Usi Tech è una truffa o funziona? Recensione e Opinioni 2021

Come funziona Usi tech? Si propone come una piattaforma per guadagnare in modo automatico sulle criptovalute. Un asset tornato prepotentemente in auge negli interessi delle masse, alimentato anche dai media mainstream, perché Bitcoin è tornato a registrare rally incredibili. Trascinando con sé molte altre criptovalute.

Ciò ovviamente dà adito anche a chi crea truffe su Bitcoin di proporne di nuove e sempre più promettenti cose assurde. Proprio per sfruttare questo fenomeno del momento da un lato e il crescente disagio sociale dall’altro. Quest’ultimo vettore di disperazione e ricerca di metodi di guadagno facili.

Lo scopo di questa guida completa su Usi tech è proprio quello di capire se conviene realmente o è la solita truffa. Mostrandoti altresì le migliori alternative ad esso.

Ad esempio le migliori piattaforme di trading consentono il trading con i CFD sul prezzo di Bitcoin. Ad esempio eToro (trovi qui il sito ufficiale) permette di negoziare sulle migliori criptovalute in circolazione, non solo su Bitcoin. Per saperne di più su questa piattaforma ti consiglio di visitare il sito ufficiale.

Che cos’è Usi Tech

Usi Tech è una piattaforma per investire in criptovalute con sede a Dubai, con un accattivante sistema automatico. Quindi, non è un Exchange o una piattaforma di trading online nota come lo sono eToro o Plus500 ad esempio.

I guadagni promessi da Usi Tech sono immediati e senza richiedere alcuna esperienza nel settore. Promette in sostanza un rendimento del 140% in 140 giorni!

Usi Tech

Alla luce di queste promesse, già sospettiamo di essere di fronte alla solita truffa. Anche perché Usi Tech non ha alcuna licenza per operare. Il che produce più di un campanello d’allarme.

Noto anche come United Software Intelligence. C’è inoltre un trascorso pericoloso: prima di finire offline con i fondi dei suoi utenti iscritti, USI-Tech ha spostato il suo sito web da un dominio di primo livello .com a un dominio .io. Oltre a finire su una serie di domini mirror.

A detta di Joseph Rotunda, Direttore della Enforcement division presso il Texas State Securities Board, stima che i truffatori siano stati in grado di sottrarre a poveri malcapitati centinaia di milioni di dollari in tutto il mondo.

Usi Tech: le domande frequenti

Prima di proseguire in questa recensione cerchiamo di rispondere alle domande più frequenti su questa piattaforma:

Cos’è Usi Tech?

Si tratta di una piattaforma dubbia che sfrutta la popolarità delle criptovalute per promettere guadagni facili.

Usi Tech è una truffa?

Da quello che leggiamo sul sito web sembra un classico schema piramidale, quindi bisogna stare attenti.

Ci sono alternative valide a Usi Tech?

Bisogna utilizzare solamente piattaforme che siano regolamentate e registrate in Consob. Per citare due nomi di brand professionali ad esempio eToro e Plus500 hanno regolare licenza.

Migliori piattaforme per fare trading sulle criptovalute

Vi segnaliamo le migliori piattaforme per investire in criptovalute, regolamentate e con licenza:

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGI 
fxtbCFD su Bitcoin e CriptovaluteSegnali gratuitiISCRIVITI
etoroSocial trading
*75% dei trader perde soldi
Trading Bitcoin, criptovaluteISCRIVITI
plus500CFD trading su BitcoinPiattaforma di qualitàISCRIVITI
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 74-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.

Chi c’è dietro Usi tech?

La piattaforma è stata inizialmente promossa da Lee Oakey, Kerry Stockton, Rodney Burton e Michael Faust. I primi due sono di origine britannica e pare che attualmente vivano in Australia.

Burton (51 anni), noto anche come “Bitcoin Rodney”, è diventato famoso per aver acquistato una Lamborghini Huracan da 350.000 proprio usando Bitcoin. Il che ha aumentato il mito che tramite questa piattaforma si potessero fare cose simile. Burton è uscito di prigione nel 2010 dopo aver scontato cinque anni per spaccio di droga.

