ETF Bitcoin approvati: ora è ufficiale!

Ieri è stata fatta la storia. Bitcoin è sbarcato ufficialmente sul Nasdaq grazie all’approvazione in serata degli ETF Spot su Bitcoin.

Dopo anni di attesa e false partenze, la svolta storica è arrivata: la SEC ha ufficialmente approvato i primi ETF spot su Bitcoin, dando il via libera a 11 prodotti presentati da società come BlackRock, VanEck e Fidelity.

Si tratta di una pietra miliare per il mondo crypto, che per la prima volta vedrà ETF regolamentati dare accesso diretto al prezzo di Bitcoin senza doverlo acquistare e custodire direttamente.

Gli investitori potranno comprare quote di ETF che hanno BTC come asset sottostante. Analizziamo in questo articolo la portata di questa decisione epocale, i dettagli degli ETF approvati, le reazioni dei mercati e le prospettive future per gli ETF crypto.

E non è finita qui. Oggi 11 Gennaio 2024 ci potrebbe essere il listing e potrebbero già iniziare le contrattazioni ed il trading sul mercato.

In questo articolo, esploreremo le implicazioni di questa mossa rivoluzionaria, analizzando come gli ETF Bitcoin spot potrebbero influenzare il mercato delle criptovalute e il più ampio panorama finanziario.

ETF Bitcoin Approvati

🔽 SUGGERIMENTO 🔽

Tra le migliori piattaforme per poter acquistare Bitcoin troviamo Kraken.

Si tratta di uno dei migliori exchange, tra i più sicuri e regolamentati. E’ infatti una piattaforma con sede negli Stati Uniti che permette di operare sulle principali criptovalute con commissioni basse.

Clicca qui per registrarti su Kraken.

Gli ETF spot su Bitcoin approvati dalla SEC

La SEC ha dato luce verde a 11 ETF spot presentati da alcune delle più importanti società di investimento e gestione patrimoniale al mondo.

Qui vedete il comunicato ufficiale sul sito della SEC con l’annuncio della notizia.

Statement SEC ETF crypto

Ecco gli ETF che sono stati approvati:

  • Grayscale Bitcoin Trust, il più grande fondo crypto con 20 miliardi di asset, che avrà una fee dell’1.5%
  • ARK 21Shares, che non applicherà fee per i primi 6 mesi fino a 1 miliardo di asset, poi 0,25%
  • Valkyrie Bitcoin Strategy ETF, con una fee dello 0.75%
  • WisdomTree Bitcoin Trust, con una commissione dello 0.95%
  • VanEck Bitcoin Trust, che stima afflussi per 2.4 miliardi nei primi 3 mesi (0,25% TER)
  • Bitwise Bitcoin ETF Trust, fee dello 0.2%
  • Invesco Galaxy Bitcoin ETF, fee dello 0.55%
  • Fidelity Bitcoin ETF, fee dello 0.75%
  • BlackRock iShares Bitcoin ETF, fee dello 0.2% fino a 5 miliardi di asset
  • Franklin Templeton Bitcoin Trust, fee dello 0,29%
  • Hashdex Bitcoin ETF, fee dello 0,9%

Si tratta dei maggiori nomi della finanza mondiale, da BlackRock a Fidelity, che finalmente potranno offrire agli investitori mainstream l’accesso al Bitcoin tramite gli ETF.

Queste percentuali ovviamente possono cambiare e stanno cambiando anche in tempo reale, dunque consultate sempre i documenti ufficiali.

Riferimenti

Qui trovate il post ufficiale sul sito della SEC.

Qui trovate il PDF in cui vengono elencati gli ETF approvati.

SEC: il PDF dell'approvazione ETF Bitcoin

Perché l’approvazione degli ETF spot è storica?

L’approvazione da parte della SEC degli ETF spot su Bitcoin segna una svolta epocale per il mondo delle criptovalute, dopo oltre 10 anni di richieste respinte.

La storia degli ETF crypto inizia nel 2013, con le prime richieste di approvazione. Da allora, la SEC ha sempre rigettato tutte le domande di ETF spot su Bitcoin, ufficialmente per timori legati a possibili rischi di manipolazione del mercato e attività fraudolente.

Solo gli ETF futures avevano ottenuto il via libera. Per questo l’approvazione degli ETF spot segna una legittimazione definitiva per Bitcoin da parte dell’autorità statunitense, che per la prima volta consentirà un prodotto finanziario regolamentato per investire direttamente sul prezzo della criptovaluta.

Gli ETF spot aprono le porte a enormi flussi di capitali istituzionali che finora erano rimasti preclusi dalle rigide policy della SEC. Si stimano potenziali afflussi fino a 15 miliardi di dollari nel primo anno.

Inoltre, da un punto di vista simbolico, l’approvazione degli ETF spot da parte di un’istituzione finanziaria globale come la SEC certifica l’affidabilità e la maturità raggiunta dal mercato Bitcoin. Un nuovo fondamentale passo verso l’adozione di massa.

Per investire in ETF potete utilizzare broker regolamentati come ad esempio Scalable Capital, che ha già altri prodotti ETP dedicati alle crypto.

