Yield Farming: le rendite passive nella Finanza Decentralizzata (Defi)

Lo Yield Farming sta sempre più affiancando le altre forme di investimento in criptovalute già note. In parole molto semplici, si tratta di prestare criptovalute attraverso contratti quali gli smart contract. E come ricompensa si ricevono commissioni sotto forma sempre di criptovalute.

Insomma, è qualcosa di simile al concetto di obbligazioni o in generale di prestiti.

Detta così sembra qualcosa di facile, ma non lo è. Serve conoscenza e accortezza nello scegliere piattaforme serie. Lo scopo di questa guida completa sullo Yield Farming è proprio preparare gli utenti per non commettere errori grossolani.

Se volete investire sulle criptovalute, la soluzione più conveniente è quella dei contratti CFD. Con i broker regolamentati si può, infatti, negoziare sull'andamento del prezzo. Ad esempio eToro (trovi qui il sito ufficiale) permette di negoziare sulle migliori critptovalute.

Per saperne di più su questa piattaforma ti consiglio di visitare il sito ufficiale.

Yield Farming: cos’è

Lo yield farming è anche noto come liquidity mining. Si tratta di una modalità di guadagno utilizzando fondi in criptovalute, bloccandole in cambio di ricompense.

A qualcuno potrebbe sovvenire lo staking, ma non è la stessa cosa. Lo Yield farming è molto più complesso. Coinvolge utenti chiamati liquidity provider (LP), o fornitori di liquidità, che aggiungono fondi a pool di liquidità.

Yield Farming

Il pool di liquidità è uno smart contract che contiene fondi. In cambio della liquidità fornita alla pool, i LP ricevono una ricompensa, composta da commissioni generate dalla piattaforma DeFi sottostante o proveniente da altre fonti.

L’idea di base è che un liquidity provider deposita fondi in una pool di liquidità e riceve in cambio delle ricompense.

Al centro dello Yield farming c’è Ethereum, con la tecnologia ERC-20. Diventata centrale per la Finanza decentralizzata. Il che ha portato Ethereum a consolidare la sua posizione al secondo posto per market cap, solo dietro Bitcoin.

Certo, c’è qualcosa che mina la leadership di Ethereum. Per esempio, i bridge cross-chain e altre blockchain di nuova generazione.

👍 Cosa èModalità per guadagnare criptovalute bloccandole in cambio di ricompense.
✅ CaratteristicheLiquidità e incentivi/ AMM / Rendite passive
💰Piattaforme di Yearn FinanceCompound / AAVE / Yearn Finance
🥇Migliore piattaforma per fare trading su cryptoeToro
🥇Miglior exchange per comprare cryptoCrypto.com

Migliori piattaforme per ottenere rendite passive in criptovalute

Prima di vedere quelle che sono le caratteristiche principali dello Yield Farming vi segnaliamo alcune delle piattaforme con i migliori rendimenti sulle crypto:

PIATTAFORMA
CARATTERISTICHEVANTAGGI 
Il più sicuro
DeGiro
Migliore per ETFCommissioni ZeroISCRIVITI
MoneyFarm
Portafoglio personalizzatoConsulenza investimentiISCRIVITI
NEXO
Interessi su criptovalutaFacile da usareISCRIVITI

Defi: la finanza decentralizzata

Quando ti occuperai di criptovalute e di blockchain, sentirai sempre più parlare di DeFi, acronimo di Decentralized Finance. Ossia, la Finanza decentralizzata.

Si tratta di un nuovo sistema finanziario, nato parallelamente quello tradizionale. E si distingue da esso perché completamente digitale, ovvero, avviene tutto in modo virtuale e intangibile. Ma soprattutto, come dice il termine stesso, decentralizzato.

Non esiste una autorità centrale che controlla tutto, come le banche o i governi. Bensì, sono gli utenti, ciascuno da un proprio device, a muovere il sistema. Del resto, è il concept alla base del Bitcoin lanciato da Satoshi Nakamoto. Creare un’economia decentralizzata e democratica.

