Capitalizzazione di mercato: cos’è e come funziona in maniera semplice

Cos’è la capitalizzazione di mercato? Come funziona la capitalizzazione di mercato? A cosa serve la capitalizzazione di mercato? Quando ci si occupa di economia, leggiamo sovente della capitalizzazione di mercato. Ad esempio, riguardo le criptovalute, vediamo che nel momento in cui stiamo scrivendo il Bitcoin ha un prezzo di 6,280 dollari, una liquidità di 4.649.349.166 dollari e una capitalizzazione di mercato di 108.407.509.519 $.

Cosa ci dice la Capitalizzazione di mercato? Perché è un valore così importante in finanza. Lo vediamo di seguito.

Capitalizzazione di mercato cos’è

Cos’è la capitalizzazione di mercato? La capitalizzazione di mercato si riferisce al valore totale del mercato in dollari in circolazione di un determinato asset. Quindi delle criptovalute nell’esempio sopra o anche di azioni di una società.

La capitalizzazione di mercato, è calcolata moltiplicando le azioni di una società in circolazione per il prezzo corrente di mercato di una azione. La comunità di investimento utilizza questa cifra per determinare le dimensioni di un’azienda, anziché utilizzare le vendite o il totale delle attività.

Market cap cos’è

Cos’è il market cap? Dato che la valuta di riferimento del mercato mondiale è il dollaro, solitamente la capitalizzazione di mercato sarà riportata con l’acronimo Market cap. Ossia market capitalization, ovvero capitalizzazione di mercato.

Capitalizzazione di mercato perché importante

Perchè la capitalizzazione di mercato è importante? Utilizzare la capitalizzazione di mercato per mostrare le dimensioni di un’azienda è importante perché la dimensione dell’azienda è un fattore determinante di varie caratteristiche in cui gli investitori sono interessati, incluso il rischio. È anche facile da calcolare. Una società con 20 milioni di azioni che vendono a $ 100 per azione avrebbe una capitalizzazione di mercato di $ 2 miliardi. Stesso dicasi per le criptovalute. Se come visto il Bitcoin ha un market cap di 108.407.509.519 $ vuol dire che in circolazione ci sono oltre 17 milioni di Bitcoin in circolazione. Dato che il prezzo è di 6,280 $.

Data la sua semplicità ed efficacia per la valutazione del rischio, può essere una metrica utile nel determinare quali titoli siete interessati e come diversificare il vostro portafoglio con società di diverse dimensioni.

Le società ad ampia capitalizzazione hanno in genere una capitalizzazione di mercato di $ 10 miliardi o più . Queste grandi aziende sono in circolazione da molto tempo e sono attori importanti in industrie affermate. Investire in società a grande capitalizzazione non porta necessariamente a enormi rendimenti in un breve periodo di tempo, ma nel lungo periodo queste società generalmente premiano gli investitori con un aumento consistente del valore delle azioni e dei pagamenti dei dividendi.

Un esempio di società a grande capitalizzazione è International Business Machines Corp. Le società a media capitalizzazione hanno in genere una capitalizzazione di mercato compresa tra 2 e 10 miliardi di dollari. Le società a media capitalizzazione sono società consolidate che operano in un settore che dovrebbe registrare una rapida crescita. Le società a media capitalizzazione sono in fase di espansione. Esse presentano un rischio intrinsecamente più elevato rispetto alle società a grande capitalizzazione perché non sono così consolidate, ma sono interessanti per il loro potenziale di crescita.

Un esempio di società a media capitalizzazione è Eagle Materials Inc. Le società che hanno una capitalizzazione di mercato compresa tra $ 300 milioni e $ 2 miliardi sono generalmente classificate come società a bassa capitalizzazione. Queste piccole aziende potrebbero essere giovani di età e / o potrebbero servire mercati di nicchia e nuove industrie. Queste società sono considerate investimenti a rischio più elevato a causa della loro età, dei mercati che servono e della loro dimensione.

Le società più piccole con meno risorse sono più sensibili ai rallentamenti economici. Per prendere una decisione di investimento, potrebbe essere necessario tenere conto della capitalizzazione di mercato di alcuni investimenti.

Capitalizzazione di mercato non misura valore patrimoniale società

Sebbene sia usato spesso per descrivere un’azienda, la capitalizzazione di mercato non misura il valore patrimoniale di una società. Solo un’analisi approfondita dei fondamentali di un’azienda può farlo. È inadeguato valutare un’azienda perché il prezzo di mercato su cui si basa non riflette necessariamente quanto vale un pezzo di business. Le azioni sono spesso sopravvalutate o sottovalutate dal mercato, il che significa che il prezzo di mercato determina solo quanto il mercato è disposto a pagare per le sue azioni.

