Solana, breve crollo prezzo per down rete dopo incredibile rally

La criptovaluta Solana (CRYPTO:SOL) ha registrato vendite significative martedì 14 settembre a causa di un’interruzione della rete, ma si sta riprendendo nel trading di mercoledì. Il prezzo per token SOL è aumentato di circa il 6% a partire dalle 17:45 (ora americana).

La rete blockchain di Solana è andata offline martedì a causa dell’elevato volume di transazioni, ma il team è riuscito a sistemare le cose in tempi relativamente brevi e il prezzo del suo token crittografico si è successivamente ripreso.

Sembra anche che gli investitori stiano ignorando alcune potenziali modifiche fiscali e normative che potrebbero avere un impatto sul più ampio spazio crittografico.

Se ti interessa fare trading in modo sicuro puoi utilizzare le piattaforme regolamentate come ad esempio quella del broker eToro.

  1. Registrati su eToro
  2. Fai pratica con il conto demo
  3. Deposita denaro sul tuo account
  4. Prova il copy trading

Perché prezzo SOLANA è in rialzo

Le principali criptovalute sono state sottoposte a pressioni sui prezzi all’inizio della settimana quando i democratici alla Camera dei rappresentanti hanno proposto modifiche fiscali che avrebbero fatto sì che l’IRS considerasse i token crittografici come titoli piuttosto che come proprietà.

Ciò significherebbe che le criptovalute sarebbero soggette a regole di wash-sale, colmando una scappatoia che consente ai trader di impegnarsi in transazioni a breve termine pur trattando le vendite in perdita come eventi deducibili dalle tasse.

Questo è stato seguito dai commenti del presidente della SEC Gary Gensler in un’audizione al Senato martedì, indicando che le stablecoin e i servizi di prestito e staking di criptovalute potrebbero presto rientrare nella competenza dell’organismo di regolamentazione.

Sulla scia di nuove preoccupazioni normative, l’interruzione della rete di martedì ha aggiunto un altro significativo catalizzatore negativo e il prezzo per token di SOL è sceso di circa il 7% durante la giornata. Tuttavia, il team di sviluppo ha riportato la rete online dopo circa 17 ore e gli investitori sembrano ritenere che l’attuale serie di potenziali modifiche fiscali e normative abbia un impatto relativamente minore sullo spazio crittografico.

Ecco la quotazione attuale di Solana:

La rete blockchain di Solana ha visto un’adozione in rapida crescita per progetti, incluso lo sviluppo di token non fungibili (NFT) e iniziative di finanza decentralizzata, comprese le piattaforme di trading. L’incredibile crescita dei prezzi per il token SOL lo ha reso la settima valuta crittografica più grande per capitalizzazione di mercato e ora ha una capitalizzazione di mercato di circa 46,7 miliardi di dollari.

La continua adozione di Solana potrebbe aiutare a far salire il token, ma gli investitori dovrebbero anche prendere in considerazione l’incredibile recente corsa di SOL e capire che è sicuramente un gioco ad alto rischio, anche se potrebbe esserci ancora un grande rialzo sul tavolo.

Colosso dei multi-sala AMC accetterà pagamenti in 4 criptovalute

Mercoledì AMC ha ampliato la gamma di criptovalute che presto prevede di accettare per gli acquisti di biglietti del cinema e concessioni.

Nel suo rapporto sugli utili del secondo trimestre di agosto, AMC Entertainment Holdings Inc. AMC, la più grande catena di cinema americana, ha annunciato che accetterà bitcoin per biglietti online e acquisti di concessioni prima della fine di questo anno. In un tweet mercoledì, l’amministratore delegato di AMC Adam Aron ha dichiarato che saranno accettati anche Ethereum, Litecoin e Bitcoin Cash.

Durante il report sugli utili di agosto, Aron ha affermato che AMC accetterà anche pagamenti tramite Apple pay di Apple Inc. e Google Pay di Google entro la fine dell’anno.

