Quotazione gas naturale: come investire e Broker consigliati

Come investire nel gas naturale? Conviene investire nel gas naturale?

Il Gas naturale è una importante risorsa energetica destinata sia ad un uso industriale che domestico. Il Gas naturale è talmente importante da innescare crisi diplomatiche e geopolitiche per la spartizione dei territori. Un po’ quanto accade col petrolio.

Non a caso, tanti conflitti dell’ultimo ventennio sono sorti proprio per il passaggio di gasdotti in determinate zone. Specie nell’est Europa e nel Medioriente. O proprio per far sorgere dei gasdotti laddove i poteri politici non lo consentono. Giusto per citare qualche caso: Kosovo, Cecenia, Afghanistan, Iraq, Libia. E chissà quanti altri hanno avuto le risorse energetiche come casus belli ma il tutto è stato celato ottimamente.

Detto ciò, vediamo brevemente cosa sia il Gas naturale, quale sia la sua quotazione in tempo reale, se conviene investire e come investire.

Per il momento il metodo migliore per investire sul gas naturale rimane quello dell’utilizzo di piattaforme regolamentate e certificate. Ad esempio con 24option (qui trovi il sito ufficiale) è possibile sfruttare i segnali per investire sulle principali materie prime in maniera molto semplice.

Gas naturale cos’è

Il gas naturale (chiamato anche gas fossile) è una miscela di gas idrocarburici naturali costituita principalmente da metano. Ma può contenere anche quantità variabili di altri alcani superiori. Nonché una piccola percentuale di biossido di carbonio, azoto, idrogeno solforato o elio.

Viene a formarsi quando strati di piante e materia animale in corso di decomposizione, sono esposti a calore e pressione molto forti anche per una durata lunga milioni di anni.

Il gas naturale è un idrocarburo non rinnovabile, destinato a più utilizzi: riscaldamento, produzione di elettricità, per le auto, per la lavorazione di materiale plastico e altri prodotti chimici organici presenti in commercio.

Il gas naturale viene ritrovato all’interno delle formazioni rocciose sotterranee profonde. Oppure è associabile ad altri giacimenti di idrocarburi.

Gas naturale quotazione in tempo reale

Al momento della scrittura, il Gas naturale è quotato a $ 2.218, con un incremento del 2,78%. Il mercato presenta l’86% di acquirenti e il restante 14% di venditori.

Il Gas naturale è un asset volatile. Basta guardare gli ultimi cinque anni per comprendere quanto sia stato caratterizzato da alti e bassi, invero, da tendenze rialziste e ribassiste.

L’ultima tendenza rialzista risale ad aprile 2012 e si è conclusa a febbraio 2014 con il raggiungimento di un massimo storico intorno ai 6,151 $. Abbiamo visto come oggi quella quotazione sia molto lontana, praticamente ferma ad un terzo.

Da lì in poi si è assistito ad una tendenza al ribasso, ancora oggi in corso. Difficile capire se durerà ancora a lungo, di certo potrebbe essere molto redditizio a più breve termine.

Occorre comunque sapere che ci sono 2 mercati principali sui quali viene scambiato il gas naturale. Il più importante è il NYMEX (New York Mercantile Exchange) situato negli Stati Uniti, mentre il secondo è l’NBP (National Balancing Point) dell’IPE (International Petroleum Exchange) con sede invece a Londra. Non mancano comunque mercati minori, come il TTF dei Paesi Bassi o lo Zeebruge in Belgio.

Comunque, tramite Broker online potrete accedere solo al mercato del NYMEX, quotato in dollari.

Gas naturale, cosa influenza prezzo

Cosa influenza il prezzo del Gas naturale? Come tutte le materie prime, anche il prezzo di questo asset è soggetto a più fattori diversi tra loro. In primis, il corso del petrolio, che rimane il referente principale per quanto concerne l’energia.

Segue a ruota in termini di influenza il Dollaro, visto che è la valuta con la quale viene quotato. Se la valuta statunitense si deprezza, ovviamente, lo farà anche il Gas naturale.

Non mancano poi i succitati fattori geopolitici. Basta un conflitto e il prezzo si impenna. Si pensi alla crisi tra Russia e Ucraina, iniziata a fine 2014 e ancora oggi in corso sebbene i media non ne parlino più. In Ucraina passa il gasdotto che alimenta dalla Russia molti paesi europei, tra cui l’Italia. Ed un eventuale conflitto comporta anche conseguenze per l’approvvigionamento del resto del vecchio continente.

Anche la scoperta di una nuova risorsa oppure il suo essere limitata da nuove leggi statali, pure può incidere.

Il valore del Gas naturale è direttamente correlato al fabbisogno energetico mondiale, che a sua volta dipende dalla salute economica delle famiglie e dell’industria. In virtù di ciò, i fenomeni di crescita e di recessione industriale influenzano sia al rialzo che al ribasso della sua quotazione.

Attenzione poi alla quotazione del petrolio. Più aumentano i prezzi dell’oro nero, più salgono anche i prezzi del gas. Una correlazione positiva esiste anche con il carbone, ma in misura minore.

Infine, essendo una materia prima, occhio anche alle dinamiche riguardanti la sua estrazione. Ovvero, il rapporto Scarsità Vs Abbondanza. Quanto più un bene è scarso, più viene pagato. E viceversa. Quindi la scoperta di un nuovo giacimento, la chiusura di uno già esistente, lo sciopero dei lavoratori addetti alla sua estrazione o lavorazione, il fallimento di una società importante dedica a queste attività. Sono tutti fattori che possono incidere sul prezzo.

Quindi, prima di investire nel Gas naturale, conviene informarsi su vari fattori che possono influenzarlo.