Sebbene misuri il costo dell’acquisto di tutte le azioni di una società, la capitalizzazione di mercato non determina l’ammontare che la società avrebbe il costo di acquisire in un’operazione di fusione. Un metodo migliore per calcolare il prezzo di acquisto di un’impresa a titolo definitivo è il valore dell’impresa.

Capitalizzazione di mercato falsificata da diluizione

Due fattori principali possono alterare la capitalizzazione della società: cambiamenti significativi nel prezzo di un’azione o quando un’azienda emette o riacquista azioni. Un investitore che esercita un gran numero di warrant può anche aumentare la quantità di azioni sul mercato e influenzare negativamente gli azionisti in un processo noto come diluizione.

In finanza, la diluizione è il risultato di una riduzione della percentuale di possesso di una società o di azioni, dovuta all’emissione di nuove azioni da parte della società. La diluizione può verificarsi anche quando i titolari di opzioni, quali dipendenti della società o detentori di altri titoli opzionali, esercitano le proprie opzioni. Quando il numero di azioni in circolazione aumenta, ogni azionista esistente possiede una percentuale più piccola o diluita della società, rendendo ogni azione meno preziosa.

Capitalizzazione di mercato come si calcola

Come si calcola la capitalizzazione di mercato? Come visto, è uguale al prezzo delle azioni moltiplicato per il numero di azioni in circolazione. Poiché le azioni in circolazione vengono acquistate e vendute nei mercati pubblici, la capitalizzazione potrebbe essere utilizzata come indicatore dell’opinione pubblica sul patrimonio netto di un’impresa ed è un fattore determinante in alcune forme di valutazione delle azioni.

Viene anche utilizzata per classificare le dimensioni relative delle borse, essendo una misura della somma delle capitalizzazioni di mercato di tutte le società quotate in ciascuna borsa. Nello svolgimento di tali classifiche, le capitalizzazioni di mercato sono calcolate ad una data significativa, come il 30 giugno o il 31 dicembre. La capitalizzazione totale delle borse o delle regioni economiche può essere confrontata con altri indicatori economici.

La capitalizzazione di mercato totale di tutte le società quotate in borsa nel mondo era di 51,2 trilioni di dollari nel gennaio 2007 e salì a 57,5 trilioni di dollari nel maggio 2008 prima di scendere sotto i 50 trilioni di dollari nell’agosto 2008 e leggermente sopra i 40 dollari USA. Un trilione nel settembre 2008. Nel 2014 e nel 2015, la capitalizzazione di mercato globale è stata di 68 trilioni di dollari statunitensi e 67 trilioni di dollari USA, rispettivamente.

Capitalizzazione di mercato formula

Qual è la formula della Capitalizzazione di mercato? La capitalizzazione di mercato è data dalla formula:

{MC = N \ times P}

dove MC è la capitalizzazione di mercato, N è il numero di azioni in circolazione e P è il prezzo di chiusura per azione.

Ad esempio, se alcune società hanno 4 milioni di azioni in circolazione e il prezzo di chiusura per azione è di $ 20, la sua capitalizzazione di mercato è quindi di $ 80 milioni. Se il prezzo di chiusura per azione sale a $ 21, la capitalizzazione di mercato diventa $ 84 milioni. Se scende a $ 19 per azione, la capitalizzazione di mercato scende a $ 76 milioni. Ciò è in contrasto con i prezzi mercantili in cui il prezzo di acquisto, il prezzo medio e il prezzo di vendita possono differire a causa dei costi di transazione.

Tradizionalmente, le società erano divise in large cap, mid cap e small cap. Anche i termini mega-cap e micro-cap sono diventati di uso comune, e talvolta si sente parlare di nano-cap. Numeri diversi vengono utilizzati da diversi indici; non esiste una definizione ufficiale o un accordo di consenso completo sui valori di cutoff esatti. I valori limite possono essere definiti come percentili anziché in dollari nominali. Le definizioni espresse in dollari nominali devono essere adeguate per decenni a causa dell’inflazione, del cambio di popolazione e della valutazione complessiva del mercato.

Si pensi al fatto, per esempio, che $ 1 miliardo era considerato un grande market cap nel 1950, ma non lo è ora. E le capitalizzazioni di mercato sono probabilmente diverse da paese a paese.

Capitalizzazione di mercato, come valutare le società

Come valutare le società in base alla capitalizzazione di mercato? La capitalizzazione di mercato misura ciò che una società vale per il mercato aperto, nonché la percezione del mercato delle sue prospettive future, perché riflette ciò che gli investitori sono disposti a pagare per le sue azioni.

Di conseguenza, le società possono essere valutate grandi, medie e piccole a seconda della relativa capitalizzazione di mercato. Pertanto, avremo:

  1. Le società a grande capitalizzazione sono tipicamente imprese con un valore di mercato di $ 10. miliardi o più. Le imprese a grande capitalizzazione spesso hanno una reputazione per la produzione di beni e servizi di qualità, una storia di consistenti pagamenti di dividendi e una crescita costante. Sono spesso attori dominanti all’interno di industrie affermate e i loro marchi possono essere familiari a un pubblico nazionale di consumatori. Di conseguenza, gli investimenti in titoli a grande capitalizzazione possono essere considerati più prudenti rispetto agli investimenti in titoli a piccola o media capitalizzazione, potenzialmente comportando meno rischi in cambio di un potenziale di crescita meno aggressivo.
  2. Le società a media capitalizzazione sono tipicamente imprese con un valore di mercato tra $ 2 miliardi e $ 10 miliardi. In genere, si tratta di aziende affermate in settori che stanno vivendo o si prevede di sperimentare una rapida crescita. Queste società di medie dimensioni potrebbero essere in procinto di aumentare la quota di mercato e migliorare la competitività generale. È probabile che questo stadio di crescita determini se una società alla fine raggiunge il suo pieno potenziale. Gli stock a media capitalizzazione sono generalmente compresi tra le large cap e le small cap nello spettro di rischio / rendimento. Le società a media capitalizzazione possono offrire un maggiore potenziale di crescita rispetto alle large cap, e possibilmente meno rischi rispetto ai small cap.
  3. Le società small-cap sono in genere quelle con un valore di mercato compreso tra $ 300 milioni e $ 2 miliardi. Generalmente, queste sono giovani aziende che servono mercati di nicchia o industrie emergenti. Le maiuscolette sono considerate le più aggressive e rischiose delle 3 categorie. Le risorse relativamente limitate delle piccole imprese possono potenzialmente renderle più sensibili a una recessione economica o economica. Possono anche essere vulnerabili all’intensa competizione e alle incertezze caratteristiche dei mercati inesplorati e in crescita. D’altro canto, i titoli a bassa capitalizzazione possono offrire un potenziale di crescita significativo agli investitori a lungo termine che possono tollerare oscillazioni di prezzo delle azioni volatili a breve termine.

Market cap e free-float market cap differenze

Qual è la differenza tra Market cap vs. free-float market cap? La capitalizzazione di mercato si basa sul valore totale di tutte le azioni di una società di azioni. Float è il numero di azioni in circolazione per il commercio da parte del pubblico in generale. Il metodo free-float per il calcolo della capitalizzazione di mercato esclude le azioni bloccate, come quelle detenute dai dirigenti e dai governi. Dunque, è una quantificazione più dettagliata.

La metodologia Free Float è stata adottata dalla maggior parte degli indici più importanti del mondo, tra cui Dow Jones Industrial Average e S&P 500.

Capitalizzazione di mercato, come utilizzarla al meglio

Come utilizzare al meglio i dati riguardanti la capitalizzazione di mercato per costruire il proprio portafoglio titoli? Per costruire un portafoglio con un adeguato mix di titoli a bassa, media e larga capitalizzazione, devi valutare i tuoi obiettivi finanziari, tolleranza al rischio e orizzonte temporale. Un portafoglio diversificato che contiene una varietà di limiti di mercato può aiutare a ridurre il rischio di investimento in qualsiasi area e sostenere il perseguimento dei vostri obiettivi finanziari a lungo termine.

Responsabilità: L'autore dell'articolo pubblicato su webeconomia.it esprime le sue libere opinioni in merito alle analisi in oggetto. Dichiara che tutte le considerazioni fatte all'interno del post e le eventuali altre analisi sugli strumenti finanziari (valute, azioni, criptovalute, materie prime) sono soggettive e non devono essere considerate come incentivi e raccomandazioni di investimento. Le analisi e le quotazioni degli strumenti finanziari sono mostrate al solo scopo di informare e non per incentivare le attività di trading o speculazione sui mercati finanziari. Lo staff di webeconomia.it e gli autori degli articoli non si ritengono dunque responsabili di eventuali perdite di denaro legate ad attività di invstimento. Lo staff del sito e i suoi autori dichiarano di non possedere quote di società, azioni o strumenti di cui si parla all'interno degli articoli. Leggendo i contenuti del sito l'Utente accetta esplicitamente che gli articoli non costituiscono "raccomandazioni di investimento" e che i dati presentati possono essere non accurati e/o incompleti. Tutte le attività legate agli strumenti finanziari e ai mercati come il trading su azioni, forex, materie prime o criptovalute sono rischiose e possono comportare perdita di capitali. L'Utente, quindi, solleva lo staff di webeconomia.it e i suoi autori dalla responsabilità di qualunque perdita o danno subito legato ad attività di investimento che scaturisce dalla consultazione dei dati contenuti nel sito.

LEAVE A REPLY