Quotazioni: cosa sono e come si leggono

Cosa sono le quotazioni? Come si leggono le quotazioni? Perché le quotazioni sono importanti? Qual è la differenza tra le Quotazioni bid e le quotazioni ask differenze.

Per iniziare a fare trading, non si può prescindere dal sapere cosa siano le quotazioni e come si leggono le quotazioni. E’ un po’ come quando a scuola si comincia dall’ABC.

Vediamo dunque di seguito di cosa si tratta.

Quotazioni cosa sono

Cosa sono le quotazioni? Le quotazioni si riferiscono al prezzo di vendita più recente di azioni, obbligazioni o altri beni scambiati. Inoltre, molte classi di attività citano anche il prezzo di offerta e di acquisto che determina il prezzo di vendita finale.

Cos’è l’offerta? L’offerta è definita come il prezzo più alto che un acquirente è disposto a pagare per gli asset mentre il prezzo richiesto è il prezzo più alto che un venditore è disposto a ricevere per la vendita.

È comune per le attività liquide e stabili registrare gli spread bid-ask stretti in un normale ambiente di trading. La coppia di solito si svia in seguito a preoccupazioni sistemiche come eventi geopolitici o ampie recessioni del mercato. L’inizio della volatilità e dell’incertezza muove i meccanismi di domanda e offerta indebolendo le quotazioni in flusso.

Principali Azioni Italiane

NomeSymbolPrezzoVarVar %

Quotazioni come si leggono

Come si leggono le quotazioni? Le quotazioni rappresentano due informazioni per la maggior parte delle classi di attività:

a) il prezzo che un investitore dovrebbe pagare per acquistare un’attività in un determinato momento nel tempo (il prezzo più basso “richiesto” dai venditori)

b) il prezzo che un investitore riceverebbe per la stessa risorsa se lo vendessero allo stesso tempo (la “offerta” più alta da parte dei potenziali acquirenti).

Insieme, la differenza tra i due rappresenta il costo di liquidità che un investitore sostiene quando negozia un’attività perché deve acquistare al prezzo di offerta e vendere al prezzo di domanda. Poiché il prezzo di un’attività inizia a scendere, i mercati vedranno una divergenza concorrente nei prezzi di domanda e offerta. Questo più ampio spread può rendere meno liquidi e difficili i beni da spostare durante l’ampia volatilità del mercato.

Le quotazioni non sono limitate solo per fare offerte e chiedere i prezzi. Includono anche valori alti, bassi, aperti e chiusi per un dato giorno. Una quotazione di base evidenzia questi dati chiave per fornire un contesto intorno ai movimenti del giorno corrente. Lo spread tra open e close o high e low è spesso un riflesso del trend in atto. Ad esempio, bruschi cambiamenti tra open e close segnalano un forte slancio verso l’alto e un’opportunità di trading interessante.

Altri tipi di quotazioni

Quali sono altri tipi di quotazioni? La maggior parte degli investitori non esiterà a collegare il termine quotazione ai prezzi delle azioni, ma molte altre classi di attività registrano quotazioni dell’ultimo prezzo negoziato. Ad esempio, i mercati a reddito fisso citano anche i prezzi di domanda e offerta di un’obbligazione durante le normali ore di negoziazione.

Oltre agli spread bid-ask, le quotazioni obbligazionarie mostrano il valore nominale dell’attività e il rendimento alla scadenza. Il valore Par viene spesso convertito in un valore numerico e moltiplicato per 10 per determinare il costo di un legame. Anche i contratti futures e le materie prime utilizzano le quotazioni per fornire agli investitori e ai trader informazioni rilevanti sul bene.

Quotazioni perché importanti

Perchè sono importanti le quotazioni? Le quotazioni storiche possono essere citate dagli investitori al fine di esaminare le potenziali tendenze dell’attività e della volatilità del mercato di un titolo. Le quotazioni possono essere rappresentate in relazione a un’istanza di tempo, consentendo confronti con periodi comparabili. Ad esempio, gli investitori potrebbero fare riferimento a quotazioni dello stesso giorno, a distanza di un anno, al fine di tracciare la traiettoria potenziale per la sicurezza. Potrebbero anche confrontare le quotazioni in un giorno di negoziazione, soprattutto se c’è volatilità, al fine di sviluppare una strategia di investimento in risposta all’attività.

