Rinnovo statali, in arrivo 900 milioni per triennio 2016-18

Come già detto in un precedente articolo, il Governo Renzi è al lavoro sulla Legge di bilancio. La quale dovrebbe anche prevedere maggiori risorse per quanto concerne il rinnovo statali. Un punto dolente per ogni esecutivo che si sussegue. Secondo voci ben informate, l’esecutivo intende stanziare 900 milioni di euro per il rinnovo statali riferito al triennio 2016-2018. Se ciò venisse confermato, si tratterebbe di ben 600 milioni di euro in più, visto che nella scorsa manovra ne erano previsti trecento. Comunque, le ipotesi al vaglio sono ancora diverse. E non bisogna neppure escludere una cifra più alta, con un surplus per l’anno 2018.

Rinnovo statali, prossimi appuntamenti

Intanto, nelle prossime settimane è previsto un altro incontro tra Governi e sindacati che dovrebbe chiarire ancora di più la situazione riguardo il rinnovo statali. Ricordiamo che sono ben sette anni che il contratto degli statali non viene ritoccato. I problemi non sono solo di natura economica, bensì anche scaturiti dalle regole con cui procedere ai rinnovi. I sindacati, da parte loro, vorrebbero spostare alcune materie oggi definite dalle leggi, sempre in seno alle contrattazioni.

rinnovo stataliRiuscirà il Governo Renzi laddove i precedenti governi Monti e Letta hanno fallito in materia (e non solo) di rinnovo statali? Vedremo. Intanto, nelle prossime settimane non ci sono solo incontri in programma, ma anche scioperi. Come quello nazionale di cinque ore il prossimo lunedì 24 ottobre, con manifestazione di piazza a Roma. Ad organizzarlo è il sindacato dei dirigenti pubblici Unadis, al termine dell’assemblea generale, contro la riforma riguardante la dirigenza che porta la firma del Ministro per la Pubblica amministrazione, Marianna Madia. Secondo l’Unadis, la riforma ha l’obiettivo di “annichilire, asservire e sottomettere la dirigenza pubblica”. Ricordiamo che sotto questa sigla sindacale si uniscono sia i dirigenti dei ministeri stessi, sia quelli della presidenza del Consiglio, sia delle Agenzie fiscali e quelli dei segretari comunali.

Rinnovo statali, intanto c’è lo sblocco delle assunzioni

Intanto il Ministro Madia, a mezzo Twitter, fa sapere che le assunzioni risultano già sbloccate. Rispondendo così a chi dubitava della riapertura del turnover nei municipi della Lombardia. Poi promette che lunedì prossimo, sul sito ufficiale del Ministero che lei presiede verrà data la “comunicazione ufficiale” con tutti i dettagli dello sblocco, dopo i vincoli messi al fine di incentivare il riassorbimento per l’intero paese di tutti gli esuberi ancora in essere delle ormai soppresse Province. Per quanto concerne le Regioni, invece, per molte di loro i limiti erano già caduti nei mesi estivi.