Segnali forex: cosa sono e come funzionano

Cosa sono i segnali Forex? Come funzionano i segnali Forex? A cosa servono i segnali Forex? Il Forex è il mercato basato sui cambi valutari, nato nel 1971 per rispondere ad una domanda crescente in questo settore. Nel tempo, è diventato il mercato più grande al mondo, dove operano grossi attori finanziari come multinazionali, governi ed istituzioni. Mentre i singoli trader rappresentano un segmento ridotto e possono accedervi solo tramite intermediari (banche o Broker).

Il cambio valutario maggiormente oggetto di trading sul Forex è il cambio EUR/USD, sebbene la valuta americana sia presente in altri cambi. Rappresentando la valuta più tradata. Per investire nel Forex sono molto importanti i segnali di trading. Di seguito vediamo meglio in cosa consistono e come funzionano.

Segnali di trading, cosa sono e come funzionano

Cosa sono i segnali di trading? Possono essere definiti come consigli o indicazioni su possibili investimenti da fare su mercati specifici. I segnali di trading sono realizzati da esperti che analizzano i movimenti del mercato e impacchettano una serie di informazioni da inviare ai clienti che si iscrivono al servizio. Il trader può così vedere facilitato il proprio lavoro. I segnali di trading possono essere gratuiti o a pagamento, e non è detto che i secondi siano sempre migliori dei primi. Talvolta, quelli gratuiti sono forniti dagli stessi Broker che li includono nei propri servizi. Altre volte, segnali pagati profumatamente poi si rivelano fallaci. Il consiglio è di utilizzare i segnali di trading offerti dal nostro Broker stesso, in genere gratuiti. Anziché affidarsi a società esterne, costose e magari pure venditrici di fumo.

Alcune piattaforme permettono di importare in batch i segnali ricevuti utilizzando un formato di condivisione. Di solito però si ricevono via mail o via sms.

Segnali di trading come funzionano

Come funzionano i segnali di trading? In genere consistono nell’invio al trader di:

  • informazioni sui migliori mercati della giornata
  • potenziali trend di investimento
  • la direzione che sta prendendo il mercato (nel caso di opzioni binarie)

Non è detto che il trader debba per forza mettere in pratica quanto gli viene suggerito dai segnali di trading. Possiamo farlo in totale autonomia, o magari un sistema misto, dove abbiniamo il nostro intuito ai suggerimenti. La scelta dipenderà dalla nostra esperienza. Se abbiamo raggiunto un ottimo livello, allora potremmo anche azzardare scelte in proprio. Se siamo a metà strada, allora meglio un sistema misto. Se invece siamo alle prime armi, meglio allora ascoltare i segnali di trading. Ci renderemo conto via via quando dobbiamo ascoltarli e quando no. L’esperienza insegna sempre.

Quando usare i segnali di trading Forex? In genere, i consigli valgono per la mattinata o per l’ora successivo all’invio. Del resto, nel mercato forex le cose mutano velocemente e quindi si devono usare i segnali il più in fretta possibile a meno che non siano consigli che valgono per l’intera giornata.

Con l’avvento degli smartphone e delle app, sempre più fornitori di segnali di trading fanno scaricare app per inviarle. Non mancano poi software che automatizzano il processo.

Segnali di trading vantaggi

Quali sono i vantaggi di utilizzare i segnali di trading Forex? Essi offrono molti vantaggi rivoluzionando del tutto l’esperienza di trading dell’utente. Permettendo così pure a chi non ha esperienza nel settore di cominciare a fare operazioni seriamente sui mercati. I segnali di trading Forex sono generalmente destinati quasi sempre all’utente medio perchè i più esperti decidono da soli.

Per guadagnare con i segnali di trading Forex occorre selezionare servizi di qualità e seguire i trader di successo, cercando di ridurre al minimo così i rischi. Il trading online, del resto, è una attività non facile da gestire e anche i più esperti possono incontrare difficoltà. Occorre insomma essere disposti ad accettare le perdite. Perché quelle vanno sempre messe in conto. Nessuno ha la palla di vetro e può dirci come andranno le cose.

Segnali di trading svantaggi

Quali sono gli svantaggi di utilizzare segnali di trading? Che non ci azzecchino. Come detto, non esistono Guru infallibili. Il rischio può essere ridotto al minimo attraverso una serie di accortezze: la formazione, la pratica tramite il Conto demo, i consigli appunto di segnali di trading. La formazione in genere viene offerta dagli stessi Broker, se sono broker con la B maiuscola. I quali dovrebbero mettere a disposizione dei propri trader registrati, ebook scaricabili, webinar (seminari online) e magari organizzare corsi annuali dal vivo nelle principali città italiane. Per quanto riguarda il Conto demo, invece, esso serve per fare pratica senza rischiare i propri soldi reali. Il Conto è appunto fatto di soldi virtuali, quindi non subirete perdite ed è pensato proprio per farvi spratichire. L’importante è non prenderlo come un gioco, ma metterci tutta la propria emotività, come se si stesse facendo trading vero. Altrimenti, rischierete di non imparare nulla e ve ne accorgerete amaramente quando passerete a fare sul serio.

