Top 10 miliardari, ecco il nuovo sorprendente elenco

Di tanto in tanto, qualche giornale o rivista economica stila la classifica dei paperoni del Mondo per farci rosicare un po’. Questa volta lo ha fatto Bloomberg, col suo Bloomberg billionaires index. Il quale vede nella sua Top 10, ben 6 paperoni provenienti dall’Hi-tech. Segno questo che la tecnologia ormai la fa da padrona e chissà ancora per quanto sarà così.

Il dato più interessante è l’avvicendamento al terzo posto, dove approda l’uomo più discusso degli ultimi mesi. No, non Donald Trump, che di certo non se la cava male. Ma Mark Zuckerberg, co-fondatore di Facebook, ogni tanto nell’occhio del ciclone per abuso di dati. Zuckerberg ha superato Warren Buffett diventando la terza persona più ricca del mondo: la sua fortuna è stimata a 81,6 miliardi di dollari, 373 milioni di dollari in più rispetto all’oracolo di Omaha. Il quale si è contraddistinto nel 2017 per aver invitato a diffidare dell’asset più in voga del momento. Anche esso discusso e contraddittorio: il Bitcoin.

Ironia della sorte, Zuckerberg ha beneficiato del rimbalzo del suo titolo in Borsa, tornato a volare dopo il picco negativo del datagate (lo scandalo sulla cessione dei dati che aveva fatto colarre a picco la reputazione dell’azienda).

Con l’ascesa di Zuckerberg,è la prima volta che il podio dei miliardari Bloomberg è dominato esclusivamente da esponenti dell’hi-tech: in testa il Ceo di Amazon Jeff Bezos con 142 miliardi di dollari, seguito dal cofondatore di Microsoft Bill Gates, con 94,2 miliardi e appunto «Zuck», che ha visto crescere il suo patrimonio di 8,8 miliardi di dollari nell’arco di un anno (contro il calo di 4,08 miliardi accusato da Buffett).

Top 10 Bloomberg uomini più ricchi del Mondo: 6 su 10 provengono da Hi-tech

Ma, come dicevamo, in generale il dato più interessante è quello che vede dominare l’Hi-tech con 6 posizioni su dieci occupate da chi proviene da quel settore. Per un patrimonio totale di 481 miliardi di dollari. Oltre ai già citati Bezos, Gates e Zuckerberg compaiono anche i cofondatori di Google Larry Page e Sergey Brin (ottavo e nono con 56 miliardi e 54,6 miliardi di dollari) e Larry Ellison, l’imprenditore che ha messo in piedi il colosso globale del cloud computing Oracle (52,6 miliardi di dollari).

Escludendo Buffet, le uniche eccezioni sono lo spagnolo Amancio Ortega (76,1 miliardi di dollari in cassa grazie a Inditex, la holding del retail che possiede il marchio Zara), il francese Bernard Arnault (forte di un patrimonio da 73,2 miliardi di dollari cumulati alla guida dell’impero del lusso Lvmh) e il magnate messicano Carlos Slim (62,5 miliardi raggiunti con i profitti della sua conglomerata, Grupo Carso).

Sullo sfondo, ma neanche troppo, si avvicina Jack Ma, patron del gigante cinese dell’e-commerce Alibaba: 44,3 miliardi di dollari, anche se rispetto all’inizio dell’anno si segnala una flessione di circa 1,2 miliardi di dollari.

Ben lontani dalla Top 10 si trovano invece gli italiani. Precisamente alla posizione 31 e 32. Ovvero Leonardo Del Vecchio (Luxottica, 23,5 miliardi di dollari) e Giovanni Ferrero (amministratore delegato del gruppo dell’alimentare fondato dal padre Michele, 23,1 miliardi di dollari).

Chi sono i 10 paperoni della classifica Bloomberg

Vediamo chi sono i 10 paperoni che fanno parte del Bloomberg billionaires index:

Jeff Bezos

Jeffrey Preston Bezos (nato Jorgensen, 12 gennaio 1964) è un imprenditore tecnologico americano, investitore, filantropo e fondatore, presidente e amministratore delegato di Amazon, il più grande rivenditore online del mondo. Nato ad Albuquerque, New Mexico e cresciuto a Houston, in Texas, Bezos si è laureato alla Princeton University nel 1986 con una laurea in ingegneria elettronica e informatica.