Dan Putnam, CEO di R&D Global (una sospetta società madre proprio di Usi-Tech), pure si era vantato di un investimento iniziale di soli $ 40 fruttatogli $ 10 milioni in soli 18 mesi tramite Eyeline Trading. Tra l’altro, il sito di questo broker per un certo periodo reindirizzava proprio a USI Tech. R&D Global è una srl con sede a Putnam, Utah.

Dunque, stiamo parlando di personaggi non proprio trasparenti.

In generale, la storia di Usi tech non lascia proprio tranquilli.

Nel dicembre 2017, il Texas State Securities Board ha ordinato alla piattaforma e ai suoi agenti di non vendere più titoli nello stato del Texas. Poiché mancanti di licenza per farlo.

Nello stesso periodo, il governo del New Brunswick ha messo in guardia gli investitori di USI-Tech di cessare subito le proprie attività.

Nel gennaio 2018, il Procuratore generale di Guam ha messo sempre in guardia sull’utilizzo di questo sito. Lo stesso ha fatto il governo del Saskatchewan nello stesso mese.

Nell’aprile successivo, l’autorità di vigilanza sui mercati finanziari Spagnola – Comisión Nacional del Mercado de Valores – ha aggiunto USI-Tech nel suo elenco di piattaforme dalle quali stare lontane.

Ad agosto 2018, il Financial Markets Authority della Nuova Zelanda pure ha dato ordine alla piattaforma di cessare le proprie attività sul territorio neozelandese.

Le varie decisioni hanno un unico comune denominatore: la piattaforma svolge attività piramidale.

Usi tech è una truffa

Per capire se Usi tech sia o meno una truffa, vediamo prima come funziona. In realtà, è difficile capirlo. A quanto pare, siamo di fronte ad uno Schema Ponzi, detto anche Piramidale o Multi-livello.

In pratica, si tratta di sistemi mediante i quali il profitto delle persone deriva dalla loro capacità di introdurre nel sistema nuovi clienti. Quindi, il loro guadagno non deriva dalla vendita effettiva di un servizio o di un bene tangibile, bensì dall’aver introdotto a loro volta nuove persone dietro pagamento di un “ticket d’ingresso”. Un sistema che prima o poi è destinato a crollare su se stesso.

Pare non esserci nessun intervento della magistratura, certo, ma la Consob – Commissione Nazionale per la Società e la Borsa – con la consueta delibera “Consob informa” datata 12 febbraio 2018, ha avvisato che Usi tech sia stata diffidata dalla BCSC. E’ un’agenzia di regolamentazione che amministra e applica la legislazione sui titoli nella provincia canadese della British Columbia.

Oltre a ciò, questa piattaforma non ha alcuna licenza per operare.

Alternative a Usi Tech

Quali sono le migliori alternative a Usi Tech? Avrai capito che questa piattaforma va evitata come la peste. Perché la sua storia è poco raccomandabile, così come chi l’ha fondata. Fermo restando che una piattaforma può sempre ravvedersi e decidere di entrare nella legalità.

Così come alcuni broker che agiscono nella legalità poi finiscono nell’illecito e le licenze gli vengono sottratte.

Proprio per consentirti di fare la scelta giusta, di seguito ti proponiamo dei broker per investire nelle criptovalute che sicuramente sono molto meglio. Ricordiamo che compare criptovalute è diverso da fare trading.

eToro

Il broker eToro è una delle piattaforme di trading più note al mondo. Non a caso vanta quasi 7 milioni di trader provenienti da quasi 150 paesi.

Il broker eToro conta tre licenze per operare, quindi puoi dormire non su un cuscino ma su tre cuscini. Ecco quali:

  • CySEC
  • FCA
  • ASIC

inoltre, ha il permesso della Consob per operare in Italia.

Il broker eToro offre una serie di servizi molto interessante. In primis, il copy trading che consente di copiare cosa fanno i trader più bravi sulle criptovalute ma anche su tanti altri asset. Questi trader si chiamano Popular investors e potrai visionare tante statistiche che li riguardano per poter scegliere quello che ti convince di più. In realtà, potrai copiarne fino a 100 e interrompere la copia quando vorrai.

Oltretutto, la stessa copia può essere personalizzata stabilendo tuoi livello di take profit e stop loss.

