Traduttore offline gratuito: le migliori app

Oggi conoscere le lingue è un fatto fondamentale e per fortuna la tecnologia ci viene in soccorso

traduzioni app offline

Nella società globalizzata in cui viviamo, vuoi per lavoro, vuoi per diletto quando eseguiamo dei viaggi, conoscere le lingue è un fatto ormai fondamentale. Per fortuna la tecnologia ci viene in soccorso, con servizi sempre più semplici da utilizzare ma al contempo anche molto efficaci. E ciò vale ancora di più con l’arrivo delle applicazioni per smartphone e tablet. Per quanto concerne quelle online, secondo gli esperti tra le migliori c’è sicuramente Google Translate per Android e iOS, gratuita, facilissima da utilizzare e con oltre 70 lingue a disposizione. Oltre a scrivere un testo, lo si può anche dire a voce e capire così quale sia la pronuncia giusta. Inoltre, per i più pigri a cui non va di scrivere, si può anche scansionare una frase mediante fotocamera e sapere quale sia la traduzione corretta. Internet però offre anche un’altra forma di servizio non online, ossia il traduttore offline gratuito. Vediamo di seguito le migliori app.

App per traduzioni senza connessione internet

Tra le più popolari, per la sua efficacia mista ad un’estrema semplicità, troviamo iTraslate, app disponibile sia per iPhone, iPad che Android. Essa è gratuita, sebbene presenti qualche lingua in meno rispetto a Traslate. Ma comunque il numero è di tutto rispetto: una cinquantina. Anche per questa applicazione, si può sia scrivere che dire la frase da tradurre.

traduttore gratis senza connessione internet
La schermata di Babylon App

Molto popolare è anche Babylon, che avremo sicuramente visto in qualche banner pubblicitario. La versione per Android è buona, mentre non sembra essere soddisfacente iBabylon per chi usa l’ecosistema Apple.

Occorre specificare che Babylon non sia gratuita, ma ha comunque un costo contenuto. Prevede anch’essa la traduzione voce-voce o testo-voce in tempo reale e vanta più lingue di iTraslate, ovvero 60 lingue.

Traduttore offline gratuito: le app meno note

Ancora, altre app che offrono un traduttore offline gratuito sono Languages per iPhone e iPad, che però è a pagamento e prevede solo una decina di lingue traducibili.
C’è poi SayHi sempre solo per iOS, per Android esiste SayHi!, ma ha tutta un’altra funzione: ossia conoscere persone tramite videochat.

Infine, un vero e proprio dizionario, Dict.cc, previsto sia per Android che per iPhone e iPad. Prevede oltre cinquanta vocabolari bidirezionali e consultabili anche off-line.

Responsabilità: L'autore dell'articolo pubblicato su webeconomia.it esprime le sue libere opinioni in merito alle analisi in oggetto. Dichiara che tutte le considerazioni fatte all'interno del post e le eventuali altre analisi sugli strumenti finanziari (valute, azioni, criptovalute, materie prime) sono soggettive e non devono essere considerate come incentivi e raccomandazioni di investimento. Le analisi e le quotazioni degli strumenti finanziari sono mostrate al solo scopo di informare e non per incentivare le attività di trading o speculazione sui mercati finanziari. Lo staff di webeconomia.it e gli autori degli articoli non si ritengono dunque responsabili di eventuali perdite di denaro legate ad attività di invstimento. Lo staff del sito e i suoi autori dichiarano di non possedere quote di società, azioni o strumenti di cui si parla all'interno degli articoli. Leggendo i contenuti del sito l'Utente accetta esplicitamente che gli articoli non costituiscono "raccomandazioni di investimento" e che i dati presentati possono essere non accurati e/o incompleti. Tutte le attività legate agli strumenti finanziari e ai mercati come il trading su azioni, forex, materie prime o criptovalute sono rischiose e possono comportare perdita di capitali. L'Utente, quindi, solleva lo staff di webeconomia.it e i suoi autori dalla responsabilità di qualunque perdita o danno subito legato ad attività di investimento che scaturisce dalla consultazione dei dati contenuti nel sito.

LEAVE A REPLY