RCA e il caro-garanzie accessorie

Le assicurazioni RC Auto nel nostro Paese sono sempre molto alte, lo sappiamo e continuiamo a ripeterlo a intervalli regolari. Una buona notizia è, però, uscita negli ultimi tempi visto che sono state registrate diminuzioni anche del 20%. Nonostante questo, l’Italia rimane sempre ai livelli massimi in Europa.

Ma le buone nuove finiscono qui, perché al contrario le coperture accessorie fanno registrare tariffe molto elevate. Una stima di SosTariffe.it conferma che la maggiorazione rispetto al premio base obbligatorio va da un +7% fino ad un +168%. Il portale ha simulato l’RC Auto di un uomo di 40 anni per una Fiat Panda, ha preso in considerazione tre città, Milano, Roma, Napoli, e ha comparato i preventivi delle principali compagnie presenti sul territorio italiano.
Gli importi delle garanzie accessorie mutano fortemente da città a città e in particolar modo da Nord e Sud.
A Milano, per esempio, le coperture più vantaggiose economicamente sono tutela legale, infortuni conducente e assistenza stradale (tutte prevedono il versamento di € 214,10), con un sovrapprezzo del 10% rispetto alla RC Auto base che si ferma a € 193,19. Quelle più dispendiose sono la Kasko (la garanzia che copre i danni causati da un veicolo non assicurato) pari a 479,26 euro, e gli Atti Vandalici che richiedono € 476,35.
Nella Capitale, invece, la RCA base è di € 260,16 e vengono richiesti € 279,76 per l’assistenza stradale (con un aumento del 7% rispetto alla tariffa base), € 525,23 per la garanzia Furto e Incendio, € 588,71 per la Kasko, € 698,09 per gli atti vandalici.
A Napoli, infine, gli importi presentano un aumento vertiginoso. La RC Auto base in media prevede il versamento di € 501,34, mentre la garanzia Kasko arriva a costare 993,32 euro, gli eventi naturali € 1.122,47 e gli atti vandalici addirittura € 1264,08.

Approfondendo l’argomento, emergono altri spunti di riflessione. Sono, infatti, in forte calo le richieste di coperture contro i furti: nel 2014 sono state rubate 108.113 vetture ma il portale WEB Facile.it, vagliando i preventivi richiesti attraverso le sue pagine, ha stabilito che solo il 9,36% desidera la garanzia accessoria Furto e Incendio. La diminuzione è più evidente dove il premio costa di più: Campania (2,68%), Sicilia (5,42%) e Puglia (5,68%). All’opposto, Abruzzo e Lazio si attestano sopra il 12,3% di polizze furto.