Oltre al copy trading, puoi seguire cosa scrivono sul trading gli altri trader di eToro tramite il Social trading. Proprio come se fossi iscritto su altri social con i feed personalizzati.

Interessante la scelta di criptovalute offerta da eToro: ben 18 al momento della scrittura. Inoltre, oltre al classico trading CFD, puoi investire in criptovalute tramite exchange interno alla piattaforma, eToroX. Ed investire su panieri di criptovalute: il cryptoportfolios, che raccoglie le migliori criptovalute.

Puoi iniziare a fare trading sulle criptovalute con eToro cliccando qui.

67% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

Puoi leggere la nostrarecensione su eToro qui.

ForexTb: i segnali

Il broker ForexTB è una piattaforma di trading online anche essa con regolare licenza per operare, della CySEC.

Il broker ForexTB ti permette di formarti sulle criptovalute e su altri asset con una varia offerta formativa:

  • ebook da scaricare gratuitamente
  • webinar organizzati da esperti da seguire comodamente da remoto
  • Conto demo con 100mila euro virtuali per testare la propria bravura senza rischiare denaro reale

Oltre a ciò, ForexTB offre i segnali di trading di Trading Central, autentico colosso del settore. Segnali che ti arriveranno comodamente via sms, con un quantitativo che varia in base al conto scelto. Ovviamente, più sarà alto il livello, più aumenteranno i segnali ricevuti.

Ricordiamo infatti che ForexTB offre la possibilità di scegliere 4 account per iscriversi, con un deposito minimo di 250 euro per l’account base.

Puoi iniziare a fare trading sulle criptovalute con ForexTB cliccando qui.

Puoi leggere qui la nostra recensione su ForexTB.

Usi Tech: opinioni

Quali sono le opinioni su Usi Tech? Molti utenti raccontano del fatto che almeno inizialmente hanno visto qualche guadagno, che poi è svanito andando avanti, proprio perché basato sui nuovi iscritti al sistema.

Usi Tech - Recensione

Ma poi poco dopo non si vede più un euro e ti invitano ad investire altro denaro perché magari ci sono problemi tecnici o il sistema va continuamente “oliato”. Quindi il danno finale cresce di molto.

Le criptovalute sono una truffa

Le criptovalute, per natura, non sono una truffa. Diventano una truffa quando si scelgono sistemi truffa per guadagnarci. Proprio come Usi tech ma purtroppo non è l’unica in questo. Sono tante le piattaforme che, come detto, stanno sfruttando la popolarità delle criptovalute da un lato e il desiderio di arricchirsi facilmente delle persone dall’altro per truffarle.

Quindi, utilizza piattaforme con regolare licenza per operare, il che ti metterà con l’animo in pace almeno per quanto riguarda la gestione del tuo denaro e dei tuoi dati sensibili.

Poi va da sé che gli investimenti sono comunque rischiosi.

Investire seriamente sulle criptovalute

Per investire seriamente sulle criptovalute hai 2 strade principali:

  • trading CFD, con broker come quelli prima elencati
  • exchange, piattaforma per scambiare criptovalute con altre cripto o cripto con valute FIAT

Ti sconsigliamo invece il mining, poiché dovresti spendere non poco in supporti hardware, ma, soprattutto, in corrente elettrica.

Cosa fare in caso di truffe

Innanzitutto, sporgi regolare denuncia presso la Polizia postale. Evita di farti aiutare da pseudo-legali che ti offrono assistenza senza che tu l’abbia richiesta. Generalmente, è altra gente in combutta coi truffatori. Quindi, rischi di spendere altro denaro a vuoto.

Puoi giocarti la carta del charge back, chiedendo la restituzione dei fondi inviati alla banca che emette la carta che hai utilizzato. Attenzione però: il charge back non può essere richiesto se l’invio di denaro è avvenuto tramite bonifico e inoltre la banca non è obbligata a restituirti il denaro.

Conclusioni

Nel corso di questa guida completa su Usi tech, abbiamo visto che è meglio starci alla larga. Perché ha un passato poco raccomandabile e perché ha un meccanismo molto simile allo schema Ponzi.

Meglio investire in criptovalute con broker con regolare licenza per il trading CFD. Come eToro e ForexTB.

REVIEW OVERVIEW
Recensione Usi Tech