Trading online, come creare rendite senza truffe

Come creare rendite col trading online senza avere fregature? Al trading online si stanno avvicinando molte persone. Complice la crisi del lavoro dipendente, che spinge i più a cercare strade autonome; la diffusione dei dispositivi mobili, che ha reso l’accesso ai mercati finanziari molto più semplice grazie alle app; il successo del Bitcoin nel 2017, che ha reso note ai più le criptovalute.

Questi tre fattori principali hanno però avuto anche un effetto nefasto: quello di far sorgere molte piattaforme truffa, che promettono guadagni cospicui e immediati, senza però avere la minima conoscenza teorica e pratica in materia.

Queste piattaforme dicono di basarsi su sistemi impeccabili di trading automatico. Nei quali basta caricare il conto e il resto lo fa il sistema per noi. Peccato però che la realtà sia ben diversa. Queste piattaforme infatti, sono gestite da società con la loro sede nei cosiddetti Paradisi fiscali. Cioè quei Paesi che offrono protezione a chi lì porta i propri capitali. Non a caso, sono paesi introdotti in una lista definita “nera”.

Purtroppo, una volta subita la truffa, diventa molto complicato anche rientrare in possesso dei propri soldi investiti. Proprio per le ragioni appena dette. Suggeriamo comunque sempre di denunciare il maltolto, così da rendere note alle forze dell’ordine certe truffe.

Tecnicamente, è comunque possibile tentare la strada dello storno del bonifico o dei soldi inviati alla piattaforma. Contattando la propria Banca e spiegando quanto accaduto. Naturalmente, vorrà anche una regolare denuncia come prova.

Riconoscere le piattaforme di trading online truffa non è poi così difficile. Quando ad esempio leggete annunci del tipo “accuratezza del trading del 97%”, assenza di una licenza da parte di un organismo preposto alla vigilanza sui mercati finanziari (come Consob o CySEC), assenza o scarse notizie sulla società che la gestisce, testimonianze di Vip con tanto di interviste a noti programmi o canali televisivi, Spread molto alto, allora siete al 99 percento di fronte ad una truffa.

Detto questo, come trovare un Broker che permetta di avere una rendita col trading online senza truffe? Vediamo alcuni consigli di seguito.

Attualmente la soluzione migliore per fare trading online è quella di sfruttare le piattaforme CFD. Ad esempio una ottima è quella del broker 24option. Si tratta di un broker autorizzato con servizi innovativi come quello dei segnali che permettono di ricevere consigli per orientare con successo le proprie attività di trading on line ed essere più profittevoli. Per saperne di più sui segnali clicca qui per visitare il sito ufficiale.

Come avere una rendita senza truffe col trading online

Un Broker affidabile, che consenta di avere una rendita con il trading online senza subire truffe, è innanzitutto un Broker che gode di regolare licenza per operare sui mercati finanziari.

In Italia abbiamo la Consob, istituita nel 1971 dal Ministero delle finanze per fare in modo che questo organo sia slegato dalla politica. Quindi imparziale.

In Europa, invece, abbiamo la CySEC, con sede a Cipro, dove hanno sede molti Broker importanti. Ma anche la FCA in Gran Bretagna, la SEC negli Usa e via dicendo.

Quando una piattaforma di trading online ha una licenza, deve sottostare a determinate regole severe appannaggio degli utenti iscritti. Proprio per evitare loro delle truffe.

A volte ci sono delle licenze che però valgono come il 2 nella briscola. Oppure, alcune società buttano fumo negli occhi dicendo di avere la propria sede legale in qualche città europea (spesso capita Londra) ma poi quella fiscale è in un Paradiso fiscale. Quindi meglio non farsi ingannare.

Un buon Broker che si rispetti offre anche tutta una serie di servizi appannaggio dei trader iscritti:

  • Conto demo: per esercitarsi con soldi virtuali quando si è alle prime armi o si è trader esperti, ma si vogliono provare nuove strategie senza rischi
  • eBook: manuali digitali da scaricare gratuitamente con molte info sul trading e le sue varie sfaccettature (ne trovi uno molto valido e gratuito qui)
  • Segnali di trading: suggerimenti inviati da esperti su quando e come prendere posizione sui mercati finanziari (il miglior servizio di segnali gratis puoi trovarlo facendo click qui)
  • Assistenza clienti: sempre disponibile, in italiano, e raggiungibile via telefono, via mail o chat integra sul sito
  • CFD: contratti finanziari che consentono di investire su una pluralità di asset di tipologia diversa
  • Spread bassi: il guadagno che il Broker sottrae sul trade
  • Commissioni basse o assenti: la parte che il Broker si prende sui servizi che offre
  • Grafici: per visualizzare in modo chiaro l’andamento storico di un asset su cui si è investito

Copiare le strategie: il copytrading di eToro

Il Broker eToro (clicca qui per visitare il sito ufficiale) offre un servizio molto particolare: il CopyTrader. Una funzione che permette di guadagnare quando si è alle prime armi, copiando quanto fanno i trader più esperti.

