Renzi ha ribadito come la lotta all’evasione ha raggiunto livelli record

Renzi ha

Renzi ha ribadito come nel corso del 2015 la lotta all’evasione ha raggiunto livelli da record, specificando assolutamente che il tutto non viene effettuato tramite un sistema vessatorio, ma con un nuovo modello. Ha ironicamente aggiunto che “dopo i Gufi, insomma, facciamo i conti anche con i Vampiri”. Il premier ha invocato in più l’aiuto dell’Unione Europea, preoccupata della spesa italiana, grossa parte dovuta all’immigrazione, specificando come dovremmo in un certo senso fare più di “testa nostra” se non ci vengono riconosciuti ed inviati i doverosi aiuti per fronteggiare la situazione sulle coste.Renzi ha

Renzi ha ribadito la sua contrarietà alle singole polemiche

Renzi ha poi specificato come non sia d’accordo con polemiche ad personam, della serie “sono con lui o contro di lui”, ma di come sia più importante essere d’accordo o in disaccordo sui singoli punti, come anche in quello di Equitalia ad esempio.

“Mi piacerebbe – ha aggiunto Renzi – trovare qualcuno dell’opposizione che dica ‘io sono contro Renzi ma sull’abolizione di Equitalia sono con lui. Mi si dica sì o no alle singole misure”.

Responsabilità: L'autore dell'articolo pubblicato su webeconomia.it esprime le sue libere opinioni in merito alle analisi in oggetto. Dichiara che tutte le considerazioni fatte all'interno del post e le eventuali altre analisi sugli strumenti finanziari (valute, azioni, criptovalute, materie prime) sono soggettive e non devono essere considerate come incentivi e raccomandazioni di investimento. Le analisi e le quotazioni degli strumenti finanziari sono mostrate al solo scopo di informare e non per incentivare le attività di trading o speculazione sui mercati finanziari. Lo staff di webeconomia.it e gli autori degli articoli non si ritengono dunque responsabili di eventuali perdite di denaro legate ad attività di invstimento. Lo staff del sito e i suoi autori dichiarano di non possedere quote di società, azioni o strumenti di cui si parla all'interno degli articoli. Leggendo i contenuti del sito l'Utente accetta esplicitamente che gli articoli non costituiscono "raccomandazioni di investimento" e che i dati presentati possono essere non accurati e/o incompleti. Tutte le attività legate agli strumenti finanziari e ai mercati come il trading su azioni, forex, materie prime o criptovalute sono rischiose e possono comportare perdita di capitali. L'Utente, quindi, solleva lo staff di webeconomia.it e i suoi autori dalla responsabilità di qualunque perdita o danno subito legato ad attività di investimento che scaturisce dalla consultazione dei dati contenuti nel sito.

LEAVE A REPLY