Sky Italia: oggi l’incontro con i sindacati

Nella giornata odierna si terrà l’incontro tra i sindacati Cgil, Cisl e Uil e l’Amministratore Delegato di Sky Italia, Andrea Zappia, per discutere il piano che prevede un taglio di 200 esuberi e il trasferimento di 300 dipendenti dalla sede di Roma a quella di Milano.

Il piano anticrisi di Zappia

La ristrutturazione messa in atto dell’AD, Andrea Zappia, prevede per la sede di Roma un ridimensionamento dei settori Facility, Finance e Management, con un taglio di 120 esuberi, mentre nella sede di Milano verranno riviste le aree Controllo Qualità e Finance, per un ammontare di 80 esuberi, inoltre, 300 dipendenti della sede romana verranno trasferiti in quella ambrosiana.

Nel piano è incluso anche il trasferimento dei giornalisti di Sky Tg 24, ad eccezion fatta per la redazione del Centro Sud e politica, inoltre lascerà la sede della Capitale anche il settore commerciale e dell’Information Technology. Nella sede milanese di Sky arriveranno anche i dieci dipendenti nella Control Room di Cagliari.

Le motivazioni di Sky Italia

Le motivazioni che hanno spinto Zappia a modificare la struttura di Sky Italia, sono legate alla necessità di rispondere alla concorrenza sempre più pressante e prestante. In primo luogo l’operazione Mediaset-Vivendi che potrebbe rendere più competitivo il pacchetto Premium, in secondo luogo Sky dovrà trovare una soluzione in grado di rispondere le offerte a pagamento low-cost di Netflix e della recente Amazon.

LEAVE A REPLY