Satispay: che cos’è e come funziona

Cos’è Satispay? Quali sono i costi di Satispay? Satispay conviene?

In questo articolo forniamo una recensione completa di Satspay, una app pensata per inviare e ricevere denaro.

Si tratta di un sistema di pagamento indipendente dai circuiti tradizionali. Comodo da usare per ricevere denaro o inviarne ai propri familiari, amici o a conoscenti. Ma anche di pagare acquisti fatti presso negozi convenzionati, tanto quelli di tipo fisico che quelli virtuali.

Una app per smartphone e tablet pensata per tutti, anche perché è fruibile sui più diffusi sistemi operativi: iOS, Android e Windows Phone.

Altra nota positiva riguarda il fatto che Satispay è collegato direttamente al tuo conto corrente. Quindi puoi dotarlo di un IBAN già in tuo possesso. Va bene anche l’IBAN di una carta ricaricabile.

Se questo sistema di pagamento ti ha già incuriosito, ti invitiamo a continuare a leggere la guida completa su Satispay.

Ad ogni modo la soluzione migliore di carta di pagamento rimane secondo noi quella di Hype (clicca qui per saperne di più). E’ una carta di pagamento facile da usare, ha l’IBAN ed è facilissima da utilizzare. Per saperne di più su carta Hype clicca qui.

Satispay cos’è

Cos’è Satispay? Come già accennato nell’incipit, si tratta di un sistema di pagamento del tutto indipendente e quindi slegato dai tradizionali circuiti per inviare e ricevere denaro.

Satispay è molto comodo per:

  • inviare e ricevere denaro a/da amici, parenti o conoscenti
  • pagare nei negozi convenzionati, tanto quelli fisici che quelli online
  • pagare bollo auto e bollettini
  • gestire i propri risparmi

Si tratta sostanzialmente di una app fruibile sia su iOS che Android. Nonché i Windows Phone, sebbene ormai riguardino una fetta di mercato molto ridotta.

E’ possibile collegare un conto corrente bancario già in uso o le carte prepagate con codice IBAN. Fattore fondamentale è che supportino gli SDD (acronimo di SEPA Direct Debit).

Satispay Business: come funziona

Come funziona Satspay Business? Non manca poi un servizio Business pensato ai liberi professionisti ed esercenti che abbiano Partita Iva.

Per usarlo, basterà iscrivere la propria attività al servizio Satispay Business nella sezione del sito ufficiale dedicata ad esso.

Eventuali dettagli saranno poi richiesti in fase di attivazione.

Non occorre sottoscrivere scartoffie cartacee. Infatti, una volta registrata la propria attività, si riceverà una mail e/o un sms per accettare elettronicamente Termini e Condizioni del servizio.

Questo passaggio è fondamentale e ineludibile se si vuole iscriversi al servizio Business.

Una volta accettati i Termini e Condizioni, il sistema procederà a verificare la documentazione fornita.

Satispay Business: in quali Paesi

In quali Paesi è possibile utilizzare Satispay Business? Oltre all’Italia, possono usare questo innovativo sistema di pagamento gli utenti domiciliati o residenti nei seguenti Stati:

  • Lussemburgo
  • Austria
  • Belgio
  • Danimarca
  • Estonia
  • Finlandia
  • Francia
  • Germania
  • Grecia
  • Irlanda
  • Lituania
  • Paesi Bassi
  • Norvegia
  • Portogallo
  • Spagna
  • Svezia
  • Repubblica Ceca
  • Ungheria
  • Lettonia
  • Polonia
  • Slovacchia

Quindi, praticamente, tutti i Paesi dell’Unione europea. Pertanto, anche se vi spostate nei confini del vecchio continente, avete ottime possibilità di utilizzare questo sistema.

Naturalmente invitiamo a guardare l’elenco aggiornato quando dovete spostarvi perché può essere passibile di modifiche.

Come iscrivere un negozio fisico a Satispay

Dato che si tratta di un punto vendita della propria attività, sarà visualizzato all’interno della lista dei negozi presenti sulla app.

Per aggiungere un negozio fisico basta seguire i seguenti passaggi:

  • Pannello di Controllo su business.satispay.com
  • “Negozi Fisici”
  • “Aggiungi un Negozio Fisico”

Per poter accettare i pagamenti basterà aggiungere un dispositivo mediante codice di attivazione.

Quest’ultimo è un codice usa e getta di 6 caratteri per attivare il dispositivo. Viene generato direttamente dal Pannello di Controllo o richiesto dall’app Satispay Business.

Dopo aver scaricato la app Satispay Business basterà inserire il Codice di Attivazione. Recuperabile in più modi:

  • dal pulsante “Non hai un codice di attivazione”, scegliendo tra “Email o SMS” e inserendo poi la propria Partita IVA o il Codice Fiscale
  • accedere al Pannello di Controllo su business.satispay.com, “Negozi Fisici”, “Crea Codice di Attivazione”
  • se si ha già un dispositivo attivo, basterà andare sul menù dell’app Satispay Business e pigiare su “Crea Codice di Attivazione”
  • In caso si abbia un POS PAX, basterà seguire il video tutorial

Come detto, si tratta di un codice “usa e getta”. Quindi per attivare futuri negozi ne serviranno altri.

Come eliminare un negozio su Satispay Business?

Basterà eseguire i seguenti passaggi:

  1. accedere al Pannello di Controllo su business.satispay.com
  2. cliccare su “Negozi Fisici”
  3. scegli il dispositivo da eliminare e clicca su “Elimina”

Come cambio nome ad un negozio su Satispay Business?

Se invece vogliamo semplicemente cambiare nome per distinguere bene un negozio fisico da un altro, dovremo fare in questo modo:

  1. Pannello di Controllo su business.satispay.com;
  2. “Negozi Fisici”
  3. cliccare sul nome del negozio che si vuole modificare
  4. “Rinomina Dispositivo”
  5. pigiare “Salva” dopo averlo cambiato

Satispay Iban

Come giàdetto, Satispay si collega direttamente al proprio conto corrente bancario. Oppure alla propria carta prepagata purché sia dotata di IBAN.

Come mai non è prevista la possibilità di collegare questa app ad una carta di debito o credito? Sul proprio sito ufficiale, il circuito parla di due ragioni:

  1. sicurezza
  2. efficienza

L’IBAN, infatti, a differenza delle carte di debito o credito, non è un dato sensibile rispetto al numero di carta. Che invece potrebbe essere clonato ed usato impropriamente a discapito dell’utente.

L’Iban, infatti, prevede che l’addebito sia concesso solo ad istituzioni finanziarie mediante un mandato autorizzato dal titolare del conto o della carta.

Satispay è sicuro?

Questa è una domanda molto lecita, che andrebbe sempre posta quando si sceglie un circuito di pagamento.

Nel caso di Satispay, occorre sapere che esso utilizza un livello di sicurezza superiore allo standard bancario e un sistema di criptazione all’avanguardia.

Abbiamo poi accennato al fatto del perché escluda le carte di debito/credito e usi l’IBAN.

Satispay elimina tutti gli intermediari, così da incrementare il proprio livello di sicurezza proprio in quanto non condivide i propri dati sensibili con terze parti. Cosa che invece avviene quando paghiamo con le carte, tanto su siti e-commerce quanto su negozi fisici.

Oltretutto, all’atto del pagamento, bisogna digirare il proprio codice PIN Satispay, oltre al codice di sicurezza che usiamo per il nostro device.

Altra nota positiva è la questione della Privacy. Il sistema la rispetta appieno, non conoscendo il saldo o i movimenti del proprio conto corrente.

Infatti, la nostra banca presso cui lo abbiamo, comunicherà al sistema solo la eventuale disponibilità della somma che abbiamo richiesto per caricare il conto.

Infine, Satispay rispetta le disposizioni legislative antiriciclaggio, dato che traccia tutte le transazioni che avvengono tramite i propri servizi.

Satispay, cosa fare in caso di furto o smarrimento di telefono o tablet

Nel caso malaugurato che il proprio device mobile utilizzato per Satispay venisse smarrito o rubato, è possibile bloccarlo scrivendo una email a assistenza@satispay.com.

E’ bene comunque ricordare che, anche qualora non si volesse o non si riuscisse a bloccare il device mobile, il ladro o chi ha ritrovato il device, per poter compiere operazioni deve digitare un doppio PIN. Quello per accedere al proprio account Satispay e quello del proprio smartphone. Una operazione alquanto ardua.

Satispay Cashback: cos’è e come funziona

Tra i servizi interessanti di Satispay troviamo anche il Cashback. Si tratta del rimborso immediato di una percentuale della spesa eseguita presso gli esercizi convenzionati presenti sulla lista.

Il Cashback viene mostrato in app con la percentuale applicabile e l’eventuale massimale erogato.

Quindi, a titolo di esempio, se il ristorante presso cui abbiamo deciso di pranzare col partner ha un Cashback del 10%, ed il conto ci è venuto 50 euro, una volta pagato tramite Satispay, otterremo subito 5€ che andranno invece a sommarsi sul resto del nostro importo disponibile sul conto.

Inoltre, il Cashback ricevuto potrà essere subito usato per fare nuovi acquisti o inviare denaro.

Satispay: l’assistenza clienti

Come contattare l’assistenza clienti Satispay?

Se siamo clienti privati, possiamo utilizzare la app o inviare una mail a: support@satispay.com.

In caso siamo clienti Business, l’indirizzo mail da contattare è: business@satispay.com.

