Cross USD-JPY in recupero dai Minimi di Periodo in Area 102,60

Il biglietto verde sta recuperando terreno per il quinto giorno consecutivo, con il Dollar Index riportatosi sopra area 90. Anche il rapporto di cambio tra la divisa statunitense e quella nipponica si sta apprezzando, in risalita dai minimi di periodo in area 102,60 toccati la scorsa ottava. Mentre scriviamo il cross USD-JPY scambia in area 104.

In queste ultime sedute il dollaro è stato rispolverato da investitori e trader del mercato del Forex dopo le forti turbolenze scoppiate negli Stati Uniti, sfociate con i disordini ed i morti durante le proteste a Capitol Hill.

In seguito ai tragici eventi di Washington, i democratici sono sempre più intenzionati a chiedere la rimozione di Donald Trump dalla Casa Bianca, prima dello scadere del suo mandato, per il quale mancano ormai poco più di una manciata di giorni. Anche una parte dei compagni di partito dello stesso Trump potrebbe votare per la sua sfiducia, ma c’è chi chiede di evitare l’azione in vista dell’imminente passaggio di poteri al neopresidente Biden.

Le accuse mosse contro Trump sono per istigazione all’insurrezione. Ben 195 deputati democratici su 222 hanno firmato il testo di richiesta di impeachment, che verrà presentato alla camera e votato entro un paio di giorni. Il giudizio finale, nel caso in cui passi la mozione d’accusa spetterà prima al Senato e definitivamente alla Corte Suprema. Tuttavia, non vi sono obblighi temporali di trasmettere il provvedimento dalla Camera Bassa a quella Alta, ovvero al Senato.

Si profila quindi l’idea che si aspetterà l’insediamento di Biden e che il nuovo esecutivo provveda a varare ulteriori leggi di stimoli economici. Per l’eventuale processo a Trump potrebbero pertanto passare anche diversi mesi.

Sotto l’aspetto macro, sarà una settimana intensa negli Stati Uniti, dove saranno pubblicati i dati di Dicembre, relativi a: indice sei prezzi al consumo; vendite al dettaglio e produzione industriale.

In Giappone le ultime rivelazioni macro più importanti hanno visto il Leading Index preliminare del mese di Novembre assestarsi a 96,6 punti, in linea con le attese, ma migliorando rispetto ai 94,3 punti finali di Ottobre.

Sempre a Novembre, le spese sostenute dalla famiglie giapponesi sono aumentate dell’1,1% su base annua, tuttavia rallentando rispetto al +1,9% di Ottobre, ma facendo meglio della flessione dell’1% attesa dagli analisti.

Attualmente la soluzione migliore per fare trading forex è quella di sfruttare le piattaforme CFD. Ad esempio una ottima è quella del broker etoro. Si tratta di un broker autorizzato con servizi innovativi come quello del social trading che permettono di ricevere consigli per orientare con successo le proprie operazioni. Per saperne di più sui servizi di eToro clicca qui per visitare il sito ufficiale.

Andamento Cross USD-JPY sul Breve-Medio Periodo

Grafico Dollaro Yen - 11 Gennaio 2021

L’attuale rimbalzo di brevissimo in corso ha riportato le quotazioni della coppia Dollaro-Yen momentaneamente al di sopra delle tre medie mobili di riferimento, a 10-25 e 50 periodi.

Soltanto la conferma anche nelle prossime sedute sopra le tre EMA appena citate potrebbe allontanare lo scenario ribassista di brevissimo e breve periodo in corso.

I tre indicatori tecnici si sono assottigliati tra quota 103,95 della media mobile a 50 giorni ( la prima linea dall’alto verso il basso sul grafico ) e quota 103,55 della media mobile a 10 giorni ( la prima linea dal basso verso l’alto sul grafico ). In mezzo, in area 103,65, transita invece la media mobile a 25 giorni ( la linea mediana sul grafico ).

Conferme oltre area 104 potrebbero essere preludio ad ulteriori recuperi con target prima in area 106 e successivamente in area 106,50-107.

Il ritorno al di sotto delle tre EMA, invece, potrebbe causare un nuovo test dei recenti minimi in area 103-102,60, persi i quali si aprirebbe la strada per un ulteriore ribasso verso area 101-100.

Molti trader stanno impostando sistemi automatici per entrare nel mercato. Per ulteriori approfondimenti vi consigliamo la nostra guida sui Forex Robot.

Modello di Trading sul Cambio Dollaro-Yen Valido da 1 a 5 Giorni

Il modello di trading rialzista prende forma in caso di ritorno sopra quota 104,35 in close oraria e fissa i primi due obiettivi in area 104,60 e 104,99; stop loss in caso di ritorno sotto quota 103,95 in chiusura oraria.

Mantenere o incrementare le posizioni Long in caso di allungo oltre quota 104,99 in chiusura di candela oraria, per cercare di prendere profitto in prima battuta a quota 105,39 e successivamente a quota 106,04; stop loss in caso di ritorno sotto quota 104,25 in close oraria.

Lecito insistere con nuove posizioni rialziste in caso di break-out orario di quota 106,04 per approfittare di possibili allunghi in area 106,29 e 106,69 estesi a quota 107,10; stoppare le operazioni in caso di ritorno sotto quota 105,39 in chiusura oraria.

Consigliata l’apertura di Long sulla debolezza in caso di affondo in area 101,49 per sfruttare eventuali rimbalzi prima a quota 102,27 e in un secondo momento verso area 102,66, estesi a quota 103,30; stop loss in caso di discesa sotto quota 101 in close giornaliera.

Il modello di trading ribassista, invece, si attiva con chiusura oraria minore di quota 103,95 e prevede i primi due target price in area 103,70 e 103,30; stop loss in caso di close oraria sopra quota 104,35.

Analisi tecnica dollaro yen - 11 Gennaio 2021

Mantenere o aumentare l’esposizione ribassista in caso di close orario sotto quota 103,30 per cercare di prendere profitto in primo luogo a quota 102,90 e successivamente a quota 102,66; stop loss in caso di recupero sopra quota 103,95 in chiusura oraria.

Lecito aprire nuove posizioni corte in caso di rottura oraria di quota 102,66, per cercare di ricoprirsi in area 102,27 e 101,88, estesa a quota 101,49; stop loss in caso di ritorno sopra quota 103,30 in close oraria.

Suggerita l’apertura di Short speculativi in caso di approdo in area 107,10, per approfittare di eventuali storni in prima battuta verso quota 106,69 e successivamente in area 106,29, estesi a quota 105,39; stop loss in caso di ulteriori strappi al rialzo oltre quota 107,55 in chiusura di candela daily