Comunque, molto dipende anche dalla nostra propensione al rischio. Ci sono vari tipi di trader: scalper o trader intraday abituati a rischiare tantissimo. O quelli che svolgono piccole operazioni con guadagni piccolissimi ma costanti. Non esiste dunque una strategia univoca e giusta, si tratta di approcci e stili diversi tra loro.

Diventa molto importante quello che in gergo viene definito il Money management. Ossia, la gestione ottimale del proprio portafoglio, la quale suggerisce che non è possibile impegnare più del 2% del proprio capitale in ogni operazione che vene fatta tramite i segnali di trading Forex.

Come scegliere segnali di trading

Come scegliere i segnali di trading? Dato che il trading interessa sempre più persone, sono proliferate non solo le truffe, ma anche quanti offrono segnali di trading. Magari pure in buona fede. Il consiglio è di fare una ricerca su google e verificare di come si parla di quello specifico fornitore di servizi prima di sottoscrivere un abbonamento o applicare consigli alla cieca. Verificare dunque se i segnali proposti siano veramente affidabili anche perchè in ballo ci sono i nostri soldi. Troveremo sicuramente recensioni e opinioni che ci aiuteranno nella giusta scelta. Facciamo però attenzione anche a quelle recensioni fasulle, scritte a tavolino da chi vuole spingerci a iscriverci a questo o quel sito per un proprio tornaconto personale. Magari è affiliato a quella piattaforma truffaldina e ci guadagna se ci iscriviamo.

Noi consigliamo sempre di registrarvi su broker autorizzati dalla Consob, l’autorità italiana preposta al controllo sui mercati finanziari, che forniscano il servizio di segnali di trading in proprio e gratuitamente. I Broker che consigliamo sono:

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGI 
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 74-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.
24optionSpread bassi, CFDRendimenti elevatiPROVA >>
Markets.comTrading CFD, tanti strumentiConto demoPROVA >>
plus500Servizio CFDDemoPROVA >>
eToro social tradingSocial trading, copy tradingCopy fundsPROVA >>
Xm.comBonus 25€Conti Zero spread!PROVA >>
AvaTradeForex, azioni, criptovaluteWebinar ed ebookPROVA >>

Ricapitolando, ecco tre consigli per scegliere al meglio i fornitori di segnali di trading:

  • Cercare i trader che offrono questi servizi verificando i risultati che hanno ottenuto in passato, le loro performance ed i mercati di riferimento. Diffidare da quei fornitori di servizi che fanno troppa pubblicità o vogliono convincervi per forza. Vuol dire che cercano clienti a tutti i costi.
  • Diversificare i fornitori di segnali cercando di non affidarsi ad un unico provider. Ci sono moltissimi trader in giro quindi meglio affidarsi a più fonti per poi confrontarle.
  • Analizzare i rischi e gestire al meglio il proprio capitale ricordando di non impegnare troppi soldi nelle operazioni che provengono da un segnale di trading.

Il Broker presso cui ci siamo iscritti, ha tutto l’interesse affinché noi guadagniamo, in quanto lui ci guadagna tramite Spread sui profitti. Quindi ha tutto l’interesse di inviarci segnali Forex validi. Ecco perché diciamo che i segnali Forex gratuiti offerti dai broker non sono da scartare, mentre quelli gratuiti forniti da privati possono lasciare il tempo che trovano.

Segnali di trading alternative

Quali sono le alternative ai segnali di trading per investire nel Forex? Una valida alternativa è rappresentata dal Copy trader offerto dal Broker eToro, in attività dal 2007. Il broker evidenzia quali sono gli utenti della comunità che guadagnano sul serio, quelli che rischiano meno e che sono i più seri. Ogni profilo utente evidenzia delle statistiche e una foto del profilo e sono redatte dalla piattaforma di trading online stessa. Il tutto è molto semplice e trasparente. In questo modo sarà possibile copiare i trader più bravi e guadagnare dalle loro scelte. Gli stessi trader copiati ci vanno a guadagnare a loro volta.

Come funziona in sintesi il servizio Copy trader offerto da eToro? Copiando altri trader, il limite di denaro che può essere investito per ogni strategia è del 20% sul capitale presente sul proprio conto. In questo modo il Broker limita anche le perdite dei propri clienti. Per trovare i trader che fanno al caso nostro, la piattaforma ha sviluppato uno strumento di ricerca chiamato Discover People, prima denominato “GuruFinder”. Il quale consente di filtrare i trader disponibili da copiare in base alla loro esposizione, tasso di vincita e tasso di rischio medi. Ogni trader viene caratterizzato da una foto del profilo e dalle sue performance.

Il Broker guadagna tramite questo servizio mediante gli spread dei beni scambiati. Oltre all’addebito dei costi di rollover per le transazioni lasciate aperte alla chiusura del mercato, proprio come fanno normalmente tutti gli altri broker. I CopyTrader, a loro volta guadagnano quando sono seguiti, o se preferite “copiati“, da almeno 50 altri utenti. Più un bonus aggiuntivo pari a $350 al mese. Più diventa popolare, più guadagna, con un tetto massimo del 2% annuo della somma dei fondi investiti dagli utenti che lo seguono. I CopyTrader ricevono altresì un altro vantaggio, come gli sconti sugli spread dei loro scambi fino al 100%.

Segnali Forex tipi

Quanti tipi di segnali Forex esistono? Possiamo riassumerli in 2 grandi famiglie:

I segnali di Acquisto

Indicano che si deve comprare (entrare long) a quel determinato prezzo. Essi solitamente cercano di intercettare la fine di un trend ribassista o il proseguimento di uno rialzista. Sono frequenti anche dopo una fase di mercato laterale, quando il prezzo si muove all’interno di un range stretto di prezzi. Alla sua rottura al rialzo, sovente si determina un segnale di acquisto

I segnali di Vendita

Opposti ai primi, dato che i segnali Forex di vendita si muovono in base al ribasso. Quindi, valgono il contrario dei momenti visti precedentemente. Ci arrivano quando si verifica:

  • la fine di un trend (rialzista a favore della formazione di uno ribassista)
  • l’uscita da un range di prezzo (verso la parte bassa del rettangolo)
  • continuazione di un trend (ribassista in questo caso)

Come cercare segnali Forex

Come scegliere i migliori segnali Forex? Abbiamo dinanzi a noi 2 opzioni:

  • Studiare l’analisi tecnica e capire dall’andamento del prezzo, magari dalle caratteristiche delle candele, quando può manifestarsi un segnale. Questa strada è complicata per i trader alle prime armi, in quanto serve già una certa conoscenza in materia per fare certe analisi
  • Affidarsi a servizi esterni che offrono segnali operativi gratis o a pagamento. Questa seconda strada è più comoda della prima, specie quando si è neofiti. Ma c’è il problema, visto in precedenza, di doversi affidare a società serie e rinomate. Che non ci facciano arrivare segnali fasulli o in ritardo.

Segnali Forex come funzionano

Come funzionano i segnali Forex? Contengono i seguenti elementi:

  • Coppia di valuta: il cross valutario fa riferimento il segnale
  • Direzione: acquisto o vendita
  • Prezzo di ingresso: a che prezzo bisogna vendere o comprare
  • Prezzo di uscita (take profit o stop loss o entrambi): in caso di take profit, quando uscire se il prezzo si muove verso la direzione giusta. Lo stop loss è invece il prezzo che indica quando chiudere l’operazione se va male accettando la perdita.

Ecco un esempio di segnale Forex:

Coppia valute Direzione Prezzo TakeProfit StopLoss

EUR/USD ACQUISTO 1.1220 1.1250 1.1200

Ecco cosa vuol dire: acquistare eur/usd al prezzo di 1.1220. Ci suggerisce di chiudere l’operazione in profitto se il prezzo sale di 30 pip (da 1.1220 a 1.1250), o in perdita se scende di 20 pip (da 1.1220 a 1.1200).

Ricapitolando, le cose da fare sono le seguenti:

1) scegliere la fonte da cui reperire i segnali

2) ricevere i segnali e integrarli nella nostra strategia di trading

3) adottare questa strategia in maniera fedele

4) verificare i risultati della strategia adottata e decidere se continuare o meno

Segnali Forex gratis migliori

Quali sono i segnali Forex gratis migliori? Sul mercato sembra che questi tre stiano avendo un buon successo:

1. Foresignal

Si tratta di un servizio che è possibile utilizzare gratuitamente. L’unico limite è che i segnali vengono pubblicati con circa 10 minuti di ritardo. Comunque, salvo il caso in cui vogliamo fare scalping (operazioni a brevissimo tempo), questi segnali vanno più che bene.

I segnali Forex di Foresignal si mostrano estremamente semplici ed intuitivi. In alto compare la coppia di valute, la direzione, il prezzo, take profit e stop loss. Foresignal fornisce pure la durata del segnale. Per esempio, un segnale può valere dalle 10:49 alle 14:49 ora italiane.

2. Signals.me

Non prevede limiti. I segnali sono estratti usando intelligenza artificiale unita al sentimento del mercato. Per usufruire dei segnali di singlals.me occorre cliccare il pulsante JOIN ME FREE, inserire nome ed email e automaticamente si viene reindirizzati alla piattaforma. Occorre ricordarsi di cliccare su FOREX PICKS in alto a destra per visualizzare i segnali forex. Sono presenti anche segnali per azioni di borsa (sopratuttto americana).

3. eToro report

Il Broker eToro, oltre al Copy trader, offre gratuitamente un report con analisi di mercato del giorno. Basta solo registrarsi per un conto gratuito si inizieranno a ricevere i report per email. Non c’è bisogno di alcun deposito.

Segnali Forex a pagamento migliori

Quali sono i migliori segnali Forex a pagamento? Prima di dare qualche dritta, occorre sapere che è sconsigliabile utilizzare segnali forex a pagamento quando si hanno meno di 5mila euro da investire nel Forex, dato che essi costano tra i 100 e i 200 euro al mese. Per chi fa trading Forex investendo mensilmente 400-500 euro, subire una uscita di 100 o 200 euro, vuol dire guadagnare dal 20 al 50 percento in meno ogni mese. Se poi ci aggiungiamo che col Forex un guadagno del 10% mensile è raggiunto da pochi trader in Italia, figuriamoci uno tra il 20 e il 50 percento.

Infine, come già detto in precedenza, se ci affidiamo a Google scrivendo “segnali forex a pagamento” o “segnali forex affidabili a pagamento“, rischiamo di imbatterci in chi ottiene una percentuale su ogni iscritto portato su una determinata piattaforma. Pertanto, non ci consiglierà una piattaforma per il nostro bene o perché è un esperto, ma semplicemente perché deve lui raggranellarci sopra ogni iscritto.

Segnali Forex rinomati

Quali sono i segnali Forex rinomati? Possiamo suggerire due piattaforme:

Autochartist

Si tratta di uno strumento di analisi tecnica che identifica le opportunità di trading più solide e prevede i movimenti di prezzi futuri di centinaia di strumenti finanziari. Segnalandoli poi al trader. Indica altresì la qualità del segnale e la possibilità che abbia successo. Inoltre aiuta i trader a impostare gli stop e i limiti identificando i livelli di supporto e resistenza. Ad affidarsi ai suoi servizi il Broker rinomato AvaTrade.

Trading Central

Si tratta di una azienda indipendente partner di colossi come DowJones, Bloomberg, Reuters. Fornisce un tool gestito da esperti di analisi tecnica. I report degli esperti coprono tutte le principali coppie FX, indici e commodities con 10 aggiornamenti al giorno per ciascun prodotto. Da questi report i broker forniscono i loro segnali ai clienti. Trading Central viene utilizzato da diversi Broker rinomati, come XM, Markets.com, BdSwiss e 24Option.

Segnali Forex tramite Conto demo

Prima di cimentarvi nei segnali Forex, che siano gratuiti o a pagamento, e quindi di provarli sul vostro conto reale, è consigliabile testarli prima tramite Conto demo. In questo modo, capite bene se funzionano, se voi siete portati per coglierli in tempo, prima di rischiare dei soldi veri di tasca vostra. Poi se noterete una ottima predisposizione e la bontà dei segnali Forex stessi, allora potrete passare al Forex vero e proprio.

Segnali Forex automatici affidabili?

I segnali Forex automatici sono affidabili? Si tratta di sistemi che si basano su analisi di mercato automatizzate fatte da un computer. Come funzionano? Un trader esperto insegna al sistema automatizzato come reagire a diversi eventi e il sistema produce da solo dei segnali di trading. Un grandissimo vantaggio di questo sistema è che esclude gli effetti negativi della psicologia umana che potrebbero influenzare il giudizio di un analista e portarlo a prendere una decisione sbagliata. L’aspetto negativo è la perdita di un giudizio umano e l’inflessibilità del sistema computerizzato. Magari in una determinata situazione, l’essere umano coi suoi istinti e sentimenti potrebbe prendere decisioni vincenti che il software non coglie.

Segnali di trader FXLeaders cos’è e come funziona

Questo tipo di segnale Forex si basa su analisi di mercato che inseriscono direttamente le loro decisioni nel sistema e le trasformano in segnali di acquisto/vendita. A FXL punta principalmente sugli indicatori tecnici, seguiti attentamente dagli esperti, insieme all’analisi fondamentale del mercato e dei trend. Gli indicatori tecnici utilizzati sono: Livelli di supporto e resistenza, Livelli di FIbonacci, Bande di Bollinger, Breakout, Medie mobili, Oscillatori (che determinano il trend) e Linee stocastiche.

Segnali Forex: quali sono coppie valute più ostiche

Quali sono le coppie di valute più ostiche per i segnali Forex? Senza dubbio, per gli esperti le seguenti: GBP/USD, USD/CHF, USD/JPY e EUR/USD. Ribadiamo il concetto che non bisogna affidarsi ad essi come fossero il vangelo, ma vanno pensati come una ulteriore freccia a disposizione. Insieme a tanti altri strumenti tecnici.

Indicatori Forex cosa sono

Cosa sono gli indicatori Forex? Sono strumenti che riassumono con un numero o con una rappresentazione grafica una serie di dati. E’ un po’ come il calcolo della media, quando sommiamo una serie di valori e poi li dividiamo per il numero di valori stessi.

Nel forex funziona allo stesso modo: una serie di dati viene rappresentata da un dato solo sotto forma di indicatore che può essere testuale, grafico o entrambi. Gli indicatori per funzionare si “agganciano” quindi ad un grafico.

Indicatori Forex come funzionano

Come funzionano indicatori Forex? Il modo migliore per capirlo è quello di descrivere gli indicatori Forex più utilizzati. Ovvero:

1. La media mobile (moving average).

E’ rappresentata dalla curva continua in giallo tra le candele del prezzo. La media mobile indica il prezzo medio di un numero stabilito di candele precedenti. E’ possibile impostare il numero di candele da prendere in considerazione al momento dell’aggiunta dell’indicatore al grafico. In genere, se un prezzo è al di sotto della media mobile è buona regola comprare, quando è al di sopra del prezzo bisogna vendere. Ciò in quanto il prezzo si allontana o si avvicina alla media con una certa frequenza.

2. Le bande di bollinger

Rappresentate graficamente da 3 curve chiamate appunto bande di bollinger con il compito di “sottoscrivere” il prezzo entro un determinato range. E’ provato in via statistica che per l’80-90% del tempo, il prezzo staziona dentro l’area delimitata dalle bande di bollinger.

E’ preferibile entrare quando il prezzo si trova al di fuori delle bande cercandone poi il rientro. Quando il prezzo sfora la barra superiore si dice che siamo in una fase di ipercomprato, quando sfora quella inferiore siamo invece in fase di ipervenduto.

3. MACD

Indicatore che racchiude molte informazioni. Questo indica la convergenza e la divergenza tra 2 medie mobili. E’ formato da 2 rappresentazioni: 2 curve che indicano 2 medie mobili e i loro incroci e delle barre verticali in successione (in basso).

I momenti interessanti per analizzare ed individuare la presenza di un segnale o meno, si hanno quando le medie mobili si incrociano e quando le linee verticali cambiano orientamento (da verso l’alto a verso il basso e viceversa).

Responsabilità: L'autore dell'articolo pubblicato su webeconomia.it esprime le sue libere opinioni in merito alle analisi in oggetto. Dichiara che tutte le considerazioni fatte all'interno del post e le eventuali altre analisi sugli strumenti finanziari (valute, azioni, criptovalute, materie prime) sono soggettive e non devono essere considerate come incentivi e raccomandazioni di investimento. Le analisi e le quotazioni degli strumenti finanziari sono mostrate al solo scopo di informare e non per incentivare le attività di trading o speculazione sui mercati finanziari. Lo staff di webeconomia.it e gli autori degli articoli non si ritengono dunque responsabili di eventuali perdite di denaro legate ad attività di invstimento. Lo staff del sito e i suoi autori dichiarano di non possedere quote di società, azioni o strumenti di cui si parla all'interno degli articoli. Leggendo i contenuti del sito l'Utente accetta esplicitamente che gli articoli non costituiscono "raccomandazioni di investimento" e che i dati presentati possono essere non accurati e/o incompleti. Tutte le attività legate agli strumenti finanziari e ai mercati come il trading su azioni, forex, materie prime o criptovalute sono rischiose e possono comportare perdita di capitali. L'Utente, quindi, solleva lo staff di webeconomia.it e i suoi autori dalla responsabilità di qualunque perdita o danno subito legato ad attività di investimento che scaturisce dalla consultazione dei dati contenuti nel sito.

LEAVE A REPLY