La DeFi include tanti settori, diversi tra loro. Si va dalle app che fungono da sistemi di investimento ai giochi, passando per gli NFT. Tutto rientra nel calderone della DeFi, perché, tramite i crypto asset, tutto può diventare mercato. Investibile, con un proprio valore. Perfino le armi di un videogame sparatutto, un’armatura di un videogioco fantasy, o una immagine in formato .JPG.

Come funziona lo Yield farming?

Per capire come funziona lo yield farming occorre comprendere cosa sia lo automated market maker (AMM). Tipicamente coinvolge liquidity provider (LP) e liquidity pool.

I liquidity provider depositano fondi in una liquidity pool. Quest’ultima viene usata da un marketplace in cui gli utenti possono prestare, prendere in prestito o scambiare token. L’utilizzo di queste piattaforme comporta delle commissioni, distribuite successivamente ai liquidity provider in base alla loro quota della liquidity pool.

Questo ovviamente è il concetto di base dell’AMM, ma, proprio perché siamo dinanzi ad un sistema digitale e open source, è modificabile con diverse sfumature. Ora più ora meno visibili.

Oltre alle commissioni, un altro incentivo ad aggiungere fondi a una liquidity pool potrebbe essere la distribuzione di un nuovo token.

Le regole della distribuzione dipendono interamente dall’implementazione del protocollo. I liquidity provider ricevono una ricompensa basata sulla quantità di liquidità che forniscono alla pool.

I fondi depositati sono solitamente stablecoin ancorate all’USD – anche se non si tratta di un requisito generale. Come DAI, USDT, USDC, BUSD e altre.

Alcuni protocolli emettono token che rappresentano le monete depositate nel sistema. Per esempio, se depositi DAI in Compound, riceverai cDAI, o Compound DAI. Se depositi ETH in Compound, riceverai cETH.

Tuttavia, gli utilizzi possono essere più complessi. Per esempio, un utente potrebbe depositare cDAI in un altro protocollo che emette un terzo token per rappresentare i tuoi cDAI, che a loro volta rappresentano i tuoi DAI e così via.

Piattaforme per guadagnare rendite passive con le crypto

Vediamo le principali piattaforme per praticare lo Yield farming.

BlockFi

Ad oggi, BlockFi conta 1+ milione di clienti, $ 10+ miliardi di asset, $ 700+ milioni di interessi in criptovalute e premi guadagnati. E’ stato inserito nella lista 50 Fintech 2021 di Forbes.

BlockFi permette di guadagnare fino all’11% di APY con un conto interessi BlockFi (BIA).

Gli interessi maturano giornalmente e vengono pagati mensilmente. Non ci sono commissioni nascoste, nessun saldo minimo e nessun motivo per aspettare. Gli interessi effettivamente guadagnati saranno pagabili in criptovaluta e varieranno a seconda del tasso effettivo che si applica alla criptovaluta nella tua BIA di volta in volta.

Il valore equivalente in USD degli interessi guadagnati varierà a seconda del tasso di conversione tra USD e la criptovaluta applicabile di volta in volta.

Con BlockFi Trading puoi acquistare, vendere e scambiare una varietà di criptovalute a prezzi competitivi e conservarli in un posto conveniente.

BlockFi è supportato da investitori leader del settore tra cui Valar Ventures, Morgan Creek Capital Management, Coinbase Ventures, Galaxy Digital, Susquehanna Government Products, Winklevoss Capital e altri.

Puoi aprire un account gratuito su BlockFi cliccando qui.

Per saperne di più puoi consultare la nostra recensione su BlockFi.

Nexo

Con Nexo guadagna interessi giornalieri sulle tue criptovalute e EURx, GBPx e USDx fino al 17% di interesse annuo.

Nexo mette a disposizione una carta per avere le tue risorse digitali sono a portata di mano. Viene presentata come l’unica carta che ti permette di spendere il valore dei tuoi asset digitali senza doverli vendere. Ottieni un cashback istantaneo su tutti gli acquisti e approfitta di opzioni di rimborso flessibili.

La carta Nexo è accettata da oltre 40 milioni di commercianti in tutto il mondo, e offre un rimborso istantaneo del 2% su tutti gli acquisti.

