Trailing stop: come funziona nel trading

Tra gli strumenti del trading online, molto utile è il trailing stop. Un tipo di ordine di chiusura in stop, che segue automaticamente i movimenti dei mercati.

In pratica, nel caso in cui si verificasse un’inversione di tendenza nell’andamento di una posizione, che all’inizio era favorevole, impostare il trailing stop consente di mettere al sicuro i profitti, chiudendo la posizione.

In questa guida completa al trailing stop cercheremo di capire meglio cos’è, come funziona, se conviene usarlo, la differenza con lo stop loss e i migliori broker dove trovare questo strumento.

Attualmente la soluzione migliore per fare trading online è quella di utilizzare il broker eToro. Si tratta di un broker autorizzato con servizi innovativi come quello del social trading che permettono di ricevere consigli per orientare con successo le proprie operazioni.

Per saperne di più sui servizi di eToro clicca qui per visitare il sito ufficiale.

67% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

Trailing Stop: cos’è?

Cos’è il trailing stop? Come anticipato nell’incipit, un trailing stop è un tipo di ordine di chiusura, che segue in maniera automatica i movimenti dei mercati.

Nel caso in cui si verificasse un’inversione di tendenza nell’andamento di una posizione che abbiamo aperto e che all’inizio era per noi favorevole, scatta il trailing stop. Che chiudendo in automatico la posizione, ci consente di conseguire un profitto altrimenti perso.

Rispetto allo stop loss, il trailing “stop order” non scatta quando viene raggiunta una cifra specifica, ma solo nel caso in cui la posizione si allontanasse da una certa cifra rispetto al prezzo che aveva all’inizio. Quando, per dirla in parole povere, il discostamento tra prezzo iniziale e quello presente si facesse troppo pericoloso per il nostro trade.

❓Cosa significaTipo di ordine di chiusura, che segue in maniera automatica i movimenti dei mercati.
📕 Cosa studiareCorsi di trading / Indicatori di trading
📈 Dove si usaIn analisi tecnica
🥇Migliore piattaforma con indicatorieToro
🥇Miglior broker con corso gratuitoAvaTrade

Migliori piattaforme per usare gli indicatori di trend

Se volete fare trading in sicurezza vi proponiamo le migliori piattaforme di trading che consentono di fare analisi tecnica e sfruttare i concetti di cui stiamo parlando:

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGI 
Social trading, copy trading
*67% dei trader perde soldi
Copy PortfolioISCRIVITI
Conto demo gratisServizi di intelligenza artificialeISCRIVITI
Corso trading gratis, CFDSocial tradingISCRIVITI
Servizio CFDDemoISCRIVITI
Bonus 25€Conti Zero spread!ISCRIVITI
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 67-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.

sono broker sicuri e regolamentati ed inoltre offrono le condizioni migliori del mercato.

Come funziona il Trailing Stop

Come impostare il trailing stop? Quando apriamo posizioni long, imposteremo il trailing stop al di sotto del prezzo di mercato dell’asset negoziato. Proprio perché, essendo una posizione che si auspica un rialzo dei prezzi, nel caso in cui si andasse verso un ribasso, per noi non andrebbe affatto bene.

Nel caso invece in cui avessimo aperto una posizione short, il trailing stop andrà collocato al di sopra del prezzo di mercato. Proprio perché, essendo la nostra una posizione ribassista, sarebbe un male se la tendenza andasse al rialzo.

Il trailing stop può essere impostato in 2 modi:

  1. in punti percentuali
  2. in punti di distanza dal prezzo attuale (in tal caso si parla più precisamente di trailing step)

Trailing Stop esempio

Mettiamo caso in cui decidessimo di puntare sulle azioni Amazon, che quotano 3.500 dollari.

Riteniamo che il colosso di Jeff Bezos vada al rialzo e stabiliamo un trailing stop a 3.450. Cosa significa? Che le azioni Amazon non possono superare il limite di 50 punti di movimento inverso alla nostra operazione, prima che lo stop chiuda automaticamente la posizione aperta.

Trattandosi di un trailing stop, dobbiamo pure stabilire un trailing step. Vale a dire il limite massimo di chiusura dei punti di distanza. Il trailing step serve quindi ad impostare il numero esatto di punti di movimento dell’asset (nel nostro caso le azioni Amazon), prima che lo stop si attivi e segua il movimento dei prezzi.

Pertanto, qualora decidessimo di impostare il trailing stop ogni volta che le azioni Amazon si muovono di 5 punti, esso salirà a 3.550 quando lo stock arriverà a 4.000. E via discorrendo.

Supponiamo ora che le azioni Amazon arrivino ad un massimo di 3.590 prima di ritracciare: il nostro trailing stop dovrebbe salire fino a 3.540 e si attiverebbe soltanto se l’indice scendesse sotto il prezzo dello stop. Quando il trade si chiuderà, avremo comunque conseguito un profitto perché il trailing stop avrà chiuso la posizione in pareggio.

Se avessimo utilizzato un ordine di chiusura in stop “normale”, avremmo finito per chiudere il trade sulle azioni Amazon in perdita, a 3.505.

Migliori piattaforme con Trailing Stop

Vediamo ora quali sono i migliori broker per attivare il trailing stop.

eToro

Il broker eToro offre molti strumenti appannaggio del trader. Puoi copiare il trading effettuato dai migliori trader da tutto il Mondo, chiamati non a caso Popular investors. E puoi interagire con gli altri trader iscritti al broker seguendo i loro Feeds.

Il broker eToro ti consente di fare pratica con un generoso conto demo di 100mila euro virtuali. E usufruirai di spread e commissioni basse.

Il deposito minimo richiesto è di 50 euro. Sensibilmente ribassato dato che prima era di 200 euro.

Apri il tuo account su eToro cliccando qui.
67% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

Capital.com

Il broker Capital.com ti consente di sfruttare il Trailing stop su una miriade di asset. Oltre 3.000.

Oltre al trailing stop, potrai sfruttare gli oltre 70 indicatori ed oscillatori forniti per gestire i grafici. Ma anche utilizzare l’assistenza dell’intelligenza artificiale.

Ed ancora, ti mette a disposizione una app per la pratica, chiamata Investmate.

Il deposito minimo è di 20 euro ma puoi anche alzare la posta iscrivendoti ad altri 2 tipi di conto.

Per saperne di più su Capital.com visita questa pagina

FP Markets

Il broker FP Markets richiede un deposito minimo di 100 euro e entrerai in contatto con un broker con 5 licenze per operare in Europa.

FP Markets offre MetaTrader nella versione 4 e 5, una assistenza clienti raggiungibile facilmente in Live chat integrata al sito, una esecuzione rapidissima grazie ad un server moderno.

Avrai anche a disposizione un portale dedicato al trader che ti renderà facile la tua operatività.

Puoi attivare il tuo account gratuito su FP Markets cliccando qui.

Trailing Stop vs Stop Loss: qual è il migliore?

Se conosci anche le funzioni dello Stop loss, giunto fino a qui ti starai senz’altro chiedendo quale sia il meglio tra Stop loss e Trailing stop.

La prima cosa da dire è che soddisfano entrambi la stessa esigenza: controllare il rischio delle proprie operazioni, in modo da limitare le perdite nel caso in cui la previsione dovesse rivelarsi errata. Tuttavia, è il modo in cui lo fanno che è molto diverso.

Per capirne le differenze, puoi semplificarti la vita dicendo che il Trailing Stop è una sorta di Stop Loss dinamico. Infatti, il primo insegue le evoluzioni del titolo e ridisegna di volta in volta la linea di chiusura automatica dell’investimento.

Lo stop loss, invece, è un livello di prezzo statico ed entra in funzione solo se viene valicato.

Con ciò non vogliamo dire che il Trailing Stop sia migliore in assoluto rispetto allo stop loss. Anche qui siamo di fronte alla volontà del trader e alle sue abitudini. Se vuole uno strumento “secco” che scatti con precisione o uno che offra una copertura solo in caso di necessità.

Trailing Stop automatico

Il trailing stop può anche essere usato nel trading automatico. Intendendo per esso quel trading che si affida alle potenzialità di un sistema, chiamato convenzionalmente robot o bot, pur avendo comunque il trader un ruolo cardine nell’impartirgli i parametri entro cui deve agire.

Diciamo questo perché sul web circolano troppi sistemi di trading automatico che promettono la luna senza che il trader faccia nulla. Si tratta di truffe!

