Rimborso sulla bolletta grazie alle indagini dell’Autorità dell’energia

rimborso sulla bolletta

Gli utenti coinvolti nella vicenda delle condotte anomale nel settore dell’elettricità, riceveranno in maniera automatica un rimborso sulla bolletta degli importi dovuti e verificati dall’indagine dell’Autorità dell’energia.

Cos’è successo che ha portato questo rimborso sulla bolletta?

A quanto pare nel mercato del dispacciamento alcuni operatori hanno avuto delle condotte non idonee, in particolare nel periodo che va da luglio a settembre. In parole povere, c’erano stati degli aumenti che non dovevano esserci e il Tar ha provveduto a bloccare il tutto. A settembre però, tali rincari sono stati ripristinati, ma specificando che qualora al termine delle indagini, si scoprisse che questi non sono dovuti a specifiche clausole, verranno direttamente rimborsati in maniera automatica col saldo della bolletta. rimborso sulla bolletta

Il primo rimborso sulla bolletta che si potrà trovare sarà quello dei primi mesi del 2017, quando le indagini saranno terminate. Saranno dunque felici gli utenti fruitori di questo servizio qualora trovassero dei rimborsi per importi che non avrebbero dovuto pagare.

Responsabilità: L'autore dell'articolo pubblicato su webeconomia.it esprime le sue libere opinioni in merito alle analisi in oggetto. Dichiara che tutte le considerazioni fatte all'interno del post e le eventuali altre analisi sugli strumenti finanziari (valute, azioni, criptovalute, materie prime) sono soggettive e non devono essere considerate come incentivi e raccomandazioni di investimento. Le analisi e le quotazioni degli strumenti finanziari sono mostrate al solo scopo di informare e non per incentivare le attività di trading o speculazione sui mercati finanziari. Lo staff di webeconomia.it e gli autori degli articoli non si ritengono dunque responsabili di eventuali perdite di denaro legate ad attività di invstimento. Lo staff del sito e i suoi autori dichiarano di non possedere quote di società, azioni o strumenti di cui si parla all'interno degli articoli. Leggendo i contenuti del sito l'Utente accetta esplicitamente che gli articoli non costituiscono "raccomandazioni di investimento" e che i dati presentati possono essere non accurati e/o incompleti. Tutte le attività legate agli strumenti finanziari e ai mercati come il trading su azioni, forex, materie prime o criptovalute sono rischiose e possono comportare perdita di capitali. L'Utente, quindi, solleva lo staff di webeconomia.it e i suoi autori dalla responsabilità di qualunque perdita o danno subito legato ad attività di investimento che scaturisce dalla consultazione dei dati contenuti nel sito.

LEAVE A REPLY