La piattaforma Nexo è dotata di un’infrastruttura di sicurezza di alta qualità progettata per garantire la massima protezione degli asset in ogni momento.

Ottieni l’accesso alle linee di credito Instant Crypto e al conto “Guadagna interessi” ad alto rendimento sempre e ovunque con l’app Nexo Wallet disponibile su iOS e Android.

Dal 2018 Nexo si impegna a portare i servizi finanziari professionali nel mondo degli asset digitali. Sfruttando il meglio degli anni di esperienza del team in FinTech insieme alla potenza della tecnologia blockchain, Nexo sta consentendo a migliaia di persone di sfruttare il valore dietro le loro risorse crittografiche.

Puoi iscriverti gratuitamente su Nexo cliccando qui.

Per maggiori informazioni puoi consultare la nostra guida su Nexo qui.

Crypto.com

Crypto.com è ad oggi utilizzato da oltre 10 milioni di utenti che acquistano e vendono oltre 250 criptovalute a costi reali con oltre 20 valute legali utilizzando bonifici bancari o carta di credito/debito.

Anche qui troverai una carta, collegata al circuito Visa, ottenendo fino all’8% di cashback.

Puoi far crescere il tuo portafoglio ricevendo premi fino al 14,5% sulle tue risorse crittografiche.

Piattaforma veloce con motore di abbinamento TPS da 2,7 m e 50 microsecondi di latenza del core. Nonché sicura, con i seguenti protocolli:

  • SOC2 Type 1 Compliance
  • PCI:DSS 3.2.1 Level 1 compliance
  • ISO/IEC 27001:2013
  • ISO/IEC 27701:2019
  • ISO 22301:2019
  • Singapore Data Protection Trust Mark

Crypto.com ha anche una propria criptovaluta, CRO.

Iscriviti ora su Crypto.com e ricevi subito un bonus.

Per approfondimenti puoi consultare la nostra recensione su Crypto.com.

Il Total Value Locked (TVL)

Concetto centrale nello Yield farming, il Valore Totale Bloccato (TVL) è un parametro che misura quante crypto si trovano bloccate in prestiti e altre tipologie di mercati monetari della DeFi.

In pratica, raffigura la liquidità aggregata nelle liquidity pool. Pertanto, misura la salute della DeFi e del mercato dello yield farming nel complesso. Inoltre, è un parametro efficace per mettere a confronto la “quota di mercato” dei diversi protocolli DeFi.

E’ possibile misurare il TVL in ETH, USD o persino BTC. Ovviamente, ogni metodo offrirà una prospettiva differente sulle condizioni dei mercati monetari della DeFi.

Depositi e collaterale nella Defi

Il collaterale è un deposito necessario per poter ottenere del denaro. Serve per garantire che chi prende del capitale dal vault sia incentivato a restituirlo mantenendo così al sicuro il sistema.

In pratica, quando un utente vincola del capitale per prendere un prestito sta aprendo una posizione di debito collateralizzato (che in inglese viene definito collateralized debt position CDP).

Affinché ciò si realizzi, il capitale prestato deve essere più basso del capitale vincolato nel protocollo stesso. Questo indice può essere controllato modificando il capitale da depositare per ottenere una certa quantità di denaro.

Un rapporto troppo basso tra collaterale e capitale ricevuto può mettere a rischio l’intera sicurezza del sistema nel caso di crollo repentino del valore dei collaterali. Un rapporto troppo alto, invece, rende il sistema poco efficiente poiché più capitale del necessario rimane fermo.

Altro fattore decisivo è che i collaterali accettati dal protocollo devono essere sufficientemente liquidi per favorire le azioni di liquidazione. Al fine di garantire il corretto funzionamento del sistema di sicurezza.

Piattaforme di Yield Farming

Vediamo ora alcune piattaforme specifiche per praticare lo Yield Farming.

Compound Finance

Compound è un protocollo di tasso di interesse autonomo e algoritmico creato per gli sviluppatori, per sbloccare un universo di applicazioni finanziarie aperte.

Compound è gestito da una comunità decentralizzata di detentori di token COMP e dei loro delegati, che propongono e votano gli aggiornamenti al protocollo.

