Tectonic: come funziona il money market su Cronos (Tutorial)

In questo articolo parliamo di uno dei progetti più importanti della Cronos Chain ovvero Tectonic. Vedremo dunque come funziona Tectonic con le caratteristiche generali ed il funzionamento del token TONIC.

Nella finanza decentralizzata i Money Market assumono un ruolo centrale sopratutto per i capitali che riescono ad attirare per futuri investimenti in termini di volumi Total Value Locked (TVL).

I sistemi di Money market essenzialmente sono delle piattaforme di deposito e prestito che consentono agli utenti di depositare collaterale per prendere in prestito stablecoin. Come incentivi si ottengono spesso altri token della piattaforma guadagnando dei rendimenti.

In questo articolo cercheremo di capire come funziona un Money Market ed in particolare ci occuperemo di Tectonic Finance e del suo token TONIC.

Cos’è Tectonic?

Tectonic è un money market di tipo decentralizzato (non-custodial) che gira sulla Cronos Chain, la blockchain di cui abbiamo parlato di Crypto.com.

Su Tectonic è possibile fare essenzialmente due cose:

  • depositare liquidità in forma di collaterale ricevendo un interesse sul deposito (earn)
  • prendere in prestito liquidità (borrow), tipicamente in stablecoin, ottenendo una ulteriore rendita pagata nel token della piattaforma ovvero TONIC. Le stablecoin prese in prestito si possono poi utilizzare nella Defi o utilizzate in loop per prendere altri prestiti.

Come sappiamo una piattaforma senza liqudità (TVL) non vale nulla ed per questo motivo che Tectonic incentiva i fornitori di liquidità con delle rendite passive.

Il design e l’architettura del protocollo di Tectonic fanno riferimento al protocollo di Compound.

Tectonic - Lending & Borrowing

Come possiamo vedere sul sito è possibile depositare varie stablecoin come TrueUSD, DAI, Tether (USDT), USD Coin (USDC) , CRO e alcuni wrapped token come collaterale ovvero WBTC e WETH (le versioni wrapped di Bitcoin ed Ethereum su rete Cronos).

L’aspetto importante di questa piattaforma di earning & borrowing è che non possiamo prendere in prestito lo stesso collaterale depositato in prestito. Ovvero se deposito USDT non posso prendere in prestito USDT stesso ma solo un’altra stablecoin.

Su Tectonic si può dunque fare da “holders” fornendo le proprie coin come deposito e generando rendite passive, oppure fare da mutuatari prendendo dei prestiti in modo sovracollateralizzato. Questo meccanismo di sovracollateralizzazione unito ai meccanismi di liquidazione evitano che la piattaforma vada in default.

Cosa vogliamo dire? Che ci sono ovviamente dei rischi. Se prendiamo un prestito su Tectonic dovremo ovviamente ripagare il debito alla piattaforma.

Tectonic come tutte le piattaforme imposta un LTV (loan to value) massimo che si può prendere in presito da non superare per non venire liquidati, ma lo vedremo in seguito.

Naturalmente su Tectonic è possibile costruire delle strategie a seconda dei propri studi ed analisi. Si potrebbe ad esempio voler mettere a rendita i propri asset per poi vendere (short) il token guadagnato, oppure fare farming su altre piattaforme su Cronos. Insomma ci sono molteplici usi.

Ma facciamo un passo indietro.

Come funziona un Money Market?

Il concetto di money market nel settore delle criptovalute è molto semplice. Deriva dal concetto più esteso di mercato monetario, uno dei pilastri dei sistemi di economia tradizionale.

Nel mercato tradizionale ci sono vari attori che scambiano denaro come banche o istituzioni finanziarie. I vari attori del mercato effettuano delle transazioni di vario tipo. Si effettuano depositi di denaro nelle banche e queste prestano denaro ai consumatori.

Il fattore chiave in questo scenario è la liquidità determinata dalle transazioni in denaro.

Nel settore crypto un money market si occupa proprio di raccogliere liquidità e sappiamo che un protocollo senza alcuna liquidità è completamente inutile.

Money Market

Ma come si raccoglie la liquidità? Incentivando gli investitori a depositare denaro, offrendo prestiti a tassi vantaggiosi e attirando gli investimenti.

Ecco allora che nascono molti protocolli di finanza decentralizzata che da una parte raccolgono la liquidità incentivando il deposito (es: Anchor Procol), dall’altra propongono delle soluzioni di prestito (borrow) per aumentare il circolante e favorire gli investimenti.

Tectonic funziona secondo questi principi, ovvero incentiva gli utenti a depositare fondi sulla Cronos Chain garantendo dei rendimenti interessanti e offrendo prestiti per consentire a chiunque di applicare strategie di investimento.

Se quindi da una parte aumenta la liquidità e la stabilità del protocollo, dall’altra le strategie di investimento possibili grazie ai prestiti non fanno altro che aumentare la possibilità di profitto. Il procollo può infatti investire capitali o guadagnare dalle commissioni delle singole transazioni.

E su Cronos Chain, come vedremo le commissioni sono molto basse. Vediamo quindi come funziona la piattaforma di Tectonic.

👍 Cosa èMoney market di tipo decentralizzato (non-custodial) che gira sulla Cronos Chain
✅ CaratteristicheLiquidità e incentivi/ Borrow / Facile da usare
💰TokenTONIC
🥇Migliore piattaforma per fare trading su cryptoeToro
🥇Miglior exchange per comprare cryptoCrypto.com


Migliori piattaforme per investire in criptovalute

Prima di vedere quelle che sono le caratteristiche principali di RUNE vi segnaliamo alcune delle piattaforme certificate per investire sulle criptovalute:

BROKER
CARATTERISTICHE
VANTAGGI
ISCRIZIONE
Broker consigliato
Valutazione
commissioni basse
Copy trading e conto demo
Trading Bitcoin, criptovalute

68% di utenti perdono denaro con questo provider facendo trading di CFD.

Valutazione
Conto demo gratisServizi di intelligenza artificiale
Valutazione
Corso di trading / Commissioni basseAzioni frazionate
Valutazione
CFD trading su BitcoinPiattaforma di qualità

Il token TONIC

Come abbiamo detto su Tectonic si può depositare un collaterale prendendo in prestito stablecoin.

Questo è possibile grazie al token di governance della piattaforma che si chiama TONIC. Il token TONIC viene usato sia per votare proposte nel protocollo quindi per la governance, sia per ottenere le ricompense. Gli incentivi vengono infatti offerti agli utenti in TONIC.

Chi possiede TONIC può votare le proposte della piattaforma contribuendo quindi a decisioni sulla sicurezza, sui collaterali introdotti, persino sullo sviluppo del protocollo.

Per quanto riguarda la tokenomics, parliamo comunque di un token inflattivo con una fornitura massima di 500 trilioni. La distribuzione di TONIC avviene principalmente tramite le ricompense, lo staking ed il liquidity mining. Una parte è nella riserva del protocollo e contribuisce a non fare andare in default l’intero sistema che si basa su equlibrio tra depositi e prestiti.

Nella Defi ci sono oggi moltissime piattaforme di questo tipo e spesso condividono una tokenomics simile. Come possiamo vedere nel grafico qui sotto preso da Coinmarketcap:

Tectonic: grafico Coinmarketcap

spesso il token TONIC una volta ricevuto come ricompensa viene dumpato ovvero viene venduto per fare profitto essendo molto volatile. Alla fine non ci sono praticamente casi d’uso se non lo staking o l’utilizzo su altre piattaforme della rete Cronos come ad esempio VVS Finance.

Vedremo se con le novità in arrivo TONIC assumerà un ruolo più importante.

Prima di vedere il funzionamento di Tectonic cerchiamo di capire perché proprio la Cronos Chain

Cronos Chain: cosa sapere

Cronos è una blockchain EVM compatibile costruita grazie al framework di Cosmos, con cui è anche costruita la rete principale di Crypto.com

Cronos è sviluppata col framework Cosmos SDK, una piattaforma che consente come abbiamo visto prima di creare chain indipendenti. E’ alimentata da Ethermint, una evoluzione di Tendermint ovvero l’algoritmo di consenso costruito tramite il Proof of Stake.

Questa soluzione consente a Cronos si essere efficiente e scalabile ed in più è completamente open source. E’ quindi una rete che permette il porting rapido di applicazioni e contratti intelligenti dal mondo Ethereum.

Possiamo sintetizzare le caratteristiche principali di Cronos Chain:

  • EVM compatibile: grazie ad Ethermint Cronos supporta dapp e smart contracts
  • Scalabilità: il numero di transazioni al secondo (TPS) è molto più alto rispetto ad Ethereum
  • Commissioni basse: il costo per l’esecuzione di contratti eseguiti su Cronos è basso
  • Interoperabilità: il protocollo IBC garantisce la possibilità di far comunicare Crypto.org ad altre chain compatibili (come Cosmos, Terra)
  • Sviluppo semplicificato: è possibile sviluppare facilmente smart contract

Grazie a Cronos è possibile di fatto operare in Defi ma con commissioni molto più basse rispetto ad Ethreum. Un grande vantaggio per chi vuole investire in un ambiente sicuro ed efficiente.

Tectonic è il Money Maker di Cronos chain in pratica, permette di operare sulla finanza decentralizzata a condizioni convenienti e con commissioni molto più basse di reti come Ethereum.

Ma torniamo a Tectonic e vediamo come funziona.

Come funziona Tectonic

Tectonic è una piattaforma che consente di ottimizzare le rendite passive con meccanismi di lending & borrowing. Ma come operare nello specifico? Vediamo i vari passaggi.

Il procollo permette di ottenere rendite passive mettendo a disposizione i propri fondi. Se operiamo sulla rete Cronos possiamo semplicemente detenerli (holding) oppure utilizzarli nei pool di liquidità messi a disposizione da Tectonic.

Come sapete, fornire liquidità ad un pool su una qualunque piattaforma espone a rischi di impermanent loss. I rischi sono dovuti al fatto che il prezzo può scendere facendo diminuire il valore dei fondi.

Nel caso dello staking, di solito si ottengono delle rendite semplicemente depositando fondi. Su piattaforme come Tectnonic ma anche su altre analoghe come Anchor su Terra oppure AAVE, si possono utilizzare delle strategie più complesse.

Accadono infatti alcune cose:

  • depositando liquidità si diventa liquidity provider del protocollo e Tectonic in cambio offre una rendita
  • il protocollo utilizza i fondi versati per prestarli ad altri utenti o investendo
  • se chiediamo anche un prestito possiamo fare in modo che il nostro collaterale sia messo a garanzia in modo da prendere una stablecoin da utilizzare in altri protocolli

Questo accade con un qualunque prestito anche nella vira reale. Vediamo come operare con i singoli passaggi.

Wallet per operare su Tectonic

Come prima cosa abbiamo bisogno di un wallet che funzioni sulla rete Cronos. Possiamo utilizzare il Defi Wallet di Cronos che è già funzionante oppure impostare la rete Cronos su Metamask.

I parametri da impostare su Metamask sono:

Network Name: Cronos

New RPC URL: https://evm-cronos.crypto.org

ChainID: 25

Symbol: CRO

Block Explorer URL: https://cronos.crypto.org/explorer/

Se non sapete come funziona potete consultare la nostra guida su Metamask che spiega come utilizzare questo wallet anche in combinazione con un hardware wallet (es: Ledger, Trezor).

Depositare liquidità su Tectonic

Come prima cosa dobbiamo fornire liquidità al protocollo depositando la liquidità sulla piattaforma. Tectonic mette a disposizione una serie di smart contract che permettono a chiunque utilizzi un wallet sulla rete Cronos di fare da liquidity provider.

In cambio e come ricompensa per la liquidità fornita si ricevono i token TONIC che possono essere venduti, scambiati per altri token o messi a rendita in staking.

Fare da liquidity provider depositando collaterale è molto semplice:

  • Andiamo sul sito di Tectonic
  • clicchiamo su Connect Wallet connettendo il nostro Metamask
  • selezioniamo la rete Cronos Chain

Ci troveremo in una schermata simile:

Tectonic - Lending & Borrowing

Possiamo vedere un elenco di coin che possiamo depositare. Nella schermata possiamo vedere inoltre delle informazioni utili:

  1. Total Supply: il totale dei collaterali versati sulla piattaforma
  2. Total Borrow: il totale dei fondi presi in prestito sul protocollo
  3. Utilization: ovvero il tasso di utilizzazione di quel token in percentuale
  4. Supply APY: il tasso annuale percentuale (Annual percentage yield) ottenuto come rendita più la l’interesse aggiuntivo pagato in token TONIC
  5. Borrow APY: il tasso annuale percentuale (Annual percentage yield) sul prestito che dovremo ripagare più un interesse aggiuntivo pagato in TONIC

Ovviamente bisogna fare bene i conteggi per vedere quali risorse conviene depositare e prendere in prestito.

Scegliamo la coin da depositare cliccando su nome, ad esempio sulla stable coin USDC, e vedremo una schermata del genere:

USDC su Tectonic

in cui ci sono due sezioni:

  • Your supply: che ci da le informazioni sul collaterale che abbiamo depositato
  • Your Borrow: che di da le informazioni sul prestito eventualmente chiesto

Cliccando su Widthdraw si può prelevare il collaterale depositato nella sezione Supply. Nella sezione Borrow invece possiamo cliccare su Borrow per chiedere il prestito in USDC o Repay se l’avevamo chiesto in precedenza e vogliamo ripagarlo.

Per depositare il nostro collaterale basta cliccare sul pulsante “Supply”. Si aprirà una schermata in cui vediamo “Enable USDC” ovvero dovremo firmare uno smart contract per abilitare il deposito in Metamask o nel Defi Wallet. Pagheremo le fees (costi di transazione) con CRO che è il motore della rete Cronos.

Fatta questa operazione scegliamo l’importo da depositare e clicchiamo su Supply. Il procollo ci darà in cambio dei tToken, i token della piattaforma Tectonic.

Nel caso dell’esempio ovvero di USDC possiamo vedere che otterremo come rendita la percentuale del deposito più la percentuale di interessi pagata in TONIC.

Come prendere un prestito su Tectonic

Abbiamo visto come depositare dei fondi su Tectonic. Se ora vogliamo prendere in prestito una coin dovremo come prima cosa abilitare il segno di spunta su Collateral nella Dashboard.

Fatto questo Tectonic ci chiede di firmare uno smart contract per abilitare l’operazione. Ora il nostro deposito può funzionare da Collaterale per prendere un prestito.

Supponiamo di aver depositato del collaterale diverso da USDC perché come abbiamo detto collaterale e coin da prendere in prestito devono essere diverse. Supponiamo di voler prendere un prestito in USDC Coin.

Torniamo nella scheda di USDC Coin.

Più in basso nella schermata vediamo un grafico ed altre informazioni e statistiche varie. Le informazioni importanti sono:

  • Collateral factor: la percentuale massima dopo la quale si viene liquidati o Loan to Value
  • Reserve factor: la percentuale destinata a pagare gli interessi ai borrower o per prevenire default della piattaforma
  • Liquidation penalty: la percentuale trattenuta nel momento in cui si viene liquidati

Nei prestiti è molto importante il concetto di LTV o Loan to Value, ovvero la percentuale di prestito rispetto al collaterale.

L’LTV massimo è dunque la percentuale di LTV massima che posso prendere in prestito prima di essere liquidato.

Nell’esempio che abbiamo fatto possiamo prendere in prestito al massimo come LTV l’80% meno il 10% (Reserve Factor) del Collateral Factor (80%) ovvero.

80% – (10% di 80%) = 72% circa di LTV massimo.

Oltre l’80% si arriva alla liquidazione, il prestito viene chiuso ed in pratica perdiamo il collaterale depositando rimanendo solo con la coin che avevamo presto in prestito.

Per chiedere un prestito dalla solita schermata di dettaglio della coin clicchiamo su Borrow e si aprirà questa schermata:

Chiedere un prestito su Tectonic

inseriamo l’importo da chiedere in prestito facendo attenzione all’LTV massimo. In genere per stare sicuri si può rimanere attorno al 30-40%.

Approviamo la transazione e nella dashboard vedremo tutte le informazioni sul Borrow.

Rischi di liquidazione

Un aspetto molto importante e da considerare in una qualunque piattaforma di lending & borrowing è quella dovuta al cosiddetto rischio di liquidazione.

Supponiamo di aver preso un prestito e aver capito che oltre un certo LTV ci si espone a questo rischio.

Quando può avvenire il rischio di essere liquidati dalla piattaforma? Nell’esempio di Tectonic supponendo di aver depositato ad esempio WBTC come collaterale e aver preso in prestito USDC ci può essere il caso in cui il prezzo di Bitcoin crolla.

In questo caso il rapporto tra collaterale e prestito si abbassa. Il nostro collaterale (es: Bitcoin) perde tanto valore dovuto al calo del prezzo tale che non riesce più a coprire la liquidità chiesta in prestito.

In questi casi Tectonic o qualunque piattaforma chiude la posizione liquidandola.

Nell’esempio fatto ovvero:

  • collaterale WBTC
  • prestito in USDC

la liquidazione porterebbe a farci perdere tutto il collaterale (WBTC) messo a garanzia. E rimarremmo solo con gli USDC ricevuti in prestito andando di fatto a realizzare una perdita.

Esempio: verso 1 BTC (prezzo 44.000 $) e prendo in prestito il 50% in USC (22.000$).

Supponiamo che il prezzo di Bitcoin crolla portandosi a 30.000 $ (stiamo inventando). Ora il mio collaterale vale 30.000 $ ovvero (22.000/30.000) = 0,73*100 = 73% di LTV.