Ha lavorato a Wall Street in una serie di campi correlati dal 1986 all’inizio del 1994. Ha fondato Amazon alla fine del 1994 in un viaggio attraverso la campagna da New York a Seattle. La società è nata come libreria online e si è estesa a una varietà di prodotti e servizi, tra cui streaming video e audio. Attualmente è la più grande compagnia di vendita online di Internet del mondo, nonché il più grande fornitore al mondo di servizi di infrastruttura cloud attraverso il suo braccio Amazon Web Services. Bezos ha aggiunto ai suoi interessi quando fondò la società aerospaziale Blue Origin nel 2000. Con successo ha raggiunto lo spazio per la prima volta nel 2015 e Blue ha in programma di iniziare il volo spaziale umano suborbitale commerciale già alla fine del 2018.

Ha acquistato The Washington Post nel 2013 per US $ 250 milioni in contanti. Bezos gestisce altri investimenti commerciali attraverso il suo fondo di capitale di rischio, Bezos Expeditions. Il 27 luglio 2017, è diventato la persona più ricca del mondo quando il suo patrimonio netto stimato è aumentato a poco più di $ 90 miliardi. La sua ricchezza ha superato $ 100 miliardi per la prima volta il 24 novembre dopo che il prezzo delle azioni di Amazon è aumentato di oltre il 2,5%. Il 6 marzo 2018, Forbes ha designato ufficialmente Bezos la persona più ricca del mondo con un patrimonio netto di $ 112 miliardi, diventando così il primo centesimo miliardario dell’indice di ricchezza. Posizione confermata anche da Bloomberg.

Bill Gates

William Henry Gates III (nato il 28 ottobre 1955) è un magnate americano d’affari, investitore, autore, filantropo, umanitario e principale fondatore di Microsoft Corporation. Durante la sua carriera in Microsoft, Gates ha ricoperto le cariche di presidente, CEO e chief software architect, pur essendo il maggiore azionista individuale fino a maggio 2014. Nel 1975, Gates e Paul Allen hanno lanciato Microsoft, che è diventata la più grande azienda di software per PC al mondo. Gates guidò la società come amministratore delegato fino alla sua dimissione nel gennaio 2000, ma rimase presidente e creò per sé la posizione di capo architetto del software.

Nel giugno 2006, Gates annunciò che sarebbe passato dal lavoro a tempo pieno a Microsoft al lavoro part-time e al lavoro a tempo pieno alla Bill&Melinda Gates Foundation, fondata nel 2000. Ha gradualmente trasferito i suoi compiti a Ray Ozzie e Craig Mundie. Ha lasciato la presidenza di Microsoft nel febbraio 2014 e ha assunto un nuovo incarico come consulente tecnologico per supportare il neo-nominato CEO Satya Nadella.

Gates è uno degli imprenditori più noti della rivoluzione dei personal computer. È stato criticato per le sue tattiche di lavoro, che sono state considerate anticoncorrenziali. Questa opinione è stata confermata da numerose sentenze del tribunale. Dal 1987, Gates è stato incluso nella lista di Forbes delle persone più ricche del mondo, un indice degli individui più ricchi documentati, escludendo e classificando contro quelli con ricchezza che non è in grado di essere completamente accertato.

Dal 1995 al 2017, ha detenuto il titolo Forbes della persona più ricca del mondo tutti tranne quattro di quegli anni, e lo ha tenuto costantemente da marzo 2014 a luglio 2017, con un patrimonio netto stimato di 89,9 miliardi di dollari a partire da ottobre 2017. Tuttavia, il 27 luglio 2017, e dal 27 ottobre 2017, è stato superato dal fondatore e CEO di Amazon Jeff Bezos, che all’epoca aveva un patrimonio netto stimato di 90,6 miliardi di dollari. A partire dal 5 maggio 2018, Gates ha avuto un patrimonio netto di $ 91,5 miliardi, rendendolo la seconda persona più ricca del mondo, dietro Bezos. Successivamente alla sua carriera e da quando ha lasciato Microsoft, Gates ha perseguito una serie di sforzi filantropici. Ha donato ingenti somme di denaro a varie organizzazioni caritatevoli e programmi di ricerca scientifica attraverso la Bill & Melinda Gates Foundation.