Le quotazioni possono essere fornite da una varietà di punti vendita, come i siti di notizie sugli investimenti e le piattaforme di trading. Ci può essere un ritardo nella segnalazione di tali citazioni, in particolare dai servizi gratuiti che sono disponibili pubblicamente. Le piattaforme di trading e investimento possono offrire quotazioni il più vicino possibile al tempo reale di un servizio ai propri abbonati. Questo può essere particolarmente cruciale per gli abbonati che vogliono essere in grado di prendere decisioni sulla propria attività di trading man mano che le quotazioni diventano disponibili.

Le piattaforme di investimento potrebbero inoltre consentire agli utenti di impostare avvisi basati su quote che vengono inviati quando le azioni superano determinate soglie. Tali notifiche possono anche essere legate a risposte automatizzate. Ad esempio, un investitore potrebbe mettere in atto un ordine di vendita che è subordinato alla ricezione di una quotazione che le azioni di un titolo hanno raggiunto la soglia desiderata.

Una quotazione è l’ultimo prezzo al quale un titolo o una merce è stata scambiata, vale a dire il prezzo più recente al quale un acquirente e un venditore hanno concordato e al quale è stata effettuata una transazione. Le quotazioni bid e ask sono i prezzi e le quantità più aggiornate a che le azioni possono essere acquistate o vendute. La quotazione indica il prezzo e la quantità di cui un acquirente corrente è disposto ad acquistare le azioni, mentre la domanda indica che cosa un attuale partecipante è disposto a vendere per le azioni. Questo è anche noto come “prezzo quotato” di un bene.

Quotazioni bid e quotazioni ask differenze

Qual è la differenza tra Quotazioni bid e quotazioni ask differenze? Il prezzo di offerta (noto anche come bid) e il prezzo di acquisto (noto anche come ask) di un titolo sono i prezzi (e spesso le quantità) in cui gli acquirenti e i venditori sono disposti ad acquistare o vendere tale garanzia. L’offerta mostra il prezzo corrente al quale un acquirente è disposto ad acquistare azioni, mentre l’ask mostra il prezzo corrente al quale sono disposti a vendere.

Le quantità a cui vengono collocate queste operazioni sono indicate come “dimensione dell’offerta” e “dimensione delle richieste”. Ad esempio, se un commerciante invia un ordine limite per acquistare 1.000 azioni di MSFT a $ 28,00, questo ordine apparirà in un market maker per il libro di MSFT con un’offerta di $ 28,00 e una dimensione di offerta di 1000. La differenza tra prezzo di offerta e prezzo di domanda è conosciuto come lo spread bid-ask.

Migliori broker per investire in Azioni

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGI 
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 74-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.
24optionTrading CFD e opzioni su BitcoinRendimenti elevatiPROVA>>
plus500CFD trading su BitcoinPiattaforma di qualitàPROVA>>
xmConti Zero spreadGuide e tutorialPROVA>>
etoroSocial trading
66% dei trader perde soldi
Trading Bitcoin, criptovalutePROVA>>
Responsabilità: L'autore dell'articolo pubblicato su webeconomia.it esprime le sue libere opinioni in merito alle analisi in oggetto. Dichiara che tutte le considerazioni fatte all'interno del post e le eventuali altre analisi sugli strumenti finanziari (valute, azioni, criptovalute, materie prime) sono soggettive e non devono essere considerate come incentivi e raccomandazioni di investimento. Le analisi e le quotazioni degli strumenti finanziari sono mostrate al solo scopo di informare e non per incentivare le attività di trading o speculazione sui mercati finanziari. Lo staff di webeconomia.it e gli autori degli articoli non si ritengono dunque responsabili di eventuali perdite di denaro legate ad attività di invstimento. Lo staff del sito e i suoi autori dichiarano di non possedere quote di società, azioni o strumenti di cui si parla all'interno degli articoli. Leggendo i contenuti del sito l'Utente accetta esplicitamente che gli articoli non costituiscono "raccomandazioni di investimento" e che i dati presentati possono essere non accurati e/o incompleti. Tutte le attività legate agli strumenti finanziari e ai mercati come il trading su azioni, forex, materie prime o criptovalute sono rischiose e possono comportare perdita di capitali. L'Utente, quindi, solleva lo staff di webeconomia.it e i suoi autori dalla responsabilità di qualunque perdita o danno subito legato ad attività di investimento che scaturisce dalla consultazione dei dati contenuti nel sito.

LEAVE A REPLY