Ripple, SEC in conflitto di interessi? Intanto prezzo riprende rally

Il caso che vede la Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti contro la criptovaluta Ripple, sembra essere ad un punto di svolta.

L’udienza del giudice Sarah Netburn, nella U.S. District Court for the Southern District di New York, in questi giorni ha rivelato argomenti infondati e perfino alcune verità scomode per l’ex presidente della SEC Jay Clayton e l’ex capo della divisione finanziaria della SEC Corporation William Hinman.

L’udienza ha mostrato che il caso della fintech con sede a San Francisco era basato su una premessa illogica. Ha affermato che XRP, la valuta digitale che Ripple utilizza per i pagamenti transfrontalieri, è stata una securit non registrata dal 2013 e che la SEC stava per rilevarlo l’ultimo giorno del mandato di Clayton lo scorso dicembre.

Con queste argomentazioni, la SEC ora ritiene che ogni vendita di Ripple in questi sette anni sia stata un commercio di titoli illegale. E quel Ripple, i suoi due alti dirigenti nominati nella causa, insieme a milioni di detentori di negozi, avrebbero dovuto saperlo da sempre, anche se l’agenzia non lo ha mai fatto.

L’audizione ha dettagliato le molte dichiarazioni vaghe e contraddittorie fatte dai regolatori sulla criptovaluta nel corso degli anni. Nel 2018 Clayton ha detto alla CNBC che il bitcoin non è un titolo, e Hinman ha tenuto un discorso ampiamente trattato in cui ha spiegato come ether non fosse un titolo, nonostante il debutto in un’offerta iniziale di monete (ICO) nel 2014.

Con XRP hanno invece affermato che il suo stato “non è mai stato determinato.” Le piattaforme di trading hanno chiesto alla SEC se XRP fosse un titolo prima di elencare il token e l’agenzia si è rifiutata di chiarirlo. Alla domanda se XRP fosse un titolo, l’allora presidente della Commodity Futures Trading Commission Heath Tarbert in un’intervista del 2020 ha dichiarato: “Non è chiaro. Rimanete sintonizzati. Stiamo lavorando a stretto contatto con la SEC per capire il da farsi”.

Se questi regolatori fossero onesti, ammetterebbero che nulla nel Securities Act del 1933 si riferisce alla criptovaluta. Invece, la SEC ha preso una decisione infondata senza preavviso o processo.

Prima di procedere con le analisi del caso Ripple è bene ricordare che è possibile fare trading sulle criptovalute in modo sicuro utilizzando piattaforme regolamentate come eToro.

Iscriviti subito su eToro cliccando qui.

67% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

Ripple Vs SEC: un grave caso di conflitto d’interessi?

Tornando all’udienza del giudice Netburn. Ripple ha richiesto la documentazione interna per spiegare come e perché la SEC è arrivata alle sue dichiarazioni contro di essa e il silenzio sulle altre criptovalute.

La SEC ha risposto che nulla di ciò che è mai stato detto da Clayton, Hinman o qualsiasi funzionario della SEC su bitcoin o ether era una “dichiarazione ufficiale” sul fatto che si tratti di titoli.

Sembra che Netburn non stia trattando l’argomento della SEC secondo cui le loro numerose dichiarazioni non erano sostanziali. In un’udienza del 22 marzo, ha detto alla SEC la sua comprensione di XRP: “. . . non solo ha un valore di valuta, ma ha un’utilità, e quell’utilità lo distingue da bitcoin ed ether “. Questo rifiuta la storia della SEC secondo cui XRP non ha mai avuto utilità.

Netburn ha ordinato alla SEC di produrre tutte le comunicazioni relative a XRP, bitcoin ed ether in cui era coinvolta una terza parte e qualsiasi documento interno formale “che esprimesse l’interpretazione o le opinioni dell’agenzia” sulla criptovaluta e di consegnarli a Ripple.

Ha concesso la maggior parte del movimento di Ripple, il che significa che la scoperta potrebbe essere un tesoro di informazioni imbarazzanti per la SEC. Ciò potrebbe significare la fine del caso SEC contro Ripple. Il che sarebbe anche un grave colpo alla credibilità dell’agenzia.

Altri imputati citeranno la natura arbitraria e capricciosa della SEC. Queste rivelazioni potrebbero portare nuovi grattacapi all’Apollo Capital Management, afflitto da scandali, a cui Clayton si è unito dopo aver lasciato la SEC, apparentemente per ripulire il disordine lasciato dal fondatore Leon Black e dai suoi legami con Jeffrey Epstein.

Come rivela Forbes, la tempistica della causa nell’ultimo giorno di Clayton e la sua successiva assunzione da parte di un hedge fund incentrato sulle criptovalute sono coincidenze molto curiose. Il conflitto di interessi potrebbe anche intensificarsi per Hinman, ora tornato nella sua vecchia azienda, la Simpson Thacher. Che gli pagava una pensione annuale di 1,6 milioni di dollari mentre lavorava alla SEC.

L’influenza di Hinman sulla determinazione che ethereum non fosse una security tiene lontane le grinfie normative della SEC da Ethereum, la piattaforma blockchain che Simpson Thacher sostiene come membro dell’Ethereum Enterprise Alliance. Simpson Thatcher ha anche gestito l’IPO da $ 100 milioni di Canaan, il produttore cinese di macchine utilizzate per estrarre criptovaluta.

L’ordine di Netburn dovrebbe portare la trasparenza tanto necessaria al caso. Gary Gensler, che dovrebbe essere confermato come prossimo presidente della SEC, prenderà il timone quando la Cina sta correndo avanti con una valuta digitale con blockchain chiusa, che minaccia di spodestare il dollaro, uno dei principali mezzi di scambio globale.

È stato estremamente miope da parte della SEC ostacolare Ripple in un momento in cui gli Stati Uniti hanno bisogno di ogni leader criptato americano a bordo per competere con la Cina. Inoltre, il caso sembra rivelare che gli ex leader della SEC hanno messo il loro guadagno personale al di sopra del benessere della nazione.

Quando l’agenzia afferma ripetutamente in archivi e udienze che “la SEC non è sotto processo qui”, è quasi certo che sia vero il contrario.

Prezzo Ripple alle stelle

Sarà stata questa notizia o magari la volatilità imprevedibile delle criptovalute, fatto sta che in questi giorni il prezzo di XRP è aumentato del 57%. Poi è seguita una leggera flessione e un nuovo rialzo, tanto che adesso si attesta al quarto posto per market cap, con una capitalizzazione di mercato di 46.605.828.771 USD. Il prezzo si aggira intorno ad un dollaro.

Certo, Ripple non è una criptovaluta che scopriamo oggi. E’ stata per diverso tempo al testo posto per market cap, ma proprio la vicenda della SEC la stava affossando. Col rischio di uscire dalla Top ten.

La criptovaluta può vantare su diverse collaborazioni con istituti bancari e money transfer, grazie al sistema di pagamento rapido e con commissioni irrisorie. E forse questo alla SEC iniziava a dare fastidio.

Per approfondimenti vi lasciamo alla guida : Come comprare Ripple.

Vi aggiorneremo sull’andamento del caso Ripple. Nel frattempo se volete investire seriamente sulle criptovalute vi consigliamo eToro, un broker con tante licenze e con caratteristiche interessanti quali:

  • spread bassi
  • niente commissioni
  • conto demo gratuito
  • copy trading per copiare le operazioni dei migliori investitori

Per iscriverti su eToro visita questa pagina.

67% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro