USDC e EURC: Circle ottiene la licenza MiCA per stablecoin regolamentate in Europa

Circle, l’emittente di USDC, ha ottenuto la licenza per USCC e EURC per operare sotto il quadro normativo MiCA (Markets in Crypto-Assets) dell’Unione Europea.

Come sapete tra le varie disposizioni, MiCA introduce un quadro normativo stringente per le stablecoin, richiedendo agli emittenti di ottenere licenze specifiche per operare nell’Unione Europea. In questo contesto, Circle, azienda leader nel settore fintech e emittente di varie stablecoin, diventa il primo emittente globale a ottenere la conformità.

Con questa licenza, Circle potrà emettere e gestire USDC e EURC, le sue stablecoin ancorate rispettivamente al dollaro statunitense e all’euro, all’interno del quadro normativo europeo.

Questa conquista posiziona Circle in una posizione di vantaggio nel mercato europeo delle stablecoin regolamentate. Cosa faranno ora i competitors? USDT come si sta muovendo?

Cerchiamo di capire cosa sta succedendo nel mercato.

USDC ed EURC compiant per MiCA in Europa

🔽 SUGGERIMENTO 🔽

USDC e EURC: le stablecoin regolamentate di Circle

USDC (USD Coin) è una delle stablecoin più popolari al mondo, ancorata al dollaro statunitense con un rapporto 1:1. Con la licenza MiCA, USDC diventa una delle prime stablecoin globali a essere completamente regolamentata in Europa, aprendo nuove possibilità per il suo utilizzo nel continente.

EURC (Euro Coin), d’altra parte, è la stablecoin di Circle ancorata all’euro. La sua conformità a MiCA la posiziona come una delle prime stablecoin europee regolamentate, offrendo agli utenti una soluzione nativa per transazioni e riserve di valore denominate in euro nel contesto delle criptovalute.

Qui vedete l’annuncio di Circle in un lungo post su X:

Circle annuncia USDC e EURC

Entrambe queste stablecoin, ora conformi a MiCA, offrono vantaggi significativi:

  1. Maggiore fiducia: la conformità normativa aumenta la fiducia degli utenti e delle istituzioni.
  2. Trasparenza: requisiti di reporting regolari sulle riserve.
  3. Stabilità: meccanismi di governance e riserve regolamentate per mantenere l’ancoraggio.
  4. Interoperabilità: potenziale per una maggiore integrazione con i sistemi finanziari tradizionali.

Cosa cambia per USDC ed EURC con MiCA

Come sapete, l’entrata in vigore della normativa MiCA ha introdotto nuovi stringenti requisiti per le stablecoin offerte nel mercato europeo. In particolare, le stablecoin come USDC ed EURC devono adesso rispettare precisi standard e ottenere una autorizzazione da parte delle autorità competenti.

Con la licenza EMI ottenuta in Francia, Circle potrà emettere USDC ed EURC direttamente dalla sua entità europea, assicurando la piena conformità con MiCA. In precedenza queste stablecoin venivano emesse al di fuori dell’UE e semplicemente offerte agli utenti europei.

Ora invece l’intero processo avverrà all’interno del quadro normativo europeo: dall’emissione, alla gestione delle riserve a garanzia, fino all’offerta ai clienti finali. Ciò implica il rispetto di requisiti molto più stringenti.

Ad esempio, Circle dovrà mantenere riserve pari al 100% del valore delle stablecoin emesse. Dovrà sottostare alla supervisione costante da parte delle autorità francesi ed europee. Dovrà rispettare vincoli sulla gestione delle riserve e standard molto elevati di trasparenza.

Inoltre, essendo autorizzata in Francia, Circle potrà offrire USDC ed EURC in tutta l’UE grazie al meccanismo del passporting. Ciò estende enormemente il mercato potenziale per queste stablecoin MiCA compliant.

Dal punto di vista degli utenti, l’emissione europea apporta maggiori garanzie. Le stablecoin sono emesse da un soggetto autorizzato, con una vigilanza attiva da parte delle autorità competenti. Vi è la certezza del rispetto di standard elevati di sicurezza e trasparenza.

A proposito di MiCA: Il quadro normativo europeo per le criptovalute

MiCA, acronimo di Markets in Crypto-Assets, rappresenta il primo tentativo coordinato dell’Unione Europea di regolamentare in modo completo il settore delle criptovalute. Questo quadro normativo mira a fornire chiarezza legale, proteggere gli investitori e garantire la stabilità finanziaria nel contesto delle attività legate alle criptovalute.

Per le stablecoin, MiCA prevede requisiti specifici in termini di riserve, trasparenza e governance. Gli emittenti di stablecoin devono dimostrare di avere riserve adeguate a supporto del valore delle loro monete, implementare meccanismi di governance robusti e fornire regolari rapporti sulla composizione delle loro riserve.

La conformità a MiCA da parte di Circle per USDC e EURC significa che queste stablecoin soddisfano gli elevati standard normativi stabiliti dall’UE, offrendo un livello di sicurezza e trasparenza senza precedenti nel settore delle criptovalute.

Con MiCA cambia Il futuro delle stablecoin in Europa

L’approvazione di Circle rappresenta un momento cruciale per il futuro delle stablecoin regolamentate in Europa. La conformità MiCA si preannuncia come un fattore determinante per il successo a lungo termine degli emittenti di stablecoin, aprendo la strada a una maggiore integrazione con il sistema finanziario tradizionale.

Ora anche gli altri competitor come USDT dovranno adeguarsi e alla svelta. Per il momento sembrano un passo indietro rispetto a Circle.

Resta da vedere come evolverà il panorama normativo europeo nei prossimi mesi, ma è indubbio che l’approccio di Circle verso la conformità rappresenti un esempio per l’intero settore.

Niente più scorciatoie nel mondo crypto, da oggi maggiore trasparenza per tutti.

Naturalmente le previsioni degli analisti non devono essere considerate come un consiglo finanziario, ognuno deve fare le proprie valutazioni in tema di investimenti.

Per altri approfondimenti puoi seguirci sul nostro canale Youtube dove analizziamo i migliori progetti crypto e sul nostro canale Telegram per avere notizie e aggiornamenti su tutto il mercato crypto e sui vari progetti.

Digital marketing specialist | Blockchain enthusiast | Mi occupo di temi legati alla finanza personale, investimenti e trading sulle criptovalute.