SPAC: cosa sono e come funzionano, guida per investire [2021]

Come investire nelle SPAC? Conviene investire nelle SPAC?

Spesso si legge sui quotidiani economici che è stata fondata una SPAC. Ma di cosa si tratta davvero? Di sicuro di uno strumento per investire e in America si parla addirittura di evasione.

Ovviamente parleremo anche di alternative alle SPAC quali possono essere ad esempio i contratti per differenza CFD con cui fare trading online che sono comunque un prodotto non esente da rischi.

Prima di approfondire la questione vi consigliamo di valutare alcune piattaforme, come ad esempio eToro che è una delle migliori piattaforme regolamentate per investire.

Vediamo meglio cosa significa SPAC (Special Purpose Acquisition Company), come funzionano ed altri aspetti interessanti.

SPAC definizione

Cosa significa SPAC? Sono due, in particolare, le definizioni che meglio rendono l’idea su questo istituto.

La prima è stata data da Fumagalli diversi anni fa ormai, il quale le ha definite:

società che raccolgono risorse finanziarie tramite IPO al fine di integrarsi successivamente con una società operativa e portarla così direttamente in quotazione su un mercato azionario”

definizione che sottolinea come questo strumento dia occasione ad una target non quotato di svilupparsi in tempi veloci accedendo nell’immediato al mercato azionario. Generando quindi un surplus per tutti i partecipanti all’operazione.

Mentre Borsa Italiana le definisce:

veicoli di investimento, contenenti esclusivamente liquidità, a limitato profilo di rischio, con vincolo temporale ben definito e potenzialità di guadagno rilevanti”

qui si sottolineano invece le caratteristiche operative della SPAC: limitato profilo di rischio da un lato e grandi potenzialità di guadagno dall’altro.

Vedremo poi quali sono le migliori alternative per investire in Borsa con metodi alternativi.

Migliori piattaforme per investire

Ecco alcuni broker con cui investire online:

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGI 
Copy trading, CFD azioni
*67% dei trader perde soldi
Copy PortfolioISCRIVITI
CFD su azioni, demo gratisServizi di intelligenza artificialeISCRIVITI
Corso trading gratis, CFD azioniSocial tradingISCRIVITI
Bonus 25€Conti Zero spread!ISCRIVITI
Servizio CFD su azioni e indiciConto demo illimitatoISCRIVITI
Trade.com
Forex, azioni, criptovaluteWebinar ed ebookISCRIVITI
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 67-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.

Come funziona una SPAC

Vediamo come nasce una SPAC.

SPAC: come investire e funzionamento

Incontro tra promotori

La prima fase vede un raduno di promotori, i quali devono avere dei requisiti specifici richiesti dalla normativa di riferimento. Solitamente, si tratta di top managers o esperti di alta finanza che andranno a realizzare il futuro management della nascente SPAC.

Questo primo passaggio è fondamentale, giacché dalla loro bravura ed esperienza che dipenderanno le sorti della nascente SPAC. Soprattutto, la sua credibilità futura.

I promotori si accollano anche tutti gli oneri economici iniziali per lanciare il progetto.

Raccolta fondi

Nella seconda fase si dà vita ad una IPO, mediante units da sottoscrivere. Il capitale raccolto sarà successivamente depositato presso una fiduciaria, che garantisca agli investitori che i capitali immessi finiscano realmente nel progetto presentato.

Gli investitori sottoscrivono il capitale a condizioni vantaggiose, attendendo di conoscere la società target scelta, senza accollarsi alcun tipo di rischio.

Infatti, le units danno anche immediato diritto di recesso. Quindi i finanziatori possono scegliere se defilarsi dal progetto se non li convince con estrema facilità. E ciò li protegge da eventuali frodi. Non solo, dà anche loro facoltà di rientrare in possesso degli interessi maturati durante il deposito presso la banca fiduciaria.

Ricerca società target

Definito il progetto e raccolti i capitali, si passa alla terza fase, molto delicata, poiché occorre selezionare la società giusta per far fruttare l’investimento.

La ricerca dura mediamente tra un anno e mezzo e 2 anni, e generalmente la scelta ricade su società di medie dimensioni ma con una attività operativa strategica per il settore di riferimento. E, soprattutto, grandi potenzialità di crescita. Possibilmente finalizzata alla quotazione in borsa.

Una volta conclusa la ricerca, parte una contrattazione con la società target, fino a stilare un accordo di massima iniziale da presentare agli investitori

Presentazione della società target individuata agli investitori

Ora si presenta agli investitori la scelta effettuata e tutti i dettagli dell’accordo: la cosiddetta business combination.

