Stefano Savarese chi è? La verità sull’inventore di Bitcoin Code

Chi è Stefano Savarese? Cos’è Bitcoin Code? Come funziona Bitcoin Code? Bitcoin Code di Stefano Severese funziona o è una truffa?

Se ti stai ponendo queste domande, forse sei entrato nel magico mondo di Bitcoin Code. Una delle tante piattaforme che promettono guadagni facili grazie al Bitcoin senza richiedere alcuna esperienza in materia in quanto il lavoro lo svolge in automatico il sistema stesso.

Sul quale, come al solito, non si spiega come realmente funzioni. Diciamo come al solito in quanto accade sempre così. Si presenta un sistema come miracoloso ma senza dire come faccia ad esserlo. Si sparano solo certe cifre come specchietto per le allodole. Sperando di fare breccia sulle persone che hanno problemi finanziari e cercano una rapida soluzione con poche centinaia di euro.

In realtà, però, finiranno solo per aggravare la propria situazione. Sommando debiti a debiti.

Inoltre, altro solito canovaccio è quello di usare la parolina magica Bitcoin o Crypto, riferendosi agli asset digitali molto in voga da un paio di anni. Ossi da quando il Bitcoin ha sfiorato i 20mila dollari a fine 2017.

Bitcoin Code sarebbe stato inventato da un certo Stefano Savarese. Cerchiamo di conoscere questo personaggio, per capire se è davvero un genio o solo un truffatore.

Ma funziona davvero o è una truffa?

E’ possibile, invece, con altri strumenti fare ottimi investimenti, stando però ovviamente attenti a scegliere la piattaforma giusta e affidabile per farlo e al fatto che sia estremamente volatile.

Ad esempio facendo trading ed operando col Bitcoin è possibile fare dei profitti a patto di operare con broker regolamentati, per fare un esempio citiamo eToro, una piattaforma molto affidabile per operare col bitcoin.

Etoro è una delle piattaforme di trading storiche che dispone di numerose autorizzazioni e dunque garantisce elevati standard di sicurezza. Bitcoin code invece non è nota, non ha alcuna licenza e dunque è probabile che venga bloccata da Consob e dagli altri enti di regolamentazione.

75% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

Bitcoin Code cos’è

Bitcoin Code si presenta come una sorta di meravigliosa scoperta. Nel video postato sul sito, abbondano le storie di persone che incassano redditi a sei cifre in soli sei mesi.

Bitcoin Code promette di far guadagnare 13mila euro al giorno mediante un algoritmo in grado di generare un lucro elevato attraverso le oscillazioni delle quotazioni del bitcoin sui mercati finanziari. Cifre incredibili, che nessun broker può permettere.

Bitcoin Code si presenta come una sorta di robot automatico, una sorta di agente di borsa artificiale infallibile. Quando in realtà il trading tramite programmi e robot non ha mai dato risultati soddisfacenti.

Le persone eccitate che compaiono nel video non sono altro che attori pagati. Queste persone si fanno i copioni fatti da sé e guadagnano qualche dollaro in cambio di elogi al BitCoin Code.

I volti felici visibili sulla home page sono presumibilmente i veri commenti degli utenti effettivi dell’app. Chi non è abbastanza vigile può facilmente cadere in questa trappola. I loro commenti non riflettono la verità. Il motivo è che i trader vincenti non sono utenti reali. Sono solo foto di persone astutamente prese in prestito da Internet.

Il modo più semplice per testare la genuinità di tali testimonianze è testare le immagini sulla ricerca di immagini di Google mediante Google Immagini. Basta caricare l’immagine e attendere i risultati.

Stefano Savarese chi è

Chi è Stefano Savarese? Ci dispiace deludervi, ma Stefano Savarese non è né un genio né un truffatore. Semplicemente, è un personaggio inventato. Viene presentato come colui che avrebbe sviluppato il software Bitcoin Code per una grande azienda e poi avrebbe deciso di renderlo pubblico. Dotato quindi di grande altruismo.

Stefano Savarese asserisce che il suo programma consenta di diventare milionari in modo ancora più rapida rispetto a Start Up poi diventate popolari come Uber, Facebook e Airbnb.

Si dice che Stefano Savarese sia stato anche intervistato dalla prestigiosa rivista economica Forbes. Cosa che non è vera. Del resto, queste truffe usano sempre lo stesso canovaccio. Presentano sul sito finte interviste ai creatori delle piattaforme Scam da parte di prestigiosi siti e quotidiani.

Il vero banco di prova in queste occasioni diventa il fatto che questi siti siano pubblicati in lingue diverse. Orbene, finisce che a cambiare sia anche il nome del genio di turno. E anche il buon Stefano Savarese non sfugge a questa regola.

Ecco come cambia il nome di Stefano Savarese in base alla lingua diversa del sito:

  • Inglese Steve McKay
  • Spagnolo Sergio Marlón
  • Tedesco Sven Hegel
  • Svedese Stefan Holmquist
  • Norvegese Steffen Madsen

Stefano Savarese si presenta come “ex sviluppatore di software per una grande azienda. Colui che ha creato un programma per effettuare contrattazioni in Bitcoin che ha generato profitti per 18.484.931,77 in soli sei mesi”.

Ovviamente la cifra precisa serve per rendere vero il tutto. Sarebbe pure chiamato dagli addetti ai lavori Mr. 100 milioni di dollari. Un po’ come Million Dollar Man Teddy Biase nel Wrestling.

Gli slogan sul portale usano frasi ad effetti come “Guadagna 1000 euro in 1 ora” o ancora “Guadagna 5246 euro al giorno“.

Stefano Savarese è un genio o un truffatore?

Come detto, nessuna delle due. Semplicemente, non esiste. La sua figura rievoca quella del Mago di Oz, temuto da tutto il villaggio ma poi in realtà è solo un illusionista che si serve di macchinari. Sgamato buffamente dal cagnolini di Dorothy. Oppure, quella di Keyser Söze del film I soliti sospetti. Personaggio anch’esso molto temuto dalla malavita ma che poi alla fine è solo una invenzione.

Stefano Savarese è un personaggio inventato da chi ha messo in piedi la truffa Bitcoin Code. La verità è che non esiste. Restando sempre in tema I soliti sospetti, come dice il grande Kevin Spacey che interpreta Roger “Verbal” Kint: “La beffa più grande che il diavolo abbia mai fatto è stato convincere il mondo che lui non esiste, e come niente… sparisce”.

Qui invece accade il contrario per quanto concerne Savarese, perché lui vuole convincere che esista. Ma si conferma nello scopo: sparire. Coi vostri soldi.

Come fare trading seriamente con eToro

Non possiamo non iniziare ad elencare tra le alternative migliori a Bitcoin Code il brand eToro (clicca qui per visitare il sito), Broker che ormai si appresta a toccare gli undici milioni di utenti iscritti. In quanto propone sempre servizi interessanti.

Tra i servizi offerti da eToro, vale la pena citarne 3 su tutti.

Il primo che ci sentiamo di elencare è il Social trading, mediante il quale gli utenti possono confrontarsi e aiutarsi a vicenda. Quindi come un Forum ma col vantaggio di essere ripulito da personaggi fakes.

Un altro servizio molto apprezzato da eToro è il Copy trading e che qualcuno confonde con il prima descritto Social trading.

Il Copy Trading permette di copiare le attività degli utenti più esperti, chiamati Popular trader. E’ possibile scegliere i migliori grazie alle percentual di trades riusciti rispetto al totale di quelli effettuati presenti sul loro profilo. Oltre al nome utente e ad una foto.

Ultimo servizio che offre eToro è il Copyportfolios, con i quali non si copia un singolo trader ma un intero paniere di asset. Selezionato da algoritmi sofisticati monitorati da tecnici umani.

Tra le commissioni previste da eToro ricordiamo che il Broker “non addebita nessuna commissione di deposito o di trading a parte lo spread”. Addebita $25 per i prelievi, mentre l’importo minimo per il prelievo è $50. Infine, addebita commissioni overnight/weekend per le posizioni CFD.

Per saperne di più su eToro clicca qui e visita il sito ufficiale.

75% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

Come fare trading seriamente con 24option

Un altro Broker che si presenta come una ottima alternativa a Bitcoin Code è 24option. In Italia conosciuto in quanto sponsor della Juventus.

24option si distingue per due servizi: i segnali di trading e gli ebook interattivi.

I primi sono suggerimenti che gli esperti inviano ai trader che ne fanno richiesta su quando conviene investire, inviando generalmente un sms o una mail.

Per ricevere i segnali gratis di 24option clicca qui.

Per quanto concerne gli ebook interattivi, essi differiscono dagli ebook tradizionali in formato digitale pure presenti sulla piattaforma, proprio per il fatto di essere interattivi. Quindi utilizzabili sulla piattaforma in maniera interattiva e non leggibili nel senso classico del termine. Il che rende la formazione più dinamica e coinvolgente.

Per scaricare l’ebook gratuito di 24option vai qui.

Dunque, i modo per guadagnare con il Bitcoin in maniera lecita ci sono. Basta non credere a chi ti offre la Luna ma affidarsi a piattaforme che offrono vari servizi appannaggio dei clienti e che, sebbene non sparino certe cifre, quanto meno gli importi che permettono di guadagnare sono reali.

Inoltre, una volta raggiunta una certa dimestichezza, non è detto che non diventiate realmente dei milionari.

Responsabilità: L'autore dell'articolo pubblicato su webeconomia.it esprime le sue libere opinioni in merito alle analisi in oggetto. Dichiara che tutte le considerazioni fatte all'interno del post e le eventuali altre analisi sugli strumenti finanziari (valute, azioni, criptovalute, materie prime) sono soggettive e non devono essere considerate come incentivi e raccomandazioni di investimento. Le analisi e le quotazioni degli strumenti finanziari sono mostrate al solo scopo di informare e non per incentivare le attività di trading o speculazione sui mercati finanziari. Lo staff di webeconomia.it e gli autori degli articoli non si ritengono dunque responsabili di eventuali perdite di denaro legate ad attività di invstimento. Lo staff del sito e i suoi autori dichiarano di non possedere quote di società, azioni o strumenti di cui si parla all'interno degli articoli. Leggendo i contenuti del sito l'Utente accetta esplicitamente che gli articoli non costituiscono "raccomandazioni di investimento" e che i dati presentati possono essere non accurati e/o incompleti. Tutte le attività legate agli strumenti finanziari e ai mercati come il trading su azioni, forex, materie prime o criptovalute sono rischiose e possono comportare perdita di capitali. L'Utente, quindi, solleva lo staff di webeconomia.it e i suoi autori dalla responsabilità di qualunque perdita o danno subito legato ad attività di investimento che scaturisce dalla consultazione dei dati contenuti nel sito.

LEAVE A REPLY