Qualora la risposta non sia adeguata, possiamo procedere con un reclamo formale. Come fare? Esiste una mail apposita: complaints@satispay.com

Nella stessa, occorre inserire:

  • dati personali o i dati della attività commerciale
  • cosa si ritenga non abbia funzionato correttamente
  • Cosa si ritenga debba essere fatto per risolvere la tua richiesta

Il sito si riserva 15 giorni lavorativi a partire dal ricevimento della segnalazione per risolvere la questione. Sebbene per questioni più complesse potrebbe volerci un po’ di tempo in più.

Qualora non si fosse soddisfatti neppure dell’esito del secondo reclamo, è possibile rivolgersi al CSSF. Acronimo di Commission de Surveillance du Secteur Financier, massima autorità finanziaria di vigilanza del Lussemburgo, dove Satispay ha la propria sede principale.

Questi i contatti per poter comunicare con la CSSF:

  • Via posta ordinaria, scrivendo a: Commission de Surveillance du Secteur Financier – 110, route d’Arlon- L-1150 Luxembourg
  • Via telefono: (+352) 26 25 1 – 1 / Fax: (+352) 26 25 1 – 601
  • Via Email: reclamation@cssf.l
  • Tramite sito ufficiale: https://www.cssf.lu

Satispay costi

Quali sono i costi previsti da Satispay? I seguenti:

1. Account privato

  • Iscrizione / recesso al servizio: gratuito
  • Ricarica conto: gratuito
  • Deposito su conto corrente: gratuito
  • Inviare / ricevere denaro dai propri contatti: gratuito
  • Pagare in negozio: gratuito
  • Acquistare ricariche telefoniche: gratuito
  • Creare e inviare buste regalo digitali: gratuito
  • Aggiungere e spostare denaro dai salvadanai digitali: gratuito
  • Donazioni verso associazioni non profit: gratuito
  • Pagamento di bollettini, avvisi pagoPA (pubblica amministrazione), bollo auto e moto: 1,00€

2. Account Business

  • Iscrizione / recesso al servizio gratuito
  • Deposito dei tuoi incassi su C/C gratuito

3. Punto vendita

  • Transazioni inferiori o pari a 10€ : gratuito
  • Transazioni superiori a 10€: 0,20€

4. E-commerce web

  • Transazioni inferiori o pari a 10€ : 0,5%
  • Transazioni superiori a 10€ : 0,5% + 0,20€

5. Attività in movimento

Taxi/Ncc, venditori ambulanti, liberi professionisti e tutte le attività senza sede fissa.

  • Transazioni inferiori o pari a 10€: gratuito
  • Transazioni superiori a 10€ : 0,20€

6. Su Totem

  • Commissione singola transazione: 1%

7. Social Media

  • Transazioni inferiori o pari a 10€ : 0,5%
  • Transazioni superiori a 10€: 0,5% + 0,20€

8. App eCommerce

  • Transazioni inferiori o pari a 10€ : 0,5%
  • Transazioni superiori a 10€: 0,5% + 0,20€

9. Distributore Smart Touch

  • Commissione singola transazione: 1%

10. Distributore automatico tradizionale

  • Commissione singola transazione: 1%

Meglio comunque aggiornarsi sempre sulla pagina ufficiale del servizio.

Satispay conviene?

Conviene utilizzare Satispay? Il sistema ha diversi vantaggi:

  • si tratta di un circuito indipendente
  • la piattaforma è discretamente user-friendly
  • il sistema è sicuro e rispetta la privacy
  • consente di fare acquisti sia in negozi fisici che su siti e-commerce
  • possibilità di inviare e ricevere denaro
  • costi contenuti e competitivi
Responsabilità: Tutti gli autori, i collaboratori e i redattori degli articoli pubblicati su webeconomia.it esprimono opinioni personali. Tutte le assunzioni e le conclusioni fatte nei post ed ulteriori analisi di approfondimenti sugli strumenti finanziari (valute, azioni, criptovalute, materie prime, indici) sono soggettive e non devono essere considerate come incentivi e/o raccomandazioni all'investimento. Le analisi e le quotazioni degli strumenti finanziari sono mostrate al solo scopo di informare e non per incentivare le attività di trading o speculazione sui mercati finanziari. Lo staff di webeconomia.it e gli autori degli articoli non si ritengono dunque responsabili di eventuali perdite di denaro legate ad attività di investimento. Lo staff del sito e i suoi autori dichiarano di non possedere quote di società, azioni o strumenti di cui si parla all'interno degli articoli. Leggendo i contenuti del sito l'Utente accetta esplicitamente che gli articoli non costituiscono "raccomandazioni di investimento" e che i dati presentati possono essere non accurati e/o incompleti. Tutte le attività legate agli strumenti finanziari e ai mercati come il trading su azioni, forex, materie prime o criptovalute sono rischiose e possono comportare perdita di capitali.