Nel 2009, Gates e Warren Buffett fondarono The Giving Pledge, in base al quale loro e altri miliardari si impegnano a dare almeno metà della loro ricchezza alla filantropia. La fondazione lavora per salvare vite e migliorare la salute globale, e sta lavorando con il Rotary International per eliminare la polio.

Mark Zuckerberg

Mark Elliot Zuckerberg (nato il 14 maggio 1984) è un imprenditore e filantropo della tecnologia americana noto per aver co-fondato e guidato Facebook come presidente e amministratore delegato. Nato a White Plains, New York, Zuckerberg ha frequentato l’Università di Harvard, dove ha lanciato Facebook dal suo dormitorio il 4 febbraio 2004, con i compagni di stanza del college Eduardo Saverin, Andrew McCollum, Dustin Moskovitz e Chris Hughes.

Dopo che il gruppo ha iniziato ad espandere la società nei campus universitari, è cresciuto rapidamente, raggiungendo un miliardo di utenti entro il 2012. Zuckerberg ha reso pubblica la società nel maggio 2012 con quote di maggioranza. Il suo patrimonio netto è stimato in US $ 66,4 miliardi al 19 aprile 2018. Dal 2010, la rivista Time ha nominato Zuckerberg tra le 100 persone più ricche e più influenti al mondo come parte del premio Person of the Year.

Nel dicembre 2016, Zuckerberg si è classificato al 10° posto nella lista di Forbes delle persone più potenti del mondo. In quella Bloomberg, come visto, figura al terzo posto tra i più ricchi.

Warren Buffet

Warren Edward Buffett (nato il 30 agosto 1930) è un magnate americano d’affari, investitore e filantropo che lavora come presidente e CEO di Berkshire Hathaway. È considerato uno degli investitori di maggior successo al mondo e ha un patrimonio netto di US $ 84 miliardi al 3 giugno 2018, che lo rendeva la terza persona più ricca del mondo fino alla nuova classifica Bloomberg che tiene conto dell’ultima flessione del suo capitale.

Buffett è nato a Omaha, Nebraska. Ha sviluppato un interesse per le imprese e gli investimenti fin dalla sua gioventù, prima di entrare alla Wharton School of the University of Pennsylvania nel 1947 prima di trasferirsi e laurearsi all’Università del Nebraska all’età di 19 anni. Si è poi laureato alla Columbia Business School, dove ha plasmato la sua filosofia di investimento intorno al concetto di investimento di valore che è stato pionieristico di Benjamin Graham.

Ha frequentato l’Istituto di finanza di New York per concentrare i suoi studi in economia e subito dopo ha iniziato varie collaborazioni commerciali, inclusa una con Graham. Ha creato la partnership Buffett dopo aver incontrato Charlie Munger, e la sua azienda alla fine ha acquisito una società di produzione tessile chiamata Berkshire Hathaway e ha assunto il suo nome per creare una holding diversificata.

Buffett è stato il presidente e il maggiore azionista di Berkshire Hathaway dal 1970, ed è stato indicato come “Mago”, “Oracle” o “Saggio” di Omaha dai media globali. È noto per la sua adesione al valore degli investimenti e per la sua frugalità personale nonostante la sua immensa ricchezza. La ricerca pubblicata presso l’Università di Oxford caratterizza la metodologia di investimento di Buffett come rientrante nel “centrismo del fondatore”: definito da un deferenza verso i manager con la mentalità di un fondatore, una disposizione etica verso il collettivo degli azionisti e un’intensa attenzione alla creazione di valore esponenziale.

Essenzialmente, gli investimenti concentrati di Buffett proteggono i manager dalle pressioni a breve termine del mercato. Buffett è un filantropo notevole, avendo promesso di donare il 99% della sua fortuna a cause filantropiche, principalmente attraverso la Fondazione Melinda & Bill Gates. Ha fondato The Giving Pledge nel 2009 con Bill Gates e Mark Zuckerberg, per cui i miliardari si impegnano a dare via almeno la metà delle loro fortune. Contribuisce attivamente anche a cause politiche, avendo sostenuto il candidato democratico Hillary Clinton nelle elezioni presidenziali degli Stati Uniti nel 2016 , si è opposto pubblicamente alle politiche, alle azioni e alle dichiarazioni dell’attuale presidente degli Stati Uniti, Donald Trump.

