Stage, le 200 proposte migliori di luglio e agosto 2017

L’Italia è una Repubblica fondata sullo stage. Parafrasando in questo modo la Costituzione si ironizza tristemente sulla situazione lavorativa italiana. Che offre soprattutto stage sulla carta “finalizzati all’assunzione” ma molto spesso fine a se stessi. Nel senso che, una volta terminato il periodo di prova, in genere lungo dai 3 ai 6 mesi, l’esperienza finisce lì.

Le aziende in questo modo hanno continua forza lavoro a basso e quasi azzerato costo, mentre i giovani fanno sì esperienza ma poi sono costretti a cambiare continuamente contesto lavorativo, senza certezze per il futuro.

Naturalmente questa è la critica principale che si fa al sistema degli stage, specie nel nostro Paese. Fermo restando che lo stage resta un importante ingresso al lavoro per i giovani, mentre per le aziende è il periodo per conoscere la nuova risorsa, testarla e comprendere se è il caso di assumerla per periodi più lunghi. Fino al tanto sospirato, e sempre più raro, contratto a tempo indeterminato.

Confidando quindi nella bontà dello stage per ambo le parti, di seguito vi proponiamo oltre 200 stage in contesti lavorativi molto importanti che possono dare ai giovani l’opportunità di formarsi ma al contempo di guadagnare.

Lo stage nel colosso L’Oréeal

Ci crede fortemente nello stage ad esempio Mathilde Beaudouin, direttrice recruiting di L’Oréal Italia. Lo giudica infatti «Fondamentale nel percorso di carriera di un giovane». Secondo la Beaudouin, infatti, oggi come oggi l’organizzazione aziendale è in continuo mutamento e pertanto questo strumento di formazione lavorativa serve proprio per comprendere «come funziona e se interessa un determinato tipo di realtà o di mansione». Non a caso, l’azienda che rappresenta nel nostro Paese, L’Oréal, accoglie un centinaio di stagisti per un periodo di sei mesi. Nell’ultimo annuncio pubblicato sul sito ufficiale, cerca 50 risorse garantendo una retribuzione mensile di 850 euro comprensiva di mensa.

Per quanti non conoscessero L’Oréal, è una multinazionale francese specializzata nei prodotti di cosmetica e bellezza. L’Oréal nasce nel 1907, quasi per caso. Infatti, quell’anno Eugène Schueller, giovane chimico francese originario dell’Alsazia, realizzò una sintesi utile per tingere i capelli, che chiamò Auréole. Due anni dopo, Schueller fondò la Société Française de Teintures Inoffensives pour Cheveux insieme a André Spery, contabile originario di Epernay . Nel 1936 la loro società divenne una SARL (corrispettivo francese della nostra società a responsabilità limitata), per poi diventare tre anni dopo una SA (società anonima), chiamandosi definitivamente L’Oréal. Ad oggi il suo capitale sociale ha una forte presenza pubblica, ripartito tra Liliane Bettencourt (27,5%), l’altrettanto nota Nestlé (26,4%), il Ministero del Tesoro francese (3,9%) e il restante 42,2% di proprietà pubblica.

I suoi rami d’azienda sono: prodotti professionali, per il grande pubblico, di lusso e cosmesi attiva. Vanta altresì partecipazioni date in diverse attività come la chimica semplice, la dermatologia, la salute, la finanza, il design, la pubblicità, il settore assicurativo.

Stage nel colosso tedesco Henkel

Henkel invece offre uno stage in tre posizioni: digital & PR assistant, un business support specialist e un marketing assistant.

La Henkel AG& Co KGaA è un’azienda chimica tedesca, con sede a Düsseldorf e sedi in 125 Paesi; diversi. E’ attiva nei settori home care (prodotti per la casa, come detersivi per il bucato e per i piatti), personal care (prodotti per l’igiene personale come shampoo, dentifricio, tintura per capelli e bagnoschiuma), e Adhesives Sealants & Surface Treatment (vale a dire prodotti come adesivi, sigillanti e per il trattamento di superfici). Henkel fu fondata nel 1876 ad Aquisgrana da Fritz

Henkel, un imprenditore di soli 28 anni appassionato di Scienza, avvalendosi del supporto di altri 2 soci. Il primo prodotto prodotto e messo in commercio fu un detergente universale basato sul silicato. Due anni dopo però preferirono trasferirsi a Düsseldorf, area strategica vicina alla Ruhr, l’area industriale più importante di allora per la Germania.

Il suo nome non vi ha ancora detto niente? Basta dire che Henkel produce i famosi detersivi Dixan, Bio Presto e General, l’ammorbidente Vernel, il prodotto per i capelli Testa Nera e per l’igiene orale Antica Erboristeria. E ancora la colla Pritt, Super Attak e Pattex. Dunque un’azienda rinomata con 150 anni di storia alle spalle. Perché non provare uno stage?

Stage nella multinazionale americana P&G

Tante le opportunità di stage per la multinazionale P&G, acronimo di Procter and Gamble, circa una novantina, che offre una retribuzione di mille euro ma anche un’abitazione per chi non è di Roma. Farsi assumere da P&G non è facile, visto che sul mezzo milione di candidati che ogni anno si propongono per questa multinazionale, solo l’1% riesce a superare tutti gli step di selezione e farsi assumere. E’ anche vero però che questa multinazionale assume in genere il 93% di neo-laureati. Quindi crede molto nei giovani. Perchè non provarci?

P&G fu fondata nel 1835 da due europei emigrati negli Stati Uniti: William Procter, un candelaio inglese, e James Gamble, un saponiere irlandese. Dai loro cognomi deriva dunque il suo nome. Ciò che contraddistingue P&G è la sua strategia di marketing, poiché la multinazionale americana possiede una serie sconfinata di marchi che però gestisce nell’ombra (la strategia del brand management). Se anche P&G vi dice poco o nulla, vi citiamo giusto qualche prodotto molto diffuso nel nostro Paese: detersivi come Mastro Lindo e Dash, l’ammorbidente Lenor o i prodotti per il raffreddore Vicks Sinex.

Una curiosità: il termine Soap Opera, con cui si identificano le serie Tv sull’onda delle Telenovelas latino americane, è stato proprio coniato da Procter and Gamble. Trattasi infatti di una strategia di marketing della società, che consiste nello sponsorizzare e a volte nel produrre dopo gli anni trenta spettacoli radiofonici. Su tutte, la più nota è senza dubbio Sentieri, partita nel lontano 1937 e conclusasi con oltre 15mila puntate.

Procter and Gamble ha incassato anche diverse accuse e critiche. Come quella di frode fiscale in Argentina, di distruggere l’habitat di tigri ed orango in Indonesia e addirittura di Satanismo (accusa per la quale è stata però risarcita). Inoltre, il famoso documentarista americano Michael Moore in The Big One, ha parlato dei metodi adoperati dalla Procter & Gamble per ridurre il personale.

Stage nello studio legale inglese Clifford Chance

Opportunità anche per chi vuole intraprendere un’attività di avvocato avendo la laurea in giurisprudenza. Il rinomato studio legale Clifford Chance il 28 settembre avvierà un Open day mediante il quale selezionerà 25 giovani, che potranno svolgere presso il prestigioso studio legale uno stage di tre mesi con una retribuzione che oscilla tra i 500 e gli 800 euro. Per candidarsi, occorre andare entro il 25 agosto sul sito ufficiale dello studio legale Clifford Chance.

Per quanti non la conoscessero, Clifford Chance è una società di studi legali di origine inglese fondata nel 1987 con sede principale a Londra. Dislocato in tutto il mondo – ottanta uffici in 40 Paesi diversi – questo studio legale vanta oltre 3.800 dipendenti, di cui tremila avvocati e un fatturato di circa tre miliardi di euro.

Tirocinio nel colosso delle assicurazioni americano Marsh

Opportunità di prestigiosi tirocini anche per quanti vogliono diventare broker nel campo dell’assicurazione o consulenti sui rischi. Il colosso in questi settori Marsh, offre l’opportunità di svolgere sessanta tirocini per neolaureati ma anche laureandi. In genere, gli stagisti vengono assunti quasi tutti con una retribuzione mensile di ottocento euro. Complice anche il tipo di lavoro basato molto sulle proprie capacità di acquisire clienti, che riduce al minimo i costi e rischi aziendali. Per potersi candidare allo stage scrivere all’indirizzo mail della sezione risorse umane della sede di Marsh in Italia: hr.marshitaly@marsh.com.

Nome completo Marsh & McLennan Companies, Inc. ha la propria sede centrale a New York e si occupa di attività di brokeraggio assicurativo, gestione dei rischi, servizi di riassicurazione, gestione del talento, consulenza in materia di investimenti e consulenza in materia di gestione. Fondata nel 1903, nel 2012 è stata piazzata da Bloomberg 29ma nella Top 50 delle aziende di Business più influenti. E’ però passata anche tristemente alla storia con l’attentato alle Torri gemelle dell’11 settembre 2001, in quanto la società aveva la propria sede al World Trade Center, dai piani 93 a 100. Quando il volo American Airlines Flight 11 si è schiantato sull’edificio, tutti i suoi dipendenti sono morti a causa dell’impatto. Le vittime totali sono state 295 dipendenti e 63 clienti. Solo la società Cantor Fitzgerald ha avuto perdite peggiori.

LEAVE A REPLY