Trading azioni: ecco come analizzare un’azienda quotata in Borsa

aliquota agevolata straordinario
misure agevolative reddito

Cos’è il trading di azioni? Come analizzare un’azienda quotata in Borsa? Come scegliere aziende quotate in Borsa per trading azioni? Sono domande importanti che i trader devono porsi prima di scegliere le azioni delle società su cui fare trading.

L’analisi delle azioni è un metodo per investitori e trader per prendere decisioni di acquisto e vendita. Studiando e valutando i dati passati e attuali, investitori e trader cercano di ottenere un vantaggio nei mercati prendendo decisioni il più possibili ponderate.

Partiamo proprio dall’analisi fondamentale e tecnica per analizzare un’azienda quotata in Borsa ed eventualmente sceglierla per il trading di azioni.

Sommario

Migliori piattaforme per fare trading di Azioni

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGI 
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 74-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.
24optionSpread bassi, CFDRendimenti elevatiPROVA >>
Markets.comTrading CFD, tanti strumentiConto demoPROVA >>
plus500Servizio CFDDemoPROVA >>
eToro social tradingSocial trading, copy tradingCopy fundsPROVA >>
Xm.comBonus 25€Conti Zero spread!PROVA >>
AvaTradeForex, azioni, criptovaluteWebinar ed ebookPROVA >>

Trading azioni, l’analisi fondamentale per scegliere la società quotata in Borsa

L’analisi fondamentale si concentra su dati provenienti da fonti quali registri finanziari, rapporti economici, beni aziendali e quote di mercato. Per condurre analisi fondamentali su un’azienda o un settore pubblico, gli investitori e gli analisti analizzano in genere le metriche sui rendiconti finanziari di un’azienda: stato patrimoniale, conto economico, rendiconto finanziario e note a piè di pagina.

Queste dichiarazioni vengono rilasciate al pubblico sotto forma di un rapporto 10-Q o 10-K attraverso il sistema di database, EDGAR, che è amministrato dalla Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti. Inoltre, il rapporto sui guadagni pubblicato da un’azienda durante il suo comunicato stampa sugli utili trimestrali è analizzato dagli investitori che cercano di accertare quanto ricavi, spese e profitti realizzati da un’azienda.

Quando si eseguono analisi di titoli sui bilanci di un’azienda, un analista sarà di solito verifica della misura della redditività, liquidità, solvibilità, efficienza, traiettoria di crescita e leva finanziaria di un’azienda. Esistono diversi rapporti che possono essere utilizzati per determinare quanto sia salutare un’azienda.

Ad esempio, il rapporto attuale e il rapporto rapido vengono utilizzati per stimare se una società sarà in grado di pagare le sue passività a breve termine con le attività correnti disponibili. La formula per il rapporto corrente è calcolata dividendo le attività correnti per passività correnti, le cifre che possono essere ricavate dal bilancio.

Sebbene non esista un rapporto corrente ideale, un rapporto inferiore a 1 potrebbe indicare all’analista di borsa che la società è in cattive condizioni finanziarie e potrebbe non essere in grado di coprire i propri debiti a breve termine quando arriveranno a scadenza.

Guardando il bilancio ancora, un analista di borsa potrebbe voler conoscere gli attuali livelli di indebitamento assunti da una società. In questo caso, un analista di titoli può utilizzare il rapporto debito / PIL, che viene calcolato dividendo le passività totali per il totale delle attività. Un rapporto debito / PIL superiore a 1 indica in genere che una società ha più debiti che attività. In questo caso, se l’azienda ha un alto grado di leva finanziaria, un analista di borsa può concludere che un aumento dei tassi di interesse può aumentare la probabilità della società di andare in default.

L’analisi fondamentale comporta il confronto di bilancio corrente di una società al suo bilancio in precedenza anni per dare a un investitore un senso di crescita, stabilità o deterioramento dell’azienda. La scheda finanziaria di un’azienda può anche essere paragonata a quella di una o più società dello stesso settore. Un analista di borsa potrebbe cercare di confrontare il margine di profitto operativo di due società concorrenti, osservando le loro dichiarazioni di reddito. Il margine di profitto operativo è una metrica che mostra quanto reddito è rimasto dopo che le spese operative sono state pagate e quale percentuale di entrate è stata lasciata per coprire i costi non operativi, ed è calcolata come reddito operativo diviso per le entrate.

Una società con un margine operativo di 0,30 sarà considerata più favorevolmente di una con un margine di 0,03. Un margine operativo di 0,30 significa che per ogni dollaro di ricavi, una società ha 30 centesimi rimasti dopo aver coperto i costi operativi. In altre parole, l’azienda utilizza 70 centesimi su ogni dollaro delle vendite nette per pagare i suoi costi variabili o operativi.

Trading azioni, analisi tecnica per scegliere società quotata in Borsa

Il secondo metodo di analisi delle azioni è l’analisi tecnica. L’analisi tecnica si concentra sullo studio delle passate azioni di mercato per prevedere il movimento dei prezzi futuri. Gli analisti tecnici analizzano il mercato finanziario nel suo complesso e sono principalmente interessati al prezzo e al volume, nonché ai fattori di domanda e offerta che muovono il mercato.

I grafici sono uno strumento chiave per gli analisti tecnici in quanto mostrano un’illustrazione grafica della tendenza di un titolo entro un periodo di tempo stabilito. Ad esempio, utilizzando un grafico, un analista tecnico può contrassegnare alcune aree come supporto o livello di resistenza. I livelli di supporto sono contrassegnati dai minimi precedenti al di sotto del prezzo corrente di negoziazione e i segnalini di resistenza sono posizionati a massimi precedenti al di sopra del prezzo corrente di mercato del titolo.

Una rottura al di sotto del livello di supporto indicherebbe una tendenza al ribasso per l’analista azionario, mentre una rottura al di sopra del livello di resistenza assumerebbe prospettive rialziste. L’analisi dei titoli tecnica è efficace solo quando l’andamento dei prezzi analizzato è influenzato dalle forze di domanda e offerta. Quando fattori esterni sono coinvolti in un movimento di prezzo, l’analisi degli stock utilizzando l’analisi tecnica potrebbe non avere successo.

Esempi di fattori, diversi dalla domanda e dall’offerta, che possono influire sul prezzo di un’azione includono scissioni di azioni, fusioni, annunci di dividendi, un’azione legale collettiva, morte del CEO di una società, attacco terroristico, scandali contabili, cambio di gestione, cambiamenti di politica monetaria , ecc.

Sia l’analisi fondamentale che quella tecnica possono essere fatte indipendentemente o insieme. Alcuni analisti usano entrambi i metodi di analisi, mentre altri si attengono a uno solo. In entrambi i casi, l’analisi delle azioni per scegliere le società, i settori e il mercato è un metodo importante per creare la migliore strategia di investimento per il proprio portafoglio.

Trading azioni, l’importanza del management per scegliere società quotata in Borsa

Un metodo interessante per scegliere una società quotata in Borsa lo offre Pat Dorsey, fondatore di Dorsey Asset Management. Prima di avviare Dorsey Asset, Pat è stato direttore della ricerca per Sanibel Captiva Trust, una società fiduciaria indipendente che serve clienti con un patrimonio netto elevato. Dal 2000 al 2011, Pat è stato direttore di Equity Research per Morningstar, dove ha guidato la crescita del gruppo di ricerca azionaria di Morningstar. da 20 a 90 analisti.

Pat è stato determinante nello sviluppo dei rating economici di Morningstar, nonché nella metodologia alla base del framework Morningstar per l’analisi del vantaggio competitivo. Pat è anche l’autore di due libri – The Five Rules for Successful Stock Investing e The Little Book thath Builts Wealth. Pat Dorsey ha conseguito un Master in Scienze Politiche presso la Northwestern University e una laurea in governo presso la Wesleyan University. È un noleggiatore CFA.

Orbene, Pat Dorsey considera la qualità del management come un fattore da tenere d’occhio per capire se una società è profittevole o meno. I criteri da analizzare sono tantissimi anche in questo caso, sebbene l’autore conferisca molta importanza a uno soltanto: la motivazione. Ovvero: il management a capo di una società ha più a cuore le sorti dell’azienda o il suo profitto?

Nel primo caso, tenderà ad investire continuamente nella società per la sua crescita futura, senza cullarsi sugli allori. Nel secondo caso, tenderà a sottrarre ad essa risorse per intascare gli investimenti. E difficilmente andrà avanti a lungo.

Responsabilità: L'autore dell'articolo pubblicato su webeconomia.it esprime le sue libere opinioni in merito alle analisi in oggetto. Dichiara che tutte le considerazioni fatte all'interno del post e le eventuali altre analisi sugli strumenti finanziari (valute, azioni, criptovalute, materie prime) sono soggettive e non devono essere considerate come incentivi e raccomandazioni di investimento. Le analisi e le quotazioni degli strumenti finanziari sono mostrate al solo scopo di informare e non per incentivare le attività di trading o speculazione sui mercati finanziari. Lo staff di webeconomia.it e gli autori degli articoli non si ritengono dunque responsabili di eventuali perdite di denaro legate ad attività di invstimento. Lo staff del sito e i suoi autori dichiarano di non possedere quote di società, azioni o strumenti di cui si parla all'interno degli articoli. Leggendo i contenuti del sito l'Utente accetta esplicitamente che gli articoli non costituiscono "raccomandazioni di investimento" e che i dati presentati possono essere non accurati e/o incompleti. Tutte le attività legate agli strumenti finanziari e ai mercati come il trading su azioni, forex, materie prime o criptovalute sono rischiose e possono comportare perdita di capitali. L'Utente, quindi, solleva lo staff di webeconomia.it e i suoi autori dalla responsabilità di qualunque perdita o danno subito legato ad attività di investimento che scaturisce dalla consultazione dei dati contenuti nel sito.

LEAVE A REPLY