Amancio Ortega

Amancio Ortega Gaona (nato il 28 marzo 1936) è un uomo d’affari miliardario spagnolo. È il fondatore ed ex presidente del gruppo di moda Inditex, noto per la sua catena di negozi di abbigliamento e accessori Zara. A marzo 2018, Ortega aveva un patrimonio netto di $ 68,4 miliardi, rendendolo la seconda persona più ricca in Europa dopo Bernard Arnault e il sesto più ricco del mondo. Ortega è anche il rivenditore più ricco del mondo.

Molto privato sulla sua vita personale, dal 2012 aveva dato solo tre interviste ai giornalisti. Sposò Rosalia Mera nel 1966 e divorziò nel 1986. Mera morì nell’agosto del 2013 all’età di 69 anni. Sposò la sua seconda moglie Flora nel 2001. Ha diversi figli. A partire dal 2017, ha vissuto con la moglie a La Coruna, in Spagna. Ortega mantiene un profilo molto basso ed è noto per la sua preferenza per uno stile di vita semplice. Fino al 1999, nessuna fotografia di Ortega era mai stata pubblicata. Si rifiuta di indossare una cravatta e in genere preferisce indossare una semplice uniforme di giacca blu, camicia bianca e pantaloni grigi, nessuno dei quali è un prodotto Zara.

Bernard Arnault

Bernard Jean Étienne Arnault (nato il 5 marzo 1949) è un magnate dell’industria francese, un investitore e un collezionista d’arte. Arnault è il presidente e amministratore delegato (CEO) di LVMH, la più grande società di beni di lusso del mondo. È la persona più ricca in Francia e la quarta persona più ricca del mondo secondo la rivista Forbes, con un patrimonio netto di $ 85,8 miliardi, a partire dal giugno 2018. Nell’aprile 2018, è diventato anche la persona più ricca nella moda che ha abbattuto l’Amancio Ortega di Zara. Tornando però dietro di lui secondo l’ultima stima Bloomberg.

Arnault è stato sposato due volte e ha una figlia e quattro figli. Era sposato con Anne Dewavrin dal 1973 al 1990, e la coppia ha una figlia Delphine e un figlio Antoine. Arnault sposò la sua seconda moglie, Hélène Mercier-Arnault, una pianista canadese del Quebec, nel 1991. La coppia ha tre figli, Alexandre, Frédéric e Jean. Arnault fu testimone del matrimonio del presidente francese Nicolas Sarkozy con Cécilia Ciganer- Albéniz.

Arnault possedeva la nave da ricerca convertita da 70 m (230 piedi) Amadaeus, venduta alla fine del 2015. Il suo attuale 101,5 m (333 piedi) yacht Symphony è stato costruito nei Paesi Bassi da Feadship e consegnato a metà 2015. Arnault possiede la Cistern Key, altrimenti nota come Indigo Island, un ritiro di lusso di 135 acri nelle Exumas. L’isola può ospitare fino a 18 ospiti e può essere affittata per un massimo di $ 300.000 a settimana: ospiti di alto profilo includono Robbie Williams e Aga Khan.

Carlos Slim

Carlos Slim Helú (nato il 28 gennaio 1940) è un magnate dell’industria messicana, ingegnere, investitore e filantropo. Dal 2010 al 2013, Slim è stato classificato come la persona più ricca del mondo dalla rivista economica Forbes. Ha ricavato la sua fortuna dalle sue vaste partecipazioni in un considerevole numero di società messicane attraverso il suo conglomerato, Grupo Carso. A giugno 2018, è la settima persona più ricca del mondo secondo l’elenco di Forbes dei Miliardari di The World con un patrimonio netto stimato in 61,3 miliardi di dollari. È l’uomo più ricco del Messico.

Il suo conglomerato comprende istruzione, assistenza sanitaria, produzione industriale, trasporti, immobiliare, media, energia, ospitalità, intrattenimento, alta tecnologia, commercio al dettaglio, sport e servizi finanziari. Conta il 40% delle quotazioni alla Borsa messicana, mentre il suo patrimonio netto è pari a circa il 6% del prodotto interno lordo messicano.