Conviene investire su Gas naturale?

Come tutti gli asset, anche il Gas naturale deve essere visto come un modo di diversificare il proprio portafoglio titoli. E controbilanciare il valore di altri asset.

Il Gas naturale ha comunque ottime prospettive future, oltre che solide basi presenti visto il suo largo utilizzo prima detto.

Questa energia fossile è ad oggi la meno inquinante sul mercato. Un tema sempre più sentito. Il gas naturale produce la metà del CO2 prodotto da altri combustibili. Inoltre è disponibile in gran quantità nel sottosuolo e lo scioglimento dei ghiacciai nell’Antartico e in Groenlandia indurrà a cercare altri giacimenti.

Si sta poi sviluppando il gas rinnovabile e l’idrogeno. Ciò riguarda in particolare il biometano che si ottiene tramite la fermentazione di materia organica e dispone delle stesse proprietà del gas naturale.

Non mancano poi interessanti progetti relativi al power-to-gas. che consiste nel trasformare l’elettricità prodotta in eccesso tramite fonti rinnovabili come l’eolico o il solare, in idrogeno o metano di sintesi.

Ciò induce quindi a pensare che il Gas naturale avrà ancora un lungo utilizzo in futuro. Ed investire è molto interessante. Nei prossimi paragrafi vedremo come fare.

Investire in gas naturale con i CFD

Un modo molto comodo e sicuro per investire nel Gas naturale sono senza dubbio i Contract for difference, traducibili proprio in Contratti per differenza e meglio conosciuti con l’acronimo CFD.

Si tratta di contratti che consentono di investire su una pluralità disparata di asset senza doverli possedere direttamente. Si pensi quindi alla comodità di poter investire su materie prime ingombranti o molto costose, oppure immateriali. O su azioni senza diventare azionisti.

Con i Contract for difference è possibile guadagnare sia quando i mercati sono positivi sia quando sono negativi. Purché ovviamente si azzecchi la previsione giusta. Non prevedono il pagamento di commissioni e sono facili da usare e comprendere.

Con i CFD è possibile vendere allo scoperto. Ciò significa poter vendere qualcosa che non si possiede per ottenere un profitto finanziario elevato nel caso in cui il prezzo scenda.

Investire in gas naturale con Plus500

Un Broker molto stimato per poter investire in Gas naturale in tutta sicurezza è Plus500. Ecco le sue principali caratteristiche:

  • Licenza CySEC
  • trading tramite CFD
  • Deposito minimo richiesto: 100 euro
  • Leva finanziaria 1:30
  • Piattaforma: Plus500 Trading
  • Zero commissioni
  • Spread fissi
  • Conto demo con 40mila euro virtuali
  • Circa 2200 asset su cui investire

Plus500 vanta il Centro formazione e conoscenza, dove vengono poste agli utenti alcune domande riguardanti la conoscenza sul trading. Ma anche sulla negoziazione dei CFD.

Infine, il Broker ricorda i rischi relativi al trading tramite CFD con la sezione sulle Avvertenze sui Rischi.

Per avere più informazioni su Plus500 clicca qui per visitare il sito ufficiale.

Investire in gas naturale con 24option

Altro Broker che ci sentiamo di suggerirvi per investire in Gas naturale è 24Option. Oltre ai tanti servizi tipici offerti dai Broker, 24Option offre gratuitamente i segnali di trading. I quali sono suggerimenti che i Broker inviano ai clienti che ne fanno richiesta tramite sms o email.

Quelli di 24option sono particolarmente affidabili in quanto sono offerti da una società specializzata in materia: Trading Central. Che vanta 3 sedi in altrettante importanti città del Mondo: New York, Parigi e Hong Kong. Inoltre, Trading central ha vinto per 9 anni di seguito il premio come miglior società del settore.

Altra caratteristica di 24option è che offre gli eBook (clicca qui per scaricare l’ebook gratuito) interattivi, quindi libri digitali utilizzabili sulla stessa piattaforma. Molto più simpatici e stimolanti da utilizzare rispetto a quelli tradizionali pure usufruibili sul sito.

Per iscriverti gratuitamente su 24option visita il sito ufficiale QUI.

Responsabilità: L'autore dell'articolo pubblicato su webeconomia.it esprime le sue libere opinioni in merito alle analisi in oggetto. Dichiara che tutte le considerazioni fatte all'interno del post e le eventuali altre analisi sugli strumenti finanziari (valute, azioni, criptovalute, materie prime) sono soggettive e non devono essere considerate come incentivi e raccomandazioni di investimento. Le analisi e le quotazioni degli strumenti finanziari sono mostrate al solo scopo di informare e non per incentivare le attività di trading o speculazione sui mercati finanziari. Lo staff di webeconomia.it e gli autori degli articoli non si ritengono dunque responsabili di eventuali perdite di denaro legate ad attività di invstimento. Lo staff del sito e i suoi autori dichiarano di non possedere quote di società, azioni o strumenti di cui si parla all'interno degli articoli. Leggendo i contenuti del sito l'Utente accetta esplicitamente che gli articoli non costituiscono "raccomandazioni di investimento" e che i dati presentati possono essere non accurati e/o incompleti. Tutte le attività legate agli strumenti finanziari e ai mercati come il trading su azioni, forex, materie prime o criptovalute sono rischiose e possono comportare perdita di capitali. L'Utente, quindi, solleva lo staff di webeconomia.it e i suoi autori dalla responsabilità di qualunque perdita o danno subito legato ad attività di investimento che scaturisce dalla consultazione dei dati contenuti nel sito.

LEAVE A REPLY