I cosiddetti Expert Advisor (EA) sono programmi automatici che faranno scattare il meccanismo del Trailing Stop senza il nostro intervento.

Ci sono diverse piattaforme sul web di trading automatico. Inoltre, su Metatrader 4 è possibile trovare in un apposito marketplace o crearne di proprie se si ha dimestichezza col linguaggio di programmazione informatica MQL.

Chi può usare il Trailing Stop

Ogni trader può utilizzare lo strumento del trailing stop, sebbene sia sempre opportuno capirne fino in fondo il funzionamento. Giacché, rispetto allo stop loss, si tratta come visto di un sistema più dinamico. Che si muove in base all’andamento del prezzo dell’asset.

Consigliamo pertanto vivamente di fare pratica prima con un conto demo, come quello offerto da eToro.

Trailing stop vantaggi e svantaggi

Quali sono i vantaggi e gli svantaggi di utilizzare il trailing stop? Vediamoli di seguito.

Vantaggi

  • Non devi spostare manualmente il limite dello stop quando una posizione si sta muovendo in tuo favore, dato che lo farà in automatico
  • La tua posizione si chiuderà automaticamente al limite impostato inizialmente. Se lo faresti manualmente in caso di prime avversità, perderesti il profitto potenziale
  • Il traling stop da un lato ti assicurai profitti di un’operazione di trading e, contemporaneamente, limita le eventuali perdite.

Svantaggi

Lo svantaggio principale riguarda il giusto posizionamento del trailing step. Che molti trader trascurano.

Evita di impostarlo sia su una soglia troppo lontana, sia su una soglia troppo vicina, rispetto al prezzo di mercato iniziale dell’asset. Infatti, nel caso in cui il trailing step fosse troppo lontano, potresti subire perdite eccessive.

Nel caso in cui fosse invece troppo vicino, rischieresti di chiudere la posizione prima che la tua operazione di trading possa generare profitti.

Trailing Stop: i migliori video corsi

Vi lasciamo con un video molto interessante realizzato da professionisti di trading che spiegano come impostare gli ordini sulla piattaforma di trading:

Trend, supporto e resistenza: cosa sono e come funzionano

The video was uploaded on 1/10/2021.

You can view the video here.

The video lasts for 10 minutes and 51 seconds.

Trailing stop: le domande frequenti

Cos’è il trailing stop?

Si tratta di uno strumento di trading online, mediante il quale un trader può impostare entro quale livello una posizione debba chiudersi per non subire perdite.

Qual è la differenza tra trailing stop e stop loss?

Mentre il trailing stop segue l’andamento dei prezzi in maniera dinamica, aumentando il livello (se la nostra posizione è long) o diminuendo il livello (se la nostra posizione è short) nel caso in cui la nostra posizione stia andando ancora meglio del previsto, lo stop loss è invece uno strumento statico.

Che fissa un livello del prezzo fisso, che resta tale a prescindere dall’andamento del trading.

Quali sono i migliori broker per utilizzare il trailing stop?

Puoi provare piattaforme di trading come eToro e Capital.com.

Conclusioni

Il trailing stop è un tipo di ordine di chiusura, che segue in maniera automatica e dinamica i movimenti dei mercati.

Nel caso in cui si verificasse un’inversione di tendenza nell’andamento di una posizione che abbiamo aperto e che all’inizio era per noi favorevole, scatta il trailing stop. Che chiudendo in automatico la posizione, ci consente di conseguire un profitto altrimenti perso.

Per capire le differenze con lo stop loss, diciamo che il Trailing Stop è una sorta di Stop Loss dinamico. Infatti, il primo insegue le evoluzioni del prezzo del titolo e ridisegna di volta in volta la linea di chiusura automatica dell’investimento.

Lo stop loss, invece, è un livello di prezzo statico ed entra in funzione solo se esso viene valicato.

Puoi provare il trailing stop su broker che offrono conti demo gratuiti.

Per iniziare è fondamentale partire a fare pratica con le demo. Vi lasciamo con i link ufficiali che sono mediati dal server di WebEconomia in modo da garantire l’accesso sicuro:

Sono le migliori piattaforme con conti demo illimitati e sopratutto gratuiti per sempre.