Il padre di Slim, Khalil Salim Haddad Aglamaz, emigrò in Messico dal Libano (allora parte dell’Impero ottomano) nel 1902 (aveva 14 anni) e in seguito cambiò il suo nome in Julián Slim Haddad. Non era raro che i bambini libanesi fossero mandati all’estero prima che raggiungessero l’età di 15 anni per evitare di essere arruolati nell’esercito ottomano, e quattro dei fratelli maggiori di Haddad vivevano già in Messico al momento del suo arrivo.

Nel 1911 Julián ha fondato un negozio di articoli asciutti, La Estrella de Oriente (La stella d’Oriente). La Estrella de Oriente era un importante negozio di merci secche situato a Venustiano Carranza dove aveva una merce del valore di oltre $ 100.000 entro il 21 gennaio 1921, solo dieci anni dopo la fondazione dell’azienda. Nel 1921, aveva iniziato a investire nel settore immobiliare nel fiorente distretto commerciale di Città del Messico, dove Julián avrebbe acquisito immobili di prima qualità a prezzi di vendita al fuoco e nel distretto di Zocalo durante la rivoluzione messicana del 1910-17.

Nel 1922, il patrimonio netto di Julián raggiunse $ 1.012.258 pesos ed era diversificato all’interno di varie attività tra cui immobili, aziende e vari titoli.Nell’agosto del 1926, Julián Slim sposò Linda Helú Atta. Linda è nata a Parral, Chihuahua, da genitori libanesi immigrati in Messico alla fine del XIX secolo. Dopo l’immigrazione in Messico, i suoi genitori avevano fondato una delle prime riviste in lingua araba per la comunità libanese-messicana, usando una macchina da stampa che avevano portato con sé.

Julian e Linda avevano sei figli: Nour, Alma, Julián, José, Carlos e Linda. Julián senior morì nel 1953, quando Carlos aveva solo 13 anni. Le iniziative imprenditoriali di Julian divennero la fonte di una considerevole ricchezza per sé e la sua famiglia. A seguito della prosperità finanziaria di queste iniziative, Julian divenne ben presto un uomo d’affari importante e ricco, dove fu in grado di effettuare investimenti durante i brutti cicli economici a causa delle frequenti recessioni economiche del Messico.

Julián era noto per il suo savvy business, forte etica del lavoro, e l’impegno per i valori morali tradizionali libanesi. Avendo una profonda conoscenza del business che è stata considerata in anticipo sui tempi, uno dei tanti concetti pionieristici di Julián è stato un business efficiente come quello che ha venduto grandi volumi a margini minori e con servizi di pagamento, fattori che sono prevalenti in molti grandi discount oggi.

Larry Page

Lawrence Edward Page(nato il 26 marzo 1973) è un informatico americano e imprenditore di Internet che ha co-fondato Google con Sergey Brin. Page è il chief executive officer (CEO) della casa madre di Google, Alphabet Inc. Dopo essersi ritirato come CEO di Google nell’agosto 2001, in favore di Eric Schmidt, ha ripreso il ruolo nell’aprile 2011.

Ha annunciato la sua intenzione di ritirarsi una seconda volta nel luglio 2015, per diventare CEO di Alphabet, sotto quali beni di Google sarebbero stati riorganizzati. Sotto Page, Alphabet sta cercando di offrire importanti progressi in una varietà di settori. A giugno 2018, Page era la nona persona più ricca del mondo, con un patrimonio netto di $ 53,6 miliardi. Page è l’inventore di PageRank, l’algoritmo di ranking di ricerca più noto di Google. Page ha ricevuto il Premio Marconi nel 2004 con Brin.

Nel 2007, Page ha sposato Lucinda Southworth a Necker Island, l’isola caraibica di proprietà di Richard Branson. Southworth è una ricercatrice e sorella dell’attrice e modella Carrie Southworth. Page e Southworth hanno due figli, nati nel 2009 e nel 2011. Il 18 febbraio 2005, a Page è stato concesso l’atto su una casa di architettura in stile coloniale spagnolo di 9000 piedi quadrati a Palo Alto, in California, progettata da artisti americani Polymath Pedro Joseph de Lemos, ex curatore dello Stanford Art Museum e fondatore del Carmel Art Institute, dopo che lo storico edificio era stato sul mercato per anni con un prezzo richiesto di 7,95 milioni di dollari. Gli edifici esistenti sono stati “decostruiti” e i materiali donati per il riutilizzo. La casa di 6.000 m² osserva anche altre caratteristiche del design di una casa verde, come materiali da costruzione architettonici organici e vernici a base di composti organici volatili bassi.