Naturalmente, non bisogna copiare e basta. Occorre anche capire quanto fanno i trader più esperti e come guadagnano capitali.

Infatti, eToro offre anche la possibilità di chiudere anzitempo una posizione. Con i fondi verranno accreditati sul saldo della copia.

Occorre poi dire che le posizioni aperte esistenti verranno aperte sull’account del copiatore ai tassi di mercato disponibili al momento della copia (non ai tassi a cui sono state aperte le posizioni originali).

I trader copiati a loro volta guadagneranno mediante una commissione su ogni trader che li copia. E sono chiamati Popular Trader.

La copia prevede gli stessi stop loss (SL) e take profit (TP) della posizione originale. E’ possibile anche copiare solo nuove posizioni del Trader copiato e avranno lo stesso tasso valido al momento dell’apertura. Mentre le proporzioni delle nuove posizioni vengono calcolate in base al patrimonio Realizzato del Trader Copiato (saldo dell’account + fondi investiti).

Interessante è poi il Copy Stop-Loss, chiamato sul sito con l’acronimo CSL. Permette di impostare dei controlli sull’intero rapporto di copia, in dollari. Il livello minimo impostabile è il 5%, mentre il massimo è il 95%.

Il CSL vale per un singolo trader e ricomincia ogni volta ad ogni trade copiato.

Non manca poi la funzione Pausa copia, la quale consente di interrompere la copia di un trader senza però necessariamente chiudere tutte le posizioni aperte.

Per aprire un account gratuito su eToro clicca qui.

Disclaimer: eToro è una piattaforma multi asset che consente dio investire sia in azioni che in criptovalute, e di fare trading sui CFDs.

Considera che i CFD sono strumenti complessi con un alto rischio di perdere denaro dovuto alla leva finanziaria.75% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro.

Criptoasset non sono regolati e possono subire ampie variazioni di prezzo, dunque non sono appropriati per tutti gli investitori. Il trading di criptoasset non è regolamentato da alcuna normativa Europea.

Le performance passate non sono indicatori di risultati futuri.

Segnali di trading sicuri con 24option

Un altro Broker che corrisponde alle caratteristiche prima descritte è 24option (clicca qui per il sito ufficiale), che ai tifosi di calcio italiano suonerà familiare per la partnership stretta con la Juventus.

Uno dei servizi più interessanti di 24option sono i segnali di trading (che puoi scaricare da qui), curati dal colosso del settore Trading Central. Società che non a caso ha ricevuto per 9 anni di seguito i prestigiosi Technical Analyst Awards.

Vanta 3 sedi: New York, Parigi e Hong Kong. Inizialmente, 24option li offre gratis per un mese dall’attivazione. Anche altri Broker offrono i segnali di trading di Trading Central, come Avatrade.

Sul proprio portale, inoltre, Trading Central offre tutta una serie di altri servizi accurati appannaggio di chi vuole usare la sua professionalità.

Per aprire un account gratuito su 24option clicca qui.

Responsabilità: L'autore dell'articolo pubblicato su webeconomia.it esprime le sue libere opinioni in merito alle analisi in oggetto. Dichiara che tutte le considerazioni fatte all'interno del post e le eventuali altre analisi sugli strumenti finanziari (valute, azioni, criptovalute, materie prime) sono soggettive e non devono essere considerate come incentivi e raccomandazioni di investimento. Le analisi e le quotazioni degli strumenti finanziari sono mostrate al solo scopo di informare e non per incentivare le attività di trading o speculazione sui mercati finanziari. Lo staff di webeconomia.it e gli autori degli articoli non si ritengono dunque responsabili di eventuali perdite di denaro legate ad attività di invstimento. Lo staff del sito e i suoi autori dichiarano di non possedere quote di società, azioni o strumenti di cui si parla all'interno degli articoli. Leggendo i contenuti del sito l'Utente accetta esplicitamente che gli articoli non costituiscono "raccomandazioni di investimento" e che i dati presentati possono essere non accurati e/o incompleti. Tutte le attività legate agli strumenti finanziari e ai mercati come il trading su azioni, forex, materie prime o criptovalute sono rischiose e possono comportare perdita di capitali. L'Utente, quindi, solleva lo staff di webeconomia.it e i suoi autori dalla responsabilità di qualunque perdita o danno subito legato ad attività di investimento che scaturisce dalla consultazione dei dati contenuti nel sito.

LEAVE A REPLY