Trading online, come individuare momento giusto per guadagnare

Come individuare il momento giusto per guadagnare facendo trading online? Una domanda da un milione di dollari, alla quale ogni trader vorrebbe una risposta.

A differenza degli investimenti tradizionali, il trading ha un focus a breve termine. Il trader compra un titolo da non mantenere per graduale apprezzamento, ma per un rapido turnaround, spesso entro un periodo di tempo predeterminato: alcuni giorni, una settimana, un mese o un quadrimestre. E naturalmente il trading giornaliero, come suggerisce il nome, ha il più breve periodo di tempo: l’analisi può essere suddivisa in giorni, ore e persino minuti, e l’ora del giorno in cui viene effettuato uno scambio può essere un fattore importante da considerare.

C’è un giorno migliore della settimana per comprare azioni? O un giorno migliore per vendere azioni? Esiste un momento migliore dell’anno per acquistare titoli? Che ne dici di un mese migliore per comprare azioni o scaricarle? In questo articolo, ti mostreremo come prendere decisioni di trading in base alle tendenze giornaliere, settimanali e mensili.

Sommario

Piattaforme migliori per fare trading online

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGI 
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 74-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.
24optionSpread bassi, CFDRendimenti elevatiPROVA >>
Markets.comTrading CFD, tanti strumentiConto demoPROVA >>
plus500Servizio CFDDemoPROVA >>
eToro social tradingSocial trading, copy tradingCopy fundsPROVA >>
Xm.comBonus 25€Conti Zero spread!PROVA >>
AvaTradeForex, azioni, criptovaluteWebinar ed ebookPROVA >>

Momento giusto per trading online

Qual è il momento giusto per fare trading online? Come scoprire qual è il momento giusto per guadagnare con il trading online? Per prima cosa al mattino, i volumi e i prezzi del mercato possono scatenarsi. Gli orari di apertura rappresentano la finestra in cui i fattori di mercato in tutti i comunicati stampa dal precedente campanello di chiusura, che contribuisce alla volatilità dei prezzi.

Un professionista esperto può essere in grado di riconoscere gli schemi appropriati e ottenere un rapido profitto, ma un trader meno abile potrebbe subire gravi perdite di conseguenza. Quindi, se sei un principiante, potresti voler evitare di fare trading durante queste ore volatili – o almeno, entro la prima ora.

Tuttavia, per i trader più esperti, i primi 15 minuti che seguono la campana di apertura sono in prima serata, di solito offrono alcuni dei più grandi scambi del giorno sulle tendenze iniziali. L’intero periodo 9:30 – 10:30 AM è spesso una delle migliori ore del giorno per il trading giornaliero, offrendo le mosse più grandi nel minor tempo possibile (una combinazione grande ed efficiente). Estendetelo alle 11:30 EST se volete un’altra ora di trading. Molti commercianti professionisti di giorno smettono di commerciare in quel momento, perché quando la volatilità e il volume tendono a ridursi.

Una volta che ciò accade, le operazioni richiedono più tempo e le mosse sono più piccole con meno volume. Se i futures sugli indici del trading giornaliero come S&P 500 E-Minis o un ETF con indice di negoziazione attivo come l’S&P 500 SPDR, è possibile iniziare a fare trading fin dalle 8:30 AM (pre-market) e quindi iniziare l’offerta di tapering intorno alle 10:30. Come per le azioni, il trading può continuare fino alle 11:30, ma solo se il mercato continua a fornire opportunità.

La parte centrale della giornata tende ad essere il periodo più calmo e stabile della maggior parte dei giorni di negoziazione. No, non è che gli operatori siano in pausa pranzo: è l’ora in cui le persone aspettano che vengano annunciate altre notizie. Poiché la maggior parte dei comunicati stampa del giorno sono già stati presi in considerazione nei prezzi delle azioni, molti stanno guardando per vedere dove si dirigerà il mercato per il resto della giornata. Dato che i prezzi sono relativamente stabili durante questo periodo, è un buon momento per un principiante collocare mestieri, poiché l’azione è più lenta e i rendimenti potrebbero essere più prevedibili.

Nelle ultime ore del giorno di negoziazione, la volatilità e il volume aumentano nuovamente. In effetti, i modelli comuni dei mercati azionari intraday mostrano che l’ultima ora può essere come la prima: inversioni molto marcate e grandi mosse, specialmente negli ultimi minuti di negoziazione. Dalle 3:00 alle 4:00 PM, i trader giornalieri cercano spesso di chiudere le loro posizioni, o potrebbero tentare di unirsi a un raduno di fine giornata nella speranza che lo slancio prosegua nel prossimo giorno di negoziazione.

Trading online, qual è il giorno migliore per comprare azioni

Qual è il giorno migliore per trading online? Sicuramente il lunedì. Si chiama effetto del lunedì. Per decenni, il mercato azionario ha avuto una tendenza a scendere il lunedì, in media. Alcuni studi, come in “A Survey of the Monday Effect Literature” di Glenn N. Pettengill nel Quarterly Journal of Business and Economics (2003), hanno attribuito questo a una grande quantità di cattive notizie che viene spesso rilasciata durante il fine settimana. Altri sottolineano il cupo umore degli investitori di dover tornare al lavoro, il che è particolarmente evidente durante le prime ore del trading del lunedì. Se hai intenzione di acquistare azioni, è meglio che lo faccia il lunedì rispetto a qualsiasi altro giorno della settimana, e stipulando alcune occasioni.