Azioni ed ETF
Scalable Capital Valutazione

Deposito minimo
1€
Scalable Capital

Mercati: Italia, Europa, USA, Asia

La piattaforma per azioni ed ETF

Zero commissioni

Pac a partire da 1€

Le reazioni di mercato all’approvazione

L’approvazione degli ETF spot Bitcoin da parte della SEC ha avuto un impatto immediato sui mercati crypto, con molte altcoin in crescita, mentre Bitcoin è rimasto sostanzialmente stabile.

Al momento dell’annuncio il prezzo di Bitcoin ha avuto un piccolo rialzo ma nulla di più. Anche Ethereum ed altre altcoin hanno registrato solidi guadagni, con rialzi a doppia cifra per token come Solana, Ethereum ed i principali layer-2 su Ethereum.

Notiamo infatti il grande rialzo che ha avuto Ethereum:

Grafico Ethereum 10 Gennaio 2024

Da capire perché non c’è stato un grosso rialzo per Bitcoin, come invece avvenuto durante l’annuncio dell’approvazione fake.

L’euforia si è rapidamente propagata sui social e tra gli addetti ai lavori. Molti analisti parlano di una svolta epocale per l’industria crypto, che potrebbe innescare una nuova fase rialzista grazie agli ingenti flussi istituzionali in arrivo.

Anche la comunità crypto su Twitter ha accolto con entusiasmo la notizia, con l’hashtag #BitcoinETF rapidamente salito in tendenza.

C’è chi parla di una consacrazione definitiva per Bitcoin dopo 13 anni dalla sua creazione.

Prossimi passi: il via al trading già oggi?

L’approvazione degli ETF da parte della SEC ha dato il via libera normativo, ma serve ancora un ultimo step tecnico prima dell’effettivo inizio delle contrattazioni.

Le società emittenti, infatti, devono ottenere l’efficacia dei documenti S-1 che contengono i dettagli sulle modalità di offerta e quotazione delle quote. Si tratta in genere di una formalità, ma i tempi tecnici potrebbero richiedere qualche ora o al massimo un paio di giorni.

Secondo gli addetti ai lavori, è probabile che alcuni ETF riescano ad essere operativi già nella giornata di oggi, 11 gennaio, dando ufficialmente il via al trading. Altri potrebbero partire nella seduta di domani.

Gli analisti prevedono fin da subito forti volumi e afflussi miliardari di capitali nei nuovi veicoli.

Per gli utenti europei non cambia nulla. Infatti gli ETF approvati ieri non saranno scambiati sulle Borse Europee che hanno delle normative molto diverse.

In Europa però ci sono già soluzioni regolamentate come ETP che consentono di investire su Bitcoin ed altre crypto.

Molti prodotti di questo tipo sono presenti su Scalable Capital che offre il trading sulle criptovalute con questi strumenti.

Per investire in criptovalute su Scalable Capital clicca qui.

Gli ETF spot su Ethereum sono i prossimi?

Dopo l’approvazione epocale degli ETF spot Bitcoin, l’attenzione degli investitori si sposta ora sui possibili ETF su Ethereum.

Anche in questo caso, finora la SEC aveva autorizzato solo prodotti futures, mentre quelli diretti sul prezzo di ETH restavano bloccati. Tuttavia, la recente svolta lascia intendere che anche gli ETF spot su Ethereum abbiano buone possibilità di ricevere il via libera.

Già lo scorso anno diversi big del settore, da VanEck a Valkyrie fino a BlackRock, hanno presentato la documentazione per quotare ETF spot sul prezzo di Ether. E con il precedente di Bitcoin, ora le autorità di controllo saranno sotto pressione per approvare anche i prodotti su Ethereum.

Per Ethereum però l’approvazione non è scontata, è infatti da tempo in corso una guerra con la SEC che ritiente ETH una security quindi ci vorrà probabilmente più tempo.

La strada è ormai segnata, anche gli ETF spot su Ethereum hanno buone probabilità di diventare realtà. Un ulteriore tassello verso la piena integrazione di crypto e finanza tradizionale.

Conclusioni

L’approvazione da parte della SEC degli ETF spot Bitcoin rappresenta un momento storico per il settore.

Gli ETF permetteranno per la prima volta agli investitori tradizionali di esporsi su Bitcoin in modo facile e sicuro, senza doverlo acquistare e custodire direttamente.

Inoltre la quotazione degli ETF sulle principali borse americane garantirà a Bitcoin visibilità e credibilità agli occhi degli investitori istituzionali, oltre che l’ingresso nei portafogli gestiti da colossi come BlackRock e Vanguard.

Naturalmente le previsioni degli analisti non devono essere considerate come un consiglo finanziario, ognuno deve fare le proprie valutazioni in tema di investimenti.

Se volete fare trading sulle principali criptovalute vi consigliamo il broker eToro che consente anche fare social trading e disporre di strumenti di trading professionali.

Apri subito il tuo account demo su eToro cliccando qui.
51% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando opera con questo fornitore di CFD. Dovreste valutare se potete permettervi di correre il rischio elevato di perdere il vostro denaro.

Per altri approfondimenti puoi seguirci sul nostro canale Youtube dove analizziamo i migliori progetti crypto e sul nostro canale Telegram per avere notizie e aggiornamenti su tutto il mercato crypto e sui vari progetti.

Esperto di mercati finanziari e trading online Laureato in Economia, mi occupo di mercati dal 2014 e scrivo guide per il sito Webeconomia.it