Trimestrale Netflix oltre la attese ma la delusione potrebbe arrivare dall’outlook sui prossimi tre mesi

Trimestrale in rialzo per il colosso della TV in streaming Netflix, che ha chiuso i primi tre mesi del 2019 con utili a 344 milioni di dollari, in crescita dai 290 milioni di dollari dello stesso periodo dell’anno scorso. L’utile per azione, invece, è salito a 75 centesimi di dollaro, contro i 64 centesimi di dollaro di un anno fa (consensus 0,58 cent/ dollaro).

In ascesa anche il fatturato, portatosi a 4,52 miliardi di dollari contro i 3,7 miliardi di dollari del Q1 2018. I suddetti numeri sono stati diffusi a mercati chiusi, dopo che la sessione di Martedì 16 Aprile aveva visto apprezzarsi del 3,04% a 359,5 dollari.

Da ulteriori dettagli diffusi dal management del gruppo è inoltre emerso che i nuovi abbonati nel trimestre in esame sono stati pari a 9,6 milioni di unità, facendo registrare un nuovo record sui tre mesi, oltre ad un incremento del 16% rispetto al trimestre precedente. Il totale degli abbonati, pertanto, si è portato a 148,9 milioni di unità, in aumento rispetto le 148,2 milioni di unità indicate dagli analisti. A livello geografico, negli USA i nuovi clienti sono aumentati di 1,74 milioni di unità (attese 1,61 milioni di unità), ma in rallentamento dalle +2,3 milioni di unità dello steso periodo dell’anno scorso; mentre a livello internazionale l’incremento dei nuovi abbonati è stato del 31%, ovvero di 7,86 milioni di unità, battendo le attese, pari +7,31 milioni di unità. Molti trader ne stanno approfittando utilizzando le piattaforme apposite per negoziare sul titolo come ad esempio 24option(clicca qui per aprire un conto demo) che permette di aprire un conto demo e fare trading sui principali titoli azionari italiani e USA.

Alla riapertura degli scambi di oggi, tuttavia, come anticipato dal calo nel mercato after-hours (-0,7%), il titolo potrebbe reagire negativamente, poiché l’attenzione degli investitori, così come è stato per gli analisti, potrebbe concentrarsi sulla revisione al ribasso per l’utile per azione atteso per il trimestre in corso, visto in calo a 55 centesimi di dollaro, rispetto agli 85 centesimi di dollaro del secondo trimestre del 2018, ma soprattutto contro i 99 centesimi di dollaro del consensus.

Netflix si attende per il trimestre in corso un utile per azione di 55 centesimi, che sarebbe in calo rispetto agli 85 centesimi di un anno fa e ben inferiore alle attese pari a 99 centesimi. Nel corso dei prossimi trimestri, inoltre, Netflix dovrà fare i conti con una concorrenza sempre più agguerrita, con la discesa in campo nel settore della televisione in streaming di un altro gigante, Walt Disney.

Migliori piattaforme per investire in Netflix

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGI 
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 74-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.
24optionTrading CFD e opzioni su BitcoinRendimenti elevatiPROVA>>
plus500Trading bitcoinPiattaforma di qualitàPROVA>>
xmConti Zero spreadGuide e tutorialPROVA>>
etoroSocial trading
66% dei trader perde soldi
Trading Bitcoin, criptovalutePROVA>>

Andamento azioni Netflix sul breve-medio periodo


Quadro tecnico di breve-medio periodo incerto per il titolo Netflix, che soltanto due sedute fa era sceso al di sotto delle tre medie mobili di riferimento a 10-25 e 50 giorni (rispettivamente la linea di colore azzurro, la linea rossa e la linea verde sul grafico con time-frame giornaliero, in alto). Dopo il balzo di ieri, tuttavia, le quotazioni si sono riportate al di sopra di EMA 50, che consiste nel principale supporto tecnico, perso il quale, i prezzi potrebbero invertire negativamente scendendo prima in area 345 dollari e successivamente verso area 335 dollari.