Giorno migliore per vendere titoli nel trading online

Qual è il miglior giorno della settimana per vendere azioni? Venerdì. Se il lunedì è il miglior giorno della settimana per acquistare azioni, ne consegue che il venerdì è il miglior giorno per vendere azioni – prima che i prezzi scendano il lunedì. Se sei interessato alla vendita allo scoperto, il venerdì è il giorno migliore per prendere una posizione corta (perché le azioni tendono a essere più alte il venerdì), e il lunedì è il miglior giorno della settimana per coprirla.

Negli Stati Uniti, i venerdì che sono alla vigilia dei fine settimana di tre giorni sono particolarmente buoni: a causa del generale benessere, i mercati azionari tendono ad aumentare prima delle vacanze o delle festività osservate.

Broker per fare trading sui titoli azionari (Azioni di Borsa)

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGI 
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 74-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.
24optionSpread bassi, CFDRendimenti elevatiPROVA >>
Markets.comTrading CFD, tanti strumentiConto demoPROVA >>
plus500Servizio CFDDemoPROVA >>
eToro social tradingSocial trading, copy tradingCopy fundsPROVA >>
Xm.comBonus 25€Conti Zero spread!PROVA >>
AvaTradeForex, azioni, criptovaluteWebinar ed ebookPROVA >>

Migliore momento dell’anno per fare trading

Se invece punti ad essere un trader occasionale, limitandoti a poche volte l’anno, devi sapere che i tempi di mercato si basano su modelli di prezzi a breve termine e cercano di selezionare le cime e i fondi del mercato nel corso di un solo giorno. Al contrario, la stagionalità consiste nell’anticipare come il mercato si comporterà in un dato periodo dell’anno e prendere posizione prima che il cambiamento avvenga. Ad esempio, se un trader sa che dicembre e gennaio sono in genere forti, allora può investire a novembre per assicurarsi che le posizioni siano bloccate per i mesi successivi.

Trading online: qual’è il mese giusto per fare trading?

I mercati tendono ad avere forti rendimenti intorno al volgere dell’anno e durante i mesi estivi, mentre settembre è tradizionalmente un mese negativo. Il rendimento medio di ottobre è storicamente positivo, nonostante il calo record del 19,7% e del 21,5% nel 1929 e nel 1987.

Quindi, un trader può considerare di entrare nel mercato azionario in maniera significativa a settembre, quando i prezzi tendono a scendere, a pronto per il bump up di ottobre. C’è anche qualcosa chiamato Effetto di gennaio. All’inizio del nuovo anno, gli investitori tornano ai mercati azionari con una vendetta, facendo lievitare i prezzi, in particolare delle azioni a piccola capitalizzazione e valore, secondo “Stocks for the Long Run: The Definitive Guide to Financial Market Returns and Long-Term Investment Strategies” di Jeremy J. Siegel.

Quindi, in termini di stagionalità, la fine di dicembre si è rivelata un buon momento per comprare small cap o titoli value, per essere pronti all’inizio del prossimo mese. C’è un altro vantaggio: molti investitori iniziano a vendere titoli in massa alla fine dell’anno, in particolare quelli che sono diminuiti in valore, al fine di richiedere perdite di capitale sulle loro dichiarazioni dei redditi. Quindi, di nuovo, gli ultimi giorni di negoziazione dell’anno possono offrire alcune occasioni.

Qual è il miglior giorno del mese per fare trading online

Non esiste un solo giorno di ogni mese che sia sempre l’ideale per comprare o vendere. Tuttavia, c’è una tendenza per gli asset a salire a fine mese. Questa tendenza è in gran parte correlata a nuovi flussi di denaro periodici diretti verso fondi comuni di investimento all’inizio di ogni mese.

Inoltre, i gestori di fondi cercano di rendere i loro bilanci in bella mostra alla fine di ogni trimestre acquistando azioni che hanno fatto bene durante quel particolare trimestre. I prezzi delle azioni tendono a scendere a metà del mese.

Quindi un trader potrebbe trarre beneficio dal momento in cui acquista i propri acquisti al punto medio di un mese: il 10 al 15, per esempio. Il giorno migliore per vendere azioni sarebbe uno entro i cinque giorni intorno al mese.

Naturalmente, tutte queste informazioni si intendono indicative. Il mercato finanziario è altamente imprevedibile. Per cui, non esiste un giorno, un mese o una stagione certa migliore di un’altra.

Responsabilità: L'autore dell'articolo pubblicato su webeconomia.it esprime le sue libere opinioni in merito alle analisi in oggetto. Dichiara che tutte le considerazioni fatte all'interno del post e le eventuali altre analisi sugli strumenti finanziari (valute, azioni, criptovalute, materie prime) sono soggettive e non devono essere considerate come incentivi e raccomandazioni di investimento. Le analisi e le quotazioni degli strumenti finanziari sono mostrate al solo scopo di informare e non per incentivare le attività di trading o speculazione sui mercati finanziari. Lo staff di webeconomia.it e gli autori degli articoli non si ritengono dunque responsabili di eventuali perdite di denaro legate ad attività di invstimento. Lo staff del sito e i suoi autori dichiarano di non possedere quote di società, azioni o strumenti di cui si parla all'interno degli articoli. Leggendo i contenuti del sito l'Utente accetta esplicitamente che gli articoli non costituiscono "raccomandazioni di investimento" e che i dati presentati possono essere non accurati e/o incompleti. Tutte le attività legate agli strumenti finanziari e ai mercati come il trading su azioni, forex, materie prime o criptovalute sono rischiose e possono comportare perdita di capitali. L'Utente, quindi, solleva lo staff di webeconomia.it e i suoi autori dalla responsabilità di qualunque perdita o danno subito legato ad attività di investimento che scaturisce dalla consultazione dei dati contenuti nel sito.

LEAVE A REPLY