Ritirata la proposta di Corrado Passera per il Monte dei Paschi

Nella mattinata di ieri l’ex CEO di Intesa Sanpaolo, Corrado Passera, ha ufficializzato con una missiva recapitata ai consiglieri di amministrazione della banca, il ritiro della sua proposta per il Monte dei Paschi.

Le cause dietro al suo ritiro sembrano essere legate all’atteggiamento di chiusura della banca, la quale ha negato a Passera ed agli investitori la possibilità di effettuare gli approfondimenti necessari per rendere definitiva la proposta.

Le condizioni di Monte dei Paschi hanno danneggiato l’accordo

Passera prosegue nella sua lettera inviata sia ai consiglieri che al collegio sindacale, evidenziando le condizioni impraticabili proposte da Monte dei Paschi, ovvero è stata negata la possibilità di effettuare i dovuti controlli riguardanti la documentazione sui crediti ed un contatto con la Banca Centrale Europea, alla quale si voleva presentare all’Autorità di Vigilanza Europea la proposta per integrarla o correggerla nel caso vi fosse necessità, ma Monte dei Paschi l’avrebbe definita una proposta non abbastanza solida ed irricevibile dato i 3,5 miliardi di aumento anziché i 5 richiesti.

corrado-passera

La risposta ufficiale di Monte dei Paschi

Non ha tardato ad arrivare la risposta di Monte dei Paschi che nel pomeriggio di ieri ha rilasciato un comunicato stampa. Il consiglio di amministrazione ha espresso il proprio rammarico per il mancato accordo, seppur giustificato da affermazioni infondate espresse da Passera, infatti, il board ha spiegato che la banca deve dare in egual misura tutte le informazioni ad ogni possibile investitore e di mantenerne il controllo, il consiglio ha inoltre chiarito il punto sulla BCE comunicando che non è mai mancata comunicazione con la banca sovranazionale, sin dall’inizio.

Il titolo di Monte dei Paschi in Borsa

La comunicazione è arrivata prima dell’apertura di Piazza Affari, in cui però non si è presentata una reazione preoccupante per il titolo, il quale ad inizio seduta ha avuto una buona partenza calando successivamente e chiudendo con un +0,74%