Se continua a scendere e l’LTV massimo supera il 75% rischiamo di non poter pagare più il debito ed il sistema ci liquida.

Sono casi estremi ma devono essere considerati. Per stare tranquilli bisogna fare delle analisi a priori prendendo in prestito una percentuale massima che deve stare sotto al 50% o più.

In questo modo se il prezzo del collaterale cala ci mettiamo al riparo da eventuali situazioni.

Exchange per comprare Tectonic

Qui di seguito vi proponiamo una lista di exchange interessanti per comprare criptovalute:

EXCHANGE
CARATTERISTICHEVANTAGGI 
Più grande exchangeNumerose criptovaluteISCRIVITI
Il più sicuro
App facile da usareCarta VISAISCRIVITI
Criptovalute principaliFacile da usareISCRIVITI

Crypto.com

Crypto.com naturalmente l’exchange di riferimento per comprare TONIC. Si può operare sia tramite applicazione mobile che via desktop.

Una piattaforma che ha un parco cripto davvero notevole: oltre 250. Acquistabili con diversi metodi di pagamento.

Crypto.com consente lo staking di criptovalute, con interessi fino al 14,5%.

Permette pure di utilizzare carte Visa per usare le criptovalute nei negozi fisici e negli store virtuali. Otterrai un cashback per ogni transazione.

Crypto.com prevede anche un suo token, CRO. Che si basa sullo standard ERC-20 di Ethereum. CRO viene principalmente usata per poter pagare le commissioni per il trading rapido o per gli acquisti effettuati.

Apri ora il tuo conto su Crypto.com clicca qui

Previsioni Tectonic

TONIC può essere inquadrato nella categoria dei classici token farm & dump. Da poco Cronos chain ha abilitato anche lo staking di TONIC.

Non sappiamo dunque come evolverà il prezzo di Tectonic. Tutto dipende dai casi d’uso di questo token, dagli utilizzi e dalle piattaforme su cui potrò essere impiegata.

Molti analisti pensano che il prezzo raggiungerà i $0.000002, tuttavia bisogna analizzare bene come evolverà il progetto. C’è una crescente domanda i Defi e Tectonic sembra essere una delle migliori da seguire sopratutto per quanto riguarda la rete Cronos.

Tectonic: tutorial Video sul funzionamento ed Esempio Pratico

Per concludere questa guida abbiamo preparato un video che spiega le basi dei money market e delle piattaforme di Lending e Borrowing con esempi pratici su Tectnonic:

Tectonic: il Money Market su CRONOS CHAIN per fare LENDING e BORROWING (Tutorial)
Tectonic è un money market di tipo decentralizzato (non-custodial) che gira sulla Cronos Chain, la blockchain di cui abbiamo parlato di Crypto.com.Su Tectoni…
Tectonic: il Money Market su CRONOS CHAIN per fare LENDING e BORROWING (Tutorial)

The video was uploaded on 31/3/2022.

You can view the video here.

The video lasts for 27 minutes and 38 seconds.

Tectonic: le domande frequenti

Cerchiamo infine di rispondere alle domande più frequenti sulla piattaforma.

Cos’è Tectonic?

Si tratta è un money market di tipo decentralizzato (non-custodial) per la rete Cronos Chain. Permette di depositare liquidità e prendere in prestito stablecoin.

Come iniziare ad operare su Tectonic?

Per iniziare bisogna utilizzare un Defi Wallet su rete Cronos. Si può ad esempio usare Metamask o il Defi Wallet messo a disposizione da Crypto.com per spostare i propri fondi.

Quali collaterali si possono depositare su Tectonic?

E’ possibile depositare le principali stablecoin come USDC o USDT oltre a CRO ed altri token come WBTC e WETH.

Conclusioni

Abbiamo visto come funziona Tectonic, il principale money market per la rete Cronos Chain.

Come possiamo veder dalle statistiche questo progetto sta crescendo anche per il fatto di essere stato il primo a introdurre le funzioni di deposito e prestito su Cronos.

Vedremo se in futuro si aggiungeranno dei nuovi collaterali sul protocollo per migliorare il TVL e ottenere dei rendimenti più interessanti.

Se vi interessa investire in criptovalute potete utilizzare i migliori broker regolamentati o gli exchange.

Per iniziare è fondamentale partire a fare pratica con le demo. Vi lasciamo con i link ufficiali che sono mediati dal server di WebEconomia in modo da garantire l’accesso sicuro:

Sono le migliori piattaforme con conti demo illimitati e sopratutto gratuiti per sempre.