Riscatto laurea: come funziona, costo e agevolazioni Under 45

Cos’è il riscatto della laurea? Come funziona il riscatto della laurea? Quanto costa il riscatto della laurea? Quali sono le agevolazioni per gli Under 45 per il riscatto della laurea? Conviene il riscatto della laurea? Conviene avere le agevolazioni per il riscatto della laurea?

Il tema è tornato in auge, soprattutto da quando, con l’approvazione della cosiddetta Quota 100 (la possibilità di andare in pensione con 62 anni di età e 38 di servizio e poi via in maniera progressiva), è stata introdotta anche la possibilità di poter riscattare gli anni di laurea con uno sconto per gli Under 45.

Pertanto, in molti si stanno chiedendo cosa sia il riscatto della laurea, come funzioni e così via. Del resto, occorre ammettere che i meno informati magari non conoscevano neanche questa possibilità. O l’avevano dimenticata.

Sommario

Riscatto laurea cos’è

Cos’è il riscatto della laurea? Si tratta della possibilità di poter riscattare i contributi dei corsi universitari a tutti gli iscritti all’AGO (acronimo di assicurazione generale obbligatoria), alle altre forme sostitutive ed esclusive, nonché alla gestione separata. Quindi, è destinata a dipendenti privati, lavoratori autonomi, dipendenti pubblici, professionisti, artisti e imprenditori ecc.

E’ stata dunque pensata al fine di poter sommare gli anni di studio a quelli di lavoro. E’ bene ricordare però che si calcola solo gli anni di durata legale del corso e non tutti gli anni spesi per gli studi universitari. Ciò significa che se il proprio corso di laurea durava 5 anni, verranno calcolati solo questi. E non quelli eventualmente trascorsi fuori corso.

Riscatto laurea requisiti

Quali sono i requisiti per riscattare gli anni di laurea? Ovviamente, il requisito principale è quello di aver conseguito il titolo di studio.

Di recente è stata inoltre introdotta la novità che per poter riscattare i contributi laurea, la domanda da presentare all’Inps deve essere effettuata esclusivamente per via telematica.

Ciò significa che occorre possedere il Pin dispositivo o il Spid. Che per chi non lo sapesse, è l’identità unica per l’accesso ai servizi della Pubblica Amministrazione. Possono poi rivolgersi gratuitamente a Caf-Patronati, commercialisti o intermediari autorizzati. O telefonare al numero verde dell’Inps.

Possono riscattare gli anni di laurea anche quanti sono inoccupati, ovvero, non hanno ancora iniziato a lavorare.

Riscatto laurea come funziona

Come funziona il riscatto della laurea? Come detto, occorre aver terminato il percorso di studi universitari che si intende riscattare. Inoltre, i periodi non devono essere coperti da altra contribuzione obbligatoria.

La richiesta può essere fatta in qualsiasi momento. Sebbene, come detto, per gli Under 45 sono previste agevolazioni. Che vedremo di seguito.

I titoli accademici riscattabili sono:

  • i diplomi universitari (corsi di durata non inferiore a due anni e non superiore a tre)
  • i diplomi di laurea (corsi di durata non inferiore a quattro e non superiore a sei anni)
  • i diplomi di specializzazione che si conseguono successivamente alla Laurea ed al termine di un corso di durata non inferiore a due anni
  • i dottorati di ricerca i cui corsi sono regolati da specifiche disposizioni di legge;
  • laurea (durata triennale) e Laurea specialistica (durata biennale) cui si accede con la laurea.

Il riscatto laurea non può essere richiesto invece per questi casi:

  • i periodi di iscrizione fuori corso
  • i periodi già coperti da contribuzione obbligatoria o figurativa o da riscatto

Per quanto concerne i diplomi degli Istituti di Alta Formazione Artistica e Musicale, sono riscattabili i seguenti anni dei nuovi corsi attivati a partire dall’anno accademico 2005/2006 per i seguenti titoli:

  • Diploma accademico di primo livello
  • Diploma accademico di secondo livello
  • Diploma di specializzazione
  • Diploma accademico di formazione alla ricerca, equiparato al dottorato di ricerca universitario

Riscatto laurea costi

Quanto costa riscattare la laurea? Il costo varia in base al periodo da riscattare a seconda se collocati prima o dopo il 1996. Pertanto avremo queste situazioni:

  • Periodi fino al 31.12.1995 – l’importo sarà determinato calcolando la variazione della riserva matematica e l’onere sarà determinato da diverse variabili quali l’età, il periodo da riscattare, il genere e le retribuzioni percepite negli ultimi anni.
  • Periodi dal 1.1.1996 – l’onere è calcolato moltiplicando il reddito dell’anno precedente per l’ aliquota contributiva della propria gestione pensionistica obbligatoria, in vigore al momento della domanda di riscatto (es. 33% per i dipendenti del settore pubblico). Tale importo andrà successivamente moltiplicato per il numero di anni da riscattare (con un massimo pari agli anni del corso legale).
  • Per gli inoccupati il calcolo sarà effettuato considerando come aliquota quella dei dipendenti (33%) e come reddito il minimale di artigiani e commercianti.

Il costo dipende dalle regole che si applicano alla determinazione dell’onere, Ovvero, se negli anni della laurea c’era il calcolo retributivo o contributivo della pensione.

Nel primo caso si applica la cosiddetta riserva matematica, che prevede che l’onere sia calcolato sulla base di fattori variabili quali l’età, il periodo da riscattare, il sesso e le retribuzioni percepite negli ultimi anni.

Nel secondo caso, invece, bisogna tenere conto delle aliquote contributive di finanziamento vigenti al momento della presentazione della domanda. La retribuzione di riferimento è quella assoggetta a contribuzione nei 12 mesi precedenti alla data della domanda ed è rapportata al periodo oggetto di riscatto.

Riscatto laurea vantaggi

Quali sono i vantaggi di riscattare la laurea? I seguenti:

  • Più anni che incidono sul montante contributivo
  • Validità degli anni riscattati come anzianità contributiva effettiva
  • Rateizzazione del costo in 10 anni senza interessi
  • se il richiedente è un lavoratore, l’importo pagato è anche completamente deducibile dal proprio reddito.
  • se il richiedente è ancora fiscalmente a carico di un familiare, quest’ultimo potrà usufruire di una detrazione di imposta del 19%

Riscatto laurea agevolazioni Under 45 cos’è

Quali sono le agevolazioni per gli Under 45 che riscattano la laurea? Nella riforma pensionistica chiamata Quota 100 – mediante la quale Lega e M5S al governo vogliono perseguire l’obiettivo di smontare la tanto criticata Legge fornero – oltre a confermare il riscatto della laurea, è prevista la possibilità di ottenere una agevolazione se si è Under 45.

Questi ultimi possono beneficiare di uno sconto del 30% e detrarre il costo al 50%. Lo sconto per il riscatto della laurea è riservato a quanti hanno iniziato a lavorare dopo il 1996. E, in virtù di ciò, sono interamente nel regime contributivo.

Anche per lo sconto per il riscatto della Laurea Under 45 non è necessario essere già contribuenti (quindi anche gli inoccupati). Si possono riscattare fino a 5 anni con un versamento minimo all’INPS.

Tradotto in soldoni, per il riscatto degli anni di laurea basteranno quindi 5.241 euro per ogni anno di studio.

Riscatto laurea Under 45 conviene?

Conviene godere delle agevolazioni per il riscatto della laurea per gli Under 45. In effetti, bisogna porsi pure questa domanda.

Nel caso di riscatto agevolato – utile solo ai fini «dell’incremento dell’anzianità contributiva» – gli anni riscattati sono conteggiati solo per raggiungere il requisito contributivo ma non vengono valorizzati per far crescere l’importo dell’assegno. Ciò significa che in caso di agevolazioni, gli anni riscattati possono risultare utili come mera somma degli anni contributivi ma non sono utili per aumentare il proprio assegno.

Il sito dell’Inps mette comunque a disposizione dei contribuenti degli appositi simulatori per farsi due conti.

Riscatto laurea conviene?

Conviene riscattare la laurea? In effetti sì, perché gli anni passati a studiare possono aiutare nel computo degli anni ai fini pensionistici. Risultano decisivi, ad esempio, nel caso in cui per arrivare alla tanto sospirata pensione, manchino proprio quei pochi anni (3,4 o 5).

Inoltre, il riscatto della laurea può risultare conveniente anche per il calcolo della misura dell’assegno della pensione. Il quale così potrebbe risultare più alto.

Certo, può risultare inutile nel caso in cui si hanno versato pochi contributi. E quindi possono risultare un costo inutile. In genere, proprio per questo, a fare domanda è chi già sta lavorando da un po’ di anni. Il quale, proprio per questo, può anche sobbarcarsi il costo.

Riscatto laurea come si paga

Come si paga il riscatto della laurea? Le modalità possono essere due:

  1. in unica soluzione
  2. in 120 rate mensili senza l’applicazione di interessi per la rateizzazione; ferma restando la possibilità di estinguere prima le rate residue

Cosa succede se non si paga l’importo in unica soluzione o la prima rata? Per l’Inps significa rinunciare alla domanda, senza però compromettere un’eventuale nuova domanda.

Per le rate successive alla prima, è prevista una tolleranza di ritardo non superiore a 30 giorni e per un massimo di 5 volte nell’arco della rateizzazione. Quindi, tutto sommato, il livello di tolleranza è buono.

Se si decide di interrompere i versamenti, non si ha diritto a un rimborso da parte dell’Inps. L’interruzione è comunque perseguibile in qualsiasi momento.

Per quanto concerne il pagamento vero e proprio, deve essere effettuato tramite i bollettini MAV inviati dall’INPS con il provvedimento di accoglimento.

I MAV possono essere pagati tramite:

  • gli aderenti Reti Amiche, in banca
  • sportelli Unicredit
  • sul sito dell’inps
  • l’applicazione Inps Servizi Mobili per smartphone e tablet
  • carta di credito

Cos’è un MAV? Si tratta di un acronimo stante per Pagamento Mediante Avviso. E indica in poche parole una procedura interbancaria di tipo standard, che comporta il trasferimento di una determinato importo dalla banca esattrice (quella del debitore), alla banca assuntrice (quella del creditore).

Riscatto laurea, ipotesi allungamento fino a Under 50

Nelle ultime ore, si sta aprendo la possibilità che il riscatto della laurea possa avere delle agevolazioni fino a 50 anni. E quindi non solo per gli Under 45 come previsto dalla riforma Quota 100.

Ad annunciarlo è stato il sottosegretario al Lavoro, Claudio Durigon, spiegando che la modifica potrebbe arrivare nel corso dell’iter parlamentare del decretone, che partirà al Senato. “Siamo in una fase interlocutoria – afferma Durigon – ma è una possibilità”.

Il che aumenterebbe di molto la platea dei beneficiari, dato che si tratta di 5 anni e quindi di altre migliaia di contribuenti.

Responsabilità: L'autore dell'articolo pubblicato su webeconomia.it esprime le sue libere opinioni in merito alle analisi in oggetto. Dichiara che tutte le considerazioni fatte all'interno del post e le eventuali altre analisi sugli strumenti finanziari (valute, azioni, criptovalute, materie prime) sono soggettive e non devono essere considerate come incentivi e raccomandazioni di investimento. Le analisi e le quotazioni degli strumenti finanziari sono mostrate al solo scopo di informare e non per incentivare le attività di trading o speculazione sui mercati finanziari. Lo staff di webeconomia.it e gli autori degli articoli non si ritengono dunque responsabili di eventuali perdite di denaro legate ad attività di invstimento. Lo staff del sito e i suoi autori dichiarano di non possedere quote di società, azioni o strumenti di cui si parla all'interno degli articoli. Leggendo i contenuti del sito l'Utente accetta esplicitamente che gli articoli non costituiscono "raccomandazioni di investimento" e che i dati presentati possono essere non accurati e/o incompleti. Tutte le attività legate agli strumenti finanziari e ai mercati come il trading su azioni, forex, materie prime o criptovalute sono rischiose e possono comportare perdita di capitali. L'Utente, quindi, solleva lo staff di webeconomia.it e i suoi autori dalla responsabilità di qualunque perdita o danno subito legato ad attività di investimento che scaturisce dalla consultazione dei dati contenuti nel sito.

LEAVE A REPLY