Valore azioni Amazon?: ecco come scoprirlo e sfruttarlo per fare trading

Dove trovare il valore delle azioni Amazon? Già, perché Amazon non è solo il popolarissimo sito e-commerce scampato alla tempesta dei dot-com e negli anni diventato un punto di riferimento per gli acquisti online. Con Jeff Bezos, fondatore e attuale Ceo, diventato l’uomo più ricco del Mondo.

Ma Amazon è anche un ottimo modo per investire nel trading online. Come? Puntando alle sue azioni, essendo quotato in Borsa.

Il valore delle azioni Amazon dovrebbero essere di grande interesse per tutti i trader, poiché questo colosso dello shopping online è capace di regalare grandi soddisfazioni. Anche e soprattutto, durante il periodo difficile della quarantena impostaci dalla propagazione del nuovo coronavirus Covid-19.

Anzi, in molti, prima di allora poco avvezzi ad acquistare online, hanno scoperto questa modalità non potendo uscire di casa e praticare la modalità tradizionale. Finendo quindi per diventare i futuri clienti di domani.

Il valore delle azioni Amazon ha, non a caso, subito un picco incredibile tra marzo e agosto 2020. Mentre il resto dell’economia globale cadeva a pezzi.

Vediamo dunque una breve storia di Amazon, qual è il valore delle azioni Amazon, dove trovare il valore delle azioni Amazon e come investire sul valore delle azioni Amazon.

Una situazione di cui approfittare per investire sul titolo. Attualmente la soluzione migliore è quella di utilizzare il broker ForexTB. Si tratta di un broker autorizzato con servizi innovativi come quello dei segnali che permettono di ricevere consigli per orientare con successo le proprie operazioni. Per saperne di più sui segnali clicca qui per visitare il sito ufficiale.

Amazon storia

Tutto cominciò nel 1994, nello stato di Washington, nel quale l’azienda fu registrata. Cominciando poi le proprie attività l’anno successivo nel Delaware.

Partito come sito online per la compravendita di libri, inizialmente crebbe in modo più lento rispetto ad altre società operanti sul web. Negli Usa, in quegli anni, i personal computer iniziavano a diffondersi tra le famiglie.

Nel 2000 Amazon riuscì a resistere alla bolla delle dot-com, la quale, quando esplose, fece sparire molte società online. La società, invece, registrò il primo periodo di profitto nel quarto trimestre del 2002, ma con un solo centesimo di dollaro per azione.

I ricavi, invece, continuavano a crescere, più che raddoppiando tra il 2002 e il 2005. E’ entrata poi nell’indice S&P 500 proprio quell’anno.

Nella prima metà 2000, Amazon crebbe vertiginosamente, registrando quasi un milione di iscritti, i quali potevano accedere al catalogo di Amazon direttamente dai loro siti usando il servizio XML Amazon Web Services (AWS). Il primo caso del genere sul web.

Per poter offrire i suoi servizi, anni prima il colosso di Bezos aveva rilevato il database Internet Movie Database (IMDb) e PlanetAll, che gestiva un sito di rubrica/agenda/scadenzario basato su web. I loro rispettivi dipendenti furono assorbiti da Amazon

Ancora, lanciò il servizio di aste online Auctions e zShops, che però poi sarà sostituito da Amazon Marketplace. Ed ancora, Alexa Internet, Accept.com ed Exchange.co, nonché la carta Amazon Visa Card.

Nel giugno 2003 arrivò il primo record per la società la vendita online di 1,3 milioni di copie del romanzo Harry Potter e l’Ordine della Fenice.

Quell’anno vantava di mettere a disposizione 120.000 titoli.

L’anno dopo acquisì Joyo.com, un sito di e-commerce cinese e lanciò anche a9.com, gruppo specializzato in algoritmi di ricerca. Arrivarono anche le prime produzioni cinematografiche in collaborazione con Ridley Scott: 5 cortometraggi. Lanciando nel 2005 anche il suo primo concorso di cortometraggi.

Negli anni, fu un crescendo di servizi e prodotti offerti. Grazie a sempre nuove partnership o acquisti di società specializzate in questa o quella tecnologia.

Amazon sarà anche molto attenta all’Intelligenza Artificiale, tanto da lanciare nel 2014 un suo assistente virtuale: Alexa. Inserito in Echo dot, una tecnologia mediante la quale si possono anche comandare elettrodomestici a distanza. Oltre che chiedere informazioni, ascoltare musica, ecc.

Amazon Prime è invece il servizio mediante il quale il sito consente di ottenere i prodotti in modo più rapido e senza pagare le spese di spedizione.

La piattaforma e-commerce lancia anche un proprio “Black Friday”, chiamato Prime Day. Durante il quale (anche se i giorni sono solitamente due) i prodotti vengono proposti scontati.

Amazon punta ad avere anche un proprio corriere per le spedizioni e vuole implementare le consegne tramite droni e auto self-drive.

Piattaforme per investire in azioni Amazon

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGI 
fxtbCFD su Bitcoin e CriptovaluteSegnali gratuitiISCRIVITI
etoroSocial trading
66% dei trader perde soldi
Trading Bitcoin, criptovaluteISCRIVITI
plus500CFD trading su BitcoinPiattaforma di qualitàISCRIVITI
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 74-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.

Valore azioni Amazon

Qual è il valore delle azioni Amazon? Al momento della scrittura, le azioni Amazon quotano 3.272 dollari, beneficiando ancora appieno del trend dovuto alla Pandemia da Covid-19. Ancora pienamente in corso.

Le azioni Amazon già provenivano comunque da un trend positivo. Volendosi soffermare all’ultimo quinquennio, sono passate da circa 600 dollari di ottobre 2015 a 2mila euro di ottobre 2018. Quindi più che triplicate nel giro di 3 anni.

Dopodiché hanno subito una flessione che le ha portate a 1.300 dollari nel dicembre 2018. Per poi ripartire, ma trovando come resistenza 2.100 dollari.

Da età marzo 2020, poi il valore delle azioni Amazon ha spiccato il volo. In concomitanza con l’esplosione del Covid-19 nel Mondo. Passando così da 1.700 dollari a 3.400 dollari a fine agosto.

Poi una leggera flessione e un nuovo trend rialzista.

Conviene investire in azioni Amazon?

Dunque, inutile dire che le azioni Amazon possono dare grandi soddisfazioni, anche perché stiamo parlando di un sito e-commerce capace di rinnovarsi continuamente negli anni e di aggiungere sempre nuovi servizi accattivanti. Oltre ad una platea di prodotti sempre più vasta.

Solo per fare un paragone, basta dire che Apple viaggi su un valore di 120 dollari. La diretta concorrente di Amazon, eBay, 52 dollari.

Cambiando settore, la Pegeout, tra le aziende automobilistiche tradizionali che vanno meglio in Borsa, viaggiano sui 231 dollari. Mentre Tesla, decisamente più innovativa, 453.

E se vogliamo fare un paragone con una società che pure ha beneficiato del Covid-19, la piattaforma per le chat e le videochiamate Zoom, viaggia sui 567 dollari di valore per azione.

Idem le case farmaceutiche, molte delle quali schizzate in Borsa per il Covid-19. Ma lontane in modo abissale da Amazon.

La società è stata capace di resistere subito alle turbolenze della Borsa, fin dalla sua nascita. E sta restando saldamente sulla cresta dell’onda. Puntando ad un settore, quello dell’e-commerce, a cui molti sono arrivati con quasi un quarto di secolo di ritardo.

La concorrenza per ora è ancora indietro. eBay è sicuramente la principale, ma è rimasta fortemente legata al settore della compravendita di prodotti. Senza particolari iniziative interessanti o allargamento verso altri servizi.

Mentre Alibaba, l’alter ego cinese di Amazon, è soprattutto forte sul mercato interno e tra i paesi limitrofi alla Cina. Ma a livello internazionale non ha raggiunto uguale fama.

Dove vedere valore azioni Amazon

Per poter valutare se conviene investire o meno sulle azioni Amazon, è sempre buona norma valutarne tutti gli aspetti. E ciò è possibile farlo grazie ad una accurata analisi tecnica ed una accurata analisi fondamentale.

La prima prende in considerazione il valore intrinseco di un asset. Quindi il suo valore nel tempo e mira a studiarne l’evoluzione o l’involuzione tramite i vari indicatori disponibili. Indicatori che devono essere usati in modo complementare, per avere un quadro d’insieme del valore delle azioni Amazon.

Molto importante sarà poi visualizzare l’andamento delle azioni Amazon sui grafici, scegliendo più linee temporali. Dall’analisi intraday a quella plurigiornaliera, fino a dilatare l’arco temporale su più anni.

Per quanto concerne l’analisi fondamentale, si prenderanno in considerazione quegli aspetti estrinseci al valore delle azioni Amazon. Quindi, lo stato di salute dell’economia in generale, lo stato dell’arte della concorrenza, i fattori sociali, ecc.

Il valore delle azioni Amazon può essere visualizzato comodamente qui:

Come scoprire valore azioni Amazon

Un altro modo per visualizzare il valore delle azioni Amazon è semplicemente inserire sul motore di ricerca di Google “azioni Amazon” e vi comparirà un grafico sul quale sarà possibile selezionare diversi archi temporali.

Dove comprare azioni Amazon

Per comprare azioni Amazon è opportuno affidarsi a Broker seri, con regolare licenza. Onde evitare di incappare in truffe che col trading non hanno niente a che fare. Giacché escogitate solo per farvi perdere denaro.

Scegliere Broker con regolari licenze, significa essere protetti dalla legge in materia e contare su una piattaforma di trading che ha degli obblighi finanziari.

Fare trading su Amazon con ForexTB

Il Broker ForexTB (clicca qui per saperne di più) è tra quelli più consigliati per speculare sul valore delle azioni Amazon.

Si tratta infatti di una piattaforma di trading online che permette di beneficiare dei segnali di trading del colosso del settore Trading Central.

Prevede un deposito minimo di 250, con la possibilità di scegliere tra 4 account diversi.

La licenza è quella CySEC.

Per aprire un account gratuito su ForexTB clicca qui.

Fare trading su Amazon con eToro

Il titolo Amazon può essere acquistato o venduto anche sul Broker eToro. Che vanta, non a caso, quasi 11 milioni di utenti iscritti sparsi per il Mondo.

Il Broker eToro mette in forte relazione tra loro i trader, come se fossero una sola squadra. Si pensi, per esempio, al Social network pensato per i trader Social network.

O alla possibilità per i trader neofiti di copiare quelli più navigati e vincenti, tramite Copy trading.

Per saperne di più sui servizi di eToro clicca qui.

75% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

Fare trading su Amazon con Plus500

Il Broker Plus500 chiude questa nostra carrellata di Broker per investire sulle azioni Amazon.

PLus500 è diffuso tra oltre 150 Paesi, non a caso è traducibile fino a 32 lingue.

Prevede una comodissima Live chat per ottenere assistenza, nonché oltre 2500 asset oltre le azioni Amazon per poter bilanciare tra loro l’andamento dei titoli.

Per saperne di più sui servizi di Plus500 clicca qui.

76.4% dei conti al dettaglio CFD perde denaro. Prima di fare trading dovresti cercare di capire come funzionano i CFD ed i rischi di perdita di denaro che comportano.
Responsabilità: Tutti gli autori, i collaboratori e i redattori degli articoli pubblicati su webeconomia.it esprimono opinioni personali. Tutte le assunzioni e le conclusioni fatte nei post ed ulteriori analisi di approfondimenti sugli strumenti finanziari (valute, azioni, criptovalute, materie prime, indici) sono soggettive e non devono essere considerate come incentivi e/o raccomandazioni all'investimento. Le analisi e le quotazioni degli strumenti finanziari sono mostrate al solo scopo di informare e non per incentivare le attività di trading o speculazione sui mercati finanziari. Lo staff di webeconomia.it e gli autori degli articoli non si ritengono dunque responsabili di eventuali perdite di denaro legate ad attività di investimento. Lo staff del sito e i suoi autori dichiarano di non possedere quote di società, azioni o strumenti di cui si parla all'interno degli articoli. Leggendo i contenuti del sito l'Utente accetta esplicitamente che gli articoli non costituiscono "raccomandazioni di investimento" e che i dati presentati possono essere non accurati e/o incompleti. Tutte le attività legate agli strumenti finanziari e ai mercati come il trading su azioni, forex, materie prime o criptovalute sono rischiose e possono comportare perdita di capitali.