Sicurezza WhatsApp: la comunicazione diventa crittografata

Maggiore protezione e privacy per il miliardo di utenti di WhatsApp grazie alla messaggistica crittografata.

Ormai divenuta la forma di comunicazione più utilizzata in tutto il mondo, si rafforza la sicurezza WhatsApp; tutti i messaggi e le chiamate vocali che passeranno sulla sua piattaforma verranno automaticamente criptati.

Privacy e sicurezza assicurata per un miliardo di utenti che oggi utilizzano questa app per divertirsi, lavorare e comunicare con persone in tutto il mondo.

sicurezza WhatsApp
sicurezza WhatsApp

SicurezzaWhatsApp: in cosa consiste la nuova protezione

Grazie all’attivazione di un sistema crittografato, quando viene inviato un messaggio tramite WhatsApp, l’unica persona (o gruppo) che può leggerlo è quella a cui è stato inviato.

Banditi, dunque, cybercriminali, hacker e regimi oppressivi e massima privacy per tutte le comunicazioni, che ora consentono di dialogare a distanza come se lo si stesse facendo faccia a faccia.

 

Sicurezza WhatsApp: ufficialmente attivata la crittografia end–to–end

Il team ideatore di tale applicazione, in collaborazione con Open Whisper System, ha concluso il lungo processo per portare la crittografia end-to-end su messaggi, note, chiamate, video, file, foto e chat di gruppo.

Un WhatsApp criptato, dunque, in grado di proteggere ulteriormente i suoi utilizzatori, rendendo ogni loro forma di comunicazione ancora più sicura.

Il processo di crittografia della messaggistica in questione era già partito nel novembre 2014 e dopo meno di due anni si è finalmente riusciti a completarlo, complice la necessità di tutelare la privacy degli utenti a prescindere da quale possa essere l’entità che tenta di appropriarsi dei contenuti.

Decisione resasi necessaria alla luce del recente caso che ha coinvolto Apple ed FBI; a quest’ultima, infatti, è stato negato l’accesso ad un dispositivo mobile (iphone) proprio per tutelare la segretezza dei dati degli utenti.

Sicurezza WhatsApp: cosa cambia oggi

La nuova versione dell’app può essere scaricata gratuitamente su qualunque sistema operativo, vale a dire Android, Ios, Windows Phone ed altri e la novità consiste nel ricevere una notifica quando all’interno della chat le conversazioni utilizzeranno la crittografia end-to-end.

Per abilitare al 100% la sicurezza della procedura, inoltre, è necessario scansionare un Codice QR che serve a certificare la vicinanza e conoscenza fra due persone.

Ogni utente, dunque, vedrà un messaggio del tipo “i messaggi che invii in questa chat ora sono protetti con la crittografia end-to-end e terze parti non possono leggerli”; lo stesso vale per le chiamate e le conversazioni di gruppo.

Chi invia messaggi o chiama altri utenti che ancora non hanno aggiornato WhatsApp, sarà comunque avvisato della mancata crittografia end-to-end.

La messaggistica crittografata, quindi, prevede che ogni messaggio sia protetto da un lucchetto ed in grado di essere letto soltanto dal mittente e dal destinatario.

A disposizione degli utenti, inoltre, è stato messo a disposizione uno specifico documento, per comprendere meglio anche gli aspetti tecnici di tale sistema di sicurezza.

Naturalmente, gli studi per implementare ulteriormente la sicurezza dell’applicazione più famosa al mondo non si fermano qui ed in futuro c’è da aspettarsi ancora qualche bella novità.