Ovviamente, quanto più il report è convincente, più i finanziatori saranno spinti a votarlo. Anche perché, qualora votassero contro, rientrerebbero in possesso del capitale più gli interessi maturati.

Per essere approvata, la business combination dovrebbe ottenere il 50+1. Se così fosse, avviene la fusione tra le due società e con i fondi raccolti si liquidano i finanziatori che non sono d’accordo.

Per approfondimenti: Investimenti redditizi, ecco da dove partire.

Vantaggi e svantaggi delle SPAC

Dal funzionamento della SPAC abbiamo anche capito quali sono i vantaggi e gli svantaggi di puntare sulle SPAC.

Sicuramente si mostrano uno strumento interessante poiché per chi li promuove i costi principali sono costituiti dalla realizzazione dell’IPO. Mentre per gli investitori si tratta di un investimento a bassissimo rischio, visto che, qualora il progetto non li aggradi, possono uscirne facilmente rientrando in totale possesso del capitale investito. Con in più pure gli interessi maturati.

Nel caso in cui, invece, il progetto sia valido, si potrebbe beneficiare di un investimento davvero remunerativo.

Certo, non mancano gli svantaggi, come in tutte le cose. Infatti, occorre sperare che il management nato sia davvero valido, e chi intraprende questa strada deve anche selezionare bene i compagni di viaggio.

Riguardo la crescita numerica delle SPAC è strettamente collegata alle potenziali società target. Pertanto, dipende dal numero effettivo di piccole e medie imprese ad alto potenziale che ci sono in circolazione. Una SPAC, per usare una metafora del mondo delle corse equine, deve puntare su un cavallo ancora giovanissimo ed inesperto di grandi corse. Che però può diventare il nuovo Varenne (sperando che non faccia la fine del cavallo decapitato ne Il padrino).

Non a caso, per le SPAC si pesca spesso e volentieri nella Silicon Valley, dove da decenni (soprattutto dagli anni ‘80 dietro la svolta Reagan) nascono promettenti startup e PMI innovative.

A conferma di ciò il fatto che nel corso del funesto 2020, sono state più di 250 le SPAC nate in America, con un volume di affari di circa 35 miliardi di dollari.

In Italia invece siamo ben lungi da questi numeri, visto che le SPAC nate nel 2020 sono state solo 29 con 3.8 miliardi di euro investiti.

Comunque, già il fatto che ce ne siano state, è importante. Inutile fare confronti con l’America.

SPAC: storia

Queste invece le origini delle SPAC.

E’ uno strumento nato in America nel 1992, come evoluzione della Blank Check Company. Quest’ultimo era un veicolo societario utilizzato però per scopi effimeri: ingannare il mercato, mediante la quotazione di società senza alcun valore.

Con il Rule 419 si è deciso di stoppare l’utilizzo fraudolento di questo strumento, dando quindi vita alle SPAC.

In Europa è arrivata nel 2005 e in Italia ancora più tardi, ossia sei anni dopo. Il primo caso è stata la SPAC “Made in Italy1” che nel 2012 ha chiuso un accordo con SeSa Spa, leader nell’information technology.

Nel nostro Paese viene regolamentato dai seguenti strumenti:

  • D.L. 24 febbraio 1998 n. 58, Testo Unico in materia di Intermediazione Finanziaria (TUF)
  • Regolamento dei Mercati Organizzati e Gestiti da Borsa Italiana SPA
  • AIM Italia (mercato non regolamentato)

Investire in una SPAC con le piattaforme

Come investire nelle SPAC? E’ possibile investire nelle SPAC anche in modo indiretto, col trading CFD. Ecco i principali broker per farlo.

Investire con eToro

Il broker eToro offre tante società quotate in borsa, quindi sta inserendo anche sempre più SPAC nelle proprie scelte.

Ecco le 5 caratteristiche basilari del broker:

  • Tre licenze per operare
  • Servizio di copy trading per copiare cosa fanno i trader migliori
  • Interagire con gli altri trader iscritti come si fanno normalmente sui social network
  • Commissioni e spread competitivi
  • Conto demo da 100mila euro virtuali

Per iniziare a investire con eToro clicca qui.

67% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

Investire con Plus500

Se segui la serie A di calcio, avrai forse visto che Plus500 è sponsor dell’Atalanta. In realtà, dal 2015 lo è anche dell’Atletico Madrid.

Ecco le sue caratteristiche principali:

  • Due licenze per operare
  • alert via mail che avvisa quando parte il trend
  • live chat integrata al sito per contattare l’assistenza clienti subito
  • Commissioni e spread competitivi
  • Conto demo da 40mila euro virtuali che si ricarica quando scende sotto i 200

Per iniziare a investire con i CFD di Plus500 visita questa pagina.

