Risparmiare sul Conto corrente: Si può

conto-corrente-key

La crisi economica pesa ancora in maniera incisiva sulle tasche delle famiglie italiane e, sebbene sia prevista una lieve ripresa nella seconda metà di questo 2013, le spese per il consumo sono ancora ferme. Questo significa che gli italiani spendono il meno possibile per i consumi e questo avviene per un semplicissimo motivo: ci sono troppe spese per le nostre famiglie e quindi si cercano di tagliare dei costi che si ritengono superflui o non immediatamente necessari. Ma, invece di rinunciare a delle spese che potrebbero far muovere l’economia, sarebbe meglio risparmiare su una serie di cose, iniziando, ad esempio dal conto corrente. Forse non tutti sanno che si tratta di una piccola manovra possibile e, soprattutto, redditizia per le nostre tasche.

Leggi anche: scopri come scegliere il miglior conto deposito 2016

Vediamo come. Innanzitutto, risparmiare sul conto corrente porta al taglio di una spesa che grava sulle nostre tasche. Sebbene non ci si pensi immediatamente, tutte le spese accessorie al conto possono essere evitate con piccoli accorgimenti che ci porteranno a risparmiare dei soldi. Del resto, il conto corrente, oggi come oggi, è uno strumento indispensabile tanto per la gestione dei risparmi quanto per altre attività, come, ad esempio, la ricezione dello stipendio: per questo motivo, ognuno di noi ha un suo conto corrente sul quale, come è già stato detto, si può risparmiare.

Nonostante la Banca d’Italia parli di costi di gestione dei conti correnti più ridotti rispetto agli scorsi anni, con qualche piccolo accorgimento si può risparmiare ancora di più. In poche parole, si potrebbe risparmiare sino al 50% se si prendono degli accorgimenti.

Prima di tutto, scegliere un conto corrente online è indubbiamente più vantaggioso che aprirne uno in una banca tradizionale. Quest’ultima, infatti, ha dei costi di gestione superiore che pesano sulle spese dei nostri conti. Ma non finiscono qui i vantaggi: un conto online dà la sicurezza di un’assistenza 24 h su 24 e, al giorno d’oggi, anche la sicurezza è garantita esattamente come per un conto normale. Si tratta di una soluzione ottima per tagliare i costi, ma se proprio non si vuole prendere in considerazione la possibilità di aprire un conto online risparmiando sulle spese di gestione, allora consigliamo di vagliare diverse proposte prima di decidere il conto da aprire.

Nella comparazione consigliamo anche di valutare alcuni parametri fondamentali: i costi di apertura e gestione del conto, il rendimento di base. Queste sono, infatti, le spese che maggiormente incidono su un conto e sono proprio quelle sulle quali si può risparmiare. Inoltre, si deve verificare se la banca prescelta dà anche la possibilità al correntista di aprire un conto deposito collegato: in questo caso, naturalmente, si dovranno tenere ben presenti i tassi di interesse, perché quelli sono fondamentali. Facendo una scelta oculata, non solo si potranno tagliare le spese, ma si potrà anche risparmiare.

Le tasche e il bilancio famigliare potrebbero avere un notevole giovamento da azioni come queste: risparmiare su tutto quello che può essere tagliato senza fare rinunce arricchirà il nostro portafoglio. Una maggiore liquidità da parte delle famiglie riuscirebbe a dare l’input necessario per la riprese delle spese per consumo e solo in questo modo la nostra economia si potrebbe rimettere nuovamente in moto. Risparmiare su dei costi che dovrebbero essere ridotti a monte, dà sollievo alle nostre tasche mentre rimaniamo in attesa di tempi migliori che si spera non tardino ad arrivare.