La tenuta del sostegno appena segnalato, accompagnato da uno stabile ritorno oltre le EMA minori, a 10 e 25 giorni, che si collocano in area 360 dollari, invece, potrebbe oltre che allontanare lo scenario ribassista appena evidenziato, favorire un nuovo allungo in area 375-380 dollari.

Pattern di trading sul titolo netflix (NFLX) valido da 1 a 5 giorni

L’apertura del pattern rialzista necessita di una chiusura oraria oltre 361,50$ e pronostica i primi due obiettivi in area 363,75 e 367,35 dollari; stop loss in caso di discesa sotto 357,90$ in chiusura oraria. Mantenere o aumentare le posizioni Long in caso di break-out orario di 367,35$, per cercare di prendere profitto in un primo momento a 368,35$ e successivamente a 371,05$; stop loss in caso di ritorno sotto 359,50$ in close orario.

Ed ancora, si consiglia di attivare nuove posizioni al rialzo in caso di estensioni oltre 371,05$ in chiusura oraria o daily, per sfruttare eventuali allunghi in area 373,30 e 377,05 dollari, estesa a 380,65$; stop loss in caso di ritorno sotto 367,35$ in close orario o giornaliero. Long sulla debolezza in caso di affondo in area 340,35$, per approfittare di eventuali rimbalzi, prima a 343,85$ ed in seconda battuta a 346$, estesi a 349,45$; stop loss in caso di ulteriori cali sotto 336,95$ in chiusura oraria o daily.

Il pattern ribassista, invece, prende quota in caso di discesa sotto 357,90$ in chiusura di candela oraria e fissa i primi due target price in area 355,70 e 352,15 dollari ; stop loss in caso di recupero oltre 361,50$ in close orario. Mantenere o incrementare le posizioni corte in caso di flessione sotto 352,15$ in close orario, per tentare di ricoprirsi in primo luogo a 349,45$ e successivamente a 347,30$; stop loss in caso di ritorno sopra 357,90$ in close orario.

Lecito insistere con nuove operazioni al ribasso in caso di rottura del supporto orario a 347,30$, per sfruttare possibili affondi in area 346 e 343,85 dollari, estesi a 340,35$; stop loss in caso di ritorno sopra 352,15$ in close orario o daily. Suggeriti Short speculativi in caso di estensioni al rialzo in area 380,65$, per approfittare di eventuali correzioni di prezzo in prima battuta a 377,05$ ed in un secondo momento a 373,30$ estese a 371,05$; stop loss in caso di ulteriori allunghi oltre 384,45$ in close orario o giornaliero.

Responsabilità: L'autore dell'articolo pubblicato su webeconomia.it esprime le sue libere opinioni in merito alle analisi in oggetto. Dichiara che tutte le considerazioni fatte all'interno del post e le eventuali altre analisi sugli strumenti finanziari (valute, azioni, criptovalute, materie prime) sono soggettive e non devono essere considerate come incentivi e raccomandazioni di investimento. Le analisi e le quotazioni degli strumenti finanziari sono mostrate al solo scopo di informare e non per incentivare le attività di trading o speculazione sui mercati finanziari. Lo staff di webeconomia.it e gli autori degli articoli non si ritengono dunque responsabili di eventuali perdite di denaro legate ad attività di invstimento. Lo staff del sito e i suoi autori dichiarano di non possedere quote di società, azioni o strumenti di cui si parla all'interno degli articoli. Leggendo i contenuti del sito l'Utente accetta esplicitamente che gli articoli non costituiscono "raccomandazioni di investimento" e che i dati presentati possono essere non accurati e/o incompleti. Tutte le attività legate agli strumenti finanziari e ai mercati come il trading su azioni, forex, materie prime o criptovalute sono rischiose e possono comportare perdita di capitali. L'Utente, quindi, solleva lo staff di webeconomia.it e i suoi autori dalla responsabilità di qualunque perdita o danno subito legato ad attività di investimento che scaturisce dalla consultazione dei dati contenuti nel sito.

LEAVE A REPLY