Strategie Forex: guida alle migliori per guadagnare di più

Le strategie forex sono tante e diversificate, una guida sulle migliori può essere utile a capire come, quando e perchè investire col trading on line.

Il rischio di cambio, è quel rischio che corrono gli investitori, e che vengono combattuti con le opzioni di copertura, strumenti molto utili per perseguire obiettivi di protezione molto utili, ed ottenere così un cospicuo ritorno economico.

Strategie Forex: come evitare il rischio di cambio

Le strategie Forex, devono sempre considerare come evitare il rischio di cambio, il quale rappresenta un’ottima soluzione per incrementare i propri guadagni. Se l’obiettivo del trader non è quello di guadagnare tramite le opzioni, ma quello invece di tutelarsi da sfavorevoli soluzioni del cambio tra due valute, le opzioni possono essere utilizzate in modo da beneficiare delle seguenti assicurazioni:

  • Protezione contro le oscillazioni di cambio che coinvolgono l’euro e una diversa valuta da quella nazionale, su cui si è investito in strumenti finanziari con una scadenza non lontana.
  • Protezione contro le variazioni negative che possono verificarsi sul tasso di cambio nella valuta oggetto di regolamento di una transazione di import.
  • Protezione a breve e lungo termine per i movimenti del tasso di cambio tra l’euro ed una valuta che appartenga ai listini azionari internazionali, su cui si è scommesso.

Ecco un esempio che spiega meglio come operano le opzioni sul mercato Forex: se si acquista un titolo in una valuta straniera, con un regolamento della transazione riferito ad un periodo ti tempo prossimo, l’investitore può adottare tre comportamenti diversi.

Migliori Strategie Forex
Migliori Strategie Forex

L’investitore può decidere se non agire in nessun modo e sperare che al momento del regolamento della transazione, ovvero il momento in cui deve pagare lo strumento finanziario, il tasso di cambio si dimostri favorevole, oppure acquistare a termine il medesimo quantitativo di valuta straniera, contro l’euro, oppure un’altra scelta è quella di comprare un’azione.

Ogni scelta intrapresa, comporta ovviamente delle conseguenze molto importanti: se si sceglie di non agire in nessun modo, ci si espone al pericolo che il tasso di cambio possa rafforzare la valuta straniera, ovvero quella stessa valuta che dovremo pagare a scadenza, e al vantaggio che lo stesso cambio possa indebolire la moneta di riferimento.

Se si sceglie invece la seconda possibilità sopra descritta, si deve sperare che la valuta straniera si rafforzi, considerando che si è acquistato a termine la valuta straniera, andando a “congelare” il cambio al momento attuale.

Se la valuta straniera riesce a rafforzarsi più del cambio a termine, significa che il comportamento del trader è stato quello giusto, e ne risulta dunque il guadagno delle differenza tra il cambio del momento e quello stabilito nell’operazione.

Se invece il cambio è andato a generare un indebolimento della valuta straniera, si va direttamente a subire una perdita dalla copertura. Questo significa che tale strategia potrà essere utilizzata in modo corretto soltanto se si è concretamente convinti delle convinzioni sul movimento movimento rialzista della valuta straniera.

Nel terzo caso invece, il vantaggio dipenderà dall’esercizio dell’operazione o del contrario di ciò. Decidendo di acquistare un’opzione call, si va incontro al pagamento di un premio iniziale a fronte della possibilità di esercitare o meno quell’opzione che si è acquistata.

Se lo strike price (incluso il premio), viene superato dalla quotazione della valuta straniera, si realizzerà un beneficio dall’esercizio dell’opzione.

Tutto ciò, vuol dire che l’acquisto dell’opzione può risultare molto utile, solo quando la situazione di mercato è incerta, oppure quando non si ha la sicurezza di fare delle previsioni sull’andamento rialzista o ribassista di un determinato tasso di cambio, oppure ancora quando l’importo dell’operazione sottostante conta talmente tanto che può diventare opportuno alzare il livello delle cautele.

Strategia Trading Forex: diversificazione del portafoglio

La strategia trading forex denominata “diversificazione del portafoglio” è considerata come una delle migliori strategie forex, ed è molto importante da conoscere per ogni trader che inizia ad investire on line.

Avere un portafoglio diversificato permette di combinare un insieme di asset diversi, facendo ridurre al minimo l’esposizione al rischio.

La diversificazione del portafoglio, consiste in una diversificazione tra le varie classi di attività, con lo scopo di far orientare gli investimenti tra i vari beni a disposizione, quali le obbligazioni, le azioni, le materie prime, ecc., ecc. .

Gli investimenti, dovrano ovviamente avere la minore correlazione tra loro, in modo da ridurre al minimo la volatilità del portafoglio, considerando come punto di vantaggio anche le diverse attività sulle quali si è investito, che salgono e scendono con tempistiche e modalità diverse fra loro.

Come diversificare il portafoglio nel Trading Forex?

Come diversificare il portafoglio nel trading forex è una tra le più comuni domande che i tradwr si pongono quando voglioni adottare tale strategia. A questa domanda si può rispondere spiegando come dividere il portafoglio, prestando attenzione sulla parte azionaria.

L’investitore dovrà diversificare le operazioni in modo da poter arrivare a ridurre il rischio, investendo in diverse società impegnate in settori diversi, magari anche di nazionalità differente. Solo in questo modo, il rischio pèuò realmente ridursi al minimo.

E’ importante sapere che la diversificazione del portafoglio, non è una garanzia a non perdere, ma è comunque da considerare come una strategia della prudenza, che se viene applicata agli investimenti a lungo termine, può risultare molto vantaggiosa.

La diversificazione del portafoglio, può dunque essere messa in atto in diversi modi:

  • Prendendo in considerazione nel proprio portafoglio, diverse classi di attività, con una bassa correlazione tra loro, in modo da ridurre al minimo la volatilità dello stesso portafolgio, con un conseguente miglioramento delle prestazioni.
  • Il secondo modo riguarda invece la considerazione della stessa classe di attività, ma orientandosì in settori differenti. Quest’ultimo metodo è quello più adatto per la riduzione del rischio, poiché saranno differenti le reazioni che si verificheranno da settore a settore, rispetto ad un preciso evento che va a verificarsi nello stesso periodo.

Trading Forex e Trading System: cosa sono e come funzionano

I Trading System rappresentano un’ottima soluzione per i trader alle prime armi che devono prendere le loro prime decisioni importanti

Cosa sono i Trading System e come funzionano?: i trading system sono sistemi automatizzati che servono ai trader di Trading Forex per fare delle scelte, che a volte vengono effettuate dagli stessi sistemi in modo automatico. Questo accade perchè i trading system sono automatizzati ed impostati in modo perfetto, seguendo una rigida ed infinita disciplina.

Come funzionano i trading system?: i sistemi di trading on line sono strutturati e funzionano esattamente come un computer, questo significa che hanno la capacità di poter effettuare operazioni diversificate, tra cui:

  • la possibilità di adattare le strategie del trader, quando lo spread si allarga,
  • monitorare le medie mobili in modo da aprire posizioni quando i prezzi escono fuori dalle loro bande di normalità, tale situazione si può verificare anche più volte in un solo giorno, senza una quantità stabilita per poter garantire un profitto al trader,
  • i sistemi di trading on line possono inoltre misurare i livelli di supporto e resistenza, andando ad aprire in modo automatico posizioni alla rottura dei livelli critici.

Quelli appena descritti, sono soltanto alcuni dei vantaggi dei sistemi di trading on line, strumenti che permettono di sfruttare al meglio tutte le opportunità del mercato, pianificando nel modo più opportuno, le strategie forex da adottare.