Un numero crescente di aziende accetta bitcoin e altre criptovalute come pagamento, tra cui PayPal Holdings Inc. PYPL, e Square Inc. SQ.

All’inizio di quest’anno, Tesla Inc. TSLA, ha fatto colpo dopo aver annunciato che avrebbe accettato bitcoin per i pagamenti, quindi ha interrotto quei piani a maggio dopo che il CEO Elon Musk ha sollevato preoccupazioni sugli effetti del mining di criptovalute sull’utilizzo globale dell’energia.

Le azioni AMC sono aumentate di un sorprendente 2,100% da inizio anno, grazie alla frenesia dei meme-stock all’inizio di quest’anno, sebbene siano crollate del 15% negli ultimi tre mesi.

La notizia dovrebbe portare ad un rialzo delle azioni AMC e dei prezzi delle 4 criptovalute coinvolte.

Criptovalute, cresce interesse tra i baby boomers

L’exchange di criptovalute australiano BTC Markets ha osservato un aumento significativo dei clienti più anziani che utilizzano la sua piattaforma nell’ultimo anno finanziario.

Gli australiani più anziani considerano le risorse crittografiche come investimenti praticabili in base ai dati forniti da uno degli scambi più antichi e più grandi del paese.

Nel suo rapporto annuale per gli investitori, BTC Markets, iniziato nel 2013, ha riportato un aumento del 15% del numero di investitori oltre i 65 anni. Inoltre, sono anche il gruppo che effettua i maggiori depositi.

I baby boomer, che sono classificati come nati tra il 1946 e il 1964, rappresentano ora il 5% della base clienti stimata di 325.000 della piattaforma.

Il CEO di BTC Markets Caroline Bowler ha proclamato che “i giovani trader di sesso maschile hanno rinunciato al loro monopolio sulle criptovalute”, poiché la cifra di crescita del boom è stata la seconda più alta dopo la fascia di età dai 18 ai 24 anni.

Più di un quarto dei clienti dello scambio sono investitori di età superiore ai 44 anni e hanno più soldi da investire. La piattaforma ha riferito che la fascia demografica over 65 ha avuto il deposito iniziale medio più alto di $ 3,200 e una dimensione media del portafoglio di criptovalute di $ 3,700.

Bowler ha aggiunto che i bassi tassi di interesse sono un fattore chiave dietro i boom che cercano investimenti alternativi come le criptovalute, prima di aggiungere:

Questi Baby Boomer sono spesso in un momento della loro vita in cui hanno accumulato ricchezze e risorse significative e hanno molti anni di esperienza negli investimenti nei mercati finanziari. Non sono preoccupati di destinare una piccola percentuale dei loro portafogli alle criptovalute”.

I trader più giovani nella categoria della generazione Z di età compresa tra 18 e 24 anni avevano depositi e portafogli iniziali molto più piccoli, circa un quarto delle loro controparti senior.

Lo scambio ha intervistato 1.800 clienti per accertare le loro motivazioni per investire in criptovalute. Ha scoperto che il 34% degli intervistati cercava il pensionamento anticipato, il 28% la diversificazione del portafoglio e il 23% la paura di perdere (FOMO).

Parlando con Bloomberg Crypto il 15 settembre, Bowler ha affermato che l’azienda ha esaminato il modello di Singapore di abbracciare la comunità e le sfide normative per l’industria delle criptovalute.

Ha detto che il 28% degli australiani ha affermato che una delle maggiori sfide che devono affrontare è la mancanza di regolamentazione a livello locale. Ciò ha un effetto a catena poiché i consulenti finanziari non sono autorizzati a fornire consulenza sull’investimento in criptovalute, il che aiuterebbe gli investitori a mitigare il rischio.

Solana: conclusioni

Ovviamente continueremo ad occuparci di tutti gli aggiornamenti sulla questione Solana.

Se volete fare trading sulle principali criptovalute vi consigliamo il broker eToro che consente anche di copiare dai migliori investitori.

Apri subito il tuo account demo su eToro cliccando qui.
67% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro