Ripple, il rialzo dovuto all’accordo tra (SMFG) e SBI Holdings

Gli ultimi giorni della settimana si sono caratterizzati per un rally positivo di Bitcoin, Ethereum e Ripple. Con quest’ultimo che ha costituito una solida base di supporto al di sopra di $ 0,2000 e si è radunato al di sopra dei livelli di resistenza di $ 0,2120 e $ 0,2200.

Vediamo in questa analisi cosa sta succedendo a Ripple.

La soluzione migliore per operare sulle criptovalute rimane quella dei CFD. Ricordiamo che le migliori piattaforme di trading consentono il trading con i CFD sul prezzo delle criptovalute. Ad esempio eToro (trovi qui il sito ufficiale) permette di negoziare sulle migliori critptovalute in circolazione, non solo su Bitcoin. Per saperne di più su questa piattaforma ti consiglio di visitare il sito ufficiale.

75% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

Ripple: la situazione del prezzo attuale

Ha persino superato $ 0,2320 e si è stabilizzato ben al di sopra della media mobile a 100 ore. Infine, il prezzo è stato scambiato con un nuovo massimo mensile a $ 0,2358 e recentemente ha iniziato una forte correzione al ribasso.

C’è stata una pausa sotto la zona di supporto di $ 0,2200. Ripple è persino salito al di sotto della zona di supporto di $ 0,2100, ma è rimasto vicino alla media mobile di 100 ore. Un minimo si forma vicino a $ 0,2085 e il prezzo è attualmente in aumento.

Sta negoziando al di sopra del livello di $ 0,2120 e il livello di ritracciamento Fib del 23,6% del recente declino dal massimo di $ 0,2358 a $ 0,2085. C’è anche un’importante linea di tendenza rialzista che si forma con supporto vicino a $ 0,2125 sul grafico orario della coppia XRP / USD.

Il prezzo ha formato anche una resistenza iniziale vicino al livello di $ 0,2185. La prima grande resistenza è vicina al livello di $ 0,2220 poiché è vicina al livello di ritracciamento del 50% Fib del recente declino dal minimo di $ 0,2358 a $ 0,2085.

Per iniziare un nuovo aumento, il prezzo deve guadagnare slancio al di sopra dei livelli di resistenza di $ 0,2185 e $ 0,2220. Il prossimo grande ostacolo è vicino ai livelli di $ 0,2300 e $ 0,2350.

Ripple è chiaramente scambiato sopra un’importante zona di supporto a $ 0,2100 e la SMA ogni 100 ore. Se non riesce a rimanere al di sopra di $ 0,2100, vi è il rischio di ulteriori svantaggi.

Il prossimo importante supporto è vicino al livello di $ 0,2050, al di sotto del quale è probabile che gli orsi puntino un test della zona di supporto chiave da $ 0,2000 nelle prossime sessioni.

YouTube ha sospeso il canale del CTO di Ripple David Schwartz

David Schwartz, che gestisce anche il canale “Joel Katz”, ha riferito che mercoledì mattina YouTube ha sospeso il suo canale. “Stranamente, YouTube ha appena deciso di sospendere il mio canale (SJoelKatz) per “clonazione”. Mi chiedo chi pensano che stia impersonando”, ha twittato.

YouTube può “chiudere” i canali che violano le linee guida della piattaforma, inclusi comportamenti predatori, incitamento all’odio, molestie e clone di altri canali. I proprietari di canali non possono creare nuovi canali, ma possono inviare una richiesta di ricorso se pensano che il loro canale sia stato sospeso o chiuso per errore.

Gli eventi di mercoledì arrivano una settimana dopo che Ripple ha avviato una causa contro YouTube per accuse che la piattaforma non è riuscita a prevenire frodi truffe XRP sulla piattaforma.

La dichiarazione afferma che la riluttanza di YouTube a sospendere i canali di truffa ha portato gli utenti a essere truffati da centinaia di migliaia di dollari, oltre a danneggiare la reputazione di Ripple.

“Ripple ha ripetutamente chiesto a YouTube di agire per fermare la truffa e prevenire ulteriori danni. Tuttavia, YouTube rifiuta, anche se lo stesso schema viene replicato più volte sulla sua piattaforma. La risposta di YouTube è stata terribilmente inadeguata e incompleta. Di conseguenza, Ripple e il signor Garlinghouse continuano a subire sostanziali danni alla reputazione “, si legge nella causa.

Il canale di Schwartz è stato attivo per anni, quindi i tempi della sospensione sono interessanti, dato che si avvicina così tanto all’inizio del procedimento giudiziario. Certo, potrebbe essere riconducibile agli algoritmi di moderazione di YouTube.

Ricordiamo che David Schwartz è Chief Technology Officer (profilo ridotto per convenienza con l’acronimo CTO) di Ripple. David è uno degli architetti originali della rete di consenso di Ripple.

Prima di entrare a far parte di Ripple, David Schwartz è stato Chief Technical Officer di WebMaster Incorporated, uno sviluppatore di software di Santa Clara. Ha sviluppato sistemi di archiviazione cloud crittografati e sistemi di messaggistica aziendale per organizzazioni come la CNN e la National Security Agency (NSA). Conosciuto come “JoelKatz”, è una voce rispettata nella comunità delle valute digitali.

Migliori piattaforme per fare trading su Ripple

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGI 
fxtbCFD su Bitcoin e CriptovaluteSegnali gratuitiISCRIVITI
etoroSocial trading
66% dei trader perde soldi
Trading Bitcoin, criptovaluteISCRIVITI
plus500CFD trading su BitcoinPiattaforma di qualitàISCRIVITI
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 74-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.

Rialzo di Ripple dovuto all’accordo tra (SMFG) e la SBI Holdings

In settimana, XRP ha guadagnato il 9% del proprio valore. Il che ha fatto specie, visto che il resto dei mercati delle criptovalute ha continuato a muoversi “lateralmente”. Confermando che non si tratti di un bene rifugio, dato che i mercati finanziari tradizionali sono in tempesta e quindi, in teoria, molti potevano buttarsi sui cryptoasset.

Secondo gli analisti, la ragione di questo balzo è dovuto all’accordo tra la seconda banca del Giappone – la Sumitomo Mitsui Financial Group (SMFG) – e la SBI Holdings. Con la prima, che acquista una partecipazione nella seconda.

Orbene, cosa c’entra Ripple? SBI Holdings è un importante partner di Ripple e un suo investitore di Serie C. Si pensa che questo accordo porterà la Sumitomo Mitsui Financial Group (SMFG) ad utilizzare XRP in futuro. Inoltre, la SBI Holdings ha anche annunciato la possibilità per gli azionisti di essere pagati in XRP.

La notizia è stata diffusa dalla Nikkei Asian Review. La quale ha riferito di un accordo che vedrebbe SMFG acquisire una quota del 20% in SBI Neo Mobile Services, l’unità di intermediazione di telefonia mobile di SBI Holdings.

Si tratta di un importante scambio tra le parti. Infatti, se da un lato SMFG pecca ancora di una significativa presenza online, SBI desidera aggiungere consulenze faccia a faccia alla sua gamma di prodotti. Quindi, l’accordo tende a colmare reciproche lacune.

“L’accordo combinerà la rete di filiali nazionali di SMFG con la presenza dominante di SBI nel trading online. Si prevede che aiuterà i partner a creare prodotti e servizi in grado di soddisfare meglio la clientela più giovane: i cosiddetti millennial. “

L’accordo prevede la creazione di un fondo di ¥ 100 miliardi ($ 930 milioni) pronti per essere investiti in aziende dedite alla tecnologia digitale. Si pensi alle fintech, alle aziende blockchain e quelle della nascente rete 5G.

Contro la quale, tra l’altro, sta nascendo anche un fenomeno che richiama al luddismo dell’800 contro la Rivoluzione industriale. Quando si distruggevano i macchinari rei di togliere lavoro agli operai in “carne ed ossa”.

Peraltro, a beneficiarne non è stato solo Ripple. Ma, in generale, è stato tutto il mercato azionario giapponese ad accogliere con favore questo accordo. Infatti, appena si è sparsa la notizia, il titolo SBI Holdings ha conosciuto un incremento del 4%. in un contesto non proprio facile anche nel Sol Levante (come nel resto del Mondo, complice il Covid-19), dato che l’indice Nikkei è piatto.

Inoltre, SBI Holdings ha annunciato una rivoluzione nel suo piano di dividendi per gli azionisti. Infatti, questi ultimi potranno optare di ricevere XRP come forma pagamento. Le parti interessate riceveranno un codice coupon con cui ricevere i token.

Ciò significa la possibilità che il token Ripple possa essere ulteriormente immesso nell’economia reale, dato che tali azionisti potranno spenderlo.

Entrando nel dettaglio, coloro che possiedono almeno 100 azioni e meno di 1.000 al 31 marzo 2020, o più di 1.000 ma nel caso in cui siano detenute per meno di un anno, possono scegliere di ricevere 95XRP. Che equivalgono a circa ¥ 2.000.

Considerando che gli azionisti che detengono 1.000 o più azioni e lo hanno fatto per più di un anno, possono scegliere di ricevere 380XRP, vuol dire che riceveranno fino a 8.000 ¥.

Questa politica pensata per gli azionisti di SBI Holdings fa capire chiaramente quale sia la direzione intrapresa dall’azienda. Ossia, credere fortemente nelle criptovalute. Con Ripple che resta sempre la preferita delle Banche internazionali. Chissà quando qualche banca italiana se ne accorgerà.

Ripple quotazione in tempo reale

Ecco cosa dice Coingecko su Ripple al momento della scrittura. Il prezzo è di 0,218234 USD con un volume di scambi di 2.059.015.887 USD nell’arco delle 24 ore.

Il prezzo fa registrare una crescita dello 0.2% nelle ultime 24 ore. La quantità di monete circolanti è pari a 44 Miliardi, mentre l’offerta massima è di 100 Miliardi.

Upbit risulta essere il mercato al momento più attivo nel trading di Ripple.

Responsabilità: Tutti gli autori, i collaboratori e i redattori degli articoli pubblicati su webeconomia.it esprimono opinioni personali. Tutte le assunzioni e le conclusioni fatte nei post ed ulteriori analisi di approfondimenti sugli strumenti finanziari (valute, azioni, criptovalute, materie prime, indici) sono soggettive e non devono essere considerate come incentivi e/o raccomandazioni all'investimento. Le analisi e le quotazioni degli strumenti finanziari sono mostrate al solo scopo di informare e non per incentivare le attività di trading o speculazione sui mercati finanziari. Lo staff di webeconomia.it e gli autori degli articoli non si ritengono dunque responsabili di eventuali perdite di denaro legate ad attività di investimento. Lo staff del sito e i suoi autori dichiarano di non possedere quote di società, azioni o strumenti di cui si parla all'interno degli articoli. Leggendo i contenuti del sito l'Utente accetta esplicitamente che gli articoli non costituiscono "raccomandazioni di investimento" e che i dati presentati possono essere non accurati e/o incompleti. Tutte le attività legate agli strumenti finanziari e ai mercati come il trading su azioni, forex, materie prime o criptovalute sono rischiose e possono comportare perdita di capitali.