Recensioni Smartbox: come funziona in caso di problemi

La Smartbox è stata la prima azienda a lanciare l'idea dei cofanetti regalo, nata nasce in Francia nel 2003 e arrivata in Italia nel 2007

Spesso, scegliere un regalo da fare per un’occasione importante, è un vero problema amletico. Da diversi anni però, sta prendendo piede anche in Italia l’idea di regalare dei buoni, mediante i quali il ricevente può farci quel che vuole. E’ possibile trovarli nelle agenzie di viaggio, nelle librerie, nei grandi magazzini e negli ipermercati, ma soprattutto su internet. E’ possibile trovarli per tutti i gusti, le età, le occasioni e, soprattutto, per tutti i prezzi. La prima azienda a lanciare questa idea è stata Smartbox, nata in Francia nel 2003 e arrivata in Italia nel 2007. Oggi è un marchio di qualità, ma anche molto imitato. Ma conviene affidarsi a Smartbox? Quali sono i vantaggi e gli svantaggi? Vediamo di seguito le recensioni Smartbox.

Recensioni Smartbox: differenza con altri gruppi di acquisto online

recensioni smartbox
Una pubblicità Smartbox

Per capire quanto convenga affidarsi a Smartbox, è utile compararlo con i cosiddetti gruppi di acquisto. Help Consumatori lo ha chiesto a Renée De Meo, Customer Care Manager e Stephanie Magno, Quality Product Manager di Smartbox. Come spiegano si tratta di due modelli di business molto diversi tra loro. Con i gruppi d’acquisto si compra l’accesso ad un albergo, ristorante o centro benessere specifico e spesso l’acquisto è personale, cioè si compra per se stessi. Inoltre, è il rivenditore partner che sceglie quanti coupon, quindi quante prestazioni, mettere in vendita. Pertanto, il beneficiario dell’offerta ha pochi margini di scelta. Con Smartbox, al contrario, ha il massimo della scelta. Infatti, la società francese offre una vasta gamma di prestazioni: infatti chi lo regala sceglie tranquillamente in base al proprio budget, mentre chi lo riceve in regalo può scegliere cosa farne tra centinaia di alberghi o ristoranti o centri benessere.

Recensioni Smartbox: quanto costa?

smartbox tutela cliente
Un esempio di Smartbox

Lo stesso prezzo è differente: con i gruppi d’acquisto è il partner a decidere che per un tot di ore al giorno offre un prezzo speciale, mentre con Smartbox il prezzo è fisso per tutto il periodo di validità dell’assegno regalo. Come viene definito il prezzo della Smartbox? A seconda di indagini di mercato e in alcuni casi il prezzo della prestazione è più basso rispetto alla prenotazione diretta trattandosi di un prezzo fisso. Pertanto, si parte da 29,90 euro fino a quasi 2000 euro. Va da sé che il cofanetto regalo prenda in considerazione il target del destinatario: genere, età, stato civile. Dunque, può contenere dal centro benessere al pernottamento in un B&B, fino ad un agriturismo.

Recensioni Smartbox: cosa succede se il cliente non riesce ad usarlo

vantaggi smartbox
Con Smartbox il cliente non viene trattato diversamente

Cosa accade se il cliente non “riesce” a prenotare perché il ristorante-albergo-centro benessere in questione non accetta il cofanetto Smartbox, fingendo che sia tutto pieno? Il cofanetto ha una durata di 16-18 mesi durante i quali la Smartbox e il partner contattato sono vincolati a vicenda. Dunque, la struttura ha già un accordo con Smartbox e pertanto verrebbe meno ad un impegno preso. In caso di problemi la società francese entra in gioco e, se la struttura non rispetta gli accordi aiutano il cliente in due modi: cercando di trovare una soluzione con il partner, arrivando in alcuni casi estremi a rimborsare il cliente, o offrendogli un cofanetto alternativo.

I reclami vengono comunque divisi in due gruppi:

  • quelli soggettivi in cui il cliente aveva un’aspettativa diversa rispetto alla prestazione. Questi casi vengono tracciati e se ce n’è più di uno per uno stesso partner il reclamo si trasforma in oggettivo.
  • quelli oggettivi, che racchiudono quei casi in cui c’è un’effettiva mancanza/errore del partner. In questi casi o contattano la struttura per chiedere delle spiegazioni dirette oppure effettuano dei blind test, fingendosi dei clienti. Se la prova dà ragione al cliente, la struttura potrebbe anche essere eliminata dal circuito Smartbox dopo un periodo di controllo. Anche al consumatore viene mandato un questionario con una quarantina di domande sulla prestazione ricevuta per misurarne il grado di soddisfazione. Del resto, il feedback del cliente è fondamentale, anche perché in futuro potrebbe consigliarlo ad altre persone. E si sa, il tradizionale strumento del passaparola ha ancora una sua importanza, pure nell’era di internet dove è più facile farsi conoscere.

Nel caso in cui il cliente non riesca ad usufruire del cofanetto avuto in regalo, può chiedere la sostituzione del suo cofanetto entro tre mesi dopo la data di scadenza e gliene sarà inviato un altro della nuova edizione. In questo caso ci sono soltanto le spese di spedizione a carico del consumatore.

Recensioni Smartbox: come viene trattato il cliente

Un rischio che si potrebbe correre quando ci si presenta in una struttura con un coupon regalo, è quello di essere trattato peggio di chi ha invece pagato normalmente. Smartbox garantisce che questo rischio non c’è, anche perché testare tramite i suoi inviati le Smartbox, come se fossero clienti normali. Così da poter elaborare l’elenco delle strutture che rispondono ai loro criteri di qualità e trasparenza. Le statistiche da loro diffuse parlano di un numero di reclami annuo pari allo 0,0005% rispetto ai cofanetti utilizzati.

  • Salvatore

    Il numero di reclami è basso forse perchè per Smartbox anche reclamare è a pagamento. Io invece al momento ho provato a prenotare con 6 strutture che mi hanno tutte quante negato disponibilità. Almneno un paio (nonostante fossero presenti nel libretto) mi hanno detto che con Smartbox non c’entravano più nulla.
    Non diciamo cavolate, Smartbox è una colossale truffa.