72% dei conti al dettaglio CFD perde denaro. Prima di fare trading dovresti cercare di capire come funzionano i CFD ed i rischi di perdita di denaro che comportano.

Investire con Capital.com

Le caratteristiche principali di Capital.com per investire nelle SPAC sono:

  • Tre licenze per operare
  • App Investmate con tanti servizi aggiuntivi rispetto alla versione web-based
  • Intelligenza artificiale per aiutare i trader nelle scelte
  • Commissioni e spread competitivi
  • Conto demo da 100mila euro virtuali

Per iniziare a investire con Capital.com clicca qui e iscriviti gratis.

67.7% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

Investire con OBRinvest

Vediamo infine il broker OBRinvest per investire nelle SPAC:

• Due licenze per operare

• eBook, webinar e glossario per formarsi

• Segnali di trading di Trading central

• Commissioni e spread competitivi

• Conto demo da 100mila euro virtuali

Puoi iniziare a fare trading con OBRinvest cliccando qui.

78,15% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

SPAC: terminologia

Vediamo i termini principali della SPAC:

  • SPAC: acronimo di Special Purpose Acquisition Company
  • Blank check companies: veicolo di investimento contenente esclusivamente cassa
  • business combination: obiettivo di raccogliere capitale per indirizzarli verso operazioni di fusione e/o acquisizione di aziende

Migliori SPAC del 2021

  1. Zynga Inc. (ZNGA): nato da un accordo tra Mark Pincus e il fondatore di LinkedIn Reid Hoffman nel 2002, che hanno collaborato a diversi accordi, tra cui guidare il seed round in Friendster ed essere i primi investitori in Facebook Inc (NASDAQ: FB).
  2. Burgundy Technology Acquisition Corporation (BTAQ) si rivolge ai mercati della tecnologia e del software aziendale. La SPAC è guidata da Leo Apotheker, l’ex CEO di HP Inc (NYSE: HPQ) e SAP SE (NYSE: LINFA).
  3. Social Capital Hedosophia Holdings Corp. VI (IPOF) è la sesta SPAC di una lunga serie di Chamath Palihapitiya. Ognuno di tre nuovissimi SPAC da Palihapitiya ha lo stesso team di gestione con un membro aggiunto per ogni squadra.
  4. Ajax I (NYSE: AJAX) ha un team di gestione all-star guidato da ex amministratori delegati e fondatori di aziende note. Il team include la fondatrice di 23andMe Anne Wojcicki, il fondatore di Instagram Kevin Systrom, Square Inc (NYSE: SQ) fondatore Jim McKelvey e Chipotle Mexican Grill Inc (NYSE: CMG) fondatore Steve Ellis. La SPAC è guidata anche da Daniel Och e Glenn Fuhrman, che hanno entrambi lavorato presso Goldman Sachs (NYSE: GS) e hanno esperienza con investimenti privati in Coinbase, Github, Instacart, Robinhood, Stripe e Wish.
  5. Northern Genesis Acquisition Corp. (NGA) è in attesa di fondersi con Lion Electric, specializzata nel mercato dei veicoli elettrici per autobus e furgoni. L’azienda ha capacità produttive attuali di 2,500 unità all’anno.

SPAC: le domande frequenti

Cos’è una SPAC?

Acronimo di Special Purpose Acquisition Company, si tratta di società nate con l’intento di fondersi con società medio-piccole dall’alto potenziale, al fine di farne una grande realtà da lanciare in Borsa ad esempio per azioni estere.

Conviene investire in una SPAC?

Il vantaggio è che è possibile defilarsi dal progetto avendo indietro il capitale investito inizialmente, più gli interessi maturati. Va da sé che occorre sperare nella sua bontà nel futuro, quindi nella capacità del management di trovare la giusta società target.

Su quali broker si può investire sulle SPAC?

Puoi farlo tramite il trading CFD su broker come eToro e OBRinvest.

SPAC come investire

Conclusioni

Le SPAC sono nate nel 1998 negli Usa con lo scopo di regolamentare i tentativi fino ad allora fraudolenti di raccogliere fondi praticamente sulla menzogna. In Italia sono stati introdotti nel 2003 e stanno aumentando sempre di più.

Le SPAC prevedono la creazione di un progetto di acquisizione di una piccola o media società dai grandi margini di crescita, stilato da persone con esperienze in ambito manageriale e finanziario. Quindi, lanciano una raccolta fondi.

Si passa poi alla votazione e se si è contrari al progetto, si ottengono i soldi indietro più gli interessi maturati.

I migliori broker per investire online in alternativa alle SPAC sono: