Ethereum: l’upgrade Dencun è live in mainnet

Il 13 Marzo 2024, la blockchain di Ethereum ha implementato con successo l’aggiornamento “Dencun”, un passo fondamentale verso la sua scalabilità a lungo termine.

Dencun, noto anche come EIP-4844, introduce il “proto-danksharding”, una tecnologia rivoluzionaria che riduce drasticamente i costi di archiviazione dei dati per le transazioni.

Si tratta di un upgrade fondamentale che introduce innovazioni chiave per rendere la rete più scalabile e abbattere i costi delle transazioni.

In questo articolo analizziamo in dettaglio cos’è Dencun, come funziona, quali sono le novità introdotte e perché è considerato un passaggio cruciale nell’evoluzione di Ethereum.

L’aggiornamento Dencun rappresenta un passo fondamentale verso la realizzazione della visione di Ethereum di diventare una piattaforma globale per le applicazioni decentralizzate, offrendo agli utenti transazioni più veloci e meno costose.

Ethereum Dencun Upggrade

🔽 SUGGERIMENTO 🔽

Tra le migliori piattaforme per poter comprare e vendere criptovalute troviamo Kraken.

Si tratta di uno dei migliori exchange, tra i più sicuri e regolamentati. E’ infatti una piattaforma con sede negli Stati Uniti che permette di operare sulle principali criptovalute con commissioni basse.

Clicca qui per registrarti su Kraken.

Cos’è l’aggiornamento Dencun?

Dencun è il nome dell’aggiornamento tecnico implementato sulla blockchain di Ethereum il 13 marzo 2023. Si tratta di un upgrade fondamentale, il più rilevante dai tempi del Merge di Ethereum che ha portato al passaggio al sistema di consenso proof-of-stake.

Dencun introduce diverse innovazioni mirate a migliorare le prestazioni e la scalabilità della rete Ethereum.

L’elemento chiave di Dencun è l’introduzione del cosiddetto “proto-danksharding”, una nuova modalità di archiviazione dei dati sulla blockchain che rende più efficiente e meno costoso per gli smart contract e le applicazioni decentralizzate l’interazione con Ethereum.

Oltre al proto-danksharding, Dencun introduce altri 8 miglioramenti minori, come ottimizzazioni al codice ed al meccanismo di staking.

Qui vedete su X l’annuncio ufficiale del rilascio in Mainet di Dencun avvenuto con successo:

Finalizzato l'aggiornamento Dencun

Andiamo a vedere nel dettaglio quali sono le novità.

EIP-4844: l’introduzione del proto-danksharding e dei data Blob

L’elemento più importante dell’aggiornamento Dencun è l’introduzione del cosiddetto “proto-danksharding”. Si tratta di una novità che mira a migliorare la scalabilità di Ethereum.

Al centro dell’aggiornamento Dencun si trova, infatti, l’Ethereum Improvement Proposal (EIP) 4844, noto anche come “proto-danksharding”.

EIP-4844 : il proto danksharding

Questo EIP introduce un nuovo tipo di transazione chiamato “blob”, che consente di archiviare grandi quantità di dati sulla blockchain Ethereum in modo più efficiente e conveniente rispetto ai metodi tradizionali.

Questi Data Blobs non sono altro che porzioni di dati salvate separatamente rispetto alle normali transazioni, in uno spazio dedicato a costi inferiori.

I blob vengono salvati, quindi, temporaneamente nei nodi della rete del livello di consenso di Ethereum (i beacon node) e rimangono disponibili per un periodo limitato di circa 2 settimane prima di essere cancellati.

Questo approccio presenta diversi vantaggi. Innanzitutto evita di intasare la blockchain con quantità eccessive di dati derivanti dagli smart contract, alleggerendo il carico ed aumentando l’efficienza.

Inoltre, essendo archiviati separatamente, i blob possono essere memorizzati ad un costo inferiore rispetto ai normali dati delle transazioni, che devono essere registrati permanentemente sulla blockchain.

Questa riduzione dei costi per l’archiviazione dei dati porterà ad una conseguente diminuzione delle commissioni di transazione, andando a beneficio degli utenti finali.

Si stima che le commissioni di transazione sui progetti layer2 come Optimism e Arbitrum potrebbero ridursi fino al 90-95%.

Altri aggiornamenti minori

L’aggiornamento Dencun include anche altre otto Ethereum Improvement Proposals (EIP) che apportano ulteriori miglioramenti alla rete.

Tra questi, l’EIP-1153 si concentra sulla riduzione delle commissioni per l’archiviazione dei dati on-chain, mentre l’EIP-4788 migliora il design dei bridge e dei pool di staking.

Altre proposte, come l’EIP-5656 e l’EIP-6780, apportano modifiche minori al codice per migliorare l’efficienza della Ethereum Virtual Machine (EVM) e la gestione dei contratti intelligenti.

L’aggiornamento Dencun è considerato molto importante perché potrebbe ridurre significativamente i costi di utilizzo della blockchain Ethereum.

Si tratta della prima fase di implementazione del più ampio processo di sharding, che in futuro suddividerà la blockchain Ethereum in porzioni più gestibili, aumentandone le prestazioni complessive.

Impatto di Dencun sui progetti Layer 2

L’aggiornamento Dencun avrà un impatto molto positivo sui progetti di secondo livello (layer 2) come Optimism, Arbitrum e Polygon che sono basati su Ethereum.

Queste soluzioni contribuiscono alla scalabilità di Ethereum raccogliendo le transazioni degli utenti fuori dalla catena principale e raggruppandole in blocchi che poi vengono inviati alla blockchain princpipale.

In questo modo si decongestiona il layer 1 abbattendo tempi e costi delle transazioni. Finora però i layer 2 dovevano sostenere spese elevate per archiviare i dati di queste transazioni su Ethereum.

Con l’introduzione del proto-danksharding e dei blob, i progetti layer 2 potranno ora salvare i dati in modo più efficiente ed economico. Inviando i dati come blob anziché all’interno delle normali transazioni, sarà possibile ridurre drasticamente i costi di utilizzo della blockchain Ethereum.

Secondo le prime stime, grazie a Dencun le commissioni delle transazioni sui progetti layer 2 potrebbero diminuire dal 90 al 95%. Ciò li renderà decisamente più competitivi e convenienti per gli utenti finali.

Inoltre l’aumento di efficienza permetterà di gestire volumi di transazioni più elevati, assecondando la rapida crescita dell’ecosistema Ethereum.

È prevedibile che i diversi layer 2 cercheranno di sfruttare al massimo i vantaggi di Dencun per attirare nuovi utenti, innescando una competizione virtuosa su chi riuscirà ad offrire le tariffe più basse.

Qui vedete l’annuncio sul profilo X di Arbitrum, uno dei principali L2 s Ethereum:

Arbitrum annuncia Dencun

La guerra tra i layer2 è appena iniziata.

Il Futuro di Ethereum: Verso l’Aggiornamento Pectra e Oltre

Mentre la comunità di Ethereum celebra il successo dell’aggiornamento Dencun, gli sviluppatori stanno già guardando al futuro.

Il prossimo grande traguardo per Ethereum è l’aggiornamento Pectra, che si concentrerà sull’introduzione dei Verkle Trees. Questa struttura di dati innovativa aprirà la strada a un Ethereum “stateless”, in cui i validatori non dovranno archiviare l’intera cronologia dello stato di Ethereum per validare i blocchi.

Questo miglioramento ridurrà significativamente i requisiti hardware per i validatori, rafforzando la decentralizzazione della rete.

Gli sviluppatori stimano che l’implementazione dei Verkle Trees potrebbe richiedere tra i 18 e i 24 mesi, il che significa che Pectra potrebbe entrare in vigore nel 2025

Conclusioni

L’aggiornamento Dencun è sicuramente uno dei più importanti upgrade dell’anno per Ethereum.

Con l’introduzione dei blobs e del proto-danksharding tramite l’EIP-4844, Ethereum è ora ben posizionata per affrontare le sfide di scalabilità che hanno ostacolato la sua crescita in passato.

La riduzione dei costi di transazione e il miglioramento dell’accessibilità porteranno a un’adozione più ampia delle applicazioni decentralizzate, avvicinando Ethereum al suo obiettivo di diventare la piattaforma globale per la finanza decentralizzata e oltre.

La notizia di questo aggiornamento aveva già portato una certa volatilità sul prezzo di ETH arrivato anche a testare i 4.000$.

La crescita dei layer 2 e questi update potrebbero portare ulteriore spinta al rialzo per ETH. Se ci aggiungiamo l’arrivo di un possibile ETF spot, ecco che Ethereum diventa un progetto sempre più interessante da seguire in questo 2024.

Naturalmente le previsioni degli analisti non devono essere considerate come un consiglo finanziario, ognuno deve fare le proprie valutazioni in tema di investimenti.

Se volete fare trading sulle principali criptovalute vi consigliamo il broker eToro che consente anche fare social trading e disporre di strumenti di trading professionali.

Apri subito il tuo account demo su eToro cliccando qui.

51% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando opera con questo fornitore di CFD. Dovreste valutare se potete permettervi di correre il rischio elevato di perdere il vostro denaro.

Per altri approfondimenti puoi seguirci sul nostro canale Youtube dove analizziamo i migliori progetti crypto e sul nostro canale Telegram per avere notizie e aggiornamenti su tutto il mercato crypto e sui vari progetti.

Digital marketing specialist | Blockchain enthusiast | Mi occupo di temi legati alla finanza personale, investimenti e trading sulle criptovalute.