Al varo l’RC Auto digitale

Si preannuncia una svolta epocale per il mondo delle assicurazioni auto: il tradizionale tagliando cartaceo verrà infatti rimpiazzato da quello elettronico. Addio dunque a documenti e incartamenti da firmare e poi spedire e stop ai pagamenti da effettuare esclusivamente in filiale: d’ora in poi sarà sufficiente indicare il proprio indirizzo e­mail (certificato o semplice) per poter ricevere tutta la documentazione necessaria attraverso via telematica ed essere identificati automaticamente dagli organi di controllo.

L’articolo 32, comma 2, del decreto legge 24/1/2012 ha infatti modificato l’articolo 134 sul codice delle assicurazioni, introducendo la cosiddetta “Dematerializzazione degli attestati di rischio“, il cui obbiettivo è quello di semplificare e snellire le procedure assuntive nel campo delle RC Auto, oltre a prevenire i casi di frode assicurativa. Per adeguarsi a questa nuova normativa l’IVASS (“Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni”) ha redatto un nuovo regolamento il cui fine è quello di far diminuire sempre di più il ricorso al cartaceo. La tecnologia dunque scenderà in campo per mediare e semplificare il rapporto fra automobilisti e compagnie assicurative.

Le polizze online hanno avuto una rapida crescita in questi ultimi anni, complici sia i prezzi concorrenziali, sia la comodità del gestire la propria RC Auto da casa, per mezzo del pc e di dispositivi mobili come smartphone e tablet. In base ai dati riportati dall’indagine intitolata: “Digital Insurance in Italy ­ The Time to Act is Now“, portata avanti dal Boston Consulting Group col contributo di Google, dal 2008 sino al 2013 un numero sempre crescente di italiani cerca informazioni online sulle assicurazioni per l’RC Auto e attraverso siti come assicurazione.it, che consentono di confrontare i prezzi ed i premi di tutte le compagnie, persino quelle esclusivamente digitali. Si parla di un incremento pari al 185%, che si traduce in 36 miliardi di euro annuali per quanto concerne il valore dei premi che sono stati stipulati grazie all’intercessione ­ diretta o meno ­ del web. Il nuovo regolamento emanato dall’IVASS nasce dunque per far fronte a questa crescente e conclamata importanza del digitale nel mondo delle assicurazioni auto, considerando anche le esigenze dei clienti, che preferiscono avere un contatto online con la propria compagnia d’assicurazione.

Quali sono in concreto le novità contenute in questo regolamento?

Anzitutto le compagnie assicurative dovranno munirsi di indirizzo e­mail certificato e renderlo noto ai propri clienti, sia attraverso il sito web che nelle comunicazioni dirette. L’Ivass ha dato 6 mesi di tempo dall’entrata in vigore del regolamento come termine massimo per potersi adeguare, vale a dire sino al prossimo 31 ottobre. Inoltre le compagnie dovrebbero favorire la firma elettronica dei contratti d’assicurazione, dettaglio che permette la sottoscrizione anche a distanza, e prevedere altresì il pagamento elettronico online del premio assicurativo, senza sovrattassa alcuna. Altro punto molto importante riguarda le comunicazioni fra clienti e compagnie assicurative: reclami e informazioni di ogni genere devono essere gestiti anche via web.

Il nuovo regolamento prevede anche innovazioni per quanto concerne misure e garanzie a sostegno dei consumatori. La più rilevante è indubbiamente l’introduzione del tagliando elettronico tramite il sistema “Targa System“, in vigore a partire dal mese prossimo. La targa dell’automobile fungerà da vera e propria “carta d’identità” del veicolo, per mezzo del controllo incrociato delle informazioni contenute nei database delle Agenzie delle Entrate, delle forze dell’Ordine e dei ministeri. Questo sistema consentirà di monitorare automaticamente ogni vettura in circolazione, comunicando i risultati ai terminali della Polizia. La consegna dei tagliandi elettronici sarà effettuata per via telematica ad una distanza di almeno 30 giorni dallo scadere del contratto. Il tagliando verrà messo a disposizione nell’area riservata cliente presente nel sito dell’agenzia assicurativa, nella quale il contraente potrà anche richiedere la consegna per altre vie telematiche come ad esempio social network, posta elettronica o anche app per device mobili.

Il nuovo regolamento comporterà numerosi vantaggi, sia per le compagnie che per i loro assicurati. Il primo è sicuramente il risparmio economico, con una notevole riduzione delle spese postali per la consegna degli attestati, di carta stampata e l’indubbia semplificazione dei metodi di archiviazione. Non solo: la dematerializzazione dell’attestato di rischio sarà molto utile nella lotta contro le frodi legate alla falsificazione degli attestati in forma cartacea. La fruizione infine di strumenti informatici consentirà una maggiore efficacia e rapidità nelle comunicazioni fra clienti ed imprese, rendendo più snelli i processi assuntivi del campo RC Auto e dispensando gli assicurati dall’onere di consegna degli attestati di rischio agli assicuratori nella sede di stipula del contratto.