Aave

AAVE, o precedentemente ETHLend, è un noto progetto di finanza decentralizzata o DeFi che si concentra sulla concessione di prestiti con criptovalute, utilizzando un’interfaccia semplice e secondo uno schema che ha rivoluzionato questo settore.

Per utilizzare Aave è possibile ricorrere al liquidity mining. Pertanto, basterà attivare quel meccanismo che consiste nel fornire liquidità ottenendo il pagamento dell’interesse, bloccando quindi i propri token nel progetto stesso.

Curve Protocol

Curve è un pool di liquidità di scambio che funziona su Ethereum. Curve è progettato per un trading di stablecoin estremamente efficiente e un reddito aggiuntivo a basso rischio per i fornitori di liquidità, senza costi di opportunità.

Particolare l’interfaccia utente, che richiama i sistemi operativi di inizio anni ‘90.

Yearn.finance

Yearn Finance (YFI) è un progetto che cerca di facilitare l’accesso alle strategie di yield farming e liquidity mining nella comunità sempre più ampia ed economicamente importante dei progetti di finanza decentralizzata.

Yearn.finance (YFI) è il token Ethereum che permette il funzionamento della piattaforma Yearn.finance.

Rischi dello Yield Farming

Occorre ammette che lo yield farming non sia affatto semplice. Soprattutto se si punta alle strategie più redditizie. Inoltre, lo yield farming è adatto soprattutto per chi ha molti capitali da investire.

Un rischio evidente dello yield farming riguarda gli smart contract. Ciò in quanto molti protocolli vengono creati e sviluppati da piccoli team con budget limitati. Ma anche i players più grandi possono celare insidie, dovuti a nuovi bug e vulnerabilità.

Ancora, uno dei principali vantaggi della DeFi è anche uno dei suoi maggiori rischi: il concetto di componibilità. I protocolli DeFi sono permissionless e possono essere integrati facilmente tra di loro, quindi l’intero ecosistema DeFi è fortemente dipendente da ciascuno dei suoi elementi costitutivi.

Il problema sorge quando uno degli elementi non funziona come previsto, e l’intero ecosistema ne risente per il classico effetto domino.

Ciò significa che, quando scegli di praticare lo yield farming, non solo devi fidarti del protocollo in cui depositi fondi, ma anche di tutti gli altri da cui tale protocollo dipende.

Yield Farming: le domande frequenti

Cos’è lo Yield Farming?

Lo yield farming è anche noto come liquidity mining. Si guadagnano criptovalute bloccando le proprie. E’ molto più complesso dello staking. Coinvolge utenti chiamati liquidity provider (LP), o fornitori di liquidità, che aggiungono fondi a pool di liquidità.
Il pool di liquidità è uno smart contract che contiene fondi.

Quali sono i rischi dello Yield Farming?

I rischi principali derivano dal fatto che molti protocolli vengono creati e sviluppati da piccoli team con budget limitati. Ma anche i players più grandi possono celare insidie, dovuti a nuovi bug e vulnerabilità.

Un altro rischio è legato al concetto di componibilità. I protocolli DeFi sono permissionless, quindi, ogni ecosistema DeFi è fortemente dipendente da ciascuno dei suoi elementi costitutivi. Per cui, se viene meno uno, si trascina tutti gli altri. Con un effetto domino.

Quali sono le migliori piattaforme per praticare lo Yield Farming?

Molto popolari sono:
Compound Finance
Aave
Curve Protocol
Yearn.finance

Yield Farming - Riepilogo

Conclusioni

Le criptovalute offrono diverse modalità di investimento. Tra queste lo Yield farming, il quale viene spesso confuso con lo staking ma ha meccanismi alla base diversi e più complessi.

Anche lo Yield farming comporta dei rischi, quindi va trattato come ogni altro genere di investimento.

Per iniziare è fondamentale partire a fare pratica con le demo. Vi lasciamo con i link ufficiali che sono mediati dal server di WebEconomia in modo da garantire l’accesso sicuro:

Sono le migliori piattaforme con conti demo illimitati e sopratutto gratuiti per sempre.