Nel 2011, Page divenne il proprietario di uno superyacht da $ 45 milioni, “Senses”, da 193 piedi equipaggiato con un eliporto, una palestra, ponti solari a più livelli, dieci suite di lusso, un equipaggio di 14 persone e un design degli interni del famoso designer francese Philippe Starck. “Senses” ha anche vaste capacità di esplorazione oceanica, il superyacht è stato creato per esplorare gli oceani del mondo in tutta comodità e dispone di un inventario molto completo di attrezzature per questo scopo.

Il post di Google ha anche rivelato che Page aveva donato una considerevole somma di denaro a un programma di ricerca sulle funzioni nervose del cordone vocale presso il Voice Health Institute di Boston, USA. Avendo lui sofferto alle corde vocali in età adolescenziale.

Nel novembre 2014, la fondazione della famiglia Page, il fondo Carl Victor Page Memorial Fund, che deteneva asset per oltre un miliardo di dollari alla fine del 2013, ha stanziato 15 milioni di dollari per aiutare lo sforzo contro l’epidemia di virus Ebola nell’Africa occidentale. Page ha scritto sulla sua pagina Google “Mia moglie ed io abbiamo appena donato $ 15 milioni … I nostri cuori vanno a tutti coloro che ne sono affetti.”

Sergey Brin

Sergey Mikhaylovich Brin (nato il 21 agosto 1973) è un informatico americano di origine russa e imprenditore di internet. Insieme a Larry Page, ha co-fondato Google. Brin è il presidente della società madre di Google Alphabet Inc. Brin è emigrato negli Stati Uniti con la sua famiglia dall’Unione Sovietica all’età di 6 anni. Si è laureato all’Università del Maryland, College Park, seguendo le orme di suo padre e suo nonno studiando matematica e informatica.

Dopo la laurea, si è iscritto alla Stanford University per conseguire un dottorato in informatica. Lì ha incontrato Page, con il quale in seguito è diventato amico. Hanno riempito il loro dormitorio con computer poco costosi e hanno applicato il sistema di data mining di Brin per costruire un motore di ricerca web. Il programma divenne popolare a Stanford, e sospesero i loro studi di dottorato per avviare Google in un garage in affitto.

L’Economist si riferiva a Brin come un “Illuminista”, e come qualcuno che crede che “la conoscenza sia sempre buona, e sicuramente sempre meglio dell’ignoranza “, una filosofia riassunta dalla dichiarazione di Google “Organizzare le informazioni mondiali e renderle universalmente accessibili e utili”, e il suo motto non ufficiale, a volte controverso “Non essere cattivo”.

Nel maggio 2007, Brin ha sposato l’analista e imprenditrice biotech Anne Wojcicki alle Bahamas. Hanno avuto un figlio alla fine del 2008 e una figlia alla fine del 2011. Nell’agosto 2013, è stato annunciato che Brin e sua moglie vivevano separatamente dopo che Brin era stato coinvolto romanticamente con il direttore marketing di Google Glass. Nel giugno 2015 Brin e Wojcicki hanno concluso il divorzio dopo che alla madre di Brin, Eugenia, è stata diagnosticata la malattia di Parkinson.

Nel 2008, ha deciso di fare una donazione alla Scuola di Medicina dell’Università del Maryland, dove viene curata sua madre. Brin ha usato i servizi di 23andMe e ha scoperto che sebbene il Parkinson non sia generalmente ereditario, sia lui che sua madre posseggono una mutazione del gene LRRK2 (G2019S) che mette la probabilità di sviluppare il Parkinson negli anni successivi tra il 20% e l’80%.

Alla domanda se l’ignoranza non fosse felicità in tali questioni, ha affermato che la sua conoscenza significa che ora può prendere misure per scongiurare la malattia. Un editoriale della rivista The Economist afferma che “Mr Brin considera la sua mutazione di LRRK2 come un bug nel suo codice personale, e quindi non è diverso dagli errori nel codice del computer che gli ingegneri di Google risolvono ogni giorno.”

Brin e Wojcicki, anche se divorziati, gestiscono insieme la Fondazione Brin Wojcicki

Jack Ma

Ma Yun (nato il 10 settembre 1964), conosciuto professionalmente come Jack Ma, è un magnate cinese d’affari, investitore e filantropo. È co-fondatore e presidente esecutivo di Alibaba Group, un conglomerato di tecnologie multinazionali. A partire dal marzo 2018, è uno degli uomini più ricchi della Cina con un patrimonio netto di 42,7 miliardi di dollari USA, nonché una delle persone più ricche del mondo. Ma è considerato un ambasciatore globale per le imprese cinesi e come tale è frequentemente elencato come una delle persone più potenti del mondo da Forbes. Nel 2017 è stato classificato secondo nella classifica annuale “World’s 50 Greatest Leaders” di Fortune.

Jack Ma ha fatto domanda per 30 diversi lavori ed è stato rifiutato da tutti. “Sono andato per un lavoro con la polizia, hanno detto, ‘non sei buono,'” ha detto Ma all’intervistatore Charlie Rose. “Sono persino andato a KFC quando è arrivato nella mia città: ventiquattro persone hanno accettato il lavoro, ventitré sono state accettate, ero l’unico ragazzo …”.

In aggiunta a questo, si è candidato 10 volte alla Harvard Business School (HBS) ed è stato sempre respinto. Nel 1994, Ma ha sentito parlare di Internet per la prima volta. All’inizio del 1995, andò negli Stati Uniti con i suoi amici, che lo aiutarono a comprendere cosa sia Internet. Sebbene abbia trovato informazioni relative alla birra di molti paesi, è stato sorpreso di non trovarne nessuno dalla Cina. Inoltre, ha cercato di cercare informazioni generali sulla Cina e di nuovo è stato sorpreso di non trovare niente. Così lui e il suo amico hanno creato un “brutto” sito web relativo alla Cina.

Ha lanciato il sito Web alle 9:40 e, alle 12:30, ha ricevuto e-mail da alcuni investitori cinesi che desiderano sapere di lui. Questo è quando Ma si rese conto che Internet aveva qualcosa di grande da offrire. Nell’aprile 1995, Ma, sua moglie, Cathy e un amico hanno raccolto $ 20.000 e hanno iniziato la loro prima compagnia. La loro azienda è stata dedicata alla creazione di siti Web per le aziende. Ha chiamato la loro compagnia “China Yellow Pages”. Nel giro di tre anni, la sua azienda aveva prodotto 5.000.000 di Yuan cinese, equivalenti a 800.000 dollari statunitensi al momento.

Ma ha iniziato a costruire siti Web per aziende cinesi con l’aiuto di amici negli Stati Uniti. Ha detto: “Il giorno in cui ci siamo collegati al Web, ho invitato gli amici e le persone della TV a casa mia”, e con una connessione dial-up molto lenta, “abbiamo aspettato tre ore e mezza e ottenuto una mezza pagina” ha ricordato. “Abbiamo bevuto, guardato la TV e giocato a carte, aspettando, ma ero così orgoglioso, ho dimostrato che Internet esisteva”.

In una conferenza nel 2010, Ma ha rivelato di non aver mai scritto una riga di codice né fatto una vendita a un cliente. Ha acquisito un computer per la prima volta all’età di 33 anni. Dal 1998 al 1999, Ma ha diretto una società di tecnologia dell’informazione fondata dal China International Electronic Commerce Center, un dipartimento del Ministero del commercio estero e della cooperazione economica.

Nel 1999, lasciò e tornò a Hangzhou con la sua squadra per fondare Alibaba, un sito di business-market basato sul mercato cinese nel suo appartamento con un gruppo di 18 amici. Ha iniziato un nuovo ciclo di sviluppo di venture con 500.000 yuan. Jack Ma al forum Global Trust di China Trust 2007 Nell’ottobre 1999 e gennaio 2000, Alibaba ha vinto due volte un investimento di capitale di rischio da 25 milioni di dollari.

LEAVE A REPLY