” di una piattaforma. Il copy trading ne è solo una parte. Non a caso, non tutte le tipologie di negoziazione con il social trading sono copy trading, dato che sovente non è consentito ad un altro trader di gestire i vostri investimenti in modo automatizzato. Quindi, talvolta per Social trading si intende solo il fatto di poter ottenere delle info sui trader, ma senza poter copiare ciò che fanno. Insomma, ci informeremo solo sul loro modo di operare ma poi il trade spetta a noi. Il Social trading intende un più ampio numero di servizi “social”, tra cui una Community dove i trader possono scambiarsi opinioni e suggerimenti.

Il copy trading va ben oltre il semplice social trading, dato che come abbiamo visto, consente di copiare in tutto e per tutto quello che fa. Tutto finirà paro paro nel nostro portafoglio, tanto i profitti quanto le perdite. Il tutto in maniera automatizzata, sebbene al trader viene concesso di personalizzare la copia.

Copy trader e Copyfunds differenze

Quali sono le differenze tra il Copy trader e i copyfunds? Se come detto la prima funzione ci consente di copiare un singolo trader di successo (o almeno si spera), il Copyfunds ci permette di copiare un intero asset. Comprensivo di più strumenti di finanziamento diversi che entrano ed escono dal paniere a seconda del loro successo, selezionati tramite precisi algoritmi matematici. Sebbene resti la supervizione di un comitato di esperti della piattaforma. In questo modo, se uno strumento è in perdita, sarà pareggiato e magari superato da altri in profitto. I Funds da poter copiare sono vari e quelli più in voga sono i seguenti:

  • Big Tech: comprende i titoli di Borsa dei principali gruppi e aziende tecnologiche (Amazon, Apple, Microsoft, Netflix, Google, ecc.)
  • Big Banks : comprende i titoli delle banche più importanti (si pensi a Jp Morgan, Chase & Co., Citygroup, Banco Santander, Barclays, Bnp Paripas)
  • Active Traders: comprende il gruppo dei traders più attivi sulla piattaforma
  • Top Trader: include il gruppo dei traders che stanno guadagnando di più
  • In The Game: raccoglie, come si evince dal nome stesso, i titoli azionari delle più grandi aziende che si occupano dell’industria dei videogiochi
  • AllStocks: costituito dagli indici più importanti del mondo
  • FoodDrink: comprende produttori e fornitori leader nel settore cibo e bevande

Social trading vantaggi

Quali sono i vantaggi di utilizzare il Social trading? Bè, avreste già dovuto intuirli da soli. C’è la possibilità di guadagnare copiando cosa fanno i trader più rinomati, modificando anche qualcosa che non ci convince. E ciò può essere un vantaggio soprattutto per gli utenti meno esperti, che così possono capire cosa fare e cosa non fare. Per poi, dopo un rodaggio di qualche mese o massimo un paio di anni, si può fare trading in piena autonomia. Poi si avrà altri vantaggi come l’interazione con una vasta community di utenti, dando e ricevendo consigli. La piattaforma offre anche Webinar (seminari da seguire sul web), da seguire comodamente da casa, imparando le tecniche. Sono previsti poi dei corsi di trading veri e propri, rimanere aggiornato su tutte le maggiori novità che riguardano il mondo economico-finanziario.

Social trading quali Broker lo offrono

Visto cos’è e come funziona il Social trading, quali sono le piattaforme sui cui poterlo fare? A lanciarlo per prima è stata eToro, a cui dedicheremo un paragrafo apposito. Altri broker che prevedono questa utilissima funzione sono:

  • ZuluTrade: iscrivendosi a questo broker si accede ad un forum ed è possibile visualizzare delle classifiche, che indicano i profili di successo, i cali delle prestazioni, il rischio degli investimenti attuati. Saremo noi poi a scegliere in base alle nostre esigenze specifiche e le nostre potenzialità di investimento
  • Curensee: su questo broker è possibile parlare e scambiarsi idee con i vari traders del mondo, discutere dei piano d’investimento e delle strategie ideate. Si potranno così ottenere consigli utili e capire dove si sta sbagliando al fine di migliorare la propria strategia. Quindi funziona soprattutto da Forum per consigli e non è possibile copiare i trader
  • Instaforex: questo broker è uno dei migliori per capire al meglio il funzionamento del mercato. E’ possibile utilizzarla come traders, ma anche come semplice Followers dei traders iscritti. I followers avranno infatti accesso ad una lista di traders e di azioni che hanno svolto questi investitori. In base al pedigree il trader farà poi le sue valutazioni. Non è ancora previsto un Forum dove scriversi con altri traders, ma è possibile comunque leggere delle guide utili e proporzionate ai vari livelli di esperienza degli investitori.

Social trading truffa?

La domanda non manca mai: il social trading è una truffa? Possiamo dire assolutamente no. Soprattutto se ci si affida ad un broker affidabile come eToro. Abbiamo ampiamente visto come la stessa piattaforma ponga dei limiti su quanto poter investire su questa funzione, su ogni singolo trader di successo, come la funzione copy sia conveniente e difficilmente comporti delle perdite. E comunque le perdite fanno parte del gioco, investire vuol dire rischiare e mettere in conto sempre una percentuale di rischio. La quale sarà tanto bassa quanto più saremo esperti ed informati su ciò che facciamo.

Anzi, la vera truffa è da parte di chi millanta facili guadagni senza alcun rischio, mediante famigerati robot che scelgono per noi mentre magari ci beiamo su un’amaca di una calda spiaggia tropicale. E noi preferiamo fare sempre l’esempio del Gatto e della Volpe che si inventarono la storiella della piantina di monete raccontata a Pinocchio. Sappiamo poi che Pinocchio si trasformò anche in un asino e nella realtà non ci sarà una bella fatina turchina a salvarci!

Social trading, perché scegliere eToro

Anche se ormai diversi broker propongono il Social trading, possiamo senza dubbio consigliarvi di praticarlo sulla piattaforma eToro. La prima che lo ha lanciato e, per i motivi descritti nel paragrafo precedente, sinonimo di sicurezza.

Il broker eToro è nato nel 2010 in Israele e ha sede a Cipro. Vanta circa 5 milioni di trader attivi, di cui l’80% in regime di guadagno, di oltre 140 Stati del Mondo diversi. Ci sono quattro motivi principali per scegliere eToro, oltre a questi numeri:

  1. Il servizio copy trading: quello di eToro è il migliore in circolazione. Abbiamo visto i tre passaggi da seguire: “Vedi, segui, copia” e la possibilità di modificare qualcosa a proprio piacimento, personalizzando il trade
  2. Il servizio copy trader non prevede costi aggiuntivi o commissioni
  3. Il servizio Copy Funds lanciato nel 2016: si differenzia dal fatto che è possibile copiare un intero asset con più strumenti di investimento
  4. Possibilità di aprire un conto DEMO gratis di 10mila euro virtuali da spendere per spratichirsi senza rischiare i propri soldi realizza

Il fatto che eToro non sia una truffa la si evince anche dai tipi di conto che è possibile aprire. Oltre al succitato Conto Demo, troviamo anche:

  • Conto standard: il conto base, attivabile con un deposito minimo di 200 dollari (meno di 200 euro stando al cambio attuale favorevole) e può essere alimentato tramite carta di credito/debito, paypal, bonifico, ed altri mezzi. Zero commissione e gli spread partono da 3 pips per le coppie di valute principali
  • Conto Premium: per i trader che dispongono di account particolarmente grandi e attivi. Per loro sono previste promozioni allettanti, l’accesso gratuito alla Piattaforma di Segnali Trading Central ed altri strumenti esclusivi

eToro presenta altresì una piattaforma moderna ma al contempo altamente intuitiva. E’ web-based, quindi non necessita di scaricare un software sul proprio Pc e offre anche una app ben fatta per tradare comodamente dal proprio smartphone o tablet, sia che si tratti di un dispositivo con sistema operativo Android o iOS. Non mancano poi grafici per informare costantemente i trader e una assistenza clienti via telefonica, chat, mail o Skype. Ed ancora vari tutorial, un glossario, una guida al trading e un trading dal vivo via telefono. Tutti i clienti eToro hanno inoltre accesso alle notizie economiche, le varie analisi di mercato, i grafici, forum ed analisi tecniche.

La eToro Europe Ltd – la società che gestisce questa piattaforma – è regolamentata dalla CySEC (massima autorità europea di vigilanza sui mercati finanziari, numero di licenza 109/10). E’ obbligata a operare nel rispetto della direttiva Markets in Financial Instruments (conosciuta con l’acronimo MiFID), prevista dalla direttiva europea sugli investimenti. La eToro Europe Ltd ha anche la licenza CONSOB – la massima autorità italiana in materia di mercati finanziari – con numero di iscrizione 2830.

Poi c’è la questione sicurezza tecnologica: ogni transazione viene trasmessa con tecnologia SSL (Secure Socket Layer), la quale assicura la piena salvaguardia dei dati personali.

Per saperne di più su eToro e sul social trading visitate il sito ufficiale.

LEAVE A REPLY