Scade oggi il termine ultimo per presentare il Modello 730 integrativo

Per i contribuenti ai quali sono risultati errori di compilazione nel modello 730 ordinario, scade oggi il termine ultimo per presentare il modello 730 integrativo. I pensionati ed i lavoratori dipendenti che si siano accorti di aver commesso errori o omissione di dati importanti, nella giornata di oggi -martedì 25 ottobre- dovranno presentare al CAF o ad altro intermediario professionista il 730 integrativo, anche nel caso in cui il 730 ordinario fosse stato presentato dall’ente pensionistico, dal datore di lavoro oppure per via telematica tramite il sito dell’Agenzia delle Entrate.

agenzia_delle_entrate

Codice di correzione

Sulla base dell’errore commesso nel modello originario, i contribuenti dovranno scegliere il codice relativo all’omissione ovvero:

Codice 1 per correggere gli errori relativi all’omissione di dati per la determinazione di maggiore o minore credito.

Codice 2 se non sono stati forniti tutti i dati per l’identificazione del sostituto dell’imposta.

Codice 3 se non sono stati forniti sia i dati per l’identificazione del sostituto dell’imposta sia i dati per la determinazione di maggiore o minore importo a credito/debito.

Il modello 730 integrativo dovrà essere presentato entro la giornata di oggi e non oltre, terminata la scadenza l’ente dovrà effettuare entro il 10 novembre tutte le verifiche di conformità delle nuove informazioni riportate nell’integrativo e calcolare le imposte. Entro il 10 novembre il contribuente riceverà la copia del modello 730 integrativo ed il prospetto di liquidazione.

Responsabilità: L'autore dell'articolo pubblicato su webeconomia.it esprime le sue libere opinioni in merito alle analisi in oggetto. Dichiara che tutte le considerazioni fatte all'interno del post e le eventuali altre analisi sugli strumenti finanziari (valute, azioni, criptovalute, materie prime) sono soggettive e non devono essere considerate come incentivi e raccomandazioni di investimento. Le analisi e le quotazioni degli strumenti finanziari sono mostrate al solo scopo di informare e non per incentivare le attività di trading o speculazione sui mercati finanziari. Lo staff di webeconomia.it e gli autori degli articoli non si ritengono dunque responsabili di eventuali perdite di denaro legate ad attività di invstimento. Lo staff del sito e i suoi autori dichiarano di non possedere quote di società, azioni o strumenti di cui si parla all'interno degli articoli. Leggendo i contenuti del sito l'Utente accetta esplicitamente che gli articoli non costituiscono "raccomandazioni di investimento" e che i dati presentati possono essere non accurati e/o incompleti. Tutte le attività legate agli strumenti finanziari e ai mercati come il trading su azioni, forex, materie prime o criptovalute sono rischiose e possono comportare perdita di capitali. L'Utente, quindi, solleva lo staff di webeconomia.it e i suoi autori dalla responsabilità di qualunque perdita o danno subito legato ad attività di investimento che scaturisce dalla consultazione dei dati contenuti